.

Dopo l'arrivo di CECCARELLI (19enne promettente esterno di centrocampo ex ROMA per la Primavera), SOGLIANO non 'molla' per BRIENZA ma guarda anche ad un rinforzo a centrocampo (sopratutto SIGNORI ma anche RIGONI) e in difesa dove PESOLI è 'in freezer' e TROEST potrebbe essere l'alternativa in caso di partenza di capitan Luca...

Pubblicato da andrea smarso domenica 13 gennaio 2013 11:55, vedi , , , , , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento


MERCATO
Era nell'aria ma ora è ufficiale: L'HELLAS si è assicurato le prestazioni del 19enne Simone CECCARELLI, esterno sinistro di centrocampo, che da poco aveva rescisso con la ROMA e, insistendo sui giovani, anche il 21enne centrocampista SPEZZANI dal MODENA che però giocherà in prestito al MANTOVA in Lega Pro fino al termine della stagione!
Obiettivo urgente: Rinforzare il centrocampo! E SOGLIANO si applica alacremente per assicurare al mister qualcuno in grado di sopperire a lacune dovute perlopiù a situazioni di infortunio.
Niente da fare per quanto riguarda CRISTANTE del MILAN e DUNCAN dell'INTER, dopo SIGNORI (in prestito a Modena via SAMP) a finire nel mirino del diesse è anche Marco RIGONI del CHIEVO ma il PADOVA sarebbe in vantaggio sul giro che include il ritorno di FARIAS in diga...
Difesa: Continuano i rumors che vogliono il diesse scaligero alla ricerca di un centrale difensivo; se capitan CECCARELLI scegliesse altri lidi per giocare con continuità e su PESOLI (che nonostante tutto si allena con la prima squadra anche se il suo contratto non è ancora stato depositato in Lega) gravasse ancora la squalifica, il prescelto sarebbe Magnus TROEST in uscita dal VARESE.
Per BRIENZA il VERONA si è mosso per tempo e, secondo Pedullà, appare sopratutto per questo in vantaggio rispetto a squadre di categoria superiore come SIENA, CHIEVO e TORINO che pure ambirebbero all'esterno d'attacco del PALERMO: Il 33enne giocatore è stato convocato per la gara contro il NAPOLI ma appare sempre più lontano dai pensieri di ZAMPARINI, tutto si sbloccherà con l'arrivo di BUONANOTTE che stà però andando per le lunghe...

Il GROSSETO si tira fuori ma il NOVARA insiste per COCCO (sul quale ci sarebbe anche la PRO VERCELLI che dall'HELLAS ha già avuto SCAGLIA e ABBATE) e a questo punto non è detto che non riesca ad accaparrarsi il vice-CACIA.
TuttoB.com si sbliancia: RIVAS, BOJINOV (per lui una nuova pista porta al BOTEV PLOVDIV in Bulgaria) e GROSSI non rientrano più nei piani di MANDORLINI e verranno ceduti... Personalmente sono propenso a pensare così anch'io per i primi due ma il terzo, meglio di altri, ha saputo sicuramente interpretare almeno la fase difensiva per cui... Rimango scettico! Certo che se dovessero entrare altri esterni e si decidesse di tenere in prima squadra RAGATZU... Le cose potrebbero cambiare [Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]


DICONO
L'ex allentore gialloblù VENTURA (che nel 2007 sfiorò una salvezza impossibile con una squadra 'disastrata' dall'allora patròn PASTORELLO che solo alla fine del mercato cedette le quote al compianto conte ARVEDI), ora tecnico del TORINO, saluta AGOSTINI e SGRIGNA: «Agostini? Ha avuto bisogno di ritrovare la condizione, poi forse si è sentito chiuso da altri giocatori... Sgrigna? Si è sempre comportato da professionista» TuttoMercatoWeb.com

Parla Joao Santos procuratore di MARTINHO e JORGINHO 'Se il VERONA va in A il primo potrebbe rimanere ed il secondo piace all'INTER...' «Martinho ormai in Italia si è ambientato bene e sta disputando una buonissima stagione a Verona. Il futuro è tutto da scrivere potrebbe tornare a Catania o restare a Verona. Secondo me se il Verona va in serie A eserciterà il diritto di riscatto della metà del cartellino fissato a un milione di euro. Sarebbe un affare low cost per un giocatore giovane e promettente come Martinho. Jorginho? E' Vero, piace all'Inter. Una notizia che già è finita su tutti i giornali. Non credo che a gennaio succeda qualcosa ma a giugno potrebbe svilupparsi una interessante trattativa vantaggiosa per chi lo compra per chi lo vende ma anche per il giocatore» TuttoMercatoWeb.com

Pietro TOMEI, diesse del GROSSETO, 'SFORZINI via? Nemmeno se venisse il REAL MADRID a chiedercelo! E su COCCO toglie ogni dubbio' «Sforzini? Nessuna offerta ci farà vacillare. Sia io che il presidente siamo stati già molte volte categorici: Fernando, fino a giugno, non si muove nemmeno se viene a chiedercelo il Real Madrid. Cocco e Ricchiuti in entrata? Non abbiamo mai pensato a questi due elementi» TuttoMercatoWeb.com

Il tecnico della Primavera LORENZINI carica i suoi in vista della ripartenza del campionato: «Tutto quello che faremo ora è a favore nostro, per ricostruire la mentalità e la voglia. Mi auguro che la sosta sia servita per il miglioramento della squadra. Il Varese? Ho sensazioni positive, stiamo facendo un gran lavoro fisico e tecnico sui ragazzi» HellasVerona.it

Il tecnico della Primavera LORENZINI carica i suoi in vista della ripartenza del campionato


IN BREVE A PIÉ PAGINA
SERIE A: L'INTER in scioltezza sul PESCARA nonostante l'emergenza. Dura lezione del BOLOGNA al CHIEVO nell'anticipo.
MOTORI: Tragedia alla 'Dakar', muore il motociclista francese BOURGIN
PREMIER LEAGUE: I giornalisti fanno spazientire MANCINI il tecnico dei 'Citizens' che sbotta 'Basta domande su BALOTELLI!'
CALCIO BRASILE: PATO si presenta al CORINTHIANS 'Ora stò bene fisicamente...'

Roberto Mancini on Mario Balotelli & Arsenal away


RASSEGNA STAMPA
CALCIOMERCATO
LIVE TLP HILTON - Mantova, preso un centrocampista con la regia dell'Hellas
11.01.2013 12:06 di Nicolò SCHIRA Twitter: @BomberNiko
Il Mantova si rinforza a centrocampo: è fatta per il classe '92 Mattia Spezzani del Modena. La regia dell'operazione è del Verona e di Sean Sogliano. Infatti il diesse dell'Hellas ha prelevato a titolo definitivo il talento modenese per poi girarlo in prestito a farsi le ossa in Lega Pro.

FONTE: TuttoLegaPro.com


SERIE B
Verona, il Botev Plovdiv punta Bojinov
13.01.2013 09.42 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
In uscita dal Verona, Valeri Bojinov potrebbe tornare in Bulgaria. TuttoSport oggi in edicola racconta che il giocatore gialloblù sarebbe stato richiesto dal Botev Plovdiv. Un'idea dei bulgari, pronti ad accogliere Bojinov. Nei prossimi giorni la risposta dell'attaccante, che al Verona non ha trovato spazio.

SERIE A
Palermo, Brienza verso l'addio: altro scatto del Verona
12.01.2013 22.34 di Marco Frattino
Nonostante Gasperini l'abbia convocato per la gara in programma domani al San Paolo di Napoli, Franco Brienza (33) lascerà il Palermo nell'arco delle prossime settimane. Sulle tracce dell'ex Reggina c'è l'Hellas Verona, a caccia di elementi utili per conquistare la promozione in Serie A. Ad aggiornare la situazione in merito al fantasista di Cantù è l'esperto di mercato Alfredo Pedullà attraverso il suo sito: "Franco Brienza è destinato a lasciare il Palermo, a maggior ragione se venisse sbloccata la trattativa per Buonanotte. L'attaccante esterno è stato accostato a diversi club: al Chievo, che prenderà probabilmente sia Fabbrini che Farias, al Siena e anche al Torino. In realtà il Verona, come vi abbiamo anticipato, è arrivato prima degli altri e intende mantenere il vantaggio. Ma potrà avere la certezza soltanto quando verrà messo nero su bianco. Nelle ultime ore un altro scatto, in attesa di quello decisivo".

SERIE A
Verona, parla l'agente di Jorginho: "Sì, piace all'Inter"
12.01.2013 17.18 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Jorginho Frello Jorge Luiz, centrocampista classe 91, in forza all'Hellas Verona, sta disputando un ottimo campionato in maglia gialloblù. Passaporto comunitario in quanto il trisnonno paterno era di Lusiana, è anche nel giro dell'Under21 del Ct Mangia. Il Verona se lo tiene ben stretto ma le big di A su tutte l'Inter, lo tengono d'occhio. Joao Santos, agente del centrocampista parla a itasportpress delle voci di mercato. "E' vero, Jorginho piace all'Inter. Una notizia che già è finita su tutti i giornali. Non credo che a gennaio succeda qualcosa ma a giugno potrebbe svilupparsi una interessante trattativa vantaggiosa per chi lo compra per chi lo vende ma anche per il giocatore".

SERIE A
Torino, Ventura saluta Sgrigna: "Si è sempre comportato da professionista"
12.01.2013 15.35 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
"Agostini? Ha avuto bisogno di ritrovare la condizione, poi forse si è sentito chiuso da altri giocatori". Così l'allenatore del Torino, Giampiero Ventura, saluta il suo ex giocatore, approdato al Verona. Con Agostini è andato alla corte di Mandorlini anche Sgrigna. "Si è sempre comportato da professionista", le parole del tecnico granata che poi si pronuncia sulla partita in scena domani contro il Siena: "Per nove undicesimi dovrò proporre una formazione quasi obbligata".

SERIE B
Verona, ag. Martinho: "In caso di promozione resta al Verona"
11.01.2013 19.03 di Daniel Uccellieri
Scoperto dall'ex ad. del Catania Pietro Lo Monaco, quando giocava in Brasile nel Paulista, Raphael Martinho Alves de Lima, classe '88, sta disputando un' ottima stagione a Verona con la maglia dell'Hellas. La società scaligera ha acquistato il calciatore dal Catania (contratto in scadenza nel 2015) con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino. A gennaio il laterale brasiliano rimarrà a Verona ma a giugno potrebbe tornare anche a Catania dopo l'esperienza in B con Cesena prima ed Hellas dopo. Joao Santos, agente di Martinho, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it in chiave mercato. "Martinho ormai in Italia si è ambientato bene e sta disputando una buonissima stagione a Verona. Il futuro è tutto da scrivere potrebbe tornare a Catania o restare a Verona. Secondo me se il Verona va in serie A eserciterà il diritto di riscatto della metà del cartellino fissato a un milione di euro. Sarebbe un affare low cost per un giocatore giovane e promettente come Martinho".

SERIE B
Grosseto, ds Tomei: "Sforzini resta incedibile"
11.01.2013 17.46 di Elisabetta Zampieri
Il direttore sportivo del Grosseto Pietro Tomei, intervenuto ai microfoni di MondoPallone.it, ha fatto un pò di chiarezza sul mercato della società maremmana, escludendo l'interesse verso l'attaccante del Verona Andrea Cocco e ribadendo ancora una volta l'incedibilità di Sforzini: "Possibile partenza di Delvecchio? Gennaro è uno di quei ragazzi che può essere penalizzato dal cambio di modulo, quindi siamo disponibili a trattare. Ho una rosa di 31 giocatori e, tranne Sforzini, nessuno è incedibile. Se però alla fine dovesse restare, ne saremmo ovviamente felice perché parliamo di un ottimo centrocampista. Sicuro che Sforzini restera? Nessuna offerta ci farà vacillare. Sia io che il presidente siamo stati già molte volte categorici: Fernando, fino a giugno, non si muove nemmeno se viene a chiedercelo il Real Madrid.Cocco e Ricchiuti in entrata? Non abbiamo mai pensato a questi due elementi".

SERIE B
TMW - Novara, prosegue la trattativa col Verona per Cocco
11.01.2013 13.46 di Gianluca Losco
Proseguono le trattative fra Verona e Novara per Andrea Cocco (26). Il club piemontese avrebbe superato il Novara per l'attaccante e vorrebbe chiudere a breve.

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Chievo, su Marco Rigoni c'è anche l'Hellas
10.01.2013 19.35 di Antonio Gaito Twitter: @antonio_gaito
Fonte: Raffaella Bon
Marco Rigoni potrebbe cambiare squadra a gennaio ma restare a Verona. Sul centrocampista del Chievo, infatti, secondo quanto raccolto da TuttoMercatoWeb.com nelle ultime ore c'è stato un inserimento dell'Hellas. Il giocatore è seguito con attenzione anche da Padova e Spezia.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
Hellas, ecco il baby Ceccarelli
12.01.2013 16:30 di Christian Schipani
A dare l'annuncio è stata la stessa società dell'Hellas Verona. La compagine scaligera ha ingaggiato Simone Ceccarelli, esterno mancino classe '94. Secondo quanto riporta CalcioNews24.com, avrebbe firmato un contratto fino a giugno 2014. Il club del Presidente Setti ha bruciato la concorrenza su tutte. Ceccareli, infatti, era seguito anche da Inter, Bologna, Palermo, Siena e Lanciano.

PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, tre attaccanti in partenza
11.01.2013 11:00 di Carlotta Delperdono
In casa Hellas Verona sono inziate le grandi manovre in uscita come scoperto da TuttoB.com. Andranno via Valeri Bojinov, Emilio Rivas e Paolo Grossi che non rientrano più nei piani di Mandorlini.

PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, in arrivo un colpo in difesa
10.01.2013 13:00 di Nicolò Schira Twitter: @@BomberNiko
L'Hellas Verona è pronto a rinforzare il reparto difensivo: il diesse Sogliano sta monitorando Magnus Troest, in uscita dal Varese. In alternativa c'è sempre Emanuele Pesoli.

FONTE: TuttoB.com


sabato, gennaio 12th, 2013 | Posted by Daniele Andronaco
Serie B, i migliori della 1a giornata di ritorno
Il sito ufficiale della Lega Serie B pubblica le classifiche individuali e di squadra elaborate da Panini Digital Soccer dopo la 1a giornata di ritorno. Il giocatore che ha recuperato più palloni nell’ultimo turno è Ceppitelli del Bari, mentre nella classifica generale Emerson del Livorno precede Tonelli dell’Empoli. Buzzegoli del Novara è il leader di giornata per passaggi riusciti, specialità in cui in stagione primeggia sempre Jorginho del Verona davanti a Magnanelli del Sassuolo. L’assistman dell’ultima giornata è Bouy del Brescia, quello stagionale Gonzalez del Novara. Cacia del Verona e Caputo del Bari sono i giocatori che hanno tirato più volte verso la porta nella 1a di ritorno (6), mentre un altro barese, Bellomo, è in testa alla classifica generale. Proprio il Bari è la formazione che in assoluto tira di più nello specchio, unica classifica di squadra a non essere appannaggio di Sassuolo o Verona: la squadra di Di Francesco è prima per possesso di palla, palle giocate e pericolosità, quella di Mandorlini per passaggi riusciti e supremazia territoriale.

FONTE: SerieBNews.com


12.01.2013
La carica di Bordin: «Pronti a ripartire, non vediamo l'ora»
PARLA IL VICE. C'è grande ottimismo nel clan gialloblù, che ha ripreso il programma in vista della ripresa del campionato prevista per il 26 gennaio a La Spezia. «Il riposo ci voleva, negli ultimi tempi avevamo speso molto, sia da un punto di vista fisico, che psicologico. I nuovi? Bravissimi»
I gialloblù sono tornati a sudare. Tutti insieme. Chiusa la lunga pausa invernale, l'Hellas ha ripreso gli allenamenti a Sandrà. Ieri pomeriggio sono arrivati anche gli ultimi “ritardatari”, quelli ai quali la società ha concesso un giorno di vacanza in più. Giovedì pomeriggio avevano iniziato gli altri, anche i tre nuovi acquisti del Verona: Sgrigna, Agostini e il giovane Ragatzu. A fare gli onori di casa Roberto Bordin, il vice di Andrea Mandorlini, il tecnico che andrà in panchina anche con lo Spezia, alla ripresa del campionato. L'ultima partita senza il mister “titolare”, squalificato e in silenzio fino al 31 gennaio.

“Meglio così, avrà conservato la voce per la volata finale – sorride Bordin – così potrà urlare nel momento decisivo del campionato. Adesso lo facciamo riposare”. Rilassato il tecnico, tranquilli anche i giocatori. Non c'è più Matteo Abbate, uno dei protagonisti delle ultime stagioni in gialloblù, dalla C ai play off per la A. Altri arriveranno, qualcun altro è destinato a fare le valigie ma in questo momento la concentrazione è solo sul campionato. “Non vediamo l'ora di ricominciare – ammette Bordin – e ho visto i giocatori molto carichi. Il riposo ci ha fatto bene perchè abbiamo tirato molto nella prima parte del campionato, non solo dal punto di vista fisico ma anche psicologico. Basta ripensare a quello che abbiamo fatto in dicembre, abbiamo giocato sempre, praticamente due volte a settimana. Però la vittoria con il Modena ci ha dato la possibilità di andare in vacanza sereni e adesso vedo i giocatori molto rilassati. Questo è importante, ci rimettiamo al lavoro e troveremo gli stimolo giusti in queste settimane. La preparazione invernale? È una novità per tutti, cercheremo di lavorare senza caricare troppo la squadra perchè vogliamo ripartire forte, a cominciare proprio dalla partita con lo Spezia”.

In attesa di nuovi arrivi si può già ipotizzare qualche variazione nell'organizzazione di gioco gialloblù. L'acquisto di Agostini regala ai tecnici la possibilità ai tecnici di avere un giocatore esperto e di qualità che può coprire la fascia sinistra, così Cacciatore e Crespo potranno giocare a destra, loro posizione naturale, e Martinho diventare un'alternativa in mezzo al campo o nel tridente offensivo. Potrà cambiare molto anche in avanti. Alessandro Sgrigna che è stato già allenato da Mandorlini a Vicenza e ha giocato con Bordin in biancorosso può giocare in tutti i ruoli dell'attacco e l'Hellas potrà continuare sulla strada del 4-3-3 con il tridente offensivo e piazzare l'ex torinista sulla fascia oppure proporre un fantasista alle spalle delle due punte, con Sgrigna a fianco di Cacia oppure dietro il bomber e Cocco. In quest'ottica può essere visto anche l'impiego di Daniele Ragatzu – se resterà in gialloblù – che ai tempi del Cagliari si era messo in mostra proprio in quel ruolo. “Sono due giocatori importanti – sottolinea Bordin – Agostini è una garanzia, ha giocato tanti anni in A, ha vinto tanti campionati e ha scelto Verona per rilanciarsi. Questo è un biglietto da visita di tutto rispetto. Sgrigna ha grandi qualità, l'ho conosciuto da giovane promessa e lo ritrovo giocatore affermato. Anche lui arriva all'Hellas con lo spirito giusto, ha voglia di lasciare il segno e ci darà sicuramente una mano. Dove giocheranno? Mi sembra prematuro parlarne visto che sono appena arrivati”.
Luca Mantovani

11.01.2013
Sogliano e l'Hellas, ritocchi senza rivoluzioni
LA PRESENTAZIONE. Arrivi e partenze in casa gialloblù. Dopo l'attaccante e il terzino sinistro il club di via Torricelli cerca un centrocampista. «Duncan? È incedibile». «Siamo soddisfatti della squadra ma tutto è migliorabile, per questo ci stiamo muovendo sul mercato Lo sta facendo anche la Juve»
C'è modo e modo di intendere il mercato. Soprattutto se parti da una base molto alta come quella del Verona. Si ragiona lungo lievi sfumature. Sean Sogliano qualche carta sul tavolo ieri l'ha messa. D'obbligo la premessa: «Avrei potuto anche starmene a casa ma parto dal presupposto che ogni squadra è migliorabile. Per il lavoro che faccio credo sia giusto operare in questo modo. Ci sono delle situazioni che con lo staff tecnico valutiamo giorno dopo giorno e che da fuori non si vedono».

PIAZZA MAI SAZIA. Sogliano predica prudenza. «Lavorare sul mercato non significa non essere soddisfatti di quel che si ha, come invece sto notando in giro. Sappiate solo che i nostri giocatori sono molto richiesti. E questo è un segnale. Questi ragazzi stanno dando tanto. Sono io il primo ad essere esigente con loro, ma anche quello che dice di essere contento di molti anche se qualcuno potrebbe fare di più. Non ci sono lacune. La Juve è prima in classifica eppure cerca di fare mercato. Tutto normale».

SINISTRA A POSTO. La fascia mancina è ora coperta bene. Per mestiere e valore assoluto. «Ci sembrava giusto avere un giocatore di ruolo a sinistra, uno d'esperienza come Agostini. Giusto per non lasciare nulla al caso per il girone di ritorno. Albertazzi? Sta facendo bene, di lui abbiamo anche parlato con il Milan. Vogliamo intavolare un discorso anche per il futuro. Normale che altri giocatori nello stesso ruolo possono lasciarci. Lo stabiliremo con serenità. Per ognuno di loro abbiamo comunque un progetto chiaro. A Pugliese siamo affezionati, ma viene da un brutto infortunio. Bisogna prima capire quanto tempo avrà bisogno prima di riacquisire una buona condizione. Per Fatic troveremo una soluzione». C'è un altro punto caro a Sogliano, già ribadito più volte. «Siamo un gruppo sano, di bravi ragazzi, a cui un po' più di cattiveria può far bene. Dovremo fare battaglia con tutti, da qui la scelta di giocatori predisposti ad un contesto difficile come quello che ci aspetta».

CIAO VALERI. Siamo al capolinea. Ha visto poco il campo Bojinov, chiamato anche a Verona a fare i conti con le luci di un passato lontano. Sogliano parla chiaro. «Bojinov si è comportato molto bene con noi, ma per me ora ha bisogno di giocare con continuità. Qui invece non l'ha trovata. O non l'ha avuta. Non mi sembra sia il caso di iniziare il girone di ritorno con questo dilemma. Per rendere come può, deve giocare di più. Non ci sono segreti, bocciature o prese di posizione da parte di nessuno».

MEDIANA SERENA. Agostini è anche il lasciapassare per sistemare Martinho fra i centrocampisti, come nei progetti d'estate. «L'infortunio di Martinho e quello di Laner si sono allungati e soprattutto li abbiamo persi in contemporanea. Se faremo un altro innesto lo decideremo più avanti, abbiamo tempo per pensarci. Duncan? Ad oggi l'Inter vuole tenerlo». Sogliano temporeggia su Franco Brienza, tassello ad hoc soprattutto vista la partenza di Bojinov: «Sapete quanto Brienza sia importante per me ma nel mercato certe cose possono svanire».

DECISIONE FINALE. Un altro interrogativo è legato a Ferrari e Pesoli, in attesa che i giudici emettano le loro sentenze. «A loro è capitato qualcosa che nessuno vorrebbe vivere, per un calciatore non c'è di peggio. Li abbiamo tenuti con noi e dimostrato che crediamo nella loro buona fede. Inutile parlarne adesso».
Alessandro De Pietro

11.01.2013
«Mi manda Allegri Voglio tornare in A»
ALESSANDRO AGOSTINI
Ha voglia. Tanta anche. Dura senza giocare, soprattutto se sei stato a lungo una faccia conosciuta anche della serie A. Toscano di Vinci, dove nacque Leonardo, ad Alessandro bastano poche parole per farsi capire. Del gruppo nuovo qualcuno conosce, compagno di Ceccarelli a Firenze e dei vari Laner, Ragatzu e Cocco a Cagliari. Specialista in promozioni con Pistoiese, Siena e Cagliari. Esperto della fascia sinistra, là dove il Verona voleva migliorarsi. «Arrivo pieno di stimoli e molto volentieri. Mi auguro di ripagare l'interessamento della società nel migliore dei modi. Sapevo che il Verona cercava un giocatore nel mio ruolo, contento di essere stato io il prescelto».

La sua strada per raggiungere la promozione qual'è?
«Quella che la squadra sta già percorrendo, come dicono la classifica e i risultati. Importante è non mollare mai a livello mentale. Se c'è impegno e grande determinazione i risultati arrivano. A patto di non abbassare la guardia».

A Torino che è successo?
«Qualche problema l'ho avuto, visto che non sono mai stato utilizzato. C'è dispiacere per come è andata, ma è un capitolo chiuso. Mi butto in questa nuova avventura con grande entusiasmo».

Ha chiesto informazioni di Verona a Cossu?
«Ci siamo scritti qualche sms. Al di là di Cossu però tutti mi hanno parlato di una grande società, di una città stupenda ed una tifoseria splendida. Meglio di così non poteva andare».

Un'idea su questa serie B?
«La classifica parla da sé. Sassuolo, Livorno e Verona hanno qualcosa in più, lo dice il campo. Quello è il giudice principale».

La sua più grande soddisfazione di sempre?
«Arrivare in serie A e ora essere qui. Per me è un punto di ripartenza molto importante».

La gara che ricorda più di ogni altra?
«È più di una, in generale tutte quelle in cui coroni dei sogni. Qualche partita d'esordio o decisiva per una salvezza insperata o una promozione».

A proposito, la promozione più bella?
«Quella di Cagliari, l'ho vissuta da protagonista. L'ho sentita più mia delle altre».

E l'allenatore che le ha dato di più?
«Tanti, ma in questo momento penso soprattutto ad Allegri».
A.D.P.

FONTE: LArena.it


Primavera, a Varese finisce 0-0
Postata il 12/01/2013 alle ore 14:12
La squadra di Lorenzini crea buone trame e complice l'espulsione di Roncari nella ripresa cresce e crea le occasioni per passare, ma il campo pesante frena i gialloblù
GAVIRATE (VA) - A Varese la Primavera ottiene il primo punto del girone di ritorno. La squadra di Lorenzini crea buone trame di gioco ma complice un campo in condizioni proibitive e a un po' di sfortuna il risultato non si muove dallo 0-0 finale. Allo scadere azione dubbia in area dei padroni di casa, Ragatzu salta il terzino e va giù, l'arbitro però lascia correre.

VARESE-HELLAS VERONA 0-0

Primo Tempo
4' Angolo di De Vita, Owusu anticipa tutti di testa ma manda alto
21' Zamparo sfrutta un corto di rinvio di Guzzo e va alla conclusione, Sluga blocca a terra
26' Zamparo sul cross di Romano anticipa Guzzo ma manda largo
27' Lancio preciso di Calvetti per Ragatzu che con una finezza supera Kiakis ma si allunga la palla e Di Graci para
42' Cross di Truzzi e bella girata di Roncari, centrale

Secondo tempo
3' Da azione di calcio d'angolo Zamparo colpisce di testa all'altezza del secondo palo, Sluga vola e respinge
28' Ragatzu sfiora il palo alla sinistra di Di Graci con un tiro a giro dal limite
32' Palla filtrante di Ragatzu per Alba che però calcia largo
45' De Vita per Barone che in equilibrio precario calcia debolmente

VARESE (4-4-2): Di Graci; Parini, Bruzzone, Kiakis, Azzolin; Romano (dal 29' st Leonardo), Bassi, Truzzi, Roncari; Zamparo, Scapinello (dal 23' st Serrano).
A disposizione: Bordin, Acquaviva, Dondoni, Caverzasi, Legnani, Gualtieri, Molino.
All.: Bettinelli.
HELLAS VERONA (4-4-2): Sluga; Calandra, Guzzo (dal 7' st Belfanti), Huston, Ceccarelli; Calvetti, Badu, Owusu, Formigoni (dal 21' st Alba); De Vita, Ragatzu.
A disposizione: Coffani, Nyamekeh, Ballarini, Barone, Morra, Mazzocchi, Verdun.
All.: Lorenzini.

Arbitro: Serra di Torino.
Assistenti: Pancrazi e Borzomi.

NOTE. Espulso: Roncari al 12' st. Ammoniti: Parini, Truzzi, Ceccarelli, Scapinello, Bassi, Calvetti.
Ufficio Stampa

Sandrà: tutti a disposizione di Mandorlini
Postata il 11/01/2013 alle ore 19:02
Doppio allenamento per i gialloblù, l'allenatore guarito dall'influenza. Ancora lavoro sulla parte atletica, mentre Martinho prosegue la fase rieducativa all'Isokinetic
SANDRA' - Doppio allenamento per i gialloblù. La squadra ha lavorato esclusivamente sulla parte atletica, sia al mattino che al pomeriggio. Presente al campo l'allenatore gialloblù, Andrea Mandorlini, ripresosi da una forma influenzale con stato febbrile. Erano a disposizione tutti (nella foto, Armin Bacinovic), compresi i nazionali che sono rientrati dopo un giorno di permesso. Ha lavorato all'Isokinetic di Arbizzano, Martinho: il brasiliano ha sostenuto una doppia seduta (mattutina e pomeridiana) per proseguire nella fase rieducativa dall'infortunio.

IL PROGRAMMA
Sabato: seduta pomeridiana (ore 15).
Ufficio Stampa

Primavera, riparte il campionato: sfida a Varese / VIDEO
Postata il 11/01/2013 alle ore 17:23
Sabato trasferta per i gialloblù per la prima di ritorno. L'allenatore Lorenzini: "Proviamo a ricostruire mentalità e voglia, abbiamo fatto un grande lavoro durante la sosta"
VERONA - Torna in campo la Primavera gialloblù. Sabato 12 gennaio (ore 14.30) riparte il campionato Primavera: per la prima giornata di ritorno la squadra di Lorenzini debutta a Varese, battuta all'andata per 1-0 e, a oggi, unica vittoria in campionato dei gialloblù. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù, Roberto Lorenzini, alla vigilia della sfida contro il Varese: "Tutto quello che faremo ora è a favore nostro, per ricostruire la mentalità e la voglia. Mi auguro che la sosta sia servita per il miglioramento della squadra. Il Varese? Ho sensazioni positive, stiamo facendo un gran lavoro fisico e tecnico sui ragazzi".

Scopri il "Progetto Scuola 2012-13 Hellas Verona" / VIDEO
Postata il 11/01/2013 alle ore 12:40
Una serie di incontri per trasmettere i veri valori della vita e dello sport: i calciatori gialloblù si confrontano con i bambini delle scuole primarie di Verona e provincia
VERONA - Scopri il Progetto Scuola 2012-2013 dell'Hellas Verona. Una serie di incontri ai quali prendono parte i calciatori gialloblù, un confronto diretto con gli studenti delle scuole primarie di Verona e provincia. Un appuntamento sempre più coinvolgente e divertente, dove i valori della vita e dello sport sono al centro del progetto.
Il prossimo appuntamento si terrà il 21 gennaio con gli studenti delle scuole primarie di Buttapietra (Verona).

Ufficiale: Simone Ceccarelli per la Primavera
Postata il 11/01/2013 alle ore 11:53
VERONA - L'Hellas Verona F.C. comunica di aver tesserato Simone Ceccarelli. L'esterno sinistro, classe '94, nell'ultima stagione ha giocato nella Roma e sarà aggregato alla Primavera gialloblù.
Ufficio Stampa

Recuperi: bene i Giovanissimi, sfortunati gli Allievi
Postata il 11/01/2013 alle ore 10:36
La squadra di Ghirardello supera il Bassano a Vicenza per 1-0, giocando una grande partita. I ragazzi di Pavanel a Soave si devono arrendere al Varese e al doppio palo di Rossi
Ecco tabellini e risultati dei recuperi del 9 gennaio delle giovanili gialloblù.

ALLIEVI NAZIONALI '96
HELLAS VERONA-VARESE 0-1
Marcatori: 15' st Leone.
HELLAS VERONA: Nervo, Cortese, Savoia, Menolli (dal 5' st Cacciatori), Rossi, Contri, Ronconi (dal 24' st Cristanini), Spadaro (dal 22' st Cristanelli), Birlea, Sall (dal 32' st Miah), Lapolla (dal 1' st Speri).
A disposizione: Mazzali, Micheletto, Lopriore, Pancera.
All.: Pavanel.
VARESE: Di Tommaso, Robustellini, Bianchi, Gandini (dal 14' st Torriani), Comani, Simonetto, Furlan (dal 20' st Cerrone), Leone (dal 35' st Lo Nero), Cornacchia, Perri (dal 7' st Lercara), Cattagni (dal 38' st Volpi).
A disposizione: Vuolo, Bottan, Stefanetti, Busa'.
All.: Antonelli.
SOAVE (VR) - Partita strana: l'Hellas Verona produce gioco e diverse opportunità da gol, ma alla fine è il Varese a portare a casa i 3 punti. Almeno sei le palle gol clamorose: Birlea, Rossi, che con un solo colpo di testa colpisce due pali con la palla, Cortese e Speri, sono solo alcuni dei protagonisti di queste occasioni mancate. Il gol di Leone fissa il risultato in favore del Varese ed il Verona paga i troppi errori sotto porta, la sconfitta però è una punizione troppo dura per i gialloblù.

GIOVANISSIMI REGIONALI '99
BASSANO VIRTUS-HELLAS VERONA 0-1
Rete: 10' pt autorete Dal Zotto
BASSANO: Dal Zotto, Bin , Bordignon (dal 27' st Lovison), Fagan (dal 24' Ghiotto), Rezzadore, Bello, Diatta , Di Vincenzo (dal 10' st Zarpellon), Manes (dal 10' st Cercato), Moro (dal 22' st De Martin), Stevanin (dal 22' st Lunardon).
A disposizione: Lovato.
All.: Canella.
HELLAS VERONA: Carletti, Guerrini (34' st Cinti), Polato (34' st Genuario), Forgia, Dall'Agnola, Faedo, Gecchele (dal 1' st Sterzi), Dentale (dal 21' st Gardini), Milella (dal 16' st Lonardi), Danzi, Elluan (dal 24' st Talmi).
A disposizione: Battaglini.
All.: Ghirardello.
BASSANO (VI) - Partenza contratta da parte dei ragazzi in maglia gialloblù che danno comunque l'impressione di essere superiori. L'Hellas passa grazie ad un clamoroso autogol, ma il risultato a fine primo tempo è meritato. Nella seconda frazione partita più equilibrata: da segnalare un gesto di far play del portiere del Bassano che ha segnalato all'arbitro un corner per il Verona che il direttore di gara non aveva concesso.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC]
SERIE A: L'INTER in scioltezza sul PESCARA nonostante l'emergenza. Dura lezione del BOLOGNA al CHIEVO nell'anticipo.
MOTORI: Tragedia alla 'Dakar', muore il motociclista francese BOURGIN
PREMIER LEAGUE: I giornalisti fanno spazientire MANCINI il tecnico dei 'Citizens' che sbotta 'Basta domande su BALOTELLI!'
CALCIO BRASILE: PATO si presenta al CORINTHIANS 'Ora stò bene fisicamente...'

INTER-PESCARA 2-0, STRAMA: "GRANDI PASSI AVANTI" -FOTO
Sabato 12 Gennaio 2013 - 22:43
MILANO - Dopo la delusione della prima partita dell'anno contro l'Udinese, Stramaccioni ha superato l'esame del ritorno contro il Pescara e riprende la corsa in campionato: i nerazzurri - in assetto d'emergenza - battono per due a zero un inconsistente Pescara grazie alle reti di Palacio e Guarin.

BOLOGNA-CHIEVO 4-0: IL POKER DELLA SALVEZZA
Sabato 12 Gennaio 2013 - 18:03
BOLOGNA - Poker al Chievo e tre punti fondamentali in chiave salvezza. Il Bologna inizia alla grande il girone di ritorno e si riscatta dopo due sconfitte di fila. Al Dall'Ara i rossoblù si impongono 4-0 e ritrovano i gol di Gilardino: il bomber rossoblù spezza un digiuno di quasi due mesi e, dopo la rete iniziale di Kone, firma la doppietta che chiude la partita prima del sigillo finale di Gabbiadini. In classifica la squadra di Pioli sale a 21 punti e almeno per ora si stacca dalla zona a rischio. Giornataccia per il Chievo, che resta fermo a quota 24.

MORTO BOURGIN, MOTOCICLISTA FRANCESE: INCIDENTE E DRAMMA ALLA DAKAR -FOTO
Venerdì 11 Gennaio 2013 - 16:35
ROMA - Nuovo dramma alla Dakar. Il motociclista francese Thomas Bourgin è deceduto in un incidente durante una tappa di trasferimento nel Nord dell'Argentina. Lo ha reso noto la televisione C5N. La vittima, nato 25 anni fa a Saint Etienne, partecipava al rally con una Ktm.
Secondo il sito della Dakar, l'incidente è avvenuto alle 8,23 ora locale in Cile nei pressi della posto di frontiera con l' Argentina di Paso de Jama. La moto di Bourgin, diretto alla partenza della prova speciale odierna, si è schiantata contro una autopattuglia della polizia cilena che procedeva in senso opposto.
Bourgin, che era 68/o in classifica, è stato subito soccorso da medici dello staff del rally, che però non hanno potuto far altro che constatare il decesso, probabilmente immediato in seguito all'impatto.

CORINTHIANS, PATO SI PRESENTA. "ORA STO BENE FISICAMENTE" -FOTO
Venerdì 11 Gennaio 2013 - 17:29
RIO DE JANEIRO - «Mai stato così bene fisicamente come adesso». Le prime parole di Alexandre Pato da neo acquisto del Corinthians sono suonate quasi come un messaggio allusivo all'indirizzo del Milan. Del resto, lo stesso Silvio Berlusconi pochi giorni fa aveva ammesso che «una serie di infortuni ha creato un certo distacco fra lui e l'establishment di Milanello».
L'ex rossonero - contratto più caro della storia del calcio brasiliano (15 milioni di euro) - a San Paolo ha voluto quindi scansare ogni dubbio sulle sue condizioni, sottolineando che i suoi tanti infortuni appartengono ormai al passato e che è perfettamente in grado di giocare.
«Mi sento al 100% - ha ribadito Pato, durante la sua presentazione con la nuova maglia -. Tutti hanno visto gli esami che ho fatto e ora voglio dimostrare il mio valore ai tifosi». Con il sorriso stampato sul volto, l'attaccante ha dichiarato di sentirsi pronto. «Sono molto felice di stare qui. Sono stato accolto da tutti a braccia aperte. Voglio solo giocare, essere felice», ha spiegato.
Nonostante i molteplici infortuni occorsi durante il periodo trascorso in Italia (15 dal 2010), Pato ha tessuto elogi per la sua esperienza al Milan e affermato che riuscirà a dimenticare i momenti difficili. «Ho fatto gli esami ieri e dimostrato che non si vede nessuna lesione», ha detto il giocatore. «Non voglio nascondere a nessuno i cinque anni che ho trascorso al Milan, perchè sono stati meravigliosi. Ma ora guardo al presente: sono sicuro di aver fatto la scelta giusta e di essere tornato nel miglior team del mondo», ha aggiunto.
Tra i motivi della sua scelta, Pato ha confidato di essere stato molto colpito dal «calore» della tifoseria, soprattutto in occasione della finale di Libertadores vinta 2-0 contro il Boca Juniors. «Tutto quell'entusiasmo dei tifosi mi ha aiutato molto al momento di fare la mia scelta. Sono sicuro che adesso sarò felice», ha concluso.
Nonostante l'ottimismo imperante, molti osservatori brasiliani sono pronti a scommettere che quella di Pato al Corinthians sarà «la stagione più dura della sua carriera». «Adattarsi non sarà facile: sappiamo bene che chi viene da fuori sente eccome la differenza», ha assicurato il preparatore del Corinthians, Julio Stancati. «Per questo - ha aggiunto il medico - abbiamo creato un programma specifico per lui».

FONTE: Leggo.it

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini