.

HELLAS 2011-201: Ecco la numerazione ufficiale delle maglie scaligere! Mercato: Gli strani casi di ANDERSON e KHADREJNANE di cui nessuno parla... CIOTOLA al COMO e TORREGROSSA al MONZA (mancherebbe solo la firma), NATALINO non doveva arrivare ieri?

Pubblicato da andrea smarso martedì 9 agosto 2011 21:52, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


IN SERIE B DI NUOVO MAGLIE PERSONALIZZATE...
... Ecco la numerazione ufficiale: l'1 va a RAFAEL mentre il suo vice NICOLAS avrà il classico 12. CECCARELLI avrà il 'suo' 5 mentre MAIETTA lascia libero il 6 e si prende il 22. Il 3 non va ne a SCAGLIA (che s'è preso il 25) ne a PUGLIESE (che ha voluto il 33) e rimane non assegnato così come il 2 perchè CANGI ha preso il 23, DIANDA il 24, CAMPAGNA il 32 ed ABBATE il 13.
Il 4 va ad ESPOSITO, il 7 a MANCINI, l'8 a RUSSO, il 9 a FERRARI, il 10 a HALLFREDSSON e l'11 a PICHLMANN.
17 per LE NOCI (che evidentemente non è scaramantico!), il 19 al 19enne JORGINHO, il 21 a 'Juani' GOMEZ TALEB, il 27 a BERRETTONI ed il 91 a FERREIRA (come il suo anno di nascita) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al tesserato.
I nomi depennati sono di giocatori che non faranno più parte della rosa o giocheranno temporaneamente altrove.

 RUOLO NOMESTATO DEL CONTRATTO E NOTE
ALL.MANDORLINI Contratto rinnovato... A furor di popolo!
POR.NICOLAS Aggregato al gruppo da Febbraio
POR.RAFAEL Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
DIF.ABBATE Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
DIF.BERTOLUCCI In compr. con la SANGIOVANNESE, è stato acquisito alle buste
DIF.CAMPAGNA Era in comproprietà con la JUVENTUS, è stato acquisito alle buste
DIF.CANGI Definitivo, fino a Giugno 2013
DIF.CECCARELLI Definitivo, fino a Giugno 2012?
DIF.DIANDA Rientra dal prestito alla JUVE STABIA (20 presenze 0 gol)
DIF.MAIETTA Definitivo, in scadenza a Giugno 2013
DIF.PUGLIESE Torna dal prestito al VARESE (38 presenze 1 gol)
DIF.SCAGLIA Definitivo, in scadenza a Giugno 2012?
CEN.DONINELLI Prestato dal GENOA
CEN.CAMPISI Torna dal prestito al MONZA (24 presenze 0 gol)
CEN.ESPOSITO Definitivo, in scadenza a Giugno 2012?
CEN.FERREIRA Arriva dal VARESE in prestito con diritto di riscatto
CEN.GALLI Arriva dal PARMA in prestito con diritto di riscatto
CEN.HALLFREDSSON Risc. dalla REGGINA (350mila Euro), definitivo fino Giugno 2013?
CEN.JORGINHO Torna dal prestito alla SAMBONIFACESE
CEN.MANCINI Acquisito alle buste dal SIENA per 80mila Euro
CEN.RUSSO Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
CEN.TACHTSDIDIS Prestato con diritto di riscatto e controriscatto dal GENOA
ATT.BERRETTONI Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
ATT.CIOTOLA Def. (Giu. 2012) torna dal prestito alla JUVE STABIA (via TARANTO)
ATT.FERRARI Definitivo, fino al 2013?
ATT.GOMEZ TALEB Def. (Giu. 2012) torna dal prestito al GUBBIO (31 Presenze 18 gol)
ATT.LE NOCI Definitivo, fino al 2013?
ATT.PICHLMANN Definitivo, in scadenza a Giugno 2013
ATT.TORREGROSSA Era in comproprietà con l'UDINESE, è stato acquisito alle buste
ALL.GIANNINI Esonerato l'8 Novembre scorso, in scadenza a Giugno 2012
POR.CAROPPO Era in comproprietà, è stato riscattato dal BRESCIA
DIF.ANDERSON Svincolato non rientra nei piani dell'HELLAS '11-'12
DIF.MALOMO Prestato dalla ROMA è stato girato al PRATO a Gennaio
DIF.MASSONI Era in comproprietà è stato riscattato dal SASSUOLO
DIF.PERETTI Svincolato, è stato ingaggiato dalla SAMBONIFACESE (II Div.)
DIF.VERGINI Torna all'OLIMPIA ASUNCION in Paraguay per fine prestito
CEN.GARZON Scaduto il contratto con l'HELLAS ha firmato per il LECCO
CEN.KHADREJNANE Fino a Gennaio ha giocato con la Berretti... Poi?
CEN.MARTINA RINI Torna al BRESCIA per fine prestito
CEN.PAGHERA Torna al BRESCIA per fine prestito
ATT.DI GENNARO Dopo la rescissione consensuale si è accasato al BARLETTA
ATT.NAPOLI Tornato all'INTER e girato alla JUVE STABIA
ATT.SCAPINI Contratto scaduto probabilmente non verrà rinnovato
ATT.SELVA Scaduto il contratto con l'HELLAS si allena col SANTARCANGELO
ATT.TIBONI Tornato all'ATALANTA per fine prestito è stato prestato al FOGGIA

MERCATO
Per il giovane D'ALESSANDRO esterno d'attacco della ROMA? Sembrerebbe questione di ore a sentire il suo procuratore «Speriamo di chiudere entro 48 ore con l’Hellas Verona per D’Alessandro. Anche se confermo che sul giocatore ci sono diverse squadre del campionato cadetto. Ovviamente si parla di un prestito».
BABACAR destinato al PADOVA dell'ex diesse gialloblù FOSCHI ma MANDORLINI da sempre stima il 18enne attaccante della FIORENTINA.
Tutto fermo per quanto riguarda il rinnovo del 33enne ITALIANO al PADOVA ma il suo agente conferma indirettamente le parole di GIBELLINI che negava categoricamente l'nteresse dell'HELLAS per il suo ex regista.
NATALINO? Doveva arrivare già ieri ma nel frampo si è inserita anche la NOCERINA in uscita: TORREGROSSA vicinissimo al MONZA.

Misteri di mercato...
...Di ANDERSON e KHADREJNANE non si sa più niente ma se per quel che riguarda il franco-marocchino ci siamo (quasi) abituati dato lo 'strano' approdo in maglia scaligera (continuo a pensare, non da solo a dir la verità, che uno inseguito davvero da squadre tipo BARÇA, REAL MADRID, JUVE, INTER, MILAN e chi più ne ha più ne metta non ha nessuna possibilità di essere ingaggiato dai gialloblù a meno che non si tratti di un tifoso sfegatato e non è stato certo il caso di Hakim) e l'evoluzione successiva della sua carriera in riva all'Adige (personalmente ne ho perso le tracce quando, dopo essere tornato a casa durante le vacanze di Natale, era dato praticamente per disperso) sul brasiliano mi manca un pezzo fondamentale: se ha fine Giugno dichiarava di avere altri due anni di contratto con l'HELLAS dopo cos'è successo?
Non sarebbe il primo che, di comune accordo, rescinde ma in questo caso la società l'avrebbe dichiarato ufficialmente e così non è stato ma non è partito per il raduno quindi o non sapeva i aver firmato per una stagione con un'opzione sulla successiva oppure... Mah! Per l'appunto... Misteri di mercato!

CIOTOLA al COMO!
Era in dirittura d'arrivo, stando alle parole di GIBELLINI, il trasferimento dellesterno d'attacco gialloblù non nei piani di mister MANDORLINI per l'HELLAS 2011-2012 ed invece sembra che il COMO in Prima Divisione abbia bruciato tutti allo sprint finale e si sia assicurato le prestazioni sportive di Nicola per la prossima stagione con la formula del prestito con diritto di riscatto ed è all'ultimo anno di contratto.
Così commenta l'agente di CIOTOLA «Il giocatore piaceva a diversi club, ma abbiamo deciso di chiudere con il Como»; l'ex TARANTO e JUVE STABIA segue così l'esempio di MINETTI e CONTI che recentemente hanno percorso l'asse Verona-Como.


ALTRE NEWS IN ALLEGATO
UNIVERSIADI: Convocato il giovane attaccante scaligero VRIZ.
CONCLUSIONI DEFINITIVE INCHIESTA LAST BET: E' andata tutto sommato bene all'HELLAS che ha pagato 'solo' 20.000 Euro (oltre ai 5 mesi di squalifica per il diesse GIBELLINI che aveva patteggiato).
ABBONAMENTI: Sfiorata quota 5.000 alle 18:30 di oggi!VICENZA-VERONA le disposizioni del Gruppo Operativo Sicurezza per il derby di Coppa Italia.
POLEMICA SPONSOR AGSM, conferenza stampa tenuta dal consigliere delegato SICILIANO, braccio destro del patròn MARTINELLI.


IN BREVE A PIÉ PAGINA
DRAMMA BATI-GOL quasi non cammina più a causa dlle troppe infiltrazioni alle ginocchio quand'era in attività!
AMICHEVOLE ITALIA-SPAGNA contro i Camponi del Mondo PRANDELLI si affida al tandem d'attacco CASSANO-ROSSI...
TESSERA DEL TIFOSO SI TESSERA DEL TIFOSO NO: L'Osservatorio Nazionale assicura 'Scontri in calo' ma analizzando le cose più da vicino non sembrerebbe proprio così...
CONDANNE LAST BET: Tre anni e mezzo a DONI (e -6 all'ATALANTA), cinque anni agli ex gialloblù BELLAVISTA e GERVASONI, -6 punti anche all'ASCOLI...
PREMIER LEAGUE: Nel derby UNITED-CITY per la Community Shield (Supercoppa del campionato inglese) la spuntano ancora una volta i 'red devils' che battono i 'citizens' in rimonta dopo che erano stati sotto di due gol! Il gol vittoria segnato al 3° minuto di recupero dal portoghese NANI manda in brodo di giuggiole i tifosi rossi...
VITA DA EX: SELVA alla COLOGNESE?

RASSEGNA STAMPA
Como-Prato apre la stagione
DOMENICA 07 AGOSTO 2011
Coppa Italia al via
Ieri intanto l’accordo con l’attaccante Ciotola dal Verona

Stadio Sinigaglia, ore 17. Inizia oggi la stagione del Calcio Como. I lariani sfidano il Prato, formazione di Prima Divisione (ma nel girone opposto rispetto agli azzurri) appena ripescata. In palio c’è il passaggio al secondo turno della Coppa Italia maggiore. Ad attendere la vincente c’è il Grosseto, club di serie B. Ma l’attenzione dei dirigenti (e dei tifosi) lariani è divisa su due tavoli: quello sportivo, senza dubbio, ma anche quello del mercato. Perché la rosa, al momento, ha i giocatori contati e mister Ernestino Ramella attende con ansia dei rinforzi. Uno di questi è giunto ieri sera in prestito dal Verona. Si tratta dell’esterno d’attacco Nicola Ciotola, 27 anni, con una lunga carriera divisa tra la serie C2, la C1 e anche la serie B. Ma andiamo con ordine, partendo dalla gara di oggi che prevede, in caso di pareggio al 90°, i tempi supplementari e a seguire i calci di rigore.

«Voglio il Grosseto»
...

Dal Verona arriva Ciotola
Ieri sera, il responsabile del mercato azzurro ha chiuso una trattativa con un giocatore di valore di esperienza in categoria. Si tratta del già citato Nicola Ciotola, attaccante brevilineo lo scorso anno con le maglie di Taranto e Juve Stabia. Il giocatore, 27 anni nato a Benevento, vanta però molte presenze anche in B a Pisa, ad Avellino (rispettivamente 27 e 30 presenze) e a Verona in C1 (31 gare giocate nel 2009-2010), club quest’ultimo che detiene il cartellino. Ciotola arriva in prestito con diritto di riscatto.
Mauro Peverelli

FONTE: CorriereDiComo.it


Calciomercato Padova, Foschi in pole per Babacar
I biacoscudati del patron Cestaro sono in pole per Khouma Babacar. Il 18enne attaccante della Fiorentina è seguito da diversi club della cadetteria. Il ds Foschi, però, complice il buon rapporto che lo lega a Pantaleo Corvino, sembra abbia dato lo strappo decisivo per portare il talento viola alla corte di Dal Canto. Per Babacar, nel caso dovesse sfumare l’ipotesi Padova, resta in piedi la pista che porta al Verona, sponda Hellas. Il tecnico scaligiero Mandorlini, infatti, è da anni un estimatore del talento viola.

Calciomercato Verona, ESCLUSIVO/ Lucci su D’Alessandro: “Speriamo di chiudere entro 48 ore con l’Hellas”
Marco D’Alessandro è un giovane talento di proprietà della Roma. Quest’anno ha giocato con continuità tra Bari e Livorno. Ora il ragazzo sembra pronto a vestire la maglia del Verona, anche se rimangono aperte piste che portano ad altre squadre del campionato cadetto (il Livorno su tutte).
E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com il suo agente, Alessandro Lucci ci ha chiarito la situazione del suo assistito.

Qual è la situazione di D’Alessandro, giovane talento della Roma?
“Speriamo di chiudere entro 48 ore con l’Hellas Verona per D’Alessandro. Anche se confermo che sul giocatore ci sono diverse squadre del campionato cadetto”.
Con quale formula lascerà la Roma D’Alessandro?
“Ovviamente si parla di un prestito”.
Matteo Fantozzi

FONTE: SerieBNews.com


ALTRE NEWS
Rappresentativa Lega Pro, al via le Universiadi
09.08.2011 16:45 di Valeria Debbia
Fonte: Lega Pro
Mancano 48 ore all’esordio degli azzurrini. Si apre infatti, giovedì prossimo, la XXVI edizione delle Universiadi in Cina, a Shenzen, quando la Nazionale Universitaria, composta da giocatori di Lega Pro, scenderà in campo contro la Thailandia.
Il team azzurro affronterà poi Repubblica Ceca e Uruguay.

I venti giocatori, guidata dal tecnico Carlo Ripari, si dividono tra studio e sport e molti di loro sono prossimi al traguardo della laurea. Tra le Facoltà preferite dagli azzurrini ci sono: Giurisprudenza, Economia Aziendale, Scienze Motorie e c’è anche chi frequenta Lettere e Filosofia.

Uno che ha già partecipato a questo torneo è Marco Parolo, centrocampista del Cesena, oggi calciatore di Serie A, convocato anche nella Nazionale maggiore. La sua ultima partecipazione alle Universiadi risale al 2007 in Thailandia, quando Parolo militava nel Foligno e conquistò la medaglia d'argento perdendo in finale 1-0 con l'Ucraina.

Queste le parole che il giocatore del Cesena rivolge ai giovani azzurri alla vigilia dell’esordio: “Le Universiadi sono state per me un'esperienza bellissima – dichiara Marco Parolo- si tratta di una competizione che ti permette di respirare un po' quella che è l'atmosfera olimpica. Ricordo di aver partecipato a ben due edizioni e consiglio a tutti i giovani calciatori di provare questa manifestazione, è un'occasione unica per confrontarsi con altre nazioni, con altri modi di intendere il calcio e credo che alla fine siano queste le esperienze che ti arricchiscono. Ricordo in particolare l'atmosfera che si respirava, qualcosa di unico che rifarei volentieri".

La rosa è composta da venti calciatori (tra parentesi i club di appartenenza al 30 giugno 2011):
Portieri: Stefano Goletti (1987-Celano), Luca Mosca (’90-Virtus Entella);
Difensori: Marco Bigoni (’90-Chieti), Davide Addona (’83-Crociati Noceto), Oreste Sirignano (’85-Cavese), Dario Bova (’84-Lucchese), Walter Zullo (’90-Como), Samuele Salvadori (’87-Poggibonsi), Roberto Civita (’87-Neapolis Mugnano);
Centrocampisti: Paolo Facchinetti (’84-Savona), Filippo Corti (’89-Tritium), Luca Mora (’88-Crociati Noceto); Stefano Furno (’90- Benevento), Loris Damonte (’90- Alessandria)
Attaccanti: Pasquale Iadaresta (’86-L’Aquila), Daniel Pfitscher (’90-Bellaria Igea), Pietro Lorenzini (’89-Crociati Noceto), Giovanni Vriz (’89-Verona).

CALENDARIO PARTITE
Sambonifacese, amichevole di lusso con l'Hellas Verona
09.08.2011 09:00 di Valeria Debbia
Dopo le amichevoli che la Sambonifacese ha giocato con Legnago e Castellana (formazioni militanti in Serie D), in cui la squadra ha fornito prestazioni nel complesso positive nonostante risultati altalenanti (col Legnago è bastata una rete di Zanetti per strappare la vittoria, ma con la Castellana i veneti sono incappati in una sconfitta), a breve arriverà l'appuntamento più prestigioso: mercoledì 10 agosto alle ore 20.30 allo stadio "Tizian" di San Bonifacio, infatti, la squadra di mister Carnovelli affronterà il neopromosso Hellas Verona. Sarà l'ennesima occasione per verificare meglio l'impiego dei giovani, esigenza fondamentale per la società. Domenica 14 agosto alle ore 17, infine, a San Gregorio di Veronella la Sambonifacese sfiderà la formazione Berretti sempre dell'Hellas Verona.

CALCIOMERCATO
ESCLUSIVA TLP - Colpaccio del Como: preso Ciotola
07.08.2011 18:00 di Nicolò Schira
Colpaccio del Como dell'uomo mercato Antonio Tesoro che si è assicurato le prestazioni del talentuoso attaccante Nicola Ciotola. L'ex Verona e Juve Stabia sbarcherà in maglia comasca con la formula del prestito con diritto di riscatto. La conferma arriva direttamente dall'agente dalla punta, Valentino Sidella che in esclusiva a TLP ha affermato: "Il giocatore piaceva a diversi club, ma abbiamo deciso di chiudere con il Como".

FONTE: TuttoLegaPro.com


SERIE B
Padova, ag. Italiano: "Tutto fermo per il rinnovo"
09.08.2011 20.41 di Andrea Lolli
In casa Padova, tra le tante questioni che tengono banco, c'è anche quella su rinnovo di contratto di Vincenzo Italiano (33). A questo proposito è intervenuto oggi anche il suo agente, Andrea D'Amico, che non ha sostanzialmente comunicato grosse novità. Ecco quanto riportato dal portale PadovaGoal: "Per ciò che riguarda il rinnovo è ancora tutto fermo. Il mercato resta aperto per altri 20 giorni, vediamo cosa succederà. Verona interessato? Mai sentiti".

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Babacar verso il prestito: tante di B su di lui
09.08.2011 13.56 di Giulia Borletto
Fonte: di Raffaella Bon
La Fiorentina continua ad avere in mente di cedere in prestito El Khouma Babacar. Sull'attaccante senegalese c'è l'interesse di diverse formazione di Serie B, tra cui la Juve Stabia, l'Hellas Verona e il Padova, anche se la squadra più accreditata rimane sempre il Bari.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - H.Verona, Mandorlini potrebbe ritrovare Bjelanovic
09.08.2011 12.49 di Giulia Borletto
Fonte: di Raffaella Bon
Sasa Bjelanovic prende tempo per decidere quale sarà il suo futuro, intanto però oltre a Livorno, Spezia e Avellino, secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di TMW, ci sarebbe anche l'Hellas Verona. Mister Mandorlini lo ha già allenato al Cluj e per lui sarebbe un gradito ritorno anche se persiste un problema, ovvero capire quale sarà il futuro del club veneto, accecato da continue incertezze a livello societario.

SERIE B
Verona, Torregrossa ad un passo dal Monza
08.08.2011 11.41 di Matteo Bursi
Il Monza è ad un passo dal giovane attaccante Ernesto Torregrossa (19). La baby punta di proprietà dell'Hellas Verona passerà ai brianzoli in prestito.

LEGA PRO
Verona, Ciotola ad un passo dal Como
08.08.2011 09.42 di Matteo Bursi
Fonte: Tuttolegapro.com
L'attaccante Nicola Ciotola (27), nell'ultima stagione alla Juve Stabia ma di proprietà del Verona, è in procinto di passare al Como. Si trasferirà in Lombardia con la formula del prestito con diritto di riscatto.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, Ferrari: "Tornare in B con questa maglia è il massimo"
08.08.2011 07:54 di Federico Errante articolo letto 22 volte
Essere malamente sbattuto fuori dal palcoscenico e tornare a salirci nei panni del protagonista: dall’AlbinoLeffe all’Hellas Verona (passando per un semestre al Pergocrema), Nicola Ferrari dopo due stagioni ritrova la serie B con la voglia matta di trascinare ancora i veneti.
Sulla promozione scaligera, infatti, il suo marchio è impresso “a fuoco” grazie ad una seconda parte di stagione irresistibile coronata da un play-off da autentico mattatore.

Ferrari, rieccola in cadetteria…
Finalmente perché l’ho lasciata dalla “porta di servizio” e ora che l’ho ritrovata voglio far vedere il mio valore e far capire anche all’AlbinoLeffe che si sbagliava di grosso sul mio conto.

La voglia di lasciarsi alle spalle un certo passato è un’ulteriore molla motivazionale…
Sicuramente. Sono felice per quello che ho fatto fino ad oggi, Verona è una piazza in cui c’è enorme entusiasmo e altrettanta passione, si respira il calcio vero e forse, con il senno di poi, non fosse successo quel che è successo all’AlbinoLeffe probabilmente ora non indosserei questa maglia.

Gli obiettivi personali?
Prima riconfermarmi e poi migliorare, se possibile, per cui punto agli 11 gol, uno in più dello scorso anno. Non arrivasse la doppia cifra tuttavia non sarebbe un problema, se l’Hellas disputasse un ottimo campionato e io riuscissi lo stesso a fornire il mio contributo.

Adesso nel mirino c’è la Coppa Italia: subito il Vicenza per un derby attesissimo…
Mister Mandorlini l’aveva “chiamato” ed è stato accontentato. Chiaro che non saremo al top, ma sappiamo quanto conta questa sfida per i tifosi perciò vogliamo disputare una grande gara anche per loro. Certo che tornare in B e giocare con il Vicenza la prima gara ufficiale è già uno stimolo incredibile per tutto l’ambiente.

Pescara, Juve Stabia e Sassuolo: un giudizio sull’avvio del campionato per l’Hellas…
Lo considero abbordabile, non semplice ma certamente alla nostra portata anche in virtù del doppio turno casalingo in sette giorni. Determinante partire con il piede giusto poiché iniziare subito forte significherebbe caricare ulteriormente noi stessi e i nostri tifosi: averli sempre al nostro fianco sarà fondamentale.

Per Ferrari la concorrenza non manca. E radiomercato suggerisce l’arrivo a breve di un altro tassello…
L’allenatore mi conosce bene, sa esaltare le mie qualità e per il tipo di attaccante che sono riesco ad integrarmi perfettamente con un’altra punta indipendentemente dalle caratteristiche di questa. Il campionato è lungo, ben venga la concorrenza, si deve viaggiare sempre a mille quindi il fatto di essere in tanti non potrà che essere un beneficio.

Questo Hellas dove può arrivare?
Abbiamo ancora negli occhi le imprese di Cesena e Novara negli ultimi due anni, si dibatte parecchio su chi potrebbe essere in grado di ripercorrerne le orme. Io ribadisco che un inizio lanciato può risultare decisivo per poi andare avanti giornata per giornata.

FONTE: TuttoB.com


Domani la sfida alla Sambo
09/08/2011
Sale a San Bonifacio la febbre per l'arrivo del Verona al "Tizian", domani alle 20,30. In palio la prima "Datacol Cup". E per evitare lunghe code ai botteghini la società di Via Fiume invita i tifosi ad acquistare i biglietti in prevendita presso Verona-Box Office s.r.l di Via Pallone 12/a a Verona, Tabaccheria Gulli Davide, Via Centro 153 a Verona e a Tuttamusica, Via Fiume, 58b a San Bonifacio. Costo del tagliando 10 euro (11,50 in prevendita) 5 euro i ridotti per ragazzi da 11 a 15 anni. Gratuito fino ai 10 anni. In merito alla Coppa Italia la Sambo, inserita nel girone C, osserverà un turno di riposo la prima giornata per debuttare ufficialmente domenica 21 agosto al "Tizian" contro la Cremonese. Il mercoledì successivo trasferta a Bolzano contro il SudTirol di mister Stroppa, ex giocatore del Milan. Domenica 28 agosto l'attesa sfida con la neopromosa Mantova e chiusura del girone a cinque squadre, mercoledì 31 agosto sul campo del Lecco. Un raggruppamento di ferro che vede la partecipazione di due formazione di Prima Divisione (Cremonese e SudTirol) e due squadre (Lecco e Mantova) favorite per la vittoria del campionato di Seconda. "La Coppa Italia è importante ma noi affronteremo queste gare solo ed esclusivamente in preparazione al campionato che prenderà il via domenica 4 settembre", osserva l'allenatore Flavio Carnovelli. "Ovvio faremo di tutto per fare belle figura ma non dobbiamo dimenticare che il nostro unico obiettivo è il campionato e la conquista della salvezza". S.J.

Sconti Agsm per i tifosi dell'Hellas
Paternoster: «Un massacro mediatico»
08/08/2011
Verona. Nuovo attacco alla stampa locale sulla vicenda Hellas Agsm. Dopo le accuse dell'Hellas agli organi di informazione, cui nei giorni scorsi aveva replicato con una nota di disappunto Assostampa Verona, torna ora alla carica il presidente dell'azienda partecipata, Paternoster, Lega Nord.

L'occasione è la campagna di tesseramento Hellas e il luogo sono i bigonci del Bentegodi. Paternoster parla di 15 giorni di massacro mediatico da parte della stampa locale. Nel mirino del presidente Agsm un articolo la scorsa settimana in cui, a suo dire, si sarebbe spiegato come si fa a cambiare gestore. Questa, a suo dire, la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Ciotola al Como, manca la firma Torregrossa più vicino al Monza
TEMPO DI MERCATO. Gibellini ha definito due operazioni in uscita
08/08/2011
Si apre una settimana che potrebbe essere ricca di novità per il Verona. Andrea Mandorlini aspetta almeno tre ritocchi dal mercato. Un centrale difensivo, un attaccante di peso, e magari anche un uomo di esperienza per la mediana. L' imperativo, però, per il momento sembra uno solo: vendere. Perché la «rosa» gialloblu ha troppi petali. E allora già oggi il diesse Mauro Gibellini dovrebbe perfezionare due operazioni in uscita. Nicola Ciotola passerà al Como. La trattativa è quasi chiusa, e l'esterno offensivo, dopo essere stato molto vicino all'Andria, andrà a giocare in riva al Lario. Parte anche Ernesto Torregrossa. Il Verona lo ha riscattato a titolo definitivo dall'Udinese, ma il ragazzo non è ancora pronto per la cadetteria. «Ha bisogno di fare ancora gavetta – ha spiegato Gibellini -. Lo vogliamo mandare a giocare in una squadra che possa permettergli di crescere». Il club è stato individuato. Torregrossa passa al Monza. Da piazzare ancora Luisito Campisi e Giovanni Vriz. Ma ci sono ancora una ventina di giorni per accontentare tutti.

E da oggi, invece, si torna a parlare di Felice Natalino. Il difensore era partito alla volta della Cina con l'Inter, impegnata proprio in questi giorni nella Supercoppa italiana contro il Milan. L'impegno è superato, il contratto per Natalino è pronto. Operazione chiusa da tempo. Si attende solo l'arrivo a Verona del difensore. Nato centrale, si esibisce anche in corsia. Porterà freschezza e qualità. Naturalmente andrà «tarato» in un contesto tutto nuovo. «Gibo» sta lavorando poi su due altri giovani di belle speranze. Del resto la «'Giovine Hellas» non è ancora stata completata. E allora sotto a chi tocca. Il primo è Denis Alibec dell'Inter. Se ne parla da tempo. L'attaccante rumeno può essere piazzato nel tridente d'attacco. L'esperienza di Verona potrebbe aiutare lui a crescere e l'Hellas ad acquisire un giocatore di sicuro valore da far maturare. Attenzione però: la trattativa non è facile, e il costo dell' operazione potrebbe risultare, al momento, fuori parametro. Storia simile per Marco D'Alessandro, talento romano cresciuto nella Roma e già partito per le vie del calcio. Gibellini ci sta sotto da tempo. Ha parlato con il club capitolino, e ha avuto modo anche di andare in profondità. D'Alessandro può essere piazzato nel tridente. I margini di miglioramento sono importanti. Ma anche qui il costo dell'operazione potrebbe rappresentare un limite. L'ala romana ha già masticato calcio a Grosseto, Bari e Livorno. Gibellini non ha ancora perso la speranza. Ora c'è da capire se possono davvero crearsi le condizioni ideali per chiudere la trattativa. S.A.

FONTE: LArena.it


"Non vi lasceremo mai", siamo a quota 4.969
09/08/2011 - 18:05
E' quasi giunta a metà del suo percorso la prima fase della campagna abbonamenti 2011/12, riservata ai vecchi abbonati
VERONA - E' quasi giunta a metà del suo percorso la prima fase della campagna abbonamenti 2011/12, riservata ai vecchi abbonati che desiderano confermare il posto dello scorso anno o cambiarlo con uno non occupato dalla prelazione di un vecchio abbonato.

Alle 18:30 di martedì le sottoscrizioni hanno raggiunto quota 4.969.

Vuoi tutte le informazioni? clicca qui
Ufficio Stampa

Last Bet, le decisioni della Disciplinare
09/08/2011 - 16:44
Concluso il processo di primo grado nei confronti delle società e dei tesserati coinvolti. Il club gialloblù è stato punito con un'ammenda di 20.000€
ROMA - Sei punti di penalizzazione per l’Atalanta, sei per l’Ascoli, nove per il Benevento, quattro per il Piacenza, tutti da scontare nel campionato 2011/2012; tre anni e sei mesi di squalifica per Doni, tre per Manfredini, cinque anni con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Bellavista, Buffone, Erodiani, Gervasoni, Paoloni e Sommese. Sono queste alcune delle decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare Nazionale, presieduta da Artico, a conclusione del processo di primo grado sul calcio scommesse nei confronti delle società e dei tesserati coinvolti. Il club gialloblù è stato punito con un'ammenda di 20.000€.

Di seguito tutte le penalizzazioni e le ammende per società e tesserati:
• BELLAVISTA Antonio: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• BRESSAN Mauro: squalifica per 3 anni e 6 mesi;
• BUFFONE Giorgio: inibizione per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• CIRIELLO Antonio: inibizione per 1 anno;
• DONI Cristiano: squalifica per 3 anni e 6 mesi;
• ERODIANI Massimo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• FABBRI Gianni: inibizione per 5 anni;
• GERVASONI Carlo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• MANFREDINI Thomas: squalifica per 3 anni;
• PAOLONI Marco: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• QUADRINI Daniele: squalifica per 1 anno;
• ROSSI Leonardo: squalifica per 1 anno;
• SANTONI Nicola: squalifica per 4 anni;
• SAVERINO Davide: squalifica per 3 anni;
• SIGNORI Giuseppe: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• SOMMESE Vincenzo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• VELTRONI Giorgio: inibizione per 4 anni;
• U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 S.r.l.: retrocessione all’ultimo posto in classifica nel campionato di competenza (campionato 2010/2011);
• ASCOLI CALCIO 1898 S.p.a.: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/2012 e ammenda di euro 50.000,00;
• ATALANTA BERGAMASCA CALCIO: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
• BENEVENTO CALCIO S.p.a.: penalizzazione di 9 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 30.000,00;
• U.S. CREMONESE S.p.a.: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 30.000,00;
• A.S.D. CUS CHIETI: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 4.500,00;
• F.C. ESPERIA VIAREGGIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
• HELLAS VERONA F.C. S.p.a.: ammenda di euro 20.000,00;
• PIACENZA F.C. S.p.a.: penalizzazione di 4 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/2012 e ammenda di euro 50.000,00;
• A.S.D. PINO DI MATTEO C5: penalizzazione di 8 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 1.000,00;
• CALCIO PORTOGRUARO SUMMAGA S.r.l.: ammenda di euro 20.000,00;
• RAVENNA CALCIO S.r.l.: esclusione dal campionato di competenza con assegnazione da parte del Consiglio federale a uno dei campionati di categoria inferiore e ammenda di euro 50.000,00;
• ASS. REGGIANA 1919 S.p.a.: penalizzazione di 2 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
• U.S. SASSUOLO CALCIO S.r.l.: ammenda di euro 20.000,00;
• SPEZIA CALCIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
• A.S. TARANTO CALCIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
• VIRTUS ENTELLA S.r.l.: ammenda di euro 15.000,00.
Fonte: figc.it

Serie bwin 2011/12, l'Hellas inizia il venerdì sera
09/08/2011 - 15:58
Il 26 agosto (ore 19) primo turno di campionato col Pescara. La 5a giornata, contro il Padova, in programma venerdì 16 settembre alle 20:45
VERONA - L'Hellas inizia la sua avventura in Serie bwin con un anticipo: la prima giornata di campionato, in programma con il Pescara allo stadio "Bentegodi", si disputerà venerdì 26 agosto alle 19.

Un'altra modifica nel calendario dei gialloblù riguarda le sfide dello scorcio iniziale di stagione: Hellas Verona-Padova (5a giornata), si giocherà venerdì 16 settembre, con fischio d'inizio alle 20:45.
Ufficio Stampa

Campagna abbonamenti, superate le quattromila adesioni
08/08/2011 - 19:20
Lunedì sera le sottoscrizioni in vista del campionato bwin 2011/12 hanno raggiunto quota 4.432. Prelazione fino al 17 agosto
VERONA - E' ripresa lunedì la campagna abbonamenti per il campionato bwin 2011/12, dopo la chiusura domenicale dello sportello n.1 del "Bentegodi".

Le sottoscrizioni hanno raggiunto quota 4.432.

TERMINI PER LA SOTTOSCRIZIONE
Prelazione vecchi abbonati: dal 01/08/2011 al 17/08/2011
Periodo riservato esclusivamente ai vecchi abbonati, che desiderano confermare il posto dello scorso anno, o cambiarlo con uno non occupato dalla prelazione di un vecchio abbonato. Essi dovranno presentarsi allo sportello muniti di:
1. tessera abbonamento stagionale 2010/11
2. il nuovo modulo debitamente compilato in stampatello (il modulo è possibile richiederlo alla biglietteria o scaricarlo dal sito www.hellasverona.it)
3. fotocopia fronte e retro di un documento di identità
Durante questa fase riservata ai vecchi abbonati, a chi sottoscrive l’abbonamento verrà consegnata una ricevuta con la quale sarà possibile ritirare la tessera a partire dal 19 agosto.

Vendita libera: dal 18/08/2011
Periodo di vendita libera per i nuovi e vecchi abbonati. Essi dovranno presentarsi allo sportello muniti di:
1. fototessera (per chi non ha mai richiesto tessera del tifoso)
2. il nuovo modulo debitamente compilato in stampatello (il modulo è possibile richiederlo alla biglietteria o scaricarlo dal sito www.hellasverona.it)
3. fotocopia fronte e retro di un documento di identità provvisto di foto
Per tutti quelli che sottoscriveranno l’abbonamento nella fase di vendita libera dal 18 agosto il rilascio della tessera del tifoso sarà immediato.
Per i nuovi abbonati invece che presentano per la prima volta la richiesta di tessera del tifoso, il rilascio sarà immediato non appena la Questura fornirà il nulla osta per il rilascio della stessa, tempo fissato in 20 giorni dalla presentazione della domanda.
E' inoltre prevista la possibilità di delegare una terza persona munita di documento di riconoscimento dell'interessato purchè in possesso di tutta la documentazione necessaria e debitamente compilata e firmata dal titolare della tessera.
Ufficio Stampa

Vicenza-Hellas Verona: disposizioni del GOS
08/08/2011 - 19:04
Il Gruppo Operativo Sicurezza ha adottato misure restrittive per la sfida di TIM Cup in programma domenica alle 17 al "Romeo Menti"
VERONA - Il Vicenza Calcio ha comunicato che in data odierna, il GOS, Gruppo Operativo Sicurezza, riunitosi presso la locale Questura, ha adottato le seguenti misure in occasione della partita di Tim Cup Vicenza-Verona, in programma domenica 14 agosto alle ore 17.00 allo stadio "Romeo Menti":

- la vendita dei biglietti di qualsiasi Settore e tipologia terminerà improrogabilmente alle ore 19.00 di sabato 13 agosto. Pertanto il giorno gara non sarà possibile acquistare nessun titolo d’ingresso;
- si conferma che i titoli d’accesso per il Settore Ospiti potranno essere venduti esclusivamente presso le rivendite Lottomatica abilitate site a Verona e Provincia entro e non oltre le 19.00 di sabato 13 agosto;
- la capienza complessiva e pertanto la disponibilità massima del Settore Ospiti dello Stadio Romeo Menti è pari a 1300 unità;
- i biglietti d’ingresso relativi ai Settori di Tribuna Centrale, Distinti e Curva Sud saranno riservati esclusivamente alla tifoseria locale (non residente in Provincia di Verona). Pertanto i tifosi veronesi, anche in possesso della tessera del tifoso, potranno acquistare solamente i biglietti relativi al Settore Ospiti (Curva Nord) fino ad esaurimento dei 1300 posti.
Ufficio Stampa

Lunedì conferenza di Agsm al "Bentegodi"
08/08/2011 - 15:58
All'appuntamento ha preso parte il consigliere delegato gialloblù Benito Siciliano, che ha precisato alcuni aspetti relativi all'accordo con la multiutility
VERONA - Lunedì mattina, presso lo stadio "Bentegodi", si è tenuta una conferenza stampa organizzata da Agsm, nuovo main sponsor dell'Hellas Verona.

All'appuntamento ha preso parte anche il consigliere delegato gialloblù Benito Siciliano, intervenuto con queste parole: "In riferimento alle strumentali contestazioni emerse successivamente alla stipula dell’accordo con la multiutility, pur riportandoci al nostro comunicato dei giorni scorsi, ci teniamo a precisare quanto segue. Il contratto in essere ha un corrispettivo economico in favore dell’Hellas aprioristicamente criticato nella sua entità, senza conoscere quali siano le controprestazioni cui noi ci siamo obbligati che sono di fondamentale importanza per analizzare in modo equilibrato il rapporto. Si tratta di obbligazioni contrattuali per noi molto impegnative ed onerose; andrebbe quindi approfondito il giudizio di chi si è unicamente soffermato sul contributo economico che Agsm verserà nelle casse del club, comprendendo che non si tratta affatto di una liberalità bensì di un reale investimento, principalmente in termini di ritorno di immagine e di potenziale ampliamento della propria clientela. Da quando abbiamo formalizzato l’accordo, infatti, Agsm ha già raccolto importanti risultati in questi termini, con numerosi utenti di altri operatori che desiderano ora poter usufruire dei loro servizi ed un ritorno pubblicitario mai conseguito negli anni scorsi. Affiancare commercialmente il proprio nome e marchio all’Hellas Verona, dà grande visibilità e prestigio e salvo vi siano critiche frutto di preconcetti di mero interesse, o dietrologie facilmente smascherabili, è oggettivo affermare che l’operazione posta in essere porterà grandi benefici ad Agsm, che la stessa, siamo certi, si impegnerà a reinvestire per ulteriormente migliorare la qualità dei propri servizi nonché le tariffe in favore dei cittadini che ne vorranno usufruire. Per quanto ci riguarda si tratta di un accordo legittimamente concluso e di grande prestigio e non sarà quindi più nostro interesse rimarcarlo ulteriormente in futuro".

1a edizione "Datacol Cup": biglietti ed accrediti
08/08/2011 - 12:35
La Sambonifacese ha comunicato le disposizioni per stampa e fotografi e le informazioni sulla prevendita biglietti in vista del match di mercoledì
VERONA - Hellas Verona rende note alcune informazioni, comunicate dalla Sambonifacese, relativamente alla 1a edizione della "Datacol Cup", in programma mercoledì alle 20:30 allo stadio "Tizian" contro la squadra rossoblù.

Gli accrediti stampa e fotografi dovranno essere inviati all'indirizzo mail marketing@sambonifacese.it, mentre i costi dei biglietti sono i seguenti:

- intero 10€+prevendita,
- ridotto 11-14 anni 5€+prevendita,
- gratis fino ai 10 anni.

Le biglietterie dello stadio saranno aperte dalle 17:30 del 10 agosto, mentre per l'acquisto in prevendita è possibile recarsi presso:

- Verona-Box Office s.r.l, Via Pallone 12/a Verona
- Tuttamusica, Via Fiume, 58b San Bonifacio
- Tabaccheria Gulli Davide, Via Centro 153 Verona
Ufficio Stampa

Stagione 2011/12, la numerazione ufficiale
08/08/2011 - 11:45
Nicola Ferrari prende il 9, ad Hallfredsson il numero 10. Sulle spalle di Maietta il 22, Pugliese sceglie come l'anno scorso il 33
VERONA - Manca poco ai primi impegni ufficiali della stagione 2011/12, ed è stata definita la numerazione che verrà utilizzata dai gialloblù nel corso delle partite.
Questo l'elenco completo:
1. Rafael De Andrade
4. Gennaro Esposito
5. Luca Ceccarelli
7. Manuel Mancini
8. Giuseppe Russo
9. Nicola Ferrari
10. Emil Hallfredsson
11. Thomas Pichlmann
12. Nicolas David Andrade
13. Matteo Abbate
16. Niccolò Galli
17. Giuseppe Le Noci
19. Jorginho
20. Andrea Doninelli
21. Juan Ignacio Gomez Taleb
22. Domenico Maietta
23. Francesco Cangi
24. Salif Dianda
25. Massimiliano Scaglia
27. Emanuele Berrettoni
32. Dario Campagna
33. Giuseppe Pugliese
70. Federico Davià
77. Panagiotis Tachtsidis
91. Daniel Ferreira

Sandrà: verso Vicenza, martedì la prima seduta
08/08/2011 - 11:11
I gialloblù godono di due giorni di riposo dopo il termine del ritiro estivo, affrontato a Castelrotto
VERONA - Terminato il ritiro estivo con l'amichevole disputata a Trento, i gialloblù godono di due giorni di riposo.

Martedì pomeriggio (ore 17:30) presso il centro sportivo di Sandrà riprende il lavoro degli uomini di Mandorlini: obiettivo puntato sul derby di TIM Cup, in programma domenica 14 agosto allo stadio "Menti".
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it





[OFFTOPIC]
DRAMMA BATI-GOL quasi non cammina più a causa dlle troppe infiltrazioni alle ginocchio quand'era in attività!
AMICHEVOLE ITALIA-SPAGNA contro i Camponi del Mondo PRANDELLI si affida al tandem d'attacco CASSANO-ROSSI...
TESSERA DEL TIFOSO SI TESSERA DEL TIFOSO NO: L'Osservatorio Nazionale assicura 'Scontri in calo' ma analizzando le cose più da vicino non sembrerebbe proprio così...
CONDANNE LAST BET: Tre anni e mezzo a DONI (e -6 all'ATALANTA), cinque anni agli ex gialloblù BELLAVISTA e GERVASONI, -6 punti anche all'ASCOLI...
PREMIER LEAGUE: Nel derby UNITED-CITY per la Community Shield (Supercoppa del campionato inglese) la spuntano ancora una volta i 'red devils' che battono i 'citizens' in rimonta dopo che erano stati sotto di due gol! Il gol vittoria segnato al 3° minuto di recupero dal portoghese NANI manda in brodo di giuggiole i tifosi rossi...
VITA DA EX: SELVA alla COLOGNESE?

IL DRAMMA DI BATISTUTA: "FA FATICA A CAMMINARE"
Martedì 09 Agosto 2011 - 20:37
ROMA - Il grande Re Leone, bomber di Fiorentina, Roma e Inter, oltre che della nazionale argentina, fa fatica a camminare e accusa dei problemi alle ginocchia sempre più seri, tanto che non riesce a stare in piedi più di mezz'ora. In un'intervista rilasciata al vice-direttore della Gazzetta dello Sport Luca Calamai, l'attaccante argentino si confida, specificando come all'origine dei suoi problemi alle gambe ci siano le tante infiltrazioni fatte al ginocchio quando era in attivitià.

ITALIA, CONTRO LA SPAGNA ATTACCO ROSSI-CASSANO
Martedì 09 Agosto 2011 - 20:07
BARI - L'Italia schiererà Antonio Cassano e Giuseppe Rossi in attacco nell'amichevole in programma domani a Bari contro la Spagna campione del mondo. Il ct azzurro Cesare Prandelli snocciola la formazione titolare che scenderà in campo. C'è solo un dubbio nello schieramento: «Buffon, Maggio, Criscito, Chiellini e Ranocchia in difesa. Poi Pirlo, Thiago Motta, De Rossi e uno tra Montolivo e Aquilani. In attacco, Cassano e Rossi», dice Prandelli. «La Spagna gioca da tanto tempo insieme, ha meccanismi e automatismi collaudati. Noi stiamo cercando di arrivare a questo livello», afferma il ct. «Giochiamo contro una squadra che ha tantissima qualità in mezzo al campo. Quando avremo la palla, voglio vedere un gioco dinamico. Quando non abbiamo il possesso, dobbiamo riconquistarlo: niente di nuovo. Sappiamo di affrontare i campioni del mondo, vogliamo metterli in difficoltà», aggiunge. «Non abbiamo esterni, ma abbiamo attaccanti in grado di fare movimento e vogliamo sfruttare queste nostre caratteristiche. Per la condizione che ho visto in questi giorni, Cassano può reggere per un'ora ad alto livello», dice soffermandosi sulla presenza del barese nella formazione iniziale. «Antonio è consapevole che per lui, davanti al pubblico della sua città, sarà una gara importante. Gli serve una grande prestazione davanti alla sua gente, penso quindi che abbia le motivazioni giuste», spiega Prandelli, che non vuole utilizzare dall'inizio una punta centrale: «Farebbe più fatica perchè non abbiamo esterni. La mia formazione nasce dal buon senso e dalla logica». Mario Balotelli parte dalla panchina. «In Inghilterra sono stufi di lui? Io certo no, lo ho per troppo poco tempo... Ma l'ho visto motivato, sereno, si è allenato con intensità. Deve far parlare di sè per le sue prestazioni, per quello che fa in campo e non per altro». «Il rischio di una batosta quando affronti la Spagna c'è sempre, sono i campioni del mondo. Durante la partita ci saranno momenti in cui avranno loro la superiorità tecnica, ma quando saremo noi in fase di possesso palla dovremo far valere le nostre qualità», ripete.

LE PROBABILI FORMAZIONI Probabili formazioni di Italia-Spagna, amichevole in programma domani allo stadio San Nicola (20.45). ITALIA (4-3-1-2): 1 Buffon, 11 Maggio, 15 Ranocchia, 3 Chiellini, 4 Criscito, 5 De Rossi, 21 Pirlo, 6 Thiago Motta, 14 Aquilani, 10 Cassano, 22 Rossi. (12 Sirigu, 13 De Sanctis, 16 Cassani, 24 Balzaretti, 2 Ogbonna, 19 Bonucci, 8 Marchisio, 18 Montolivo, 17 Palombo, 23 Nocerino, 20 Giovinco, 7 Pazzini, 9 Balotelli). All.: Prandelli. SPAGNA (4-3-3): 1 Casillas, 2 Iraola, 4 Piquè, 3 Albiol, 6 Monreal, 8 Iniesta, 4 Xabi Alonso, 5 Martinez, 7 Villa, 9 Torres, 11 Cazorla. (12 Valdes, 22 Reina, 13 Arbeloa, 14 Busquets, 16 Llorente, 17 Mata, 18 Silva, 19 Pedro, 20 Negredo). All.: Del Bosque. Arbitro: Brych (Ger).

FONTE: Leggo.it


CALCIOMERCATO
ESCLUSIVA TLP - Colognese, in arrivo tre ex Lega Pro
09.08.2011 16:30 di Nicolò Schira
Il diesse Malu Mpasinkatu sta lavorando duramente per costruire una super Colognese: sono infatti in dirttura d'arrivo gli ingaggi del centrocampista ex Carpenedolo Marcello Fiorentini, vantante un passato nelle giovanili della Lazio insieme a Pinzi e Domizzi, del portiere Federico Brusa dalla Primavera del Torino, del difensore ex Feralpi Salò Umberto Colicchio e della punta sanmarinese Andy Selva che nell'ultima stagione ha militato nell'Hellas Verona.

ALTRE NEWS
Calcio scommesse: ecco tutte le decisioni della Disciplinare
09.08.2011 14:30 di Valeria Debbia
Sei punti di penalizzazione per l’Atalanta, sei per l’Ascoli, nove per il Benevento, quattro per il Piacenza, tutti da scontare nel campionato 2011/2012; tre anni e sei mesi di squalifica per Doni, tre per Manfredini, cinque anni con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Bellavista, Buffone, Erodiani, Gervasoni, Paoloni e Sommese. Sono queste alcune delle decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare Nazionale, presieduta da Artico, a conclusione del processo di primo grado sul calcio scommesse nei confronti delle società e dei tesserati coinvolti.

Di seguito tutte le penalizzazioni e le ammende per società e tesserati:
1. BETTARINI Stefano: squalifica di anni 1 e mesi 2;
2. DEOMA Daniele: squalifica di mesi 12 e giorni 20;
3. FURLAN Claudio: squalifica di mesi 6;
4. GIBELLINI Mauro: inibizione di mesi 5 e ammenda di euro 10.000,00;
5. MICOLUCCI Vittorio: squalifica di anni 1 e mesi 2;
6. PARLATO Gianfranco: squalifica di anni 3;
7. TISCI Ivan: squalifica di anni 1;
8. TUCCELLA Gianluca: squalifica di anni 3;
9. ZACCANTI Federico: squalifica di anni 1;
10. Società AC CHIEVO VERONA: ammenda di euro 80.000,00;

1. BELLAVISTA Antonio: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
2. BRESSAN Mauro: squalifica per 3 anni e 6 mesi;
3. BUFFONE Giorgio: inibizione per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
4. CIRIELLO Antonio: inibizione per 1 anno;
5. DONI Cristiano: squalifica per 3 anni e 6 mesi;
6. ERODIANI Massimo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
7. FABBRI Gianni: inibizione per 5 anni;
8. GERVASONI Carlo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
9. MANFREDINI Thomas: squalifica per 3 anni;
10. PAOLONI Marco: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
11. QUADRINI Daniele: squalifica per 1 anno;
12. ROSSI Leonardo: squalifica per 1 anno;
13. SANTONI Nicola: squalifica per 4 anni;
14. SAVERINO Davide: squalifica per 3 anni;
15. SIGNORI Giuseppe: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
16. SOMMESE Vincenzo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
17. VELTRONI Giorgio: inibizione per 4 anni;
18. Società U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 S.r.l.: retrocessione all’ultimo posto in classifica nel campionato di competenza (campionato 2010/2011);
19. Società ASCOLI CALCIO 1898 S.p.a.: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/2012 e ammenda di euro 50.000,00;
20. Società ATALANTA BERGAMASCA CALCIO: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
21. Società BENEVENTO CALCIO S.p.a.: penalizzazione di 9 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 30.000,00;
22. Società U.S. CREMONESE S.p.a.: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 30.000,00;
23. Società A.S.D. CUS CHIETI: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 4.500,00;
24. Società F.C. ESPERIA VIAREGGIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
25. Società HELLAS VERONA F.C. S.p.a.: ammenda di euro 20.000,00;
26. Società PIACENZA F.C. S.p.a.: penalizzazione di 4 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/2012 e ammenda di euro 50.000,00;
27. Società A.S.D. PINO DI MATTEO C5: penalizzazione di 8 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 1.000,00;
28. Società CALCIO PORTOGRUARO SUMMAGA S.r.l.: ammenda di euro 20.000,00;
29. Società RAVENNA CALCIO S.r.l.: esclusione dal campionato di competenza con assegnazione da parte del Consiglio federale a uno dei campionati di categoria inferiore e ammenda di euro 50.000,00);
30. Società ASS. REGGIANA 1919 S.p.a.: penalizzazione di 2 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
31. Società U.S. SASSUOLO CALCIO S.r.l.: ammenda di euro 20.000,00;
32. Società SPEZIA CALCIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
33. Società A.S. TARANTO CALCIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
34. Società VIRTUS ENTELLA S.r.l.: ammenda di euro 15.000,00.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Impresa United: è Supercoppa
DERBY BATTICUORE . City beffato in rimonta
Mancini e «Balo» masticano amaro

08/08/2011
LONDRA
La rimonta perfetta è servita, completata con sadica puntualità all'ultimo minuto: sotto di due gol al termine del primo tempo il Manchester United ribalta il risultato nella ripresa aggiudicandosi la Community Shield. Una beffa per il City di Roberto Mancini che quando si illude di essere in controllo del primo trofeo della stagione, la Supercoppa inglese, realizza un capolavoro di autolesionismo, agevolando la rimonta dei cugini.
A Wembley Mancini rinuncia a Sergio Aguero, lasciato in panchina per tutta la partita, e si affida a Mario Balotelli. Ma l'azzurro non è in giornata, resta sempre ai margini e nel secondo tempo viene anche sostituito. Stizzito rientra subito negli spogliatoio per poi ripensarci e assistere agli ultimi minuti dell'incontro in panchina assieme ai compagni.
Un finale diabolico, crudele per i Citizens che dopo i primi 45' si trovavano due reti avanti. Merito di Joleon Lescott e Edin Dzeko. Il difensore inglese sblocca il punteggio al 38' pt, deviando di testa la punizione di David Silva dopo una prima mezz'ora letargica.
Nei minuti di recupero è Dzeko a sorprendere il giovane portiere spagnolo David De Gea, non esente da colpe, con un destro dai 25 metri. Risultato deciso? Nient'affatto.

Perchè i Red Devils rientrano in campo senza la coppia centrale titolare - Nemanja Vidic e Rio Ferdinand - ma per nulla rassegnati alla sconfitta.
E nel giro di sei minuti ristabiliscono la parità. Chris Smalling si libera di Dzeko e sotto misura devia in rete la punizione di Ashley Young. Quindi è Nani, al termine di un fraseggio delizioso con Wayne Rooney e Tom Cleverley al limite dell'area, a segnare la rete del momentaneo pareggio.
Il City si scuote ma sul sinistro di James Milner De Gea sa riscattarsi. Ma al 3' di recupero, quando l'epilogo ai rigori appare inevitabile, si perfeziona il sorpasso. Col City tutto sbilanciato in avanti, Nani approfitta di uno sciagurato errore di Kompany per involarsi solo nella metà campo dei Citizens. Saltato di slancio Joe Hart l'ala portoghese può mettere la firma sul primo trofeo stagionale dello United, la 19esima supercoppa inglese per lo United. Per il City un finale beffardo che vale da monito per la stagione che va cominciando: se vorrà essere davvero competitivo non potrà certo concedersi distrazioni ed amnesie come quelle accusate nel secondo tempo. Soprattutto sull'atteggiamento mentale dei suoi dovrà insistere nei prossimi giorni Mancini.

FONTE: LArena.it

Il fallimento della tessera del tifoso, gli incidenti tra ultrà e l’omertà dell’Osservatorio Nazionale
Mentre si preparano le nuove campagne d'abbonamento, ritorna alla ribalta l'annoso problema della 'tessera del tifoso' e della sua effettiva utilità. I dati dell'ultima stagione dicono che gli incidenti non sono diminuiti, anzi...

“La campagna abbonamenti per la stagione calcistica 2011/2012 dovrà proseguire secondo quanto stabilito – da ultimo – nel Protocollo d’intesa tra il Ministro dell’Interno Roberto Maroni ed i vertici sportivi: l’abbonamento, quindi, è subordinato al possesso della tessera del tifoso che occorre ricordare, è stata la protagonista di un anno ad “incidenti zero”. E’ quanto si è letto in una nota diffusa dall‘Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive in vista del prossimo anno quando si farà un altro passo importante verso la cosiddetta ‘tolleranza zero‘ nei confronti dei tifosi. Ovviamente, i pareri sono discordanti e la questione rimane aperta sulla reale funzionalità della Tessera per i tifosi, una sorta di “schedatura” obbligatoria per chi entra allo stadio per prevenire e scongiurare l’inserimento di persone male intenzionate e per permettere alle forze dell’ordine di circoscrivere eventuali teppisti in caso di incidenti.

SOLITE CONNIVENZE O VOGLIA DI CAMBIAMENTO? - Mentre sono iniziate tradizionalmente le campagne abbonamenti delle grandi squadre, l’As Roma aveva promosso una campagna ‘differente’ senza l’obbligo della tessera per i propri tifosi trovando l’immediato veto dell’Osservatorio e riportando alla cronaca l’annosa questione della gestione di chi va allo stadio per vedere le partite. Non ci sarà alcuna “liberalizzazione” o “carnet virtuale” di diciannove partite, dunque. La Roma, con l’amministratore delegato Fenucci e con il responsabile alla biglietteria Feliziani, ha preso atto della decisione del Viminale. Si è presa i complimenti per l’iniziativa, gli attestati di stima e le pacche sulle spalle ma alla fine si è sentita dire di no, gli abbonamenti andranno solamente ai tesserati. Un no che la società giallorossa, convinta ancora di aver agito correttamente, non ha preso benissimo, tanto che a Trigoria è stata poi convocata una riunione d’urgenza per decidere come reagire alla decisione dell’Osservatorio, senza alcuna conseguenza effettiva. “L’abbonamento, quindi, è subordinato al possesso della tessera del tifoso che occorre ricordare, è stata la protagonista di un anno ad ‘incidenti zero’” fanno sapere dai vertici di chi controlla il calcio.

INCIDENTI ZERO? I DATI DICONO DI NO - E proprio il discorso sugli “incidenti zero” di cui si pregia l’ONMS è l’oggetto del contendere. La Tessera del Tifoso serve davvero? A sentire Maroni & co. sì, ma dando spazio ai numeri e ai dati c’è più di qualche perplessità. Alcune analisi e verifiche, fatte anche dagli stessi addetti ai lavori, hanno presentato per l’ultima stagione, una lista lunghissima – quasi infinita – di partite in cui si sono verificate intemperanze, più o meno accese. Tra queste spicca ad esempio il derby capitolino dello scorso gennaio tra Roma e Lazio. Sei arresti, cinquantasei denunce in stato di libertà, trentasette bombe carta sequestrate oltre a spranghe, tirapugni, passamontagna e fumogeni. E’ questo il bilancio preoccupante che raccontano le cronache: un tifoso laziale di 15 anni è stato accoltellato e un dirigente della società biancoceleste è stato ferito, seppur lievemente, durante l’aggressione al pullmann della squadra. Non da meno è stata poi Genoa-Milan del febbraio 2011: cinque tifosi denunciati a piede libero e torce e fumogeni sequestrati prima e dopo il match. Nei pressi dello stadio sono invece stati sequestrati bastoni ed aste rigide, mentre in una sacca, probabilmente abbandonata al momento dei controlli dai supporters ospiti, sono stati trovati bengala, bombe carta, un coltello e alcune lamette.

PER L’OSSERVATORIO E’ UN ANNO DA INCORNICIARE - Bilanci da ‘guerra’ si sono registrati anche per Fiorentina-Bologna del maggio 2011, Roma-Samp e Cagliari-Juventus con arresti e denunce a piede libero di numerosi tifosi. Ma il clou negativo si è raggiunto in Napoli-Brescia: sette tifosi lombardi e di un tifoso napoletano. Tutti con la tessera del tifoso in tasca e bastoni e mazze nello zainetto. Gli scontri si era verificati in via Terracina mezz’ora prima dell’inizio della gara. A far scoppiare la scintilla, un sasso lanciato contro uno degli autobus. Gli ultrà del Napoli erano tutti con il volto coperto da sciarpe o felpe. L’unico sostenitore azzurro arrestato è accusato anche di aver ferito un agente di polizia che durante la rissa era intervenuto per sottrarlo al linciaggio degli ultrà bresciani. I pullman con a bordo i sostenitori bresciani erano tutti autorizzati alla trasferta al San Paolo proprio perché dovevano trasportare appassionati regolarmente in possesso del documento imposto dalla riforma Maroni. Un bollettino simile a quello fatto registrare ai margini di Fiorentina-Juventus: 14 tifosi denunciati per rissa dalla digos, perché ritenuti coinvolti nei tafferugli che sono accaduti nel dopo gara.

INCIDENTI ANCHE IN ‘B’ E LEGA PRO - E ci si sofferma solamente al calcio maggiore perchè anche la serie B e la Lega Pro sono state spesso coinvolte in problemi di ordine pubblico. Nessuno escluso come in Lecco-Pro Patria dove dodici tifosi ultrà della Pro Patria e cinque della Calcio Lecco sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per rissa aggravata, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti a offendere e altri reati minori. Oppure nei playoff di B tra Torino e Novara dove un tifoso del Padova è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Altri due tifosi veneti sono stati denunciati perchè trovati in possesso di materiale esplodente mentre uno del Torino è stato deferito per invasione di campo. Altro esempio eclatante la doppia sfida – sempre per la promozione in serie B – tra Verona e Salernitana. All’andata, negli scontri tra le frange più violente delle due fazioni sono stati arrestati 14 tifosi della Salernitana e addirittura sono stati condotti in questura gli occupanti di un intero pullman. Al ritorno, in terra campana, stessa scena: dieci fermi, cinque dei quali tramutati nella notte in arresti, e 7 feriti tra le forze dell’ordine (2 carabinieri e 5 poliziotti). Poi,lo show del tecnico del Verona, Mandorlini che insulta i meridionali.

E la lista vede almeno altri 25 incontri in cui si siano registrati episodi di violenza. Un po’ troppo, per dire “un anno a incidenti zero”…

FONTE: Calcio.FanPage.it

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini