.

Le schede di B/=\S: Alessandro AGOSTINI (33 anni)

Pubblicato da andrea smarso domenica 13 gennaio 2013 10:00, vedi , , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento

Alessandro Agostini
Data di nascita:23/07/1979
Luogo di nascita:Vinci (FI)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Terzino
Altezza:177 Cm
Peso:67 Kg
Posizione:

Carriera da giocatore:

 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas VeronaGen. 2013 - 2013B-- 
Torino2012 - Gen. 2013A00 
Cagliari2011 - 2012A340 
Cagliari2010 - 2011A340 
Cagliari2009 - 2010A370 
Cagliari2008 - 2009A340 
Cagliari2007 - 2008A280 
Cagliari2006 - 2007A270 
Cagliari2005 - 2006A340 
Cagliari2004 - 2005A350 
CagliariGen. 2004 - 2004B150 
Empoli2003 - Gen. 2004A90 
SienaGen. 2003 - 2003B110 
Empoli2002 - Gen. 2003A20 
Fiorentina2001 - 2002A130 
Ternana2000 - 2001B340 
Ternana2000 - 2001B340 
Pistoiese1999 - 2000B210 
Pistoiese1998 - 1999C1120 
Fiorentina1997 - 1998A00 
FiorentinaFino al 1997Giovanili-- 

Agostini all'Hellas Verona

News e curiosità:

Professionista a 18 anni con la maglia della FIORENTINA, squadra nella quale è cresciuto e ha conosciuto l'onore delle partite con le giovanili azzurre, viene mandato nella PISTOIESE ad acquisire minutaggio ed esperienza.
Con la squadra toscana Alessandro viene promosso in cadetteria e rimane fino al 2000 quando va a giocare da titolare nella TERNANA sempre sotto l'egida della squadra gigliata che lo vuole in Serie A nella stagione successiva quando, nel 2001-2002, il terzino esordisce in Serie A e gioca in 13 occasioni ma non viene giudicato pronto e così in estate rimane senza contratto.
Per il nuovo campionato l'esterno difensivo viene ingaggiato dall'EMPOLI appena promosso nella massima serie calcistica italiana maqualcosa va storto, Alessandro gioca solo un paio di volte e poi viene spedito a Siena dove coi bianconeri vince il campionato cadetto da protagonista per poi tornare coi biancocelesti toscani a fine prestito.

Nella stagione di Serie A del 2003-2004 AGOSTINI gioca un po' di più (9 volte) ma il feeling con la piazza s'interrompe definitivamente a Gennaio quando il CAGLIARI in Serie B, alla ricerca di un terzino mancino, scommette su di lui ed in effetti sarà un successo: Con gli isolani Alessandro conquisterà subito la massima serie e rimarrà in Sardegna per 8 stagioni contando 281 presenze (266 in Serie A).
L'anno scorso AGOSTINI viene messo bellamente alla porta ma coi sardi fa tutto il ritiro precampionato per poi firmare un biennale, dopo una resscissione 'lampo' e proprio nell'ultimo giorno di mercato, col TORINO ma con VENTURA in panchina il difensore non vede mai il campo sempre 'chiuso' da MASIELLO, CACERES e anche da D'AMBROSIO che è un destro così a Gennaio 2013 riparte 33enne dall'HELLAS con immutato entusiasmo...

Al VERONA serviva proprio un terzino sinistro di ruolo con l'esperienza e le garanzie che l'ex 'Toro' può fornire, si tratta solo di vedere se la forma fisica gli permetterà di rendersi da subito utile alla causa (i dubbi sono legittimi visto che col CAGLIARI non è stato messo nelle condizioni di allenarsi al meglio nell'estate 2012 e coi piemontesi non è mai sceso in campo) e 'liberare' la vivacità di MARTINHO in ambiti a lui più consoni.
AGOSTINI in conferenza stampa si è definito uno che spinge molto ma è attento anche alla fase difensiva, se poi il campo confermerà queste premesse la squadra scaligera avrà trovato un tassello fondamentale che sin qui, complice il grave infortunio capitato a PUGLIESE e la mancata 'scommessa' FATIC, ha fatto 'soffrire' i gialloblù in ben più di un'occasione.
Qui una pagina Facebook dedicata al giocatore [Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Aneddoti&Altro da ricordare...
  • Tips... Il terzino, dal soprannome non originalissimo 'Ago', non pratica altri sport ma è appassionato di pesca. Si definisce semplice e simpatico ma un po' permaloso, ama la pasta e la Coca Cola. Il suo film preferito è 'La vita è bella' e Vasco Rossi è il cantante che apprezza maggiormente. Sogni nel cassetto? Ovviamente segnare un gol! Magari in Serie A
  • Mai un gol da professionista! Particolare abbastanza singolare, per un calciatore ormai 33enne con 15 anni di professionismo alle spalle, Alessandro non è mai andato in gol da professionista (ma una volta ha bucato la rete con la maglia azzurra dell'Under 17)... Proprio come un certo MAIETTA prima di venire a Verona (e poi sappiamo come ha saputo sbloccarsi il capitano)
  • 266 Presenze in Serie A col CAGLIARI, quarto giocatore di sempre per partite disputate nella massima serie calcistica italiana con la casacca dei quattro mori...
  • Assonanze (molto) incoraggianti... Il nuovo terzino sinistro condivide con 'Gigi' DE AGOSTINI la seconda metà del cognome e l'assonanza non può non farmi tornare alla mente il miglior esterno difensivo che ho visto giocare con la gloriosa casacca gialloblù: L'augurio che posso fare al neoacquisto è che possa arrivare almeno alla metà di quanto il terzino di Udine ha dato nella stagione '86'87...
  • Alessandro da Vinci! Come il celebre genio Leonardo, Agostini è nato nella famosa cittadina in provincia di Firenze che vide tra i suoi più illustri cittadini il pittore, ingegnere e scienziato italiano del 1400
  • La 'guerra' con CELLINO patròn del CAGLIARI Dopo 9 stagioni con gli isolani il presidente CELLINO rescinde il contratto con AGOSTINI che impugna la sentenza al Collegio Arbitrale della Lega Calcio chiedendo l’annullamento della rescissione ed il conseguente reintegro in squadra basandosi sul fatto che il documento che ha decretato lo svincolo dalla società sarda risalga al maggio 2011 (quando il tecnico era Roberto Donadoni ed i rapporti col terzino erano pessimi) e sia stato depositato un anno dopo
  • Vice capitano del CAGLIARI e grande amico di capitan CONTI col quale aveva conosciuto anche l'esclusione dalla rosa rossoblù prima dell'ultima beffa coi sardi...
Alessandro Agostini
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessandro Agostini (Vinci, 23 luglio 1979) è un calciatore italiano, difensore del Hellas Verona in prestito dal Torino.

Carriera
- Club
Cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, prima di essere arruolato in prima squadra nella stagione 1997-1998, dando inizio alla sua carriera da professionista.
La stagione successiva viene ceduto in prestito alla Pistoiese dove conquista il passaggio dalla serie C1 alla serie B. Rimase con la Pistoiese per due stagioni.
Nella stagione 2000-2001 si trasferisce ancora in prestito, alla Ternana in serie B. Terminato il campionato rientra alla Fiorentina, dove esordisce in serie A. In maglia viola colleziona in tutto 13 presenze, durante il campionato 2001-2002.
Al termine della stagione, svincolato, si accasa all'Empoli che militava nel campionato di serie A. Rimane mezza stagione, condida con appena due presenze, prima di trasferirsi in prestito al Siena, dove vince il campionato cadetto.
A fine prestito, rientra all'Empoli e nel gennaio 2004, durante il mercato invernale di riparazione viene ceduto al Cagliari in serie B, dove conquista lo stesso anno la promozione in serie A.
Con la maglia del Cagliari, Agostini diventa un punto fermo del club sardo, giocando ben otto stagioni consecutive in serie A e collezionando complessivamente 266 presenze nella massima serie. Attualmente è classificato come il quarto giocatore della storia del Cagliari con il maggior numero di apparizioni in serie A.
Nell'estate del 2012 non viene convocato per il ritiro precampionato.
Il 31 agosto firma un biennale con il Torino neo-promosso in Serie A.
L'8 gennaio 2013 viene ceduto a titolo temporaneo al Verona in Serie B.

- Nazionale
È stato convocato per alcune partite delle nazionali giovanili. Con la Nazionale Under-17 ha segnato anche un gol, l'unico finora in tutta la sua carriera da professionista.

Palmarès
- Club
Campionato italiano Serie B Siena: 2002-2003

FONTE: Wikipedia.org


Agostini: "Verona, ripagherò la fiducia" / VIDEO
Postata il 10/01/2013 alle ore 16:03
Presentato l'esterno sinistro, nuovo acquisto gialloblù: "Ho sensazioni positive, qui mi hanno voluto fortemente. Sono sceso di categoria perché conta di più la stima del club"
VERONA - Ecco le prime dichiarazioni ufficiali del neo acquisto gialloblù, Alessandro Agostini, presentato alla stampa all'hotel San Marco di Verona: "Le mie prime sensazioni sono molto positive, sono pronto a conoscere tutto l'ambiente. Voglio ripagare tutta la fiducia che mi è stata data. Sono un terzino sinistro a cui piace spingere, cercherò di dare il meglio per aiutare la squadra. La Serie A in carriera? E' vero, ne ho fatta tanta ma non è mai stato un problema la categoria. Mi ha fatto più piacere ricevere questo attestato di stima da parte della società che qualsiasi altro discorso. Mi aspetto di giocare in un ottimo gruppo, i risultati parlano chiaro".
ALESSANDRO AGOSTINI - GUARDA L'INTERVISTA

FONTE: HellasVerona.it


09 Gennaio 2013
GOMIS: “CIAO AGO, SONO TRISTE”
Scritto da Andrea Bonino
Alessandro Agostini sperava che la sua avventura al Torino finisse in maniera completamente diversa. Dopo un anno difficilissimo vissuto a Cagliari tra mobbing e allenamenti da reietto, aveva risposto con entusiasmo alla chiamata granata, pronto a rilanciarsi e a vivere una seconda giovinezza dopo 365 giorni di buio totale. Ed invece, complice uno stato di forma non proprio eccezionale, qualche difficoltà a recepire il sistema di gioco di Giampiero Ventura e l’immobilismo del tecnico stesso, abituato a far leva sempre sugli stessi giocatori, il terzino non ha avuto il piacere di esordire in maglia granata.

E così, dopo poco più di quattro mesi, la sua avventura sotto la Mole s’è interrotta con il rammarico di quello che sarebbe potuto essere ed invece non è stato. Il Verona lo ha chiamato dimostrando di credere in lui e “Ago”, come lo chiamano i compagni, ha risposto presente. Il tecnico Mandorlini e il direttore sportivo Sogliano lo hanno fortemente voluto e lui, che non vede l’ora di rimettersi nuovamente in gioco, nei prossimi cinque mesi vuole dimostrare a tutti che è ancora un giocatore di calcio e che può essere utile alla causa. Prestito con diritto di riscatto: questa la formula con cui è arrivato tra le fila degli scaligeri. In caso di promozione in serie A verrà riscattato rimanendo a Verona, altrimenti tornerà in Piemonte. Lys Gomis, che aveva instaurato un bel rapporto di amicizia con lui, ha voluto salutarlo tramite Twitter: “Ago a Verona farai bene ma soprattutto avranno un personaggio clamoroso. Sono già triste”.

FONTE: InfoToro.it


Ufficiale: Sgrigna e Agostini in gialloblù
Postata il 08/01/2013 alle ore 18:42
VERONA - L'Hellas Verona F.C. comunica l'acquisto a titolo definitivo dell'attaccante Alessandro Sgrigna e a titolo temporaneo con diritto di opzione a titolo definitivo dell'esterno Alessandro Agostini. Entrambi i calciatori arrivano dal Torino.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


NOTIZIE
E' ufficiale anche Agostini al Verona
08.01.2013 20:24 di Marina Beccuti
Il Verona, attraverso il suo sito ufficiale, ha comunicato di aver acquisito a titolo temporaneo, con diritto di opzione a titolo definitivo, l'esterno sinistro difensivo Alessandro Agostini. Sul difensore fiorentino era girata voce che non sarebbe stato ceduto fino alla prossima settimana, per via dei cinque squalificati per l'impegno con il Siena. Ma alla fine è prevalsa la volontà della cessione, anche perchè l'ex cagliaritano non ha mai giocato finora con la maglia granata.

MERCATO
Agostini ad un passo dall' Hellas Verona
05.01.2013 11:10 di Luca Ghiano
Alessandro Agostini è pronto a dare l'addio al Torino. L'ex giocatore del Cagliari, come riporta l'esperto di mercato Alfredo Pedullà sul suo sito, si trasferirà all' Hellas Verona. La distanza tra il club scaligero e Agostini ammonta a diecimila euro, manca dunque poco alla chiusura della trattativa.

FONTE: TorinoGranata.it


Dalla Mole alla Cupola di San Gaudenzio per Alessandro Agostini?
Su diversi siti internet sportivi Nazionali e di fede granata sta girando in queste ore la notizia del possibile passaggio in azzurro di Alessandro Agostini, terzino 33enne ex Cagliari che al Torino non ha trovato spazio.
Molta esperienza in Serie A per lui, la gran parte in Sardegna dove ha totalizzato 281 presenze in otto stagioni consecutive. Ha indossato anche le maglie di Fiorentina, Pistoiese (con Aglietti), Ternana, Empoli.
Nell'Estate 2012 è approdato per l'appunto sotto la Mole non rientrando però nei piani di mister Ventura che non l'ha mai utilizzato.
Che la rivincita per l'esperto terzino possa essere in Serie B con la maglia del Novara calcio?
Daniele Faranna

FONTE: ForzaNovara.net


29 Dicembre 2012
TRA AGOSTINI E CACERES VENTURA SCEGLIE L'EX MALLORCA
Scritto da Massimiliano Vettoni
E-mail
Il ritiro di Ragusa è cominciato, Ventura ha già chiaramente fatto capire chi a gennaio andrà via perché non gradito nella truppa granata. Uno su tutti il terzino sinistro Alessandro Agostini, che dopo una carriera vissuta per la stragrande maggioranza nel Cagliari in cui è sempre stato titolare in serie A dopo un passato rimbalzato in Toscana, si è visto scavalcare nelle gerarchie addirittura da chi sinistro non è, Danilo D'Ambrosio, partito come rincalzo di Darmian a destra.
Agostini è una persona seria, sa che il suo impegno non è stato apprezzato o valorizzato nel modo corretto ed a gennaio andrà via senza remore nei confronti del tecnico Ventura e dell'ambiente granata. Il suo acquisto estivo aveva l'obiettivo di coprire il buco a sinistra lasciato da Caceres, preso come usato sicuro e poi rilegato tra panchina e tribuna dimostrando una forma involuta all'ennesima potenza. E dire che il suo approdo in maglia granata fu appreso da Agostini con grande entusiasmo, anche se il suo nome non apparirà mai nella pluricentenaria storia granata non essendo mai sceso in campo, neppure per la gara di Coppa Italia in cui si è verificato un massiccio impiego di seconde linee.

Ma proprio per quel ruolo Ventura ha scelto di portarsi in ritiro l'uruguagio Caceres (pensate che né lui né Agostini, in carriera, hanno mai realizzato una rete ufficiale con le proprie squadre di club). Decisione strana, considerando non solo la pessima forma fisica con cui si è presentato al Torino ma anche e soprattutto lo scarso valore tecnico messo in mostra nelle amichevoli estive. Oltretutto Caceres si è ritrovato svincolato per ben quattro volte nella sua neppure troppo lunga carriera. Il ventisettenne è stato lasciato libero senza vendita, e dunque senza incassi, in sequenza da Twente, Duisburg, Nicosia e Danubio, e tutto lascia pensare che a fine anno si ripeta la stessa cosa sotto la Mole. Ma il tecnico ha deciso di rilanciarlo portandolo con sé, chissà che a stagione inoltrata non possa stupire tutto e tutti guadagnandosi la fiducia.

GRANATA ALLO SPECCHIO: ALESSANDRO AGOSTINI
Scritto da Ermanno Pelazza
Con la maglia del Cagliari ha scorrazzato sulla fascia sinistra per un decennio, risultando uno dei sempre presenti in Serie A, quasi un'istituzione della massima serie. Uno di quei giocatori insomma che al fantacalcio fanno comodo perché in campo c'era sempre. Al Toro invece la sua avventura non è ancora incominciata per davvero, visto che il suo minutaggio è ancora fermo a zero minuti. Agostini aspetta la sua occasione per dimostrare di essere da Toro, per dimostrare di essere integro e di saper ancora regalare affidabilità, copertura, spinta, come ogni buon terzino dovrebbe fare. Per adesso Agostini scalpita in allenamento al pari di molti altri compagni che il campo non l'hanno ancora visto, Caceres, Suciu, Migliorini, Gomis, Bakic. Aspettando di farsi conoscere per le gesta sportive, il mancino ha affrontato il test di Granata allo Specchio, regalando alcune varianti alla voce il cabinista del Toro, discostandosi dal plebiscito Di Cesare, Salvatore Masiello e optando, a sorpresa, per Gianluca Sansone. Ovvio il sogno nel cassetto, segnare un goal in Serie A, perché nonostante la lunga militanza nella massima serie, Agostini non ha mai trovato la via della rete.
Nome
Alessandro

Cognome
Agostini

Soprannome
Ago

Ruolo
Terzino

Altri sport praticati
nessun altro sport praticato

Hobby
Pesca

Il più casinista del Toro
Sansone

Il più timido
Gazzi

Il più elegante
Ogbonna

Il più colto
Brighi

Il tuo vero amico nel calcio
Daniele Conti

Il tratto principale del tuo carattere
Semplicità

Il tuo miglior pregio
Simpatia

Il tuo difetto più evidente
Permaloso

Il momento più bello della tua vita
La nascita dei miei figli

Quello più brutto
Spero non arrivi

La qualità che preferisci in una donna
Eleganza

Il tuo cibo preferito
Pasta

La tua bevanda preferita
Coca Cola

Il tuo film preferito
La vita è bella

Il tuo cantante/gruppo musicale preferito
Vasco Rossi

Il colore che ti piace di più
Rosso

Cosa avresti voluto fare da grande
Il calciatore

La tua più grande paura
La perdita dei cari

Il tuo eroe
Giovanni Paolo II

Il sogno nel cassetto
Segnare un gol in serie A

FONTE: InfoToro.it


QUI-TORO
04/09/2012 - PERSONAGGIO
Agostini: "Al Toro mi sento rinato"
L'esterno arrivato dal Cagliari: «Ho passato un'estate triste, temevo di non vedere più il campo. Il sogno? Fare un gol»

GIANLUCA ODDENINO
TORINO
«Ho passato un’estate triste e temevo di non vedere più il campo, ora mi sento rinato». Alessandro Agostini non smette di ringraziare il Toro per averlo liberato dall’incubo di Cagliari. Dopo 9 stagioni in Sardegna, il terzino sinistro è stato messo all’angolo. «Sulla carta avevo altro anno di contratto, ma a fine campionato mi hanno detto di cercarmi un’altra squadra. C’è stata una causa andata fino al 31 agosto, poi tutto si è risolto all’ultimo: ho rescisso il contratto con Cellino e ho firmato un biennale col Toro».

A 33 anni Agostini riparte da zero o quasi in una squadra che ha già due esterni mancini (Masiello e Caceres) e fino all’ultimo ha provato a prendere Pasquale dall’Udinese. «Sono scelte della società – risponde l’ultimo arrivato -, io penso solo a fare il meglio possibile per ringraziare la società dell’opportunità. Spero di riuscirci: ora lavorerò sodo per recuperare il tempo perduto e dare una mano». E magari segnare anche un gol, evento che non ha mai vissuto in 14 stagioni da professionista. «Speriamo che arrivi, ne sarei felicissimo. Anche perché non so quel che si prova…».

FONTE: LaStampa.it


AGOSTINI AL TORO
venerdì 31 agosto 2012
Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Alessandro Agostini.

FONTE: TorinoFC.it


Perchè il Cagliari ha fatto fuori Agostini, terzo rossoblù nella storia per presenze in A?
Nel podio delle presenze dei giocatori del Cagliari in serie A c’è Claudio Olinto De Carvalho Nenè al primo posto con 311, Gigi Riva è secondo con 289 e terzo Alessandro Agostini con 266. Dopo otto stagioni quest’ultimo non fa più parte della rosa e misteriosamente attorno al suo nome non c’è stata finora nessuna trattativa di mercato, né i media locali hanno avuto la curiosità di chiedersi come mai dalla mattina alla sera sia stato dato il benservito a uno dei giocatori più rappresentativi del Cagliari.

Il fatto è singolare perché mai come quest’anno il mercato di serie A ha riscontrato una penuria di terzini fluidificanti. Ma a ben vedere sono tante le cose strane sulla vicenda Agostini. Intanto non si capisce come da titolare fisso sia passato a desaparecido nelle ultime due partite della passata stagione. Venne estromesso nella penultima giornata a Torino contro la Juventus senza alcuna spiegazione. L’esclusione venne confermata nell’ultima partita giocata contro la Fiorentina. Alla fine dei conti la partita incriminata, l’ultima da lui giocata in rossoblù, fu quella col Genoa, una delle tante perse dal Cagliari una volta raggiunta la matematica certezza della salvezza. Quella vittoria era importante per i liguri che dovevano scrollarsi di dosso il Lecce per evitare il terz’ultimo posto che valeva la retrocessione. E il Genoa vinse 2-1 con un gol decisivo di Jankovic nel finale dopo che Ariaudo aveva recuperato lo svantaggio iniziale di Palacio. Quel pomeriggio Agostini non giocò una grande partita, anzi. Ma viene strano credere che, per aver toppato un semplice incontro, uno dei fedelissimi di Cellino, grande amico del capitano Conti di cui era il vice, sia stato esautorato. Evidentemente è successo qualcosa che non è trapelato dallo spogliatoio e che ha in qualche modo incrinato in maniera definitiva i rapporti tra il mancino toscano nato a Vinci e la società (per meglio dire il presidente).

Agostini, che in carriera ha giocato circa 400 partite segnando soltanto un gol nella rappresentativa azzurra giovanile under 17, ha compiuto 33 anni una settimana fa. Non è più un giovincello ma può fare almeno altre due stagioni a buoni livelli. Se si pensa quanto sia stato reclamizzato in questi giorni Balzaretti, uno come Agostini dovrebbe trovare squadra ad occhi chiusi. Col Cagliari è finita male anche dal punto di vista contrattuale. Ha fatto causa alla società che aveva depositato in Lega una rescissione del contratto firmata dal giocatore e da Conti, e consegnata al presidente l’anno in cui avevano avuto rapporti difficili con l’allenatore Bisoli. Come a dire che se fosse rimasto il tecnico loro erano pronti ad andare via. La vertenza è stata favorevole al Cagliari e Agostini si trova adesso svincolato. Non deve avere neanche una cima di procuratore perché tra Torino, Palermo, Atalanta e tante altre che cercano proprio un giocatore di quel ruolo, nessuna ha concluso finora il suo ingaggio. Ma forse siamo ancora in tempo.

FONTE: NanniBoi.com


Agostini accetta il divorzio, Cellino paga gli alimenti
Transazione tra il difensore e il presidente dopo i dissidi di fine campionato

ASSEMINI.
Alessandro Agostini mette a segno un punto importante ma non gioisce: il suo sogno, dopo nove anni al Cagliari, gli ultimi due da vice capitano con quasi 300 partite in A ( tra i primi cinque all time nella storia del club) era di chiudere la carriera in rossoblù. Massimo Cellino ha deciso altrimenti. Ed è inutile scavare tra le scelte del presidente: nei suoi vent'anni al timone, non è la prima né sarà l'ultima volta che lascerà incredulità e amaro in bocca a giocatori e tifosi. Ma ieri a Roma, di fronte alla Commissione tesseramenti della Federcalcio presieduta da Guido Valori, il patron deve aver intuito di aver imbucato una strada impervia e antipatica. Da qui, la sgroppata che ha almeno un lato soddisfacente, quello della tutela economica, per il terzino. Infatti, il Cagliari deve proporre un accordo che preveda il saldo degli emolumenti - il contratto del difensore di Vinci scade nel 2013 - e, nel caso ci sia un trasferimento ad altra squadra, l'eventuale differenza d'ingaggio. Tecnicamente si tratta di "rinvio dell'udienza in pendenza di trattativa".

Ma il succo della faccenda dibattuta in aula da Mattia Grassani e Sara Agostini, dei fori di Bologna e Brescia, legali del Cagliari e del giocatore, di fronte al presidente rossoblù, è chiarissimo. La società sposa una linea morbida, tesa a chiudere la questione senza altro spargimento di sangue: con la transazione concordata, si evita la Commissione e strascichi a seguire che potrebbero avere risvolti negativi per il club. Nei prossimi giorni è in calendario l'incontro tra gli avvocati per mettere l'intesa nero su bianco. Tra le parti si respira aria di reciproca fiducia. Di fatto, pare destinato a chiudersi senza ulteriori grovigli quello che somiglia tanto a un autogol del club rossoblù col suo vicecapitano. Cellino, abile nel gestire con attenzione uomini e mezzi, forse, si è reso conto di aver commesso una mezza sciocchezza. La storia è nota. Agostini non viene convocato per l'ultima di campionato a Firenze: non rientra nei piani societari, la giustificazione. A seguire, il Cagliari chiede la rescissione contrattuale, utilizzando una bozza firmata dal difensore nel 2010 e legata ai dissidi con Bisoli. Il terzino presenta reclamo. Cellino avverte puzza di bruciato. Andare a sentenza non farebbe certo il bene del Cagliari. La transazione economica è in arrivo. Agostini può concedersi un messo sorriso.

Da Astori a Nainggolan. Dopo aver blindato il centrale difensivo inseguito da mezza Europa, il patron pare aver rafforzato il futuro in rossoblù anche per Nainggolan. La società di viale La Playa non ufficializza ma le voci vanno in questa direzione. La mezzala - lusingata da Juve, Milan, ManCity e club russi - allunga il contratto fino al 2015 con un lievitare dell'ingaggio. La stessa musica proposta, e accettata, ad Astori.
Mario Frongia
01 agosto 2012

FONTE: LaNuovaSardegna.Gelocal.it


Un Agostini nel pagliaio
Scritto da Salvatore Lavino on July 24, 2012 – 4:15 pmNo Comment
Finisce (o continua) nel peggiore dei modi il rapporto tra il Cagliari e l'esterno toscano
E’ guerra aperta tra il Cagliari ed Alessandro Agostini. L’ex giocatore rossoblu, in Sardegna dal 2004 e svincolato dallo scorso 30 giugno, ha impugnato una causa contro il presidente Massimo Cellino direttamente al Collegio Arbitrale della Lega Calcio. Agostini chiede l’annullamento della rescissione del suo contratto con conseguente reintegro in squadra, in quanto ritenuta dal calciatore priva di valore. La tesi dell’ex (chissà se ancora per molto) esterno mancino del Cagliari si fonda sul fatto che il documento che ha decretato lo svincolo dalla società isolana risalga al maggio di un anno fa, quando in panchina c’era Roberto Donadoni e con il quale i rapporti di Agostini erano pessimi.

Ma tale documento è stato depositato solo quest’anno. Agostini è assistito dall’avvocato Sara Agostini, sua omonima, del foro di Brescia; a curare gli interessi del Cagliari c’è invece l’avvocato bolognes Mattia Grassani, già assistente legale di altre squadre di A e B. Ad ogni modo la lunga storia tra Agostini ed i Cagliari è già finita perché se pure venisse reintegrato, il giocatore passerebbe certamente da separato in casa l’anno residuo che gli resta prima di entrare in regime di svincolo a giugno 2013. Con buona pace delle bandiere, che ormai non esistono più.

FONTE: MaiDireCalcio.com


Il Cagliari si prende tutto Dessena dalla Sampdoria, come annunciato ufficialmente dal club rossoblù. Intanto Cellino ha due bracci di ferro, uno in entrata, l'altro in uscita...
Il mercato della società rossoblù si scalda, Agostini lascia, Pinilla è sulla via del ritorno. Mister Ficcadenti attende i rinforzi per la prossima stagione.
02/lug/2012 15.28.00
di Andrea Vovola
Il mercato del Cagliari procede fra addii non scontati, cavilli burocratici e aste al rialzo. Cellino acquistò il club rossoblù nel 1992, da allora ha effettuato 32 cambi in panchina, solo in questa stagione la staffetta è passata da Donadoni a Ficcadenti, da questo a Ballardini, fino al ritorno di fiamma per Ficcadenti. Ora il presidente ha defenestrato l’amatissimo Agostini che dal 2004 ha messo in bacheca 281 presenze aggiudicandosi il terzo gradino del podio come terzo giocatore della storia del Cagliari per il numero di presenze in serie A (266 in totale, ndr)...

FONTE: Goal.com


SERIE A
Fiorentina, si apre la strada al ritorno di Agostini
03.06.2012 18.24 di Claudio Colla
Dalle pagine de L'Unione Sarda giungono ulteriori conferme su quanto già riportato più di due settimane fa sulle nostre pagine: dopo ben otto stagioni e mezza tra le file del Cagliari il terzino sinistro Alessandro Agostini (32), attuale vice-capitano della squadra, lascerà i colori rossoblù, in vista di una profonda rifondazione dell'organico isolano. Sembrano così schiudersi le porte a un suo eventuale ritorno tra le file della Fiorentina: la dirigenza viola avrebbe infatti individuato in Agostini un possibile rinforzo di solidità ed esperienza da affiancare alla bandiera Manuel Pasqual, e il giocatore, originario di Vinci e già militante in maglia gigliata nel corso degli anni delle giovanili e da professionista fino al 2002, sembra poter gradire tale ipotesi. Sulle tracce di Agostini si è inoltre registrata la presenza del Genoa e del Torino, ma al momento non sussistono contatti concreti tra le parti.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Cagliari, sembra davvero arrivata ai titoli di coda la storia di una vita con Agostini: sarà addio, ed anche Agazzi 'balla'...
Dopo otto stagioni in Sardegna, il capitano pronto a lasciare la Sardegna per dissidi col presidente. Sul mercato anche Agazzi e Canini.
24/mag/2012 11.28.00
di Antonino Sambataro
Dopo otto stagioni e tante salvezze il Cagliari e Alessandro Agostini sono pronti a dirsi addio. Il rapporto tra il capitano di tante battaglie, terzo per presenze assolute con i sardi in serie A dopo Nenè e Riva, e il presidente Cellino sembra essere giunto al capolinea. La decisione non è ancora ufficiale in quanto nulla verrà deciso prima del rientro del presidente dall'America. I segnali sono però chiari e - a meno di colpi di scena, spiega il 'Corriere dello Sport' - il capitano saluterà la Sardegna nonostante un contratto in scadenza nel 2013...

FONTE: Goal.com


Cagliari non più isola felice
Scritto da Salvatore Lavino on May 19, 2012 – 7:15 pm
Le strade di Alessandro Agostini e del Cagliari si dividono. Dopo 8 anni e mezzo la vita impone nuove scelte professionali, e per Agostini è giunto il tempo di lasciare la Sardegna. In totale è sceso in campo 281 volte con le Teste di Moro sul petto, e tutte queste presenze lo hanno fatto il terzo giocatore più fedele di sempre nella storia del club dietro ai totem dello scudetto Gigi Riva e Nenè (omonimo del brasiliano dei giorni d’oggi). Se ne andrà come un giocatore qualunque Agostini, senza celebrazioni, senza saluti, come se invece di nove stagioni fosse rimasto al Cagliari per nove mesi. Il suo campionato si è concluso addirittura in anticipo, non venendo convocato per l’ultima partita, giocata a Firenze.

Agostini, proprio fiorentino di nascita, se ne va così, in silenzio. Il prossimo anno sarà padrone di un’altra fascia sinistra, sentirà altri tifosi ad incitarlo…e magari quando avrà di fronte il Cagliari sarà motivato da un po’ di sana rabbia sportiva nei confronti di una dirigenza che, va detto, gli ha mancato di rispetto. E’ triste che debba finire così, con un contratto in scadenza e senza una sola riga di ringraziamento, ma i tifosi, quelli non dimenticano.

FONTE: MaiDireCalcio.com


SERIE A
Cagliari, al momento nessun contatto Genoa-Agostini
19.05.2012 19.21 di Ivan Cardia
Ormai certo l'addio di Alessandro Agostini (33) al Cagliari, come già riportato nei giorni scorsi: il terzino toscano è sul mercato e negli ultimi tempi è stato accostato a diverse società, fra cui anche il Genoa. Proprio le indiscrezioni che lo vogliono vicino al Genoa non troverebbero però al momento fondamento, almeno secondo quanto riporta pianetagenoa1893.net, che smentisce le indiscrezioni circa un contatto fra l'entourage del giocatore e la società ligure.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


A Cagliari è partita l'epurazione di Cellino: via Canini, Agostini e anche Cossu! Mentre su Astori si profila un lungo braccio di ferro...
Tanti i giocatori in casa Cagliari ai quali non verrà rinnovata la fiducia. Lasceranno l'isola Canini, Agostini, Cossu e Nainggolan. Incerto, invece, il futuro di Astori.
19/mag/2012 13.00.00
di Filippo Cannizzo
A Cagliari si lavora per la prossima stagione. Ufficialmente è partita l’operazione sfoltimento della rosa. Il presidente dei sardi, Massino Cellino, è a Miami, ma già sono certe alcune partenze di concerto con il direttore generale Francesco Marroccu.
Lascerà di certo i rossoblù, Michele Canini, difensore centrale che piace a Fiorentina e Lazio, e Palermo. Ma è il reparto d’attacco che sarà smantellato. Via, Alessandro Agostini, per lui pronta la risoluzione del contratto. Stessa sorte potrebbe toccare a Andrea Cossu e a Radja Nainggolan, quest’ultimo tentato dallo Zenit di Spalletti.
Per quanto riguarda Davide Astori, invece, la trattativa è più complessa. Il difensore azzurro avrebbe un diritto di prelazione con il Milan (in pole anche Juventus e Roma), ma il presidente isolano, però non vuole cederlo, né svenderlo. Ragion per cui si profila un lungo braccio di ferro destinato a proseguire per tutta l’estate.

FONTE: Goal.com


Cagliari | 15/05/2012 - 11:04
Calciomercato Cagliari, Cellino fa fuori Agostini
Il Presidente duro con lo spogliatoio: "D'ora in cerchero' di trattene i tecnici"

CALCIOMERCATO CAGLIARI CELLINO FA FUORI AGOSTINI / CAGLIARI - La mancata convocazione da parte di Ficcadenti per l'ultima giornata di campionato contro la Fiorentina, aveva già il sapore d'addio. Oggi, a confermare il divorzio imminente tra il Cagliari e Alessandro Agostini, ci ha pensato il Presidente Cellino.
"Finora ho cacciato gli allenatori anche per accontentare la squadra - ha detto il presidente come riportato da 'SportMediaset' -, d'ora in poi i tecnici cercherò di trattenerli".

Il terzino è seguito da Udinese e Napoli.
S.C.

FONTE: CalcioMercato.it


SERIE A
Cagliari-Agostini, è rottura: il terzino al passo d'addio
14.05.2012 17.36 di Antonio Vitiello
Il Cagliari e Alessandro Agostini si separano. Dopo il falso allarme della scorsa stagione, quando Donadoni chiese ed ottenne la conferma del terzino e del capitano Daniele Conti, stavolta la decisione pare essere definitiva. Stando a quanto ha appreso in esclusiva la redazione di TuttoCagliari.net, la decisione dell'addio sarebbe stata presa dalla società in maniera unilaterale. La mancata convocazione per la trasferta di Firenze, comunicata dal tecnico al giocatore prima della partenza, aveva fatto presagire la possibilità di una decisione forte. Oggi la conferma. Agostini lascerà il Cagliari nel mercato estivo. Essendo ancora sotto contratto con i rossoblù fino a giugno 2013, per il terzino si aprono dunque le porte per una cessione o addirittura per una rescissione del contratto in essere.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Agostini escluso a sorpresa a Firenze: al Cagliari scoppia un nuovo caso
La società sarda intenderebbe privarsi della sua bandiera nella prossima stagione. Ma la scelta di non convocarlo per l'ultima di campionato stride come non mai.
14/mag/2012 15.35.00
Ieri, mentre altrove dedicavano il meritato saluto di commiato a grandi campioni, Alessandro Agostini, una vita a correre sulla fascia sinistra con la maglia rossoblù del Cagliari, veniva messo in disparte da quella società che per sette anni e mezzo ha rappresentato con onore sui campi di tutta Italia.
Escluso dalla trasferta con la Fiorentina, secondo quanto riferisce stamane ‘Il Corriere dello Sport’, la sua assenza non può essere vista come casuale, ma come indice di una scelta della società sarda di privarsi della sua bandiera nella prossima stagione.

A prescindere delle valutazioni di circostanza, ovvero che sia giusto o meno privarsi di Agostini dopo tanti anni, quello che sembra stonare è il trattamento ricevuto dal terzino rossoblù, lasciato in Sardegna con l’esclusione però comunicata all’ultimo da Ficcadenti.
Sul modo di trattare quei giocatori che tanto hanno dato tanto, alla maglia, il comportamento del Cagliari e del presidente Cellino stride nettamente con quanto fatto dalle altre società della massima serie.

FONTE: Goal.com


Cagliari | 06/04/2012 - 00:58
Calciomercato Napoli, idea Agostini sulla sinistra
L'esperto terzino del Cagliari potrebbe arrivare a parametro zero la prossima estate

MERCATO NAPOLI: IDEA AGOSTINI / NAPOLI - Nuova idea per la fascia mancina del Napoli. Dopo l'atalantino Peluso - come scrive 'Tuttosport' - il club partenopeo sarebbe sulle tracce anche di Alessandro Agostini, colonna della retrogaurdia del Cagliari. Il 32enne terzino, in scadenza a giugno, al momento sarebbe lontano da un accordo con il club di Cellino per il rinnovo di contratto.
G.M.

FONTE: CalcioMercato.it


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Cagliari, Agostini verso il rinnovo
05.04.2012 16.42 di Andrea Losapio
Fonte: Alessio Alaimo
Non trovano conferme le voci che vorrebbero il difensore Alessandro Agostini - punto fermo del Cagliari di Cellino - verso il Napoli. Il giocatore non ha mai manifestato l'intenzione di andare via dopo l'arrivo, nel 2004, dall'Empoli. Nei prossimi mesi, anzi, il suo contratto potrebbe essere ulteriormente prolungato dal presidente cagliaritano. Agostini, approdato in rossoblù dopo un'operazione da circa 500 mila euro totali, nel corso del 2010 è stato messo fuori squadra per alcune controversie con l'allora tecnico Pierpaolo Bisoli, salvo poi essere reintegrati a ottobre.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


MERCATO
Napoli: Si segue Agostini per giugno
14 febbraio 2012 alle 14:29
Uno dei prossimi colpi a parametro zero del Napoli potrebbe essere Alessandro Agostini. Il Napoli cerca un'alternativa a sinistra, meglio se a costo zero, per dare un cambio di ruolo ad Andrea Dossena: ad oggi, il candidato principale sembra essere proprio il terzino sinistro del Cagliari.

Classe '79, il mancino di Vinci sta vivendo la sua migliore stagione in Serie A. Il suo contratto scade a giugno di quest'anno, e al momento non si parla di rinnovo col club sardo: Agostini percepisce un ingaggio di poco meno di 500mila euro.
Giovanni Scotto

ALTRE NOTIZIE
Cagliari, quanti rotti! Agostini, ginocchio ko
06 gennaio 2012 alle 14:42
Allenamento mattutino per i rossoblu di Davide Ballardini ad Assemini. La seduta ha preso avvio con il riscaldamento tecnico. Quindi, i rossoblu hanno effettuato lavoro di potenza aerobica e a seguire esercitazioni tattiche.

In differenziato Alessandro Agostini, alle prese con i postumi di una botta al ginocchio. E' rimasto a riposo Gabriele Perico, mentre Daniele Conti, Nenè e Sebastian Eriksson procedono nel previsto lavoro di recupero.
Domani pomeriggio il gruppo si ritroverà per la consueta seduta del sabato alla vigilia dell'impegno di campionato.

FONTE: CalcioMercato.com


ALTRE NOTIZIE
Cagliari, Agostini a un passo da Cera
27.10.2011 23.42 di Gaetano Mocciaro
Fonte: cagliaricalcio.net
Alessandro Agostini è a un passo dall'entrare nel podio dei giocatori più presenti del Cagliari. Il terzino sinistro se dovesse giocare domenica raggiungerebbe una leggenda dei rossoblù come Pierluigi Cera, a 240 presenze in Serie A.Davanti, solo il grande Gigi Riva (289) e Nené (311). Contando anche le altre categorie raggiungerebbe Suazo al 12° posto con 255 partite.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


07/10/2010 - 17:18
Cagliari, si rivedono Conti e Agostini
Dopo lo screzio in allenamento risalente alla scorsa settimana, Conti e Agostini sono stati reintegrati nel gruppo del Cagliari per l'allenamento di oggi. Ieri erano attesi alla ripresa dei lavori, ma non si erano presentati ad Assemini, dove invece sono giunti oggi, anche se Bisoli inizialmente non li ha schierati tra i titolari nell'amichevole con il Castadias, squadra che milita in serie D. Probabile, alla luce del loro ritorno in gruppo, che in mattinata ci sia stato un incontro chiarificatore tra i due giocatori e il tecnico.

FONTE: Sport.it

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini