.

Dopo RAGATZU, SGRIGNA e AGOSTINI si punta a BRIENZA ma la concorrenza dalla A è grande! SOGLIANO fa il punto sul mercato e intanto continua a 'rastrellare' talenti in erba dopo l'attaccante del CAGLIARI: Quasi fatta per l'esterno ex ROMA CECCARELLI, piace SPEZZANI 20enn del MODENA e su CALVANO...

Pubblicato da andrea smarso giovedì 10 gennaio 2013 20:13, vedi , , , , , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento


MERCATO
Dopo RAGATZU, SGRIGNA ed AGOSTINI, SOGLIANO è ancora in trattativa per convincere un altro esterno d'attacco: Franco BRIENZA che nel PALERMO potrebbe aver chiuso la sua esperienza, ma la concorrenza è (molto) forte: CHIEVO, TORINO e GENOA.
Sarebbe davvero un altro grandissimo colpo data la caratura del giocatore; i rosanero attendono BUONANOTTE e intanto avrebbero già trovato l'intesa con la dirigenza scaligera mentre al giocatore non farebbe piacere il contratto in prestito e gradirebbe una cessione definitiva...
Altra priorità del diesse scaligero è trovare alternative al centrocampo bersagliato dagli infortuni: Incassato il no dal MILAN per il baby CRISTANTE SOGLIANO vaglia alternative come SIGNORI del MODENA (considerato peraltro incedibile dagli emiliani) nel quale milita anche il 20enne difensore Mattia SPEZZANI che avrebbe attirato le attenzioni del VERONA che continua peraltro a puntare decisamente sui giovani: Per l'esterno di centrocampo CECCARELLI, fresco di rescissione con la ROMA, mancherebbe soltanto la firma...

CALVANO diventa un caso? Essendo stato pesantemente richiamato dal DS per non essersi saputo 'adeguare' al progetto sembrava fosse stato 'scaricato' senza tanti complimenti al mittente (MILAN) proprietario del cartellino del giocatore che avrebbe poi girato in Lega Pro (SAN MARINO?)... Senonchè, dalle ultime indiscrezioni sul web, sembra invece che la dirigenza dell'HELLAS abbia acquistato totalmente le prestazioni del giovane ma promettentissimo centrocampista che era in prestito... La verità si saprà a giorni.
L'INTER cerca un regista e, tra gli altri, sarebbe in lizza anche JORGINHO che però, almeno di clamorose quanto improbabili novità, resterà in gialloblù almeno fino al termine della stagione.
Questione COCCO: Il giocatore vorrebbe rimanere in gialloblù e a MANDORLINI starebbe bene ma il CAGLIARI non è contento dello scarso minutaggio avuto sino ad ora dal centravanti e starebbe meditando di spingerlo verso altri lidi (GROSSETO e NOVARA su tutti).
Il BRESCIA, alla ricerca di un centrale difensivo affidabile, ha messo gli occhi su capitan CECCARELLI che in secondo piano l'anno scorso rispetto a MARECO e quest'anno rispetto a MORAS, gradirebbe ritrovare un ruolo da titolare...
L'outing di BOJINOV 'Il denaro non ha importanza. Se ci sarà una buona occasione, lascerò Verona.' non lascia intravedere, purtroppo, un futuro gialloblù per il talento bulgaro che, 'chiuso' da CACIA al centro e da esterni di ruolo in attacco, non ha trovato nell'HELLAS la ribaltà in cui sperava.
Su RAGATZU, appena ufficializzato, non s'interrompe il pressing di CESENA e SPEZIA: La dirigenza ed il mister potrebbero decidere per il sardo un prestito per farlo tornare al meglio della forma [Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Bordin sulla lunga pausa e la ripartenza

DICONO
Mister BORDIN «Sgrigna e Agostini sono due giocatori importanti per una squadra che è già importante e che vuole raggiungere un obiettivo. Sgrigna è un ottimo giocatore, sono convinto che farà bene. E altrettanto farà Agostini, perché hanno voglia entrambi di rilanciarsi. Saprà Mandorlini come impiegarli al meglio, ora è prematuro visto che sono appena arrivati. Mandorlini ha già avuto Sgrigna a Vicenza, Agostini arriva dai piani alti e saprà rendere al meglio. L'impegno di voler ricominciare è forte, tutti quanti abbiamo un obiettivo in testa ed è molto importante. La preparazione invernale? E' nuova per tutti, tanti giorni di vacanza non c'erano mai stati. Si farà una mini preparazione, facendo attenzione a non caricare troppo la squadra. Noi di sicuro vogliamo partire forte, a cominciare da La Spezia. Il silenzio di Mandorlini? Fino al 31 gennaio risparmierà la voce, la terrà per la fine del campionato che è la cosa più importante» HellasVerona.it

Il diesse SOGLIANO fa il punto sul calciomercato scaligero in entrata e in uscita «Con Agostini abbiamo preso un giocatore di ruolo e con esperienza. Siamo molto contenti sia io che Mandorlini di quello che ha fatto finora Albertazzi e che potrà fare anche in futuro. Non volevamo lasciare niente al caso con questa scelta, per proseguire il cammino fino al termine del campionato. Pugliese e Fatic? Per il primo, venendo dal brutto infortunio, vedremo di quanto tempo avrà bisogno per riprendersi. Con Fatic devo parlare per cercare una soluzione, perché possa trovare una situazione dove giocare con più continuità. Il nostro gruppo è sano, ci vuole più cattiveria e temperamento perché ogni partita è dura. E bisogna avere un aspetto mentale di questo tipo. Duncan? L'Inter non lo vuole dare. Signori? E' un buon giocatore. Brienza? Per me è molto importante come giocatore. Questi sono comunque aspetti di mercato che ci sono e che tra una settimana potrebbero non esserci. Ripeto che il nostro gruppo è forte e sono convinto che alla ripresa del campionato saremo pronti, questo deve essere l'aspetto più importante. Jorginho e l'Inter? Non ci sono trattative per Jorginho, chi lo osserva vuole valutarlo ancora nel girone di ritorno. Deve pensare a fare bene come ha fatto nel girone d'andata. Possiamo migliorare come squadra, nonostante sia già forte, ma non vogliamo lasciare nulla al caso. Bojinov? E' un giocatore che si è comportato molto bene, ne ho parlato con lui e penso che abbia bisogno di continuità per rendere come dovrebbe. In questo momento non l'ha trovata e non l'ha avuta, senza dare colpe a nessuno. Quindi, iniziare un girone di ritorno con queste premesse non è utile a nessuno. Non è una bocciatura né un caso. E' una valutazione normale che stiamo facendo e che faremo direttamente con Valeri. Ferrari? Lui e Pesoli li sentiamo parte del nostro gruppo. Poi bisogna ragionare a prescindere, perché sarebbe sbagliato aspettare una notizia, indipendentemente che sia negativa o positiva. Noi continueremo sempre a stargli vicini, come abbiamo fatto fino a oggi» HellasVerona.it

Pugliese e il 'Progetto Scuola Hellas Verona'Sgrigna all'Hellas VeronaAgostini all'Hellas Verona

Ecco il nuovo terzino sinistro AGOSTINI «Le mie prime sensazioni sono molto positive, sono pronto a conoscere tutto l'ambiente. Voglio ripagare tutta la fiducia che mi è stata data. Sono un terzino sinistro a cui piace spingere, cercherò di dare il meglio per aiutare la squadra. La Serie A in carriera? E' vero, ne ho fatta tanta ma non è mai stato un problema la categoria. Mi ha fatto più piacere ricevere questo attestato di stima da parte della società che qualsiasi altro discorso. Mi aspetto di giocare in un ottimo gruppo, i risultati parlano chiaro» HellasVerona.it

Il nuovo acquisto SGRIGNA alla conferenza stampa di presentazione «E' passato tanto tempo da quando ero a Verona, mi ricordo la passione e l'entusiasmo che c'erano intorno alla squadra. Ci sono 6 mesi ora per riuscire a raggiungere risultati importanti, conta la squadra e non i singoli. Se fa bene la squadra, fanno bene anche i singoli. Qui a Verona c'è voglia di palcoscenici più importanti della Serie B, le responsabilità mi fanno sentir bene ed orgoglioso. Sono contento che la società ha puntato su di me e ringrazio per la fiducia che mi è stata data. Mandorlini? E' un grande allenatore per quello che mi ricordo, anche se forse è un po' cambiato. Non vorrei promettere niente, darò il massimo impegno per me e per la squadra» HellasVerona.it

ABBATE fresco d'ingaggio alla PRO VERCELLI «I piemontesi mi avevano già cercato in estate e questo mi ha facilitato nell’accettare la proposta offertami nei giorni scorsi. Avevo bisogno di un cambiamento radicale una necessità di rimettermi in gioco. Arrivo qui in punta di piedi pronto ad iniziare la nuova avventura. Il ruolo?” sottolinea Abbate “Sono un centrare difensivo anche se nelle ultime due stagioni ho giocato da esterno» SerieBNews.com

Le primissime parole di SGRIGNA «E' un gradito ritorno per me dopo tanti anni. Ce la metterò tutta, grande impegno, poi sarà il campo e l'allenatore a decidere. La trattativa? E' stata fulminea, il direttore Sogliano si è fatto avanti ai primi del mese e ha chiuso in fretta l'affare. Il mio ricordo gialloblù? E' stata una bella esperienza, anche se durò solo 4 mesi. Il mio obiettivo è quello di tutti, andare su, tornare in fretta in Serie A» HellasVerona.it

Luca Urbani agente del nuovo acquisto SGRIGNA «Durante le feste natalizie l'idea è venuta da Sogliano che stima il giocatore e poi tra Torino e Verona, come testimonia anche l'operazione fatta con Agostini, i rapporti ed i contatti si sono intensificati i contatti sino all'accelerazione del weekend: solo ieri pomeriggio abbiamo trovato l'intesa» TuttoMercatoWeb.com

Gepy PUGLIESE (in recupero) partecipa al progetto che l'HELLAS VERONA porta avanti nelle scuole «E' una bella iniziativa, bisogna fare i complimenti alla società. Anche un calciatore ha molto da imparare da questi bambini: la loro schiettezza, il loro modo di fare, il loro sorriso, ti fanno capire le cose belle della vita. Io, viceversa, posso dimostrargli che bisogna sempre sognare. E che i sogni si possono avverare... Il mio ritorno in campo? Manca poco, adesso mi sento meglio. Completo il recupero e poi tornerò a giocare presto» HellasVerona.it

NBA Nightly Highlights: January 8thTop 10 Plays of the Night: January 8th

IN BREVE A PIÉ PAGINA
TIFO & RAZZISMO: Polizia e servizio d'ordine, su indicazione del direttore di gara, potranno decidere la sospensione della partita in caso di cori razzistici...
CALCIOSCOMMESSE: Indagini concluse, 360mila Euro di ammende al BARI! Avvisi di comparizione a 36 persone di cui 27 calciatori...
RUGBY: Pugno plateale ad un avversario, giocatore squalificato 7 mesi!
CALCIOMERCATO SERIE A: Pablo ARMERO passa dall'UDINESE al NAPOLI, il MILAN scommette su SAPONARA dell'EMPOLI che però rimarrà in cadetteria coi toscani fino al termine della stagione...
COPPA ITALIA: Remuntada JUVE! Bye bye MILAN... LAZIO troppo forte per il CATANIA! Finisce 3 a 0 per i biancazzurri
NBA: A Seattle potrebbero tornare i mitici SUPERSONICS che negli anni '80 facevano faville! Continua l'incredibile serie positiva dei NUGGETS a spese dei MAGIC... I NETS passano a Philadephia con un rotondo +20, NASH passa alla storia coi suoi 10.000 assist ma i LAKERS continuano a navigare in acque torbidissime...

NBA Nightly Highlights: January 9thTop 10 Plays of the Night: January 9th

RASSEGNA STAMPA
giovedì, gennaio 31st, 2013 | Posted by Sacchi
Pro Vercelli, Ragatzu e Genevier convinti: “La salvezza è alla nostra portata”
PRO VERCELLI CONFERENZA PRESENTAZIONE GENEVIER RAGATZU / VERCELLI – Passare dalla A alla penultima in classifica in serie B in pochi mesi richiede un bel po’ di umiltà e tanta voglia di riscatto. Arriva così Daniele Ragatzu alla Pro Vercelli. A dicembre era ancora al Cagliari, nella massima serie. Poi il passaggio al Verona che lo acquisisce e, di fatto, lo gira alla squadra piemontese dopo poche settimane. Un cambiamento radicale, sulla carta, che però non stravolge il giocatore che si presenta così: “Sono venuto qui per ritagliarmi spazio, cosa che è più importante alla mia età. Vogliamo fare l’impresa, vogliamo giocarcela fino alla fine e centrare l’impresa salvezza”. Ragatzu, che indosserà la maglia numero 32, potrà costituire una valida alternativa lungo il fronte offensivo, anche in qualità di esterno alto...

FONTE: SerieBNews.com


CALCIOMERCATO
LIVE TLP HILTON - San Marino, c'è l'ok del Milan per Calvano
10.01.2013 11:47 di Nicolò SCHIRA Twitter: @BomberNiko
A Verona, sponda Hellas, non ha trovato spazio: così il centrocampista Simone Calvano scenderà in Lega Pro. Piaceva al Treviso, ma è stato più abile il diesse del San Marino, Marco Gianniti, a trovare l'accordo con il Milan che pochi minuti fa ha dato il via libera al centrocampista scuola Atalanta. Nelle prossime ore Calvano diventerà a tutti gli effetti, con la formula del prestito fino a giugno, un Titano.

FONTE: TuttoLegaPro.com


SERIE A
Palermo, nuova pretendente dalla A per Brienza
10.01.2013 15.25 di Claudio Colla
Da tempo accostato a una probabile partenza da Palermo in gennaio (ma qualora sfumasse l'approdo in rosanero di Diego Buonanotte dal Malaga, che per bocca del proprio agente ai nostri microfoni ha già confermato di volere il trasferimento nel capoluogo siciliano, tale ipotesi potrebbe rientrare), il 33enne fantasista Franco Brienza, già nel mirino di Hellas Verona, Chievo e Torino, sarebbe seguito anche dalla dirigenza del Genoa, stando a quanto riportato sulle pagine dell'edizione odierna de Il Secolo XIX. Per Brienza l'accordo in essere con il Palermo è valido fino al giugno 2014; possibile il suo coinvolgimento in uno scambio.

SERIE B
Verona, idea Troest
10.01.2013 15.40 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
Secondo quanto riportato da tuttoB Magnus Troest sarebbe vicino al Verona. Il difensore del Varese è in uscita dal club lombardo, dov'è arrivato nell'estate 2011 dal Genoa, acquistandone l'intero cartellino.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Verona-Ceccarelli, oggi la firma
10.01.2013 14.02 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Ve lo avevamo anticipato qualche giorno fa, adesso manca solo la firma, che arriverà in giornata. Simone Ceccarelli, esterno classe '94 svincolatosi dalla Roma lo scorso 15 dicembre, è un nuovo giocatore del Verona. Un anno e mezzo di contratto, Ceccarelli all'inizio giocherà in Primavera, poi potrebbe arrivare l'esordio in prima squadra. Il Verona gioca d'anticipo, sul giocatore c'erano anche Inter, Bologna e Siena.

SERIE B
Hellas Verona: acquistato Simone Calvano
10.01.2013 12.18 di Alessio Calfapietra
Secondo quanto si apprende dalla sezione trasferimenti presente nel sito della Lega Serie B, l'Hellas Verona ha ingaggiato a titolo definitivo Simone Calvano (19) dal Milan. Il centrocampista veste la maglia gialloblù dalla scorsa estate, quando è approdato in veneto con la formula del prestito. Un'esperienza che fino ad ora ha riservato al mediano scuola atalanta solo pochi spezzoni di partita con la formazione Primavera.

SERIE A
Non solo Saponara, i top club riscoprono la serie B
10.01.2013 12.10 di Gianluigi Longari Twitter: @Glongari
La linea verde torna protagonista, la serie B torna ad essere un serbatoio di primaria importanza. La capacità del nostro calcio di reinventarsi facendo di necessità virtù, si sta confermando nella tendenza assunta da parte dei nostri club nel corso delle ultime sessioni di mercato: monitorare la cadetteria cercando di non lasciarsi sfuggire i migliori talenti che vi si mettono in luce.
Se nei mesi scorsi brucia ancora la ferita di non essere riusciti a trattenere Verratti, il talento più cristallino proposto dal l'offerta calcistica nostrana, l'inverno sta portando consiglio al punto che i top club italiani stanno cercando di impostare ora trattative che diverranno effettive solo a partire dall'estate. Emblematico il blitz Milan per Saponara manifestato si ieri: un'accelaraziome improvvisa che ha messo Ko la concorrenza tingendo di rossonero il futuro del ragazzo. Alla stessa maniera l'Inter, la grande delusa dagli sviluppi dell'operazione, ha provato a rimediare prenotando i due talenti del Bari Bellomo (in comproprietà con il Chievo) e Galano.
Da segnalare, inoltre, i discorsi già ben avviati con il Verona per il classe 1991 italo brasiliano Jorginho: Under 21 azzurro che qualcuno ha paragonato a Cambiasso. Anche in questo caso i nerazzurri sono piombati sulla preda prima della concorrenza, un passaggio che tuttavia spesso non si è dimostrato sufficiente.

SERIE A
Inter, niente Lodi: tre alternative per il ruolo di regista
10.01.2013 09.33 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Un'ora di consiglio d'amministrtazione in casa Inter per parlare di mercato. La fotografia la fa anche Tuttosport oggi in edicola, che racconta di come il Catania abbia blindato e bloccato Francesco Lodi. Il piano B porta a Juan Fernando Quintero, del Pescara, con l'Inter che punta alla comproprietà. Poi Jaime Valdes del Parma e Jorginho del Verona, mentre per il futuro piacciono Bellomo e Galano del Bari.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Sgrigna: "Ringrazio Mandorlini che mi ha voluto a Verona"
09.01.2013 18.18 di Antonio Vitiello Twitter: @AntoVitiello
Fonte: intervista di Raffaella Bon
Alessandro Sgrigna ha da poco firmato il contratto con il Verona e a TMW ha rilasciato le prime battute da nuovo giocatore scaligero: "Sono contento perchè vado in una grande società e una bellissima piazza, mi spiace di lasciare Torino. Il percorso era terminato, ringrazio tutti i tifosi granata e la società che mi ha dimostrato sempre grande stima. Ricomincio dal Verona più forte di prima".

Cosa è successo quest'anno?
"Ho giocato quello che dovevo giocare secondo il mister, anche se non mai stato niente contro di lui. A parte il nervosismo della Lazio, che ci può stare, non mai avuto nessun problema con società, allenatore e compagni".

Quanto ti spiace abbandonare la categoria?
"Mi spiace ma a 33 anni non penso alla categoria ma alla voglia di giocare e mettermi in discussione. Non sono rammaricato di aver perso la serie A. Ho voglia di rimettermi in gioco in una grande piazza come Verona".

L'obiettivo del Verona è la A..
"Siamo li. L'obiettivo è questo e dobbiamo raggiungerlo. Ho sentito il mister pochi minuti fa".

Cosa vuol dire ritrovare Mandorlini?
"Vuol dire che lui mi stima e spero di ripagare questa fiducia visto che lui mi ha richiesto a Verona, questa è la cosa primaria che mi sento di dire. Ringrazio sia lui che la società".

Cosa ti porti dietro del Torino?
"Tante cose positive e altre meno, ci sta in un percorso di due anni e mezzo ma mi sono tolto soddisfazioni come l'esordio in A. Più cose positive che negative ovviamente. Mi riangono dentro tante persone a cui voglio bene. E' stata un'esperienza positiva che mi ha fatto crescere ancora di più rispetto a prima".

Cosa manca al Torino per questo campionato?
"Penso che sia in linea con il suo obiettivo a 20 punti mi sembra sulla strada giusta".

Mercato?
"Manca un attaccante essendo andato via io (ride ndr). Ci penseranno il presidente, direttore e mister che faranno il massimo per il Torino".

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Modena, due pretendenti per Signori
09.01.2013 16.02 di Antonio Vitiello Twitter: @AntoVitiello
Fonte: di Raffaella Bon
La Pro Vercelli ed il Verona stanno corteggiando con sempre più insistenza Francesco Signori, centrocampista del Modena. Ma secondo quanto appreso da Tmw ad oggi è molto difficile che il classe 88 possa muoversi. La dirigenza lo ritiene incedibile.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Verona, piace Spezzani del Modena
09.01.2013 14.31 di Gianluca Losco
Fonte: Raffaella Bon
Con la pausa del campionato, il Verona può tranquillamente concentrarsi, come del resto le altre squadre, sul calciomercato. Secondo quanto appreso in esclusiva da TuttoMercatoWeb, il club scaligero sarebbe sulle tracce di Mattia Spezzani (20), difensore del Modena.

SERIE A
Roma, ag. Antei: "Ha molte offerte, ma deve recuperare"
09.01.2013 12.51 di Andrea Losapio Twitter: @losapiotmw
Luca Antei, difensore di proprietà della Roma, è richiesto da molte società. A confermarlo è Danilo Caravello, agente del calciatore, che ai microfoni di RomaGiallorossa.it ha spiegato che prima deve recuperare completamente dagli acciacchi che lo hanno afflitto negli ultimi mesi: "Si è ristabilito dall'infortunio al ginocchio, ma ora pare soffrire di un principio di pubalgia. Si muoverà solamente in caso di piena guarigione, altrimenti rimarrà. Ha molte richieste (Livorno e Hellas Verona su tutte, ndr), insieme alla società le stiamo valutando, e lui vuole solo giocare".

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Toro, Ag. Sgrigna: "La verità sulla trattativa col Verona"
09.01.2013 10.25 di Gianluigi Longari Twitter: @Glongari
Fonte: @RaffaellaBon
Abbiamo contattato in esclusiva Luca Urbani, agente di Alessandro Sgrigna, per commentare la trattativa che ha visto il suo assistito lasciare il Torino per accasarsi all'Hellas Verona: "Durante le feste natalizie l'idea è venuta da Sogliano che stima il giocatore e poi tra Torino e Verona, come testimonia anche l'operazione fatta con Agostini, i rapporti ed i contatti si sono intensificati i contatti sino all'accelerazione del weekend: solo ieri pomeriggio abbiamo trovato l'intesa".

Che altro ti attende in questa sessione di mercato? Il giro dei portieri può coinvolgere Benassi?
"É un calciomercato in cui tutti saremo vigili e pronti a valutare qualsiasi tipo di proposta per i ragazzi. Su Benassi non dovete chiedere a me ma al Lecce. Occorre rivolgersi alla famiglia Tesoro perché lui sta bene lì e per cambiare serve assenso di entrambe le componenti".

Quale sarà invece il futuro di Cori?
"Il ragazzo ha grande mercato in lega pro: sei o sette squadre che lottano per il vertice lo vogliono, faremo un'attenta valutazione assiema al Cesena che detiene il suo cartellino".

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Hellas Verona, Pugliese vuole giocarsela
08.01.2013 20.30 di Claudio Sottile Twitter: @ClaSottile
È in scadenza di contratto, è reduce da un grave infortunio, e nel suo ruolo il radar segnala parecchi movimenti.
Ma Giuseppe "Gepy" Pugliese (29) dell'Hellas Verona non ha nessuna intenzione di mollare. Non lascia e rafforza la posizione.
Come afferrato in ESCLUSIVA da TMW vuole caparbiamente mettersi a disposizione della squadra gialloblù nel girone di ritorno del campionato, tirando la volatona verso la Serie A assieme ai propri compagni. Alla ripresa degli allenamenti giovedì 10 gennaio, (e soprattutto in vista del mini ritiro alla Borghesiana che partirà il 13) si riaggregherà per la prima volta al gruppo, ormai clinicamente (e agonisticamente) ristabilito dopo l'incidente alla caviglia sinistra patito in un'amichevole del 27 luglio scorso contro la Fiorentina.

Sull'out mancino non lo spaventano la concorrenza -Fatic (24), Martinho (24) e Albertazzi (22), con gli ultimi due adattati alla mansione, essendo rispettivamente esterno alto e difensore centrale- e l'avvenuto acquisto di Agostini (33): troppo forte la voglia di Bentegodi (che lo ha eletto suo "Mastino" al termine della stagione 2009/2010) e di ripagare la società che lo ha curato ed aspettato nel momento più critico della carriera.

L'interessamento del Bari nei suoi confronti era reale in estate ed è reale tuttora, alimentato dall'ingaggio con termine giugno 2013 e la vacanza in quella zona di competenza dell'organico di mister Torrente.
Pugliese, tifoso biancorosso nonché natio proprio della provincia barese, è lusingato da questa corte ma non premerà direttamente per una cessione, assolutamente determinato nel tornare a vestire da protagonista la maglia scaligera.
Il quadro sarebbe diverso qualora l'establishment veronese dovesse manifestargli la volontà di tagliarlo dalla rosa, ipotesi allo stato dell'arte attuale assolutamente non contemplata.
A mister Mandorlini non resta che mettere la freccia a sinistra.

SERIE B
Verona, ora l'assalto a Brienza
08.01.2013 20.14 di Arturo Minervini
Grandi manovre per il Verona, che pianifica un altro colpo da piazzare in questo mercato gennaio: Franco Brienza. Ecco gli aggiornamenti di Alfredo Pedullà: "Tutto come previsto: il Verona ha definito gli accordi sia per Sgrigna che per Agostini. Nessuna sorpresa, dunque. Il prossimo passaggio - si legge su Alfredopedulla.com - prevede l'assalto a Franco Brienza, ma prima il Palermo deve chiudere l'operazione Buonanotte".

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Sgrigna: "Ricomincio dal Verona più forte di prima..."
08.01.2013 18.47 di Antonio Vitiello Twitter: @AntoVitiello
Fonte: intervista di Raffaella Bon
Alessandro Sgrigna ha da poco firmato il contratto con il Verona e a TMW ha rilasciato le prime battute da nuovo giocatore scaligero: "Sono contento perchè vado in una grande società e una bellissima piazza, mi spiace di lasciare Torino. Il percorso era terminato, ringrazio tutti i tifosi granata e la società che mi ha dimostrato sempre grande stima. Ricomincio dal Verona più forte di prima".

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Verona: Sgrigna fino al 2014
08.01.2013 18.27 di Antonio Vitiello Twitter: @AntoVitiello
Fonte: di Raffaella Bon
L'attaccante Alessandro Sgrigna si è legato al Verona fino al 2014. Lo ha appreso TMW pochi minuti fa. Il giocatore lascerà Torino per trasferirsi in serie B e provare la risalita con il club veneto.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, in arrivo un colpo in difesa
10.01.2013 13:00 di Nicolò Schira Twitter: @@BomberNiko
L'Hellas Verona è pronto a rinforzare il reparto difensivo: il diesse Sogliano sta monitorando Magnus Troest, in uscita dal Varese. In alternativa c'è sempre Emanuele Pesoli.

PRIMO PIANO
Grosseto, un attaccante del Verona in arrivo
09.01.2013 17:30 di Giuseppe Borghe
Secondo quanto riportato dalla redazione di GrossetoSport.com, i maremmani avrebbe abbandonato la pista Zaza per cercare di arrivare all'attaccante gialloblù Andrea Cocco. Sul giocatore c'è anche il Novara , ma pare che lui preferirebbe la squadra maremmana, che gli garantirebbe da subito un posto da titolare. Il Cagliari, società dalla quale è in prestito Cocco, non sarebbe soddisfatta dai pochi minuti giocati a Verona dall'attaccante e quindi avrebbe pensato di fargli cambiare aria. Sono attesi sviluppi nei prossimi giorni.

CALCIOMERCATO
Brescia, interessa un difensore del Verona
09.01.2013 14:30 di Giuseppe Borghe
Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il Brescia avrebbe messo nel mirino Luca Ceccarelli, difensore e capitano dell’Hellas Verona, che non gioca più con la stessa continuità degli anni passati. I contatti tra le società sono sempre più frequenti ed il calciatore avrebbe già dato l’ok per un suo eventuale trasferimento.

FLASH NEWS
Verona, Bojinov in uscita
09.01.2013 12:30 di Giuseppe Borghe
Le affermazioni riportate da Novinite.com, agenzia di stampa bulgara, dimostrano la chiara volontà del giocatore di lasciare il Verona nel caso in cui arrivasse l'occasione giusta. Bojinov all'Hellas non ha trovato molto spazio per giocare, ma come ha sempre ammesso Mandorlini si è sempre comportato da grande professionista. Ecco la dihiarazioni dell'attaccante bulgaro: "Il denaro non ha importanza. Se ci sarà una buona occasione, lascerò Verona." Valeri Bojinov è attualmente in prestito dallo Sporting Lisbona, società che potrebbe girarlo in prestito altrove come già svelato in tempi non sospetti proprio da TuttoB.com.

PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Duello Spezia-Cesena per una punta del Verona
09.01.2013 11:00 di Carlotta Delperdono
Ha appena firmato con l'Hellas Verona e potrebbe già andare via. Daniele Ragatzu è richiesto da Cesena e Spezia.

FONTE: TuttoB.com


martedì, gennaio 8th, 2013 | Posted by Tommaso M Ferrante
Pro Vercelli, le parole dei due nuovi acquisti Herpen e Abbate
Come riporta www.fcprovercelli.it si sono presentati in data odierna Horacio Erpen e Matteo Abbate.
... Il terzino destro arrivato dal Verona ammette “I piemontesi mi avevano già cercato in estate e questo mi ha facilitato nell’accettare la proposta offertami nei giorni scorsi. Avevo bisogno di un cambiamento radicale una necessità di rimettermi in gioco. Arrivo qui in punta di piedi pronto ad iniziare la nuova avventura. Il ruolo?” sottolinea Abbate “Sono un centrare difensivo anche se nelle ultime due stagioni ho giocato da esterno”

FONTE: SerieBNews.com


10.01.2013
Orgoglio Sgrigna: «Ho scelto l'Hellas per ritornare in A»
VOGLIA DI VINCERE. Ha già indossato la maglia gialloblù nel 2000: «Sei mesi importanti, per il mio futuro e per il Verona Il ciclo a Torino ormai era finito ma il rapporto è buono Trovo un gruppo forte e solido, possiamo fare bene»
Un tassello «prezioso» nel mosaico Hellas. Il primo rinforzo per Andrea Mandorlini si chiama Alessandro Sgrigna. L'ex attaccante di Torino e Cittadella torna in riva all'Adige dodici anni dopo la sua esperienza giovanile in maglia gialloblù. «Una toccata e fuga - ricorda - sono rimasto solo quattro mesi - adesso è diverso, i prossimi sei mesi sono importantissimi, per il mio futuro e per quello del Verona». Alessandro Sgrigna è stato presentato ieri all'Hotel San Marco, oggi si aggregherà al gruppo per iniziare la preparazione in vista della ripresa del campionato. «Siamo molto soddisfatti - ha detto il direttore generale dell'Hellas Giovanni Gardini - Sgrigna era un nostro obiettivo e abbiamo trovato un accordo in pochi giorni. È stato un protagonista nella promozione del Torino un anno fa, vincere aiuta a vincere e lui potrà dare molto al gruppo gialloblù». Il mercato è appena iniziato e il Verona ha già messo a segno tre operazioni in entrata e una in uscita con la partenza di Abbate verso Vercelli.

«C'è la volontà di sistemare la squadra, di ritoccarla e di rinforzarla - continua Gardini - ma non ci saranno rivoluzioni. Siamo terzin in classifica, abbiamo fatto bene ma dobbiamo fare ancora meglio per raggiungere il nostro obiettivo». Sgrigna arriva a titolo definitivo e ha firmato un contratto fino al 2014. Può diventare una freccia in più per l'arco di Mandorlini. Era partito da Verona ancora ragazzo, torna da professionista affermato anche se ha debuttato in A solo pochi mesi fa, a 32 anni compiuti. «Una bella soddisfazione - ammette - un premio alla carriera, ne ho passate tante anch'io, un po' come l'Hellas negli ultimi anni. Tanti alti e bassi, forse troppi ma nelle ultime stagioni penso di aver fatto bene, ho trovato il giusto equilibrio. La serie A? Il mio ciclo a Torino era finito, succede. Ma chiudo la mia esperienza in granata con grande tranquillità, resta un bel rapporto con la società, con il mister, con i tifosi che mi hanno dato tanto. È stato più facile andar via perchè l'Hellas gioca in serie B ma è una piazza importante, il posto giusto per ripartire e per tornare in serie A». Nello scorso campionato Sgrigna realizzò due gol contro il Verona. Uno al Bentegodi nell'ultima sconfitta casalinga dell'Hellas e un altro all'Olimpico quando i gialloblù rifilarono un poker alla formazione di Ventura. «Una lezione di gioco - sottolinea il nuovo attaccante di Mandorlini - non avevo mai visto una squadra giocare così in casa nostra.

Con grinta, con personalità, con qualità. Il mio gol purtroppo non servì a nulla ma quella sconfitta ci riportò con i piedi per terra, un bagno d'umiltà che servì per ritrovare gli stimoli e rimetterci in corsa per la serie A». Come si adatterà Sgrigna al modulo del Verona? «Nessun problema - racconta - ho giocato in tutti i ruoli dell'attacco, alle spalle del centravanti, da fantasista, sugli esterni, qualche volta da prima punta. Vado dove mi mette il mister. L'Hellas gioca con il 4-3-3? Va benissimo, in questo caso preferisco giocare da esterno e partire da sinistra ma va bene tutto pur di scendere in campo». Tante squadre in carriera e tanti allenatori. «Con Ventura ho imparato molto - spiega - ma il tecnico che mi ha dato di più, non solo dal punto di vista tattico ma anche morale, è stato Maran che mi ha allenato al Cittadella e al Vicenza». Non vede l'ora di mettersi alla prova, un esame di maturità importante per Sgrigna. «Non ho mai giocato con nessuno dei nuovi compagni - conclude - ma li ho praticamente incontrati tutti da avversari anche perchè ho giocato soprattutto in serie B. Anche quest'anno ho seguito il campionato, ho visto un buon Verona che ha sempre affrontato gli avversari con lo spirito giusto. Sassuolo e Livorno sono andati molto forte e occupano meritatamente le prime posizioni ma l'Hellas ha tutte le carte in regola per cresere ancora e agganciare le due squadre in fuga».
Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


Sandrà: i gialloblù di nuovo al lavoro
Postata il 10/01/2013 alle ore 18:40
Assente Mandorlini (febbre), in campo i nuovi acquisti Agostini, Sgrigna e Ragatzu. Con il gruppo Gomez, Laner e anche Pugliese. Venerdì doppia seduta
SANDRA' - Ripresa degli allenamenti per la preparazione invernale. La squadra si è radunata a Sandrà e ha svolto una seduta d'allenamento pomeridiana, lavorando sulla parte atletica. Assenti (con permesso) Rivas, Nicolas, Bojinov, Rafael, Jorginho, Moras, Hallfredsson e Maietta che saranno insieme al gruppo da venerdì. Assente, invece, a causa di una forma influenzale con stato febbrile l'allenatore Andrea Mandorlini, sostituito dal vice Roberto Bordin. Con il gruppo hanno lavorato Laner e Pugliese, oltre a Gomez, rientrato dalle vacanze, e i tre nuovi acquisti (Agostini, Sgrigna e Ragatzu). Per Martinho seduta pomeridiana all'Isokinetic di Arbizzano.

IL PROGRAMMA
Venerdì: seduta mattutina (ore 10) e seduta pomeridiana (ore 15).
Ufficio Stampa

Sogliano: il punto sul mercato
Postata il 10/01/2013 alle ore 17:12
Il direttore sportivo gialloblù intervenuto alla presentazione del neo acquisto Agostini: "E' un rinforzo di esperienza per la fascia sinistra. Altri acquisti? Continuiamo a lavorare"
VERONA - Ecco le dichiarazioni del direttore sportivo gialloblù, Sean Sogliano, intervenuto alla presentazione del neo acquisto Agostini: "Con questo acquisto abbiamo preso un giocatore di ruolo e con esperienza. Siamo molto contenti sia io che Mandorlini di quello che ha fatto finora Albertazzi e che potrà fare anche in futuro. Non volevamo lasciare niente al caso con questa scelta, per proseguire il cammino fino al termine del campionato. Pugliese e Fatic? Per il primo, venendo dal brutto infortunio, vedremo di quanto tempo avrà bisogno per riprendersi. Con Fatic devo parlare per cercare una soluzione, perché possa trovare una situazione dove giocare con più continuità. Il nostro gruppo è sano, ci vuole più cattiveria e temperamento perché ogni partita è dura. E bisogna avere un aspetto mentale di questo tipo. Duncan? L'Inter non lo vuole dare. Signori? E' un buon giocatore. Brienza? Per me è molto importante come giocatore. Questi sono comunque aspetti di mercato che ci sono e che tra una settimana potrebbero non esserci. Ripeto che il nostro gruppo è forte e sono convinto che alla ripresa del campionato saremo pronti, questo deve essere l'aspetto più importante. Jorginho e l'Inter? Non ci sono trattative per Jorginho, chi lo osserva vuole valutarlo ancora nel girone di ritorno. Deve pensare a fare bene come ha fatto nel girone d'andata. Possiamo migliorare come squadra, nonostante sia già forte, ma non vogliamo lasciare nulla al caso. Bojinov? E' un giocatore che si è comportato molto bene, ne ho parlato con lui e penso che abbia bisogno di continuità per rendere come dovrebbe. In questo momento non l'ha trovata e non l'ha avuta, senza dare colpe a nessuno. Quindi, iniziare un girone di ritorno con queste premesse non è utile a nessuno. Non è una bocciatura né un caso. E' una valutazione normale che stiamo facendo e che faremo direttamente con Valeri. Ferrari? Lui e Pesoli li sentiamo parte del nostro gruppo. Poi bisogna ragionare a prescindere, perché sarebbe sbagliato aspettare una notizia, indipendentemente che sia negativa o positiva. Noi continueremo sempre a stargli vicini, come abbiamo fatto fino a oggi".
Ufficio Stampa

Bordin: "Tanta voglia di ricominciare" / VIDEO
Postata il 10/01/2013 alle ore 16:10
Il vice allenatore gialloblù alla ripresa degli allenamenti dopo la sosta: "La preparazione invernale è una novità, siamo pronti perché abbiamo intenzione di cominciare forte"
SANDRA' - Ecco le dichiarazioni del vice allenatore gialloblù, Roberto Bordin, al raduno della squadra al centro sportivo di Sandrà e in vista della preparazione del ritiro invernale: "Sgrigna e Agostini sono due giocatori importanti per una squadra che è già importante e che vuole raggiungere un obiettivo. Sgrigna è un ottimo giocatore, sono convinto che farà bene. E altrettanto farà Agostini, perché hanno voglia entrambi di rilanciarsi. Saprà Mandorlini come impiegarli al meglio, ora è prematuro visto che sono appena arrivati. Mandorlini ha già avuto Sgrigna a Vicenza, Agostini arriva dai piani alti e saprà rendere al meglio. L'impegno di voler ricominciare è forte, tutti quanti abbiamo un obiettivo in testa ed è molto importante. La preparazione invernale? E' nuova per tutti, tanti giorni di vacanza non c'erano mai stati. Si farà una mini preparazione, facendo attenzione a non caricare troppo la squadra. Noi di sicuro vogliamo partire forte, a cominciare da La Spezia. Il silenzio di Mandorlini? Fino al 31 gennaio risparmierà la voce, la terrà per la fine del campionato che è la cosa più importante".
Ufficio Stampa

Agostini: "Verona, ripagherò la fiducia" / VIDEO
Postata il 10/01/2013 alle ore 16:03
Presentato l'esterno sinistro, nuovo acquisto gialloblù: "Ho sensazioni positive, qui mi hanno voluto fortemente. Sono sceso di categoria perché conta di più la stima del club"
VERONA - Ecco le prime dichiarazioni ufficiali del neo acquisto gialloblù, Alessandro Agostini, presentato alla stampa all'hotel San Marco di Verona: "Le mie prime sensazioni sono molto positive, sono pronto a conoscere tutto l'ambiente. Voglio ripagare tutta la fiducia che mi è stata data. Sono un terzino sinistro a cui piace spingere, cercherò di dare il meglio per aiutare la squadra. La Serie A in carriera? E' vero, ne ho fatta tanta ma non è mai stato un problema la categoria. Mi ha fatto più piacere ricevere questo attestato di stima da parte della società che qualsiasi altro discorso. Mi aspetto di giocare in un ottimo gruppo, i risultati parlano chiaro".
Ufficio Stampa

Sgrigna: "Ecco perché ho scelto l'Hellas" / VIDEO
Postata il 09/01/2013 alle ore 21:11
Presentato il neo acquisto gialloblù: "Sono contento e credo che questi 6 mesi saranno importanti per raggiungere palcoscenici prestigiosi. Mandorlini? E' un grande allenatore"
VERONA - Ecco le dichiarazioni dell'attaccante gialloblù, Alessandro Sgrigna, presentato alla stampa durante la conferenza all'hotel San Marco di Verona e accompagnato dal direttore generale Giovanni Gardini (nella foto): "E' passato tanto tempo da quando ero a Verona, mi ricordo la passione e l'entusiasmo che c'erano intorno alla squadra. Ci sono 6 mesi ora per riuscire a raggiungere risultati importanti, conta la squadra e non i singoli. Se fa bene la squadra, fanno bene anche i singoli. Qui a Verona c'è voglia di palcoscenici più importanti della Serie B, le responsabilità mi fanno sentir bene ed orgoglioso. Sono contento che la società ha puntato su di me e ringrazio per la fiducia che mi è stata data. Mandorlini? E' un grande allenatore per quello che mi ricordo, anche se forse è un po' cambiato. Non vorrei promettere niente, darò il massimo impegno per me e per la squadra".

Sandrà: Laner pronto a lavorare in gruppo
Postata il 09/01/2013 alle ore 19:34
Il centrocampista da giovedì si unirà ai compagni dopo l'ultimo allenamento all'Isokinetic: Pugliese e Martinho continuano con sedute differenziate
SANDRA' - Continuano a lavorare i tre gialloblù, divisi tra Sandrà e l'Isokinetic di Arbizzano. Nel centro sportivo gialloblù Pugliese ha lavorato nel pomeriggio con il fisioterapista Alberto Previdi (corsa ed esercizi in campo), mentre Martinho (doppia seduta) e Laner (seduta pomeridiana) hanno continuato la rieducazione presso l'Isokinetic di Arbizzano. Per Laner da giovedì è previsto il rientro al lavoro con il gruppo.
Ufficio Stampa

Primavera, battuto in amichevole il Villafranca
Postata il 09/01/2013 alle ore 19:00
Bella prova dei gialloblù nel test contro la Juniores del Villafranca, sconfitta per 4-2: in vista della ripresa del campionato (sabato a Varese), a segno Morra (2), Mazzocchi e Alba
VILLAFRANCA - Piacevole partita al centro sportivo Antares tra la Primavera gialloblù e la Juniores élite del Villafranca. L'allenatore Lorenzini utilizza tutti i giocatori a disposizione dopo una settimana di intenso lavoro in previsione della ripresa del campionato, che vedrà i ragazzi dell’Hellas affrontare sabato 12 gennaio in trasferta il Varese. Buona impressione da parte del Villafranca che è andato due volte in vantaggio prima di cedere nella seconda parte di gara alla maggiore qualità dei gialloblù. Autori delle reti Mazzocchi di testa nel primo tempo, il giovane Morra con una bella doppietta al suo rientro dopo un fastidioso infortunio e Alba nel finale su calcio di punizione, per il Villafranca da segnalare la doppietta di Mezildzic.

HELLAS VERONA-VILLAFRANCA 4-2
Marcatori: Mazzocchi, Morra (2), Alba, Mezildzic (2)

HELLAS VERONA primo tempo (4-3-3): Sluga; Calandra, Guzzo, Viti, Ceccarelli; Owusu, Calvetti, Barone; Verdun, Ragatzu, Mazzocchi. All.: Lorenzini.

HELLAS VERONA secondo tempo (4-3-3): Coffani; Lo Cascio, Guzzo (Niamekeh), Viti (Belfanti), Ceccarelli (Nizzetto); Badu, Ballarini, Calvetti (Arzamendia); Verdun (Formigoni), Alba, Mazzocchi (Morra). All.: Lorenzini.
Ufficio Stampa

Sgrigna: "E' il mio ritorno a casa" / VIDEO
Postata il 09/01/2013 alle ore 14:40
VERONA - Ecco le prime dichiarazioni ufficiali del neo acquisto gialloblù, Alessandro Sgrigna. In sede, accompagnato dal team manager Sandro Mazzola, l'attaccante ha raccontato le sue prime emozioni da giocatore dell'Hellas Verona: "E' un gradito ritorno per me dopo tanti anni. Ce la metterò tutta, grande impegno, poi sarà il campo e l'allenatore a decidere. La trattativa? E' stata fulminea, il direttore Sogliano si è fatto avanti ai primi del mese e ha chiuso in fretta l'affare. Il mio ricordo gialloblù? E' stata una bella esperienza, anche se durò solo 4 mesi. Il mio obiettivo è quello di tutti, andare su, tornare in fretta in Serie A".

Alle ore 17.30 la conferenza stampa di presentazione di Alessandro Sgrigna si terrà all'hotel San Marco (via Baldassarre Longhena, 42, Verona). Oltre al neo acquisto, sarà presente il direttore generale dell'Hellas Verona, Giovanni Gardini.

Pugliese: "I sogni si avverano..." / VIDEO
Postata il 09/01/2013 alle ore 11:20
ALPO DI VILLAFRANCA - Ecco le dichiarazioni dell'esterno gialloblù, Giuseppe Pugliese, intervenuto all'incontro con le scuole primarie di Alpo e La Rizza per il Progetto Scuola 2012-2013 dell'Hellas Verona: "E' una bella iniziativa, bisogna fare i complimenti alla società. Anche un calciatore ha molto da imparare da questi bambini: la loro schiettezza, il loro modo di fare, il loro sorriso, ti fanno capire le cose belle della vita. Io, viceversa, posso dimostrargli che bisogna sempre sognare. E che i sogni si possono avverare... Il mio ritorno in campo? Manca poco, adesso mi sento meglio. Completo il recupero e poi tornerò a giocare presto".

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC]
TIFO & RAZZISMO: Polizia e servizio d'ordine, su indicazione del direttore di gara, potranno decidere la sospensione della partita in caso di cori razzistici...
CALCIOSCOMMESSE: Indagini concluse, 360mila Euro di ammende al BARI! Avvisi di comparizione a 36 persone di cui 27 calciatori...
RUGBY: Pugno plateale ad un avversario, giocatore squalificato 7 mesi!
CALCIOMERCATO SERIE A: Pablo ARMERO passa dall'UDINESE al NAPOLI, il MILAN scommette su SAPONARA dell'EMPOLI che però rimarrà in cadetteria coi toscani fino al termine della stagione...
COPPA ITALIA: Remuntada JUVE! Bye bye MILAN... LAZIO troppo forte per il CATANIA! Finisce 3 a 0 per i biancazzurri
NBA: A Seattle potrebbero tornare i mitici SUPERSONICS che negli anni '80 facevano faville! Continua l'incredibile serie positiva dei NUGGETS a spese dei MAGIC... I NETS passano a Philadephia con un rotondo +20, NASH passa alla storia coi suoi 10.000 assist ma i LAKERS continuano a navigare in acque torbidissime...

C.ITALIA, VUCINIC ELIMINA IL MILAN: JUVE IN SEMIFINALE -FOTO/PAGELLE
Giovedì 10 Gennaio 2013 - 06:29 di Timothy Ormezzano
TORINO - Riscatto e rivincita Juve. Ci pensa Vucinic a disinnescare l'allarme che nella casa bianconera squillava da domenica scorsa, dopo il colpaccio della Samp di Icardi. La Signora rimonta il Milan 2-1, eliminandolo ai quarti di Coppa Italia e vendicando la sconfitta subita al Meazza in campionato.
Ai rossoneri è fatale un contropiede al 5' del primo tempo supplementare: Vucinic recupera palla e lancia la volata di Giaccherini, Mexes buca l'intervento, De Ceglie accompagna favorendo l'inserimento del montenegrino che gela Amelia. Conte affida la regia a Marrone, che però si limita a un lavoro da mediano per poi lasciare, ma solo al 77', la scena a Pirlo. L'avvio di gara promette molto bene. Boateng al 6' salta Bonucci e scarica per El Shaarawy che dal limite incrocia un rasoterra imparabile. Da lì in poi, però, cambia la sceneggiatura. Lo schiaffone sveglia infatti la Juve che pareggia al 12' con una punizione, generosamente concessa da Mazzoleni, che Giovinco batte a giro obbligando Amelia alla parte della statua di sale, prima di rifarsi su un altro piazzato della Formica Atomica. Acerbi, disastroso, pare un alleato della Juve, il suo dodicesimo uomo in campo. Male anche Mexes, che sbaglia meno ma randella di più, rischiando il secondo giallo al 41'. Nella ripresa Allegri chiede a Montolivo di piantonare Giovinco, che si divora il raddoppio prima di lasciare il posto al 65' a Vucinic. La Juve spinge ma non sfonda, rintuzzata anche dai generosi ripiegamenti di El Sharaawy, il migliore dei suoi. La partita scivola senza sussulti particolari ai supplementari, quando Niang ingaggia un duello personale con Storari, che è super nel negare tre volte il pareggio al 18enne francosenegalese.
Non sbaglia, invece, il redivivo Vucinic che completa la rimonta, accompagnando la Signora in semifinale di Coppa Italia, andata il 22 gennaio in casa della Lazio, ritorno il 29 allo Stadium.

LE PAGELLE DELLA JUVE (di Daniele Molteni) - Queste le pagelle della Juve: Vucinic e Storari gli eroi di giornata, Matri inguardabile.
STORARI 7
Il portiere è capitano di Coppa e sicuro tra i pali. Decisivo nei supplementari con un paio di parate decisive.
CACERES 6
Sulla fascia si limita al piccolo cabotaggio e fa il suo compitino.
BONUCCI 6.5
Incerto sul gol di El Shaarawy, salva in un paio di occasioni.
BARZAGLI 6.5
Impiega metà tempo per ritrovare la solita sicurezza.
LICHTSTEINER 6
Prezioso in copertura, gioca gli ultimi minuti acciaccato e stringe i denti (39’ st De Ceglie 6: partecipa all’azione del gol).
VIDAL 6
Rientra al piccolo trotto, dopo un’esclusione che aveva fatto discutere .
MARRONE 6
Sostituisce al via Pirlo, concentrato, forse troppo, a bloccare l’azione del Milan (32’ st Pirlo 6: gioca con intelligenza tutti i palloni).
GIACCHERINI 6.5
Tanto movimento a centrocampo, serve a Vucinic la palla del 2-1.
ISLA 5.5
Poco reattivo, i pochi minuti giocati non aiutano.
GIOVINCO 6.5
Segna una punizione al bacio e regge da solo l’attacco. Davanti ad Amelia, al solito, si emoziona. (20'st Vucinic 7.5: Decisivo nel supplementare contro il Milan in Coppa Italia come l’anno scorso. Quando gioca fa sempre la differenza sperando che la sua caviglia regga a lungo).
MATRI 4.5
Non giocava da titolare dalla partita di campionato contro il Palermo. Non afferra l’occasione concessagli da Conte: lento e impreciso in area rossonera, spesso in fuorigioco
CONTE 6.5
La sua squadra resta in corsa su tutti i fronti.

LE PAGELLE DEL MILAN (di Luca Uccello) - Queste le pagelle del Milan: ancora una volta El Shaarawy il migliore dei suoi, Acerbi bocciato.
AMELIA 6
Statuina souvenir sulla delpierata di Giovinco. Sul secondo tentativo non ci casca ancora.
ABATE 5
Si fa notare soprattutto per le sue scarpette blu Zenit cielo di San Pietroburgo...
MEXES 5.5
Faccia a faccia spesso con Giovinco, a volte con Matri, poi con Conte e pure con Storari. Errore fatale con Vucinic.
ACERBI 4
Che disastro. E’ il grande errore di mercato di Galliani. Mezza stagione al Chievo non ne fanno un giocatore da Milan o il nuovo Nesta. Che coraggio quel 13…
DE SCIGLIO 6
Dove lo metti gioca e difficilmente sbaglia partita.
AMBROSINI 6
Altri 90’ con la fascia al braccio senza mai mollare. Ce ne vorrebbero altri 3-4 come lui (45’ st Traorè 6: seconda presenza).
MONTOLIVO 6
Le poche idee di calcio rossonero, qualche pallone da giocare passano sempre da lui.
BOATENG 5
La mezzala a sinistra non gli piace proprio si vede.
EMANUELSON 4.5
Torna tra i preferiti di Allegri. Ma (per fortuna) dura poco (26’ st Bojan 6: ma farlo partire dall’inizio?).
EL SHAARAWY 7
Ancora lui o meglio sempre lui. Da qualsiasi posizione il suo destro sa far male. Ora anche malissimo alla Juventus. Peccato che sia un gol inutile.
PAZZINI 5
Se non cade in area di rigore in questo Milan serve davvero a poco (26’ st Niang 6: cresta compresa sembra un piccolo Balo).
ALLEGRI 6
Se ne va il primo obiettivo di stagione con un po’ di amarezza.

GALLINARI OK, BELINELLI PERDE IN CASA. SEATTLE, TORNANO I SUPERSONICS? -VIDEO
Giovedì 10 Gennaio 2013 - 10:11
DENVER - Danilo Gallinari contribuisce con 15 punti, 8 rimbalzi e 4 assist al successo casalingo che i Denver Nuggets (21-16) colgono per 108-105 sugli Orlando Magic (12-23), condannati alla decima sconfitta consecutiva. L'ala azzurra, titolare per 35'22'', chiude con 5/10 al tiro (2/5 da 3). I Nuggets sfruttano soprattutto i 19 punti a testa di Kenneth Faried (19 rimbalzi) e Ty Lawson. Dalla panchina, arrivano i 18 punti di Andre Miller.
Serata negativa, invece, per Marco Belinelli. La guardia bolognese segna 9 punti con un modesto 4/14 al tiro (1/2 da 3) nel match che i Chicago Bulls (19-14) perdono sul proprio campo per 104-96 contro i Milwaukee Bucks (18-16). Gli ospiti volano con i 35 punti di Brandon Jennings e mettono a referto un ottimo 10/22 da 3. Ai Bulls non bastano i 22 punti di Carlos Boozer e i 19 di Nate Robinson.
Continua il periodo nero dei Los Angeles Lakers (15-20), al quinto k.o. consecutivo dopo il 108-105 incassato sul campo dei San Antonio Spurs (28-10). I texani, guidati dai 24 punti di Tony Parker, vanno sopra di 16 punti nel quarto periodo ma rischiano di farsi riprendere dai californiani. I gialloviola, però, non riescono a coronare la rimonta: inutili i 27 punti di Kobe Bryant, i 23 di Metta World Peace e i 22 di Earl Clark, che spedisce sul ferro la tripla per l'overtime.
A Los Angeles sorridono i Clippers (28-8), che superano i Dallas Mavericks (13-23) per 99-93 e, con il miglior record della lega, guardano tutti dall'alto. I Clippers si godono lo strepitoso Chris Paul, che detta legge con 19 punti e 16 assist.
La California fa notizia anche per il probabile trasloco dei Sacramento Kings: la famiglia Maloof, proprietaria della franchigia, potrebbe cedere il team ad una cordata di Seattle. Chris Hansen, nome legato agli hedge-fund, e Steve Ballmer, presidente della Microsoft, potrebbero riportare la squadra in città già dal 2013-2014 e 'guarire' la ferita aperta dall'addio dei Supersonics.

I RISULTATI I risultati delle partite della regular season Nba: Toronto Raptors-Philadelphia 76ers 90-72; Charlotte Bobcats-Utah Jazz 102-112; Cleveland Cavaliers-Atlanta Hawks 99-83; Boston Celtics-Phoenix Suns 87-79; Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 96-104; New Orleans Hornets-Houston Rockets 88-79; Oklahoma City Thunder-Minnesota Timberwolves 106-84; San Antonio Spurs-Los Angeles Lakers 108-105; Denver Nuggets-Orlando Magic 108-105; Los Angeles Clippers-Dallas Mavericks 99-93; Golden State Warriors-Memphis Grizzlies 87-94.

SCOMMESSE, CONCLUSE LE INDAGINI. "360.000 € PER 4 PARTITE DEL BARI"
Mercoledì 09 Gennaio 2013 - 14:18
ROMA - Tre distinti avvisi di conclusione delle indagini a carico di 36 persone - tra cui 27 calciatori in attività ed ex calciatori - vengono notificati in tutta Italia dai carabinieri di Bari al termine di distinti filone d'indagine sul calcioscommessse della procura pugliese. Il reato contestato agli atleti è il concorso in frode sportiva.
Nel primo avviso di fine indagine, nel quale compaiono i nomi di 27 calciatori, viene contestato il reato di concorso in frode sportiva in relazione agli incontri di serie B ritenuti 'truccatì Bari-Treviso del 10 maggio 2008 che finì 0-1, e Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, 3-2. Gli incontri - secondo l'accusa - furono venduti dai biancorossi in cambio di danaro.
Nel secondo avviso di fine indagine compaiono - a quanto è dato sapere - i nomi di sei calciatori, quattro dei quali ex biancorossi, accusati di concorso in frode sportiva per le presunte combine di Bari-Sampdoria (0-1) e Palermo-Bari (2-1).
Nel terzo provvedimento viene contestato a tre capi ultrà del Bari, già arrestati il 10 maggio 2012, il reato di concorso in violenza privata per aver minacciato e preso a schiaffi un calciatore biancorosso per costringere la squadra a perdere le ultime due partite di campionato Cesena-Bari e Bari-Sampdoria della stagione 2010-2011, e per aver tentato di aggredire un atleta biancorosso che si sottoponeva ai controlli antidoping al termine della partita Bari-Chievo del 20 marzo 2011.

220MILA EURO PER DUE PARTITE Sono quasi tutti calciatori ed ex calciatori del Bari - tra cui l'attuale portiere del Torino Jean Francois Gillet, ex del Bari, e l'attuale capitano biancorosso Francesco Caputo - i 27 destinatari di uno dei tre avvisi di conclusione delle indagini fatti notificare dalla procura di Bari a 36 persone. Agli atleti viene contestato il reato di concorso in frode sportiva in relazione alle presunte combine di serie B Bari-Treviso del 10 maggio 2008 che finì 0-1, e Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, 3-2.
Le due partite - secondo l'accusa - furono vendute dai biancorossi in cambio di 220.000 euro complessivi. Per perdere Bari-Treviso dieci calciatori biancorossi - secondo l'accusa - hanno intascato complessivamente 70.000 euro.
Il danaro sarebbe stato consegnato dal calciatore del Treviso William Pianu ai baresi Ivan Rajcic, Vincenzo Santoruvo, Davide Lanzafame, Jean Francois Gillet, Marco Esposito, Nicola Belmonte, Nicola Strambelli, Massimo Bonanni, Massimo Ganci e Vitangelo Spadavecchia. Per far vincere alla Salernitana la partita, due calciatori e un dirigente della squadra campana - gli atleti Luca Fusco e Massimo Ganci (ex Bari) e il team manager Cosimo D'Angelo - avrebbero offerto 150.000 euro a 16 calciatori del Bari, e al faccendiere del Bari-calcio Angelo Iacovelli (accusato anche di favoreggiamento reale).
I calciatori biancorossi che - secondo la pubblica accusa - hanno ricevuto il danaro, circa 7.000 euro a testa, sono: Andrea Masiello, Cristin Stellini, Davide Lanzafame, Vitali Kutuzov, Marco Esposito, Nicola Santoni, Alessandro Parisi, Daniele De Vezze, Gianluca Galasso, Simone Bonomi, Francesco Caputo, Jean Francois Gillet, Corrado Mario Colombo, Raffaele Bianco, Mark Edusei e Stefano Guberti. Secondo le indagini, Iacovelli avrebbe aiutato i calciatori a compiere il reato di frode sportiva, avrebbe ricevuto l'intera somma destinata ai calciatori distribuendola in parti uguali.

140MILA EURO PER ALTRE DUE PARTITE Per perdere le partite di serie A del campionato 2010/2011 Palermo-Bari e Bari-Sampdoria alcuni calciatori biancorossi - secondo l'accusa - incassarono complessivamente 140.000 euro. È quanto emerge da uno dei tre avvisi di conclusione delle indagini fatti notificare dalla procura di Bari a 36 persone.
Per perdere l'incontro Palermo-Bari (2-1) del maggio 2011 i calciatori biancorossi Alessandro Parisi, Marco Rossi e Simone Bentivoglio - secondo l'accusa - accettarono la somma di 30mila euro ciascuno da Hristian Ilievski e da altre persone rimaste ignote, anche grazie alla mediazione dell'ex calciatore biancorosso Andrea Masiello (che ha già patteggiato la pena) e del tuttofare barese Angelo Iacovelli. I patti prevedevano la vittoria del Palermo con un punteggio che registrasse più di tre goal complessivi.
La combine della partita di serie A Bari-Sampdoria (0-1) dell'aprile 2011 fu pianificata - secondo l'accusa - dopo che il calciatore della Samp Stefano Guberti, «in concorso con altre persone allo stato ignote», offrì circa 50mila euro al calciatore biancorosso Andrea Masiello e «agli altri calciatori del Bari partecipanti all'incontro», al fine di far vincere la Sampdoria.

A TRE ULTRA' CONTESTATA VIOLENZA PRIVATA L'ultrà del Bari Roberto Sblendorio - secondo l'accusa - sferrò uno schiaffo al calciatore biancorosso Alessandro Parisi e, assieme ai presunti complici Alberto Savarese e Raffaele Loiacono, lo minacciò dicendo a lui e i suoi compagni di squadra presenti - Andrea Masiello, Jean Francois Gillet, Massimo Donati e Nicola Belmonte - di perdere le partite Cesena-Bari (1-0) del 17 aprile e Bari-Sampdoria (0-1) del 24 aprile 2011. È quanto emergerebbe da uno dei tre avvisi di conclusione delle indagini notificati oggi dai carabinieri di Bari a 36 persone a conclusione di tre distinti filoni d'indagine.
I tre ultrà, arrestati il 10 maggio scorso e poi scarcerati, sono accusati di concorso in violenza privata. Dissero - secondo le indagini - ai cinque calciatori: «siete ultimi, avete fatto questo campionato di... non vi è mai successo niente, nessuno ha preso mazzate e cose varie, domani (in occasione di Cesena-Bari, ndr) dovete perdere».
E ancora: «Io sono in debito con gente pericolosa e rischio di morire e ho bisogno di soldi (...). Voi ora ci dovete fare un favore a noi, perchè a voi non vi abbiamo mai rotto le scatole, non vi abbiamo mai alzato le mani, non vi abbiamo contestato, vivete da Dio... se volete fare una vita tranquilla fino a fine anno».
Secondo l'accusa, i tre ultrà oltre alle minacce hanno «assunto un atteggiamento dal quale emergeva inequivocabilmente che se non avessero fatto quello che veniva loro chiesto avrebbero subito conseguenze lesive per la propria persona».
La contestazione fa anche riferimento al fatto che i tre - secondo l'accusa - hanno tentato di aggredire un atleta biancorosso che si sottoponeva ai controlli antidoping al termine della partita Bari-Chievo (1-2) del 20 marzo 2011.

"PUGNO DEVASTANTE" ALL'AVVERSARIO: RUGBYSTA SQUALIFICATO 7 MESI -GUARDA
Mercoledì 09 Gennaio 2013 - 16:21
ROMA - Sette mesi di squalifica a Luigi Ferraro per aver colpito un avversario, Riccardo Pavan con un pugno, a gioco fermo: è la decisione del giudice sportivo della Federugby che ha usato la prova tv, sul caso di Viadana-Calvisano del 23 dicembre scorso. Al giocatore del Calvisano, autore del pugno a gioco fermo a Riccardo Pavan, sono stati inflitti cinque mesi di squalifica più altri due per le circostanze aggravanti. Per il giudice, il colpo è stato «devastante», anche per le conseguenze sull«immagine del rugby».

MILAN, UN ALTRO BABY-COLPO: PRESO SAPONARA DELL'EMPOLI
Mercoledì 09 Gennaio 2013 - 17:30
MILANO - «C'è un accordo con il Milan per la metà del cartellino di Riccardo Saponara». Il ds dell'Empoli, Marcello Carli, a calciomercato.it ha confermato l'intesa da poco conclusa con i rossoneri per il giovane talento dell'Under 21, molto richiesto in Serie A.
«Sì, è vero. Era seguito da tantissime squadre, ma il club rossonero è stato tempestivo. Il giocatore rimarrà comunque da noi fino al termine della stagione». Per la società toscana era infatti imprescindibile la permanenza di Saponara per il prosieguo del campionato: «Altrimenti l'operazione non si sarebbe mai fatta».

NAPOLI-ARMERO: ORA È UFFICIALE. IL TERZINO ARRIVA IN PRESTITO
Mercoledì 09 Gennaio 2013 - 19:08
NAPOLI - Adesso è ufficiale: Pablo Armero è un nuovo giocatore del Napoli. Il club partenopeo ha infatti annunciato di avere raggiunto un accordo con l'Udinese per l'acquisto del giocatore colombiano. Armero arriva in prestito con diritto di riscatto della metà. Domani il giocatore sosterrà le visite mediche al termine delle quali l'accordo verrà definitivamente formalizzato.

COPPA ITALIA, HERNANES E RADU: 3-0 AL CATANIA, LAZIO IN SEMIFINALE
Mercoledì 09 Gennaio 2013 - 06:20 di Enrico Sarzanini
ROMA - La Lazio non si ferma più. Dopo essersi confermata seconda in campionato, ieri ha ottenuto anche le semifinali di Coppa Italia (13° risultato utile consecutivo) battendo con un sonoro 3-0 il Catania all'Olimpico grazie alle reti di Radu e alla doppietta di Hernanes, ieri protagonista assoluto: «Si è ripreso dalla stanchezza di fine anno - ha spiegato Petkovic - e quando è in partita e gioca vicino alla porta diventa devastante». L'avversario uscirà dalla sfida di questa sera tra Juventus e Milan: «Una vale l'altra - spiega il tecnico - anche perchè adesso dobbiamo pensare al campionato e alla sfida contro l'Atalanta che è una squadra ostica».
Inizio con brivido per i biancocelesti, con il palo colto da Izco al 5', la gara è poi diventata un monologo della squadra di Petkovic: «Abbiamo avuto qualche difficoltà all'inizio, ma poi abbiamo dominato l'avversario». Sorridente anche Bizzarri, titolare a sorpresa: «Volevamo vendicare il 4-0 subito in campionato e ci siamo riusciti. Questa Lazio è sempre più convincente e credo che la nostra arma in più sia la mentalità». Dello stesso avvisto il presidente Lotito: «Il nostro vero punto di forza è il collettivo. Con questo gruppo si può sognare in grande e se dovessimo avere l'occasione per rinforzare la squadra sul mercato non ci tireremo indietro».
Ieri incontro tra l'agente di Diakitè Savini e il presidente biancoceleste, ma la situazione resta ingarbugliata: «Chi pensa solo a se stesso da noi non va da nessuna parte: qui non conta il singolo ma il gruppo. Lui ne fa una questione di soldi ma poi quando gli portiamo le squadre le rifiuta. Non sono pessimista ma dico solo che questa situazione no mi è affatto piaciuta soprattutto per come si è comportato il ragazzo». Lampard: da ieri c'è anche il Manchester United. Il nome nuovo è invece Casemiro del San Paolo.
Ieri intanto esami in Paideia per Dias: per lui contrattura alla coscia sinistra. Rientrerà alla seconda di ritorno contro il Palermo.

IL TABELLINO
Lazio (4-1-4-1): Bizzarri 6.5, Cavanda 6.5 (33' st Brocchi sv), Biava 6, Radu 6.5 (40' st Ciani sv), Lulic 5.5, Ledesma 6, Gonzalez 6, Cana 6, Hernanes 6.5, Candreva 6.5 (22' st Konko 6), Floccari 6.5. (84 Carrizo, 95 Strakosha, 5 Scaloni, 21 Diakitè, 78 Zauri, 18 Kozak, 25 Rozzi). All. Petkovic 6 Catania (4-3-3): Frison 6, Bellusci 5.5, Legrottaglie 6, Rolin 6, Capuano 5.5 (39' st Ricchiuti sv), Izco 6, Lodi 6, Almiron 5.5, Gomez 6, Bergessio 6 (38' st Doukara sv), Barrientos 5.5 (22' st Castro 5.5). (21 Andujar, 29 Terracciano, 2 Potenza, 12 Marchese, 18 Augustyn, 30 Salifu, 16 Paglialunga, 26 Keko). All. Maran 6 Arbitro: Celi di Bari 6 Reti: nel pt 30' Radu; nel st 16' e 45' Hernanes Angoli: 6-2 per la Lazio Recupero: 0' e 3' Ammoniti: Bellusci, Bergessio, Rolin e Brocchi per gioco scorretto, Hernanes per comportamento non regolamentare, Barrientos per proteste. Spettatori: 25.000 ** I GOL ** - 30' pt: sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto dalla destra da Candreva, Radu di testa batte Frison e porta la Lazio in vantaggio. - 16' st: discesa di Floccari sulla sinistra: il suo cross trova al centro dell'area Hernanes che segna il gol del 2-0 per i biancocelesti. - 45' st: la ditta Floccari-Hernanes punisce ancora il Catania con il brasiliano che, dopo una 'pedaladà, di sinistro batte Frison.

NASH RECORD, NEL CLUB DEI 10.000 ASSIST. MA LA CRISI DEI LAKERS CONTINUA -VIDEO
Mercoledì 09 Gennaio 2013 - 09:58
LOS ANGELES - Steve Nash entra nel club dei 10.000 assist, ma la crisi dei Los Angeles Lakers continua. I californiani perdono per 125-112 sul campo degli Houston Rockets e incassano la quarta sconfitta consecutiva, eguagliando la peggior striscia già confezionata nell'anonimo 2012-2013. La formazione allenata da Mike D'Antoni, che ora ha un record di 15-19, sul campo dei texani deve fare a meno degli infortunati Dwight Howard e Pau Gasol.
I 24 punti di Metta World Peace (miglior prestazione stagionale) e i 20 di Kobe Bryant non bastano ai gialloviola, che possono sorridere solo per l'exploit personale di Nash. Il play canadese chiude con 16 punti e 10 assist: già nel secondo periodo taglia il traguardo dei 10.000 passaggi decisivi (ora è a quota 10-005), inserendosi nel ristretto gruppo che comprende già John Stockton (15.806), Jason Kidd (11.969), Mark Jackson (10.334) e Magic Johnson (10.141).
Gli applausi per Nash non cancellano la delusione per l'ennesima prestazione negativa della squadra costruita con l'obiettivo obbligato di puntare al titolo. «Non vorrei sminuire questo traguardo -dice Nash- ma ora è la cosa meno importante per me. Sto cercando un modo per vincere una partita».
Sarebbe opportuno cominciare a difendere sul serio, visto che Houston fa il proprio comodo in attacco. Si divertono soprattutto James Harden (31 punti), Chandler Parsons (20) e Jeremy Lin (19). «Non siamo una squadra veloce -è l'analisi di Bryant-. I nostri avversari hanno spaccato in due la difesa con le penetrazioni».

MIAMI KO Nella serata Nba, con sole 5 partite in programma, spicca anche il passo falso dei campioni in carica. I Miami Heat (23-10) cadono per 87-77 sul parquet degli Indiana Pacers (21-14), che esibiscono un ottimo Paul George (29 punti e 11 rimbalzi), assistito da David West (14 e 11) e da Lance Stephenson (13 e 4). Per gli Heat non sono sufficienti i 30 punti di Dwyane Wade e i 22 di LeBron James, che cattura anche 10 rimbalzi ma incappa in 7 palle perse. Se si considerano anche i 14 punti di Chris Bosh, si scopre che i 'big three' producono 66 punti: il resto della squadra ne produce solo 11 e Ray Allen, per la seconda volta in 15 anni di carriera, rimane a secco.

I RISULTATI I risultati delle partite della regular season Nba: Philadelphia 76ers-Brooklyn Nets 89-109; Indiana Pacers-Miami Heat 87-77; Milwaukee Bucks-Phoenix Suns 108-99; Houston Rockets-Los Angeles Lakers 125-112; Minnesota Timberwolves-Atlanta Hawks 108-103.

FONTE: Leggo.it


09.01.2013
Tifo e razzismo, polizia potrà fermare le partite
L'arbitro provvederà a segnalare gli episodi al dirigente del servizio di ordine pubblico che dovrà prendere la decisione. La procedura messa a punto dall'Osservatorio sulle manifestazioni sportive
Roma. In presenza di segnali di razzismo, l’arbitro provvede ad investire, tramite il quarto uomo, il Dirigente del servizio di ordine pubblico, «unico responsabile della decisione di sospendere la gara». Questa la procedura per lo stop alle gare in caso di episodi di razzismo decisa oggi dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive.

L’Osservatorio - alla riunione ha partecipato anche il direttore della Figc, Antonello Valentini - ha approvato all’unanimità una specifica determinazione, in quattro punti, dopo le polemiche seguite all’interruzione della partita Pro Patria-Milan. - Procedure per la sospensione della gara.

In presenza di segnali di razzismo, intolleranza o antisemitismo, l’arbitro provvederà, anche su segnalazione dei calciatori, ad investire, tramite il quarto uomo, il dirigente del servizio di ordine pubblico, unico responsabile della decisione di sospendere la gara. Analoga informazione potrà essere data dal rappresentante della Procura federale, se presente.

Lo stesso Dirigente del servizio, in presenza di espressioni di razzismo o intolleranza di particolare gravità, valuterà in ogni caso il non avvio o sospensione dell’incontro - anche a carattere temporaneo - per consentire la diffusione di messaggi di ammonimento per le tifoserie, attraverso i sistemi di amplificazione sonora presente negli stadi. - Formazione del personale ed esercitazioni.

Il Coordinatore del Gos - Gruppo Operativo Sicurezza, presente in ogni stadio, organizzerà periodiche esercitazioni finalizzate a testare il flusso delle informazioni, l’efficacia dei piani di emergenza, nonchè la conoscenza delle procedure da parte degli steward e degli operatori delle Forze di polizia. La Figc, di concerto con le Leghe, si adopererà nelle attività di informazione e formazione sul tema, coinvolgendo gli Organismi federali competenti in materia ed i soggetti ritenuti sensibili (es. team-manager, capitani delle squadre, ecc.).

- Strategie di rigore. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza diramerà una specifica circolare, nella quale, nel quadro di norme già vigenti, saranno ribadite le procedure sopra indicate e le strategie di assoluta fermezza, finalizzate alla sistematica identificazione dei responsabili ed alla conseguente adozione di provvedimenti Daspo, collegati ai provvedimenti giudiziari emessi.

- Iniziative di carattere preventivo. A cura dell’Osservatorio saranno adottate campagne di prevenzione negli impianti, in collaborazione con l’Oscad - Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori. L’Osservatorio ha infine evidenziato come la stagione calcistica sia caratterizzata da «una ulteriore flessione degli episodi di violenza e che anche le manifestazioni di razzismo e intolleranza, da contrastare comunque con forza, assumono carattere episodico e sono sempre riferibili a ristretti gruppi, individuabili prevalentemente tra alcune tifoserie».

FONTE: LArena.it

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini