.

HELLAS VERONA 1-0 REGGIANA: Vittoria strameritata contro un avversario arrivato al 'Binti' alla ricerca di un punto, gli uomini di MANDORLINI giocano una gara accorta in difesa e pericolosa davanti con un BERRETTONI in gran spolvero!

Pubblicato da andrea smarso lunedì 14 febbraio 2011 23:40, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

LE IMPRESSIONI
Terza vittoria della gestione MANDORLINI e probabilmente prestazione di squadra migliore da quando lui l'ha presa in mano...
Se il 4-3-3 che ha in mente è questo forse un piazzamento ai piedi dei playoff è ipotizzabile (ma dovrebbero rallentare tutte le altre), intendiamoci si sono visti tanti errori e le solite carenze sottoporta ma la sensazione è che stavolta i gialloblù abbiano giocato più da squadra; determinante l'apporto di BERRETTONI certo ma anche la voglia di lottare su ogni pallone di MARTINA RINI, FERRARI e sopratutto di ESPOSITO.
Per il momento teniamoci questi 3 punti che ci portano a +4 dai playout e accontentiamoci di non dover soffrire oltremisura.
Buona la gara di BERRETTONI che sulla sua fascia, ha tenuto sempre in apprensione il diretto avversario e ha sfiorato pure il gol in due occasioni: il migliore in campo per quantità e qualità, un giocatore così diventa fondamentale per il finale di stagione del VERONA.
Buona anche la gara di FERRARI che aldilà del gol ha protetto 1000 palloni, preso altrettanti falli e fatto spesso sponda per i compagni peccato per quell'azione di 60 metri e la papera davanti al portiere ma si sa: non è certo un goleador... Mi è piaciuto moltissimo anche ESPOSITO che ha giocato tantissimi palloni e ha sprecato poco; nel secondo tempo, quando le maglie avversarie si sono allargate, quasi incontenibile!
Deludente HALLFREDSSON in evidente calo fisico e di concentrazione: molti gli errori di impostazione e di passaggio sopratutto nelle ripartenze; si è parzialmente riscattato nel finale ma da uno come lui ci si aspetta di più.
Personalmente mi aspettavo di più anche da NAPOLI: tanto fumo e zero arrosto! E' veloce ma combina poco, dovrebbe cercare di essere più concreto almeno nei suggerimenti... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


HALLFREDSSON scende imperioso a sinistra, crossa al centro per FERRARI che prova l'assist di tacco, la prende BERRETTONI che si destreggia e tira prendendo un altro legno ma FERRARI è lì e ribadisce in rete!

HELLAS VERONA 1-0 REGGIANA
Serata umida al 'Bentegodi', mister MANDORLINI si affida ancora al 4-3-3 ma stavolta con scelte abbastanza sorprendenti sopratutto nel reparto d'attacco dove, già senza l'infortunato PICHLMANN, rientra a sinstra BERRETTONI al posto di LE NOCI.
FERRARI agirà da centravanti e alla sua destra partirà il nuovo arrivato NAPOLI con TIBONI ancora in panchina.
Centrocampo ancora a tre ma stavolta ad HALLFREDSSON ed ESPOSITO si affianca il giovane MARTINA RINI al posto di RUSSO.
In difesa ABBATE farà ancora il terzino destra mentre sulla fascia mancina è confermato SCAGLIA; 'novità' al centro della difesa dove al fianco di capitan CECCARELLI agirà il rientrante MAIETTA.
RAFAEL proteggerà la porta.

Novità tattiche anche per MANGONE, tecnico della REGGIANA che, senza ADAMO, ROMIZI e TEMELIN (il capocannoniere di granata) squalificati dal giudice sportivo, rinuncerà al 4-3-1-2 in favore del 4-3-3 formato da: MANFREDINI, AYA-ZINI-MEI-LANNA (ex CEO), VIAPIANA-SAVERINO-MASCHIO (al rientro), ALESSI-MARITATO-GUIDETTI.

Partita lenta per una decina di minuti poi il lampo con cui ABBATE impegna severamente MANFREDINI e poi BERRETTONI, molto vivace per circa mezz'ora, che ben imbeccato da FERRARI centra la traversa dopo una devizione del portiere avversario e l'accorrente NAPOLI non arriva in tempo per la deviazione vincente.
Dall'altra parte la REGGIANA ha agito di rimessa ma non s'è affaticata più che tanto affidandosi agli estemporanei affondo di GUIDETTI che (fortunatamente) non è riuscito ad inquadrare la porta.
Il primo tempo si chiude tra i fischi dei butèi ed il coro di speranza "IO CREDOOOO..."

Nel secondo tempo la REGGIANA fa il madornale errore di ritenere la partita finita e, forse appagata dal pareggio, rinuncia a giocare.
MANGONE chiede ad ALESSI di giocare più indietro onde proteggersi dalle (rare) sgroppate di SCAGLIA sulla sinistra, il 4-3-3 si trasforma in 4-4-2 e la partita si riape con il VERONA che spinge sull'accelleratore e cerca di mettere sotto l'avversario.
Il VERONA dopo le due occasioni del primo tempo meriterebbe di più, SCAGLIA si fa la fascia e la mette al centro ma nessuno è pronto a ribadire in rete ma tre minuti dopo, al 56°, arriva il vantaggio: HALLFREDSSON scende di prepotenza sulla sinistra e traversa per BERRETTONI che stoppa, elude la marcatura di un avversario e spara a rete cogliendo il palo a portiere battuto ma sulla ribattuta c'è FERRARI che non fallisce a porta vuota!
A quel punto si 'sveglia' anche la REGGIANA che però non riesce a presentarsi pericolosamente dalle parti di RAFAEL mentre l'HELLAS prende coraggio: al 72° ESPOSITO semina il panico nell'area avversaria ma poi esagera nel dribbling e la palla viene persa.
Al 76° la REGGIANA butta la palla in rete con MASCHIO ma l'arbitro annulla per fuorigioco del centrocampista granata (il fallo sembrva nettissimo ma rivedendolo qualche dubbio mi è rimasto).
Sette minuti più tardi FERRARI si fa 60 metri di campo sulla fascia mancina senza che nessuno lo interdisca, il centravanti ci crede e vola fin davanti a MANFREDINI poi sparacchia malamente in bocca al portiere.
Il VERONA vuole il raddoppio e per poco non lo ottiene al 94° quando i neoentrati LE NOCI e PAGHERA, soli davanti al guardiapali reggiano, si fanno ipnotizzare...

Verona 1-0 Reggiana in aggiornamento...

GIOCO PRONOSTICI:
Che bello doer commentare i pronostici con alle spalle (finalmente) una bella giornata: non so a voi ma a me predispone bene per il resto della settimana poi...
Allora i Campioni oggi sono ben tre: BRUNI, GEDE e MARTINO a pari punti con 6! Brài butèi...
Sfigadoni sono invece Ciri e Pose con 3.
In classifica generale mezzo palso falso di ARK ma POSE non ne approfitta e, anzi, perde un altro prezioso punto nei confronti del quadricampione e ora si trova a -6: mi raccomando POSE non mollare! Ormai ce l'hai nel mirino ;o)

GEX è ammonito, FEDE invece alla seconda ammonizione consecutiva viene espulso...
Alla prossima e AVANTI/=\BLU!

P.S: Postate qui la prossima giocata...

CLASSIFICA DI GIORNATA
6 - Bruni, Gede, Martino
5 - Bridget, Smarso
4 - Ark, Mister Loyal, Sandro
3 - Ciri, Pose

CLASSIFICA GENERALE
112 - Ark
106 - Pose
103 - Smarso
097 - Bruni
095 - Sandro
093 - Martino
090 - Bridget
085 - Gede
084 - Ciri
081 - Mister Loyal
072 - Gex

CLASSIFICA PRECEDENTE
108 - Ark
103 - Pose
098 - Smarso
091 - Bruni, Sandro
087 - Martino
085 - Bridget
081 - Ciri
079 - Gede
077 - Mister Loyal
072 - Gex

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Martino, Smarso (10)
Max. numero di risultati azzeccati: Martino, Pose, Smarso (4)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ark, Bridget, Martino, Mister Loyal (7)
Punteggio minimo in una giocata: Ark, Bruni, Sandro (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2009/2010 Martino
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)



DICONO
BERRETTONI il migliore in campo «Bella partita, vittora che ci voleva speriamo di ripartire da qui. L'ovazione dei tifosi? Fa sempre piacere poi arrivavo da un lungo periodo di infortunio...» (RaiSport1)
Il tecnico della REGGIANA MANGONE «Abbiamo fatto una buona partita forse migliore nel primo tempo, nel secondo invece siamo arretrati troppo e loro sono passati in vantaggio e hanno avuto altre occasioni: sono contento della prestazione, non del risultato. Peccato perchè nel primo tempo la partita l'abbiamo fatta noi, abbiamo subito troppo BERRETTONI che è un gran bel giocatore e poi AYA non era proprio a suo agio nel marcarlo, ora dobbiamo ripartire già da domenica prossima. Bocciato il 4-3-3? No e perchè? Dobbiamo solo migliorarlo ma ho visto buone cose...» (RaiSport1)
Contento MANDORLINI «Sono contento per la prestazioni, buone anche le ripartenze, finalmente è arrivato il risultato che però doveva anche prima. Sono felice per FERRARI che doveva un po' riprendersi da una stagione un po così. BERRETTONI? Bel giocatore me lo aspettavo, bene anche NAPOLI ma in generale hanno giocato bene tutti... E' sempre difficile giocare sotto pressione, quando a disposizione hai solo una vittoria, bravi tutti anche per questo» (RadioVerona)

ALTRE NEWS IN ALLEGATO
SICILIANO LASCIA? Il presidente MARTINELLI avrebbe respinto le dimissioni dell'attuale diggì ma la situazione è in evolvere... Se il dirigente sudamericano andasse, si vocifera di un contatto con ZANZI, ex diesse del SIENA che già ha lavorato con MANDORLINI, che andrebbe ad occupare il post lasciato libero...
LA BERETTI BATTE L'ATALANTA e si porta ad un punto dalla capoclassifica! Brài buteleti ;o)
IL CASMS VIETA AI TIFOSI GIALLOBLU' la trasferta a Cremona, vietata la vendita dei biglietti a tutti i residenti in Veneto (che non hanno la Tessera de Tifoso).

Radiografia del Gol gialloblù 2010/2011
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
PICHLMANN12-618
LE NOCI111618
HALLFREDSSON1-45
ESPOSITO--33
FERRARI193224
MANCINI1-12
MARTINA RINI--11
VERGINI--11
SELVA5-16
SCAPINI7--7
CANGI4--4
BERRETTONI4--4
TORREGROSSA3--3
GARZON3--3
PAGHERA1--1
VRIZ2--2
ABBATE1--1
SCAGLIA1--1
RUSSO4--4

LE ALTRE DEL GIRONE
GUBBIO e SORRENTO avanti tutta, il LUMEZZANE blocca la CREMONESE, bel colpo della pericolante PAGANESE sulla SPAL, colpi esterni di BASSANO e SALERNITANA che entrano di prepotenza in zona playoff. Vincono anche il COMO (contro lo SPEZIA) ed il RAVENNA a Bolzano.


Wayne Rooney beautiful overheadkick goal vs Man City

IN BREVE A PIÉ PAGINA
PREMIER LEAGUE:Gol da antologa del calcio di ROONEY ed il MANCHESTER UNITED batte il CITY nel derby! A -4 l'ARSENAL che ha battuto il WOLVERHAMPTON...
SERIE A: Poker di un'indomita FIORENTINA a Palermo, CAVANI show: doppietta e vittoria a Roma contro i giallorossi! Con 20 gol è ad un passo da uno storico record... Il CAGLIARI strapazza il CEO, LAZIO ed UDINESE volano, torna alla vittoria anche la SAMPDORIA. CASSANO 'ispira' ed il MILAN travolge il PARMA. Nel posticipo la JUVE si aggiudica al derby d'Italia grazie a MATRI. ETO'O si 'mangia' un gol a porta vuota sul finire della partita.
SERIE B: In attesa di NOVARA-TORINO il PIACENZA da quattro schiaffi al GROSSETO; il VARESE cade a Pescara.
LIGA SPAGNOLA: Lo SPORTING GIJON blocca il BARÇA, ne approfitta il REAL che soffre ma vince e si porta a -5 dai blaugrana.

RASSEGNA STAMPA
Martedì 15 Febbraio 2011
I gialloblù conquistano tre punti meritati e importanti: i play off restano sempre a sei lunghezze
L’Hellas riparte con il sigillo di Ferrari

di Matteo Oxilia
VERONA - L’amore è anche sofferenza. I tifosi sono innamorati. Ergo soffrono. E lo si capisce dai fischi alla fine del primo tempo e al boato per la gara dei bimbi nell’intervallo, ripetuto alla fine del match vinto 1-0 grazie a Ferrari.
San Valentino felice per l’Hellas che batte la Reggiana non senza sofferenze. «Vittoria meritata, senza ombra di dubbio. Sentiamo sempre molto la pressione - ha detto il tecnico Andrea Mandorlini -. Nei primi 45’ abbiamo confezionato tre nitide palle gol e meritavamo di segnare. Abbiamo dovuto avere molta pazienza e acume per non scivolare e subire il gol della beffa. E’ un attimo trovarsi sotto. Comunque potevamo chiuderla già nel prima tempo».
Già, nel primo tempo il Verona ragiona senza osare, provando geometrie ragionate ma senza pressare abbastanza una Reggiana sfilacciata e imprecisa all’inizio ma che cresce alla distanza grazie alla tecnica superiore in mediana. Un Hellas che parte con un 4-3-2-1 che lascia spazio alle incursioni dei terzini. Da una di queste arriva il primo pericolo con l’incornata di Martina Rini (12’) tolta sulla linea da Manfredini a manona piena. Poi lanci lunghi e passaggi sbagliati senza un perché. Fino a quando un’invenzione di Ferrari spalle alla porta non libera Berrettoni, davanti al portiere resiste al difensore e la sporca sulla traversa. Si scaraventa Napoli che la spara alta 25’). Pazzesco, ma il Verona si fa vedere.
Risponde Guidetti, il più attivo dei suoi con Alessi, dopo 5 minuti con una sberla alta. Ma l’Hellas dà l’impressione di essere ancora in seconda. La quarta marcia dev’essere ingranata. Mentre in mezzo gli emiliani, con il 4-3-1-2 che in fase passiva scivola in una mediana a 4, gestiscono bene con la qualità di una categoria superiore ancora nel mirino. Non passano neanche 10’ nella ripresa che Scaglia ha una palla importante, ma il traversone si spegne nel nulla.
E’ questione di minuti perché al 16’ Ferrari la mette dentro. Berrettoni è grande a entrare in area, spara sul palo e il tap-in è facile per il numero 9. Il Verona gestisce le folate ospiti e punge in contropiede con un grande Berrettoni, quanto basta per portare a casa tre punti importantissimi. «Siamo in crescita. Lo abbiamo dimostrato - ha detto Napoli appena uscito dal campo, lasciando il posto a Russo -. Sempre così e andremo avanti. La strada è proprio quella giusta». (ass)

Martedì 15 Febbraio 2011
Lega Pro, la nuova classifica. E domenica trasferta a Cremona
Questa la nuova classifica del girone A di Prima Divisione: Gubbio (-1) 48 punti; Sorrento 41; Alessandria (-1) 36; Bassano 35 e Salernitana (-3) 35; Spal (-1) 33; Reggiana 32; Cremonese, Lumezzane (-1) e Ravenna 30; Verona 29; Spezia (-2) 28; Como (-1) e SudTirol 25; Pavia 24; Pergocrema (-1) 22; Monza 19; Paganese 16.

Prossimo turno, 24esima giornata, domenica 20 febbraio, ore 14,30: Alessandria-SudTirol; Bassano-pavia; Como-Sorrento; Cremonese-Verona; Monza-Gubbio; Ravenna-Paganese; Reggiana-Lumezzane; Spal-Pergocrema; Spezia-Salernitana (posticipo tv lunedì 25 febbraio alle ore 20,45).

FONTE: Leggo.it


Ferrari dà un calcio alla paura, l'Hellas si riprende il sorriso
ORGOGLIO E TRE PUNTI. Il posticipo del Bentegodi riconcilia squadra e tifoseria. I gialloblù si aggrappano al cuore, mettono sotto la Reggiana grazie a un gol del centravanti e riaccendono la fiammella play-off
15/02/2011
Verona. Un calcio alla paura, uno schiaffo ai fantasmi: il Verona si aggrappa all'orgoglio e lancia il suo urlo al campionato.
Può essere tardi, può anche essere che i giochi, nelle zone nobili, siano ancora aperti.
Di sicuro dopo tanto penare, dopo troppe partite abortite sull'altare delle occasioni sbagliate e sul filo di un'insicurezza che stava trasformandosi in psicosi, il colpo assestato alla Reggiana - un'altra delle grandi deluse del campionato - vale una bella dose di fiducia.
Per la squadra nel complesso, ovvio, e per alcuni dei protagonisti del campo. A cominciare dal match-winner Ferrari, rimasto a lungo un attaccante indecifrabile, almeno fino al gol (bello ma inutile) col Gubbio e a quello che nel posticipo di ieri ha dissolto gli incubi e condannato gli avversari.
Non è stata, questo va detto, una marcia trionfale.
Ma è stata una vittoria limpida, anzi decisamente stretta alla luce delle innumerevoli occasioni sprecate. Ci sono stati errori, tantissimi e pure grossolani, ma si è rivisto il furore, il coraggio necessario per imporre una qualità apparsa per l'ennesima volta di molto superiore. A dispetto delle assenze, a dispetto del passo zoppicante di questa stagione.
E si è rivisto anche un minimo di ordine tattico, accompagnato da giocate che, soprattutto dopo l'intervallo, hanno scavato il divario tra il Verona, pian piano più convinto e convincente, e una Reggiana messa progressivamente alle corde. E in ogni caso incapace, alla resa dei conti, di creare seri grattacapi a Rafael.
La notte di San Valentino ha anche riavvicinato squadra e tifoseria. Perché sugli spalti si sarà pure aperto qualche vuoro ma il cuore pulsante del Bentegodi, la Curva Sud, non ha lesinato neppure stavolta il formidabile contributo di decibel. Anche al di là dei fischi - legittimi - piovuti sul campo al termine del primo tempo.
Il Verona ci ha provato da subito, sostenuto da un centrocampo volenteroso ma arruffone, spinto da esterni ansiosi di metterla sul ritmo ma decisamente imprecisi.
Il regalo, il più bello della serata, è stato rivedere in campo Emanuele Berrettoni dopo cinque mesi di assenza. E lui, affettuosamente celebrato dal popolo gialloblù, ha ricambiato regalando profondità e vivacità all'azione. Sull'altro lato non altrettanto bene ha fatto Aiman Napoli, del quale non si possono discutere orgoglio e corsa, ma che per almeno un'ora ha sistematicamente sbattuto contro i difensori emiliani senza mai indovinare la giocata buona.
In ogni caso, pur a sprazzi, la volontà di dare un giro di vite al campionato è emersa già nelle primissime battute: prima Manfredini confezionava il prodigio su testata ravvicinata di Abbate, poi era Berrettoni a cercare lo spazio buono costringendo il portiere a un nuovo miracolo (e un difensore a un probabile rigore) prima che Napoli calciasse alto a porta spalancata.
E la Reggiana? Buona gestione del palleggio e un paio di tentativi affidati al vecchio Max Guidetti prima di scomparire in una ripresa a forti tinte gialloblù. Quando la pressione diventava assedio e il gol di Ferrari - dopo un clamoroso palo di Berrettoni - accendeva la festa. Lì il difetto del Verona è stato quello di non saper sigillare la pratica, sciupando alcuni spettacolari contropiedi con Ferrari e Paghera.
D'altra parte la Reggiana, tenuta disinvoltamente lontana da Rafael, ha dimostrato di non avere sufficienti mezzi per riaprirla: 1-0 e tutti a casa. Domenica a Cremona c'è un sogno da tenere in vita.
Francesco Arioli

FONTE: LArena.it


14/02/2011
Verona - Reggiana 1 - 0
Sconfitta di misura per i granata nella partita Verona - Reggiana, giocata oggi, 14 febbraio alle ore 20,45.
Il gol vittoria per i padroni di casa porta la firma di Ferrari nella ripresa che ribadisce in rete un tiro di Berrettoni ribattuto dal palo.

Questo il tabellino dell'incontro (fonte hellasverona.it)
Marcatori: 56' Ferrari

Hellas Verona: Rafael; Abbate, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Martina Rini (86' Paghera), Esposito G., Hallfredsson; Napoli (74' Russo), Ferrari, Berrettoni (88' Le Noci).
A disposizione: Caroppo, Vergini, Anderson, Tiboni.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Reggiana: Manfredini; Aya, Zini, Mei, Lanna; Viapiana (81' Esposito S.), Saverino, Maschio; Alessi; Maritato (67' Chinellato), Guidetti.
A disposizione: Offredi, Di Chiara, Migliaccio, Bovi, Tonetto.
Allenatore: Amedeo Mangone

Arbitro: Michele Gallo (Sez. arbitrale di Barcellona P. di G.)
Note. Ammoniti: Ceccarelli, Hallfredsson, Aya, Maschio. Espulsi: -. Recupero: 1'-5'. Spettatori: 9.677

FONTE: ReggianaCalcio.it


RISULTATI E CLASSIFICHE
Posticipo di 1^ Divisione, il Verona supera di misura la Reggiana
HELLAS VERONA-REGGIANA 1-0

14.02.2011 22:44 di Luca Esposito
Il posticipo della ventitreesima giornata del Campionato di Lega Pro - Prima Divisione - Girone A tra Verona e Reggiana è terminato con il punteggio di 1-0 per i padroni di casa. Decisiva la rete di Ferrari all' 11° minuto della ripresa.

Con questa vittoria il Verona sale a quota 29 punti in classifica, mentre la Reggiana rimane comunque in zona play-off a quota 32.

Il Tabellino della gara
HELLAS VERONA-REGGIANA 1-0

Marcatori: 56' Ferrari

Hellas Verona: Rafael; Abbate, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Martina Rini (86' Paghera), Esposito G., Hallfredsson; Napoli (74' Russo), Ferrari, Berrettoni (88' Le Noci). A disposizione: Caroppo, Vergini, Anderson, Tiboni. All.: Andrea Mandorlini

Reggiana: Manfredini; Aya, Zini, Mei, Lanna; Viapiana (81' Esposito S.), Saverino, Maschio; Alessi; Maritato (67' Chinellato), Guidetti. A disposizione: Offredi, Di Chiara, Migliaccio, Bovi, Tonetto. All.: Amedeo Mangone

Arbitro: Michele Gallo di Barcellona P. di G.
Note. Ammoniti: Ceccarelli, Hallfredsson, Aya, Maschio. Espulsi: -. Recupero: 1' p.t.; 5' s.t.

CALENDARIO PARTITE
Posticipo 1^ Divisione, Verona e Reggiana testano le proprie ambizioni
14.02.2011 08:40 di Gianluca Pepe
E' previsto per questa sera alle ore 20.45 il posticipo della 23^ giornata di 1^ Divisione. Davanti alle telecamere di RaiSport 1, che trasmetterà l'evento del “Bentegodi” in diretta nazionale, si affronteranno l'Hellas Verona e la Reggiana. Ci si aspetta grande spettacolo da queste due squadre, che vantano organici importanti resi tali dai numerosi grandi giocatori che militano in entrambe le compagini. Halfredsson, Le Noci, Pichlmann e Tiboni contro Romizi, Saverino, Guidetti ed Alessi. Con in campo giocatori così sperare di vedere una partita pimpante e divertente è più che lecito.

L'Hellas Verona vuole tornare alla vittoria dopo la sconfitta casalinga rimediata nel turno scorso contro il Gubbio, che ha segnato il primo stop dell'èra Mandorlini. Per conquistare i 3 punti gli scaligeri dovranno però vedersela con una Reggiana che vuole rimanere aggrappata al treno che porta dritto ai playoff. Per farlo gli emiliani hanno bisogno di maggiore continuità, motivo per cui mister Mangone si accontenterebbe anche di un pari, dopo quello ottenuto domenica scorsa contro il Como.
Tra le fila del club scaligero torna a disposizione Emanuele Berrettoni, che ha disputato i primi 45' minuti della partitella del giovedì disputata contro la Primavera del club polacco del Legia Varsavia. Niente problemi di formazione, dunque, per mister Mandorlini, che ha dovrà fare a meno solo di Mancini e Selva. Nella Reggiana out D'Alessandro, ritorna a disposizione Maschio. Squalificato Temelin, espulso domenica scorsa.

Arbitrerà il match il Signor Michele Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto.

Di seguito i probabili schieramenti:
Verona (4-3-3):
Rafael; Abbate, Ceccarelli, Vergini, Scaglia; Russo, Esposito, Hallfredsson; Le Noci, Tiboni, Pichlmann. All.: Mandorlini

Reggiana (4-3-1-2):
Manfredini; Iraci, Zini, Adamo, Lanna; Romizi, Saverino, Viapiana; Alessi; Maritato, Guidetti. All.: Mangone

EDITORIALE TLP
"VISTO da GUFFANTI": il punto sulla giornata in 1^ Divisione
Riccardo Guffanti, Direttore Sportivo professionista, iscritto all´albo speciale Direttori Sportivi della F.I.G.C. e per diversi anni dirigente in club di Lega Pro è oggi Osservatore e Collaboratore dell´Udinese. Editorialista per TuttoLegaPro.com

14.02.2011 10:05 di Riccardo Guffanti
In attesa del posticipo di stasera tra Verona e Reggiana, definito da alcuni addetti ai lavori (e non ne sono d'accordo) il bigmatch del girone A, le altre hanno dato vita a un turno esaltante: nessuno zero-zero, 19 gol fatti, 4 vittorie delle squadre di casa, 3 successi esterni e una sola gara terminata in parità (2-2 a Lumezzane ).
Quella che io ho considerato la partitissima del girone A, tra la capolista Gubbio e l'Alessandria conferma sempre di più la forza della squadra di Torrente, che vince per 1-0 ed è maggiormente in fuga, realizza il gol un nuovo arrivato a gennaio, Daud, e il dato che più emerge in casa umbra che la terza forza del girone, l'Alessandria, ora è a ben 12 punti di distacco; ora in rincorsa resta il solo Sorrento che batte il Monza per 1-0 e se pur ancora molto distante ( otto punti ), mantiene vivo l'interesse alla promozione diretta.
Se le due squadre di testa in questo turno confermano i loro valori la novità vera viene da Crema dove il Bassano espugna il campo del Pergo, 1-2,centra la sua decima vittoria, ma sopratutto centra la zona playoff, in gol con una doppietta il bomber Longobardi e le doppiette come vedremo sono, sia nel girone A che nel B una nota molto curiosa.
L'altra novità arriva da Pagani che dopo un mercato riparatore " faraonico ", la Paganese centra la vittoria, che caso, non sedeva in panchina mister Capuano squalificato, la vittoria mancava da settembre 2010, ma la novità potrebbe essere anche l'esonero di mister Notaristefano della Spal che momentaneamente è fuori dalla zona " premi ", raggiunta invece dalla Salernitana che prosegue il suo momento felice e i gol non sono arrivati da bomber Fava, ma dal giovane Montalto, per lui doppietta e 1-2 sul campo del Pavia, doppietta anche tra le fila della Cremonese, ancora in gol Scaglia nell'unico pareggio della giornata per 2-2 con il Lumezzane, acquisto più azzeccato nel mercato di gennaio e sempre vivi i pensieri di un campionato importante, pensieri che secondo me si allontanano per lo Spezia che esce sconfitto dalla trasferta di Como, 2-1, con una prestazione sotto ai valori del suo organico, in risalita il Ravenna che vince sul campo sempre difficile del SudTirol, 1-2 e la zona elite è molto vicina e un pò più lontana la zona " rischio " .

Se nel girone A possiamo pensare a una corsa ancora a due per il primo posto non si può dire la stessa cosa nel girone B, dove la capolista Nocerina viene fermata nell'unico 0-0 della giornata. Bravo il Siracusa, ma nessuno dietro ne approfitta, soprattutto il Benevento che era secondo ma viene fermato in casa sul 2-2 da un intraprendente Viareggio. Per i campani in gol per due volte l'esterno d'attacco Pintori, non sfrutta il rallentamento neanche l'Atletico Roma che perde a Lanciano per 1-0, e ancora di più la Juve Stabia che torna a casa da Foggia con un severo 4-1: per i rossoneri ancora in gol, anzi ben due, dal talentuoso Insigne. Non si avvantaggia neppure il Taranto che con l'ultima della classe, la Cavese, non va oltre al pareggio, 1-1, così il 23° turno diventa favorevole alla Lucchese che sembra avere ritrovato la brillantezza di inizio stagione, 3-0 al Gela e anche su questo campo un'ennesima doppietta, quella di Marotta, ma non è finita perchè in doppia cifra ci va anche Tozzi Borsoi nella vittoriosa trasferta della Ternana targata Giordano in terra pugliese, 1-2 sul Barletta.
In campo anche in questo girone diversi calciatori arrivati con il mercato di riaprazione, con diverse reti da loro realizzate, sia nel girone A che nel B. Su tutte in quest'ultimo girone la rete vincente, realizzata da Cozzolino per la vittoria dell'Andria sul campo del Foligno, 0-1, visto che nella zona playout nessuno ha fatto passi da gigante, sia Pisa che Cosenza non si disperano per la loro gara terminata in parità, 2-2.
Ora non vi è che aspettare la prossima domenica augurandomi, e sono convinto, che la pensiate come me: in pratica che non vi siano più variazioni di classifica che non quelle date dai campi. Così ne potremmo vedere delle belle.

RISULTATI E CLASSIFICHE
1^ Divisione girone A, risultati e marcatori di oggi [23^ giornata]
13.02.2011 16:28 di Andrea Zalamena
Doppio Longobardi per il Bassano vincente in trasferta. Il neo acquisto Daud in rete per il Gubbio sempre capolista. Si rialza la Salernitana a Pavia grazie a Montalto che realizza una doppietta. Quattro reti tra Lumezzane e Cremonese. Vince la Paganese che si avvicina a tre lunghezze dal Monza, sconfitto a Sorrento. Copaccio esterno del Ravenna contro il SudTirol.

Como-Spezia 2-1 39' Bardelloni (C), 63' Buzzegoli (S), 72' su rig. Franco (C)
Gubbio-Alessandria 1-0 15' Daud (G)
Paganese-Spal 1-0 49' Ferraro (P)
Pavia-Salernitana 1-2 43' e 53' Montalto (S), 89' Veronese (P)
SudTirol-Ravenna 1-2 18' Marchi (S), 41' Guitto (R), 80' Rosso (R)
Sorrento-Monza 1-0 45' De Giosa (S)
Lumezzane-Cremonese 2-2 10' Volpato (L), 40' e 72' Scaglia (C), 48' Ferrari (L)
Pergocrema-Bassano Virtus 1-2 19' e 30' Longobardi (B) , 61' Marconi (P)

Verona-Reggiana posticipo di lunedì (ore 20:45)

PROSSIMO TURNO (domenica 23 febbraio 2011): Monza-Gubbio, Reggiana-Lumezzane, Ravenna-Paganese, Bassano Virtus-Pavia, Spal.Pergocrema, Alessandria-SudTirol, Como-Sorrento, Cremonese-Verona. Spezia-Salernitana (posticipo del lunedì, ore 20:45)

FONTE: TuttoLegaPro.com


LEGA PRO
Verona, si pensa a Zanzi come nuovo dg
11.02.2011 21.45 di Antonio Gaito
Fonte: tuttolegapro.com
Continua a muoversi qualcosa nella società dell'Hellas Verona. Secondo le ultime voci il presidente Martinelli potrebbe accettare le dimissioni presentate (e poi respinte) da Siciliano, che verrebbe sostituito da Roberto Zanzi. L'ex ds del Siena andrebbe ad occupare proprio il ruolo che verrebbe lasciato libero dall'attuale dirigente scaligero.

ALTRE NOTIZIE
Prima Divisione: risultati e classifiche
13.02.2011 17.49 di Raimondo De Magistris
Risultati e classifiche della 23/a giornata, 6/a di ritorno, del campionato di calcio di 1/a Divisione di Lega Pro:

Girone A: Como-Spezia 2-1 Gubbio-Alessandria 1-0 Lumezzane-Cremonese 2-2 Paganese-Spal 1-0 Pavia-Salernitana 1-2 Pergocrema-Bassano 1-2 Sorrento-Monza 1-0 Sud Tirol-Ravenna 1-2 Verona-Reggiana lunedì.
Classifica: Gubbio 48 punti; Sorrento 41; Alessandria 36; Spal 33; Salernitana e Bassano 35; Reggiana 32; Ravenna, Cremonese e Lumezzane 30; Spezia 28; Verona 26; Como e Sud Tirol 25; Pavia 24; Pergocrema 22; Monza 19; Paganese 16.
Salernitana penalizzata di 3 punti; Spezia penalizzato di 2 punti. Alessandria, Como, Gubbio, Lumezzane, Pergocrema e Spal penalizzate di 1 punto. Verona e Reggiana una gara in meno.
Prossimo turno (20 febbraio): Alessandria-Sud Tirol Bassano-Pavia Como-Sorrento Cremonese-Verona Monza-Gubbio Ravenna-Paganese Reggiana-Lumezzane Spal-Pergocrema Spezia-Salernitana.

Girone B: Barletta-Ternana 1-2 Benevento-Viareggio 2-2 Cavese-Taranto 1-1 Foggia-Juve Stabia 4-1 Foligno-Andria 0-1 Lucchese-Gela 3-0 Nocerina-Siracusa 0-0 Pisa-Cosenza 2-2 V.Lanciano-A.Roma 1-0.
Classifica: Nocerina 52 punti; Benevento e Atletico Roma 40; Juve Stabia 35; Virtus Lanciano, Siracusa e Taranto 32; Lucchese e Foggia 31; Andria 28; Ternana, Viareggio e Cosenza 26; Gela 25; Foligno 24; Pisa 23; Barletta 22; Cavese 19.
Cavese penalizzata di 7 punti; Cosenza, Foggia, Foligno e Ternana penalizzate di 2 punti.
Prossimo turno (20 febbraio): Andria-Nocerina Atletico Roma-Lucchese Cosenza-Barletta Gela-Foligno Juve Stabia-V.Lanciano Siracusa-Cavese Taranto-Pisa Ternana-Benevento Viareggio-Foggia.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Mandorlini: "Risultato voluto dal gruppo"
14/02/2011 - 23:56
"Al di là dell'importante vittoria, ci mancano tanti punti. Contava centrare il successo. A Cremona ci aspetta una battaglia, la prima fra tante"
VERONA - A commentare il posticipo con la Reggiana, presso la sala stampa del "Bentegodi", mister Mandorlini. "Sono soddisfatto ma faccio fatica a sorridere. Al di là dell'importante vittoria, ci mancano tanti punti. Contava centrare il successo, ci siamo comportati bene anche se si poteva archiviare la pratica con un pò di anticipo. Non abbiamo quasi mai sofferto, ci sono state molte situazioni a nostro favore. Ho visto un inizio un pò contratto, questa maglia pesa ma battere gli emiliani era fondamentale. Siamo sospesi come altre mille formazioni, a Cremona ci aspetta una battaglia, la prima fra tante. Il passo falso compiuto col Gubbio, un ko immeritato, ci ha penalizzato. Capiterà anche a noi di avere la meglio pur non meritando".

A ribaltare le previsioni della vigilia la partenza da titolare da Berrettoni, forse uno dei migliori in campo: "L'avevo già visto bene in settimana, la testa è determinante al di là della condizione fisica. E' importante che i giocatori siano pronti mentalmente, caratteristica che dovrebbe riguardare tutta la squadra. Tutto dipende soprattutto dai risultati positivi, abbiamo vinto troppo poco".

A decidere il match un tap-in di Ferrari: "Bisogna capire che conta solo il rettangolo verde. L'ex Pergocrema è stato bravo a farsi trovare pronto, e ne ha beneficiato anche la squadra. Giocatori che non hanno nemmeno un'ora nelle gambe si sono sacrificati, il gruppo ha voluto centrare i tre punti".
Ufficio Stampa

Hellas Verona-Reggiana 1-0, diretta web
14/02/2011 - 22:28
Vantaggio scaligero al 56' con Ferrari, che ribadisce in rete una conclusione mancina di Berrettoni ribattuta dal palo
VERONA - Posticipo della 23a di campionato in notturna al "Bentegodi", coi gialloblù chiamati al riscatto dopo il ko di una settimana fa ad opera del Gubbio. Mandorlini schiera a sorpresa Berrettoni dall'inizio assieme a Napoli e Ferrari, con Martina Rini a centrocampo. Mangone, costretto a rinunciare a Temelin, Adamo e Romizi, si affida ad Alessi dietro Guidetti e Maritato.

Al 6' Ferrari addomestica la sfera da dentro l'area e serve indietro Berrettoni, conclusione mancina che termina a lato. Pronta risposta da parte della formazione ospite con Viapiana (7') dai venti metri, imbeccato dopo una triangolazione da Alessia, palla a fil di palo. L'ex Bassano Virtus, il più vivace dei suoi, prova nuovamente la battuta da distanza ravvicinata, Manfredini manda in angolo. Dalla bandierina Hallfredsson serve Abbate, incornata del giocatore toscano e prodezza dell'estremo difensore a salvare il risultato (11').

Al 24' Hellas nuovamente vicino al vantaggio: filtrante di Ferrari per Berrettoni, intervento in scivolata deviato sulla traversa da Manfredini. Napoli tenta il tap-in senza inquadrare lo specchio della porta. Alla mezzora nuovo tentativo degli emiliani con Guidetti, mancino dal limite alto sopra la traversa. Su calcio di punizione Hallfredsson permette a Berrettoni di sfruttare il corridoio centrale, destro però sbilenco dell'attaccante romano (41').

La formazione di Mandorlini sblocca finalmente il punteggio al 56': cross dell'islandese dalla sinistra, Berrettoni colpisce il palo con un mancino di prima intenzione, Ferrari ribadisce in rete. Martina Rini recupera palla a centrocampo e assiste nuovamente la punta scuola Lazio, tiro alle stelle dai venti metri (66'). Calcio d'angolo di Gennaro Esposito (70'), il regista appoggia per Berrettoni, traversone pericoloso chiuso ancora in corner da Mei. Hallfredsson riceve sulla corsa (78'), traversone basso indirizzato verso la porta chiuso dai centrali della Reggiana.

Zini cerca di mettere in mezzo su punizione dai trenta metri, Scaglia libera (83'). Sgroppata di Ferrari all'84', l'ex Pergocrema percorre tutta la fascia sinistra e batte a rete, Manfredini si fa trovare pronto.

HELLAS VERONA-REGGIANA 1-0
Marcatori: 56' Ferrari

Hellas Verona: Rafael; Abbate, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Martina Rini (86' Paghera), Esposito G., Hallfredsson; Napoli (74' Russo), Ferrari, Berrettoni (88' Le Noci).
A disposizione: Caroppo, Vergini, Anderson, Tiboni.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Reggiana: Manfredini; Aya, Zini, Mei, Lanna; Viapiana (81' Esposito S.), Saverino, Maschio; Alessi; Maritato (67' Chinellato), Guidetti.
A disposizione: Offredi, Di Chiara, Migliaccio, Bovi, Tonetto.
Allenatore: Amedeo Mangone

Arbitro: Michele Gallo (Sez. arbitrale di Barcellona P. di G.)
Note. Ammoniti: Ceccarelli, Hallfredsson, Aya, Maschio. Espulsi: -. Recupero: 1'-0'. Spettatori: 9.677
Ufficio Stampa

14/02/2011 - 10:11
Giovanili, i risultati del weekend
Nella doppia sfida col Vicenza, 1-1 dei Giovanissimi Nazionali e 2-0 dei Regionali, poker degli Allievi Regionali al Sandonà Jesolo

13/02/2011 - 16:29
Prima divisione (Girone A), i risultati della 23a giornata
Proseguono la propria marcia Gubbio (2-1 all'Alessandria) e Sorrento (1-0 al Monza). Il Bassano Virtus corsaro a Crema aggancia la zona play-off

13/02/2011 - 13:29
Casms, misure restrittive per Cremonese-Hellas Verona
Disposto il divieto di vendita dei tagliandi di accesso allo stadio "Zini" ai residenti nella regione Veneto

13/02/2011 - 13:12
La Berretti vendica il ko dell'andata, con l'Atalanta è 3-2
Sul campo degli orobici i baby scaligeri si sono imposti 3-2 grazie alle reti di Vriz, Testini e Filippini, raggiungendo quota 45 punti in classifica

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC]

PREMIER LEAGUE:Gol da antologa del calcio di ROONEY ed il MANCHESTER UNITED batte il CITY nel derby! A -4 l'ARSENAL che ha battuto il WOLVERHAMPTON... SERIE A: Poker di un'indomita FIORENTINA a Palermo, CAVANI show: doppietta e vittoria a Roma contro i giallorossi! Con 20 gol è ad un passo da uno storico record... Il CAGLIARI strapazza il CEO, LAZIO ed UDINESE volano, torna alla vittoria anche la SAMPDORIA. CASSANO 'ispira' ed il MILAN travolge il PARMA. Nel posticipo la JUVE si aggiudica al derby d'Italia grazie a MATRI. ETO'O si 'mangia' un gol a porta vuota sul finire della partita. SERIE B: In attesa di NOVARA-TORINO il PIACENZA da quattro schiaffi al GROSSETO; il VARESE cade a Pescara. LIGA SPAGNOLA: Lo SPORTING GIJON blocca il BARÇA, ne approfitta il REAL che soffre ma vince e si porta a -5 dai blaugrana.
LA JUVE VOLA CON MATRI. LEO: PARI PIÙ GIUSTO (VIDEO)
Domenica 13 Febbraio 2011 - 23:19
Ultimo aggiornamento: 23:19
Basta e avanza un gol di Alessandro Matri alla Juventus per rilanciarsi e frenare le ambizioni scudetto dell'Inter di Leonardo. L'ex cagliaritano è andato in gol al 31' del primo tempo. Da sottolineare il serrate rabbioso dei nerazzurri, spesso vicininissimi al pareggio. A due minuti dalla fine clamorosa traversa di Eto'o su un cross dalla destra a Buffon chiaramente battuto.

IL REAL SOFFRE MA VINCE: BARÇA ORA È A +5 (VIDEO)
Lunedì 14 Febbraio 2011 - 01:05
Ultimo aggiornamento: 01:07
MADRID - Il Real Madrid si avvicina al Barcellona, grazie ad una sofferta vittoria proprio a Barcellona, ma contro l'Espanyol. A decidere la gara per la squadra di Mourinho, in dieci uomini quasi subito per l'espulsione di Iker Casillas dopo pochi minuti, è stato un gol del brasiliano Marcelo, al 23° del primo tempo.

Per quanto riguarda la Premier League, nell'unica gara giocata domenica il Bolton ha battuto 2-0 l'Everton con gol di Cahill e Sturridge, mentre sabato il Manchester United aveva vinto il derby contro il City 2-1 con un gran gol di Rooney, l'Arsenal aveva battuto il Wolverhampton 2-0 e il Liverpool aveva pareggiato 1-1 con il Wigan. Oggi, a completamento della 27/a giornata del campionato inglese, il Chelsea di Carlo Ancelotti affronterà in trasferta il Fulham.

Una settimana dopo la vittoria a sorpresa sul Bayern Monaco (3-2), il Colonia si è allontanato dalla zona a rischio battendo per 4-2 il Magonza, nella 22/a giornata del campionato tedesco, mentre il Werder Brema è stato bloccato sull'1-1 dall'Hannover. Trascinato dal capitano Lukas Podolski, autore di una doppietta, il club renano ha ottenuto, per la prima volta dall' aprile 2010, la seconda vittoria consecutiva. Grazie a ciò, è salito dal 16/o al 13/o posto, ma non può ancora considerarsi al sicuro. Il Borussia Moenchengladbach, che ha esonerato l'allenatore Michael Frontzeck dopo la sconfitta di sabato ad opera del St. Pauli, è fanalino di coda con 16 punti, ma anche lo Stoccarda non se la passa bene: sconfitto in casa dal Norimberga (4-1), è penultimo a quota 19. Preoccupante è anche la situazione del Brema, 14/o con 24 punti (due soli nelle ultime quattro partite), che provocherà un accentuarsi delle pressioni sullo storico tecnico Thomas Schaaf, in panchina dal 1999. In vetta, la capolista Dortmund ha pareggiato sabato 1-1 in casa del Kaiserslautern ed è a 52 punti. Sempre sabato, hanno vinto le più dirette inseguitrici: il Bayer Leverkusen si è imposto a Francoforte per 3-0 ed è secondo a quota 42; il Bayern Monaco ha superato in casa l'Hoffenheim per 4-0 ed è terzo a 39 punti.

BUNDESLIGA Risultati della 22/a giornata di Bundesliga. Bayern Monaco-Hoffenheim 4-0 Schalke 04-Friburgo 1-0 Stoccarda-Norimberga 1-4 Wolfsburg-Amburgo 0-1 Francoforte-Bayer Leverkusen 0-3 St. Pauli-Moenchengladbach 3-1 Kaiserslautern-Dortmund 1-1 Oggi: Colonia-Magonza 4-2 Werder Brema-Hannover 1-1
Classifica: Dortmund punti 52; Bayer Leverkusen 42; Bayern Monaco 39; Hannover 38; Magonza 37; Friburgo 34; Amburgo 33; Hoffenheim e Norimberga 32; Schalke 04 29; Francoforte 27; St Pauli e Colonia 25; Werder Brema 24; Wolfsburg e Kaiserslautern 23; Stoccarda 19; Moenchengladbach 16.

LIGA Risultati della 23/a giornata della Liga spagnola: Atletico Madrid-Valencia 1-2 Sporting Gijon-Barcellona 1-1 Santander-Siviglia 3-2 Malaga-Getafe 2-2 Levante-Almeria 1-0 Hercules-Real Saragozza 2-1 Real Sociedad-Osasuna 1-0 Deportivo La Coruna-Villarreal 1-0 Espanyol Barcellona-Real Madrid 0-1 Lunedì Maiorca-Athletic Bilbao
Classifica: Barcellona 62, Real Madrid 57, Valencia 47, Villarreal 45, Athletic Bilbao 38, Espanyol Barcellona 37, Getafe, Siviglia, Real Sociedad 31, Atletico Madrid 30, Maiorca 28, Hercules, Santander, Deportivo La Coruna 25, Levante 24, Sporting Gijon 23, Real Saragozza 23, Osasuna 22, Almeria 20, Malaga 19.

PREMIER LEAGUE Risultati della 27/a giornata di Premier League. Manchester United-Manchester City 2-1 West Bromwich-West Ham 3-3 Liverpool-Wigan 1-1 Arsenal-Wolverhampton 2-0 Blackpool-Aston Villa 1-1 Birmingham-Stoke City 1-0 Blackburn-Newcastle 0-0 Sunderland-Tottenham 1-2 Bolton-Everton 2-0 Oggi: Fulham-Chelsea
Classifica: Manchester United punti 57; Arsenal 53; Manchester City 49; Tottenham 47; Chelsea 44; Liverpool 39; Sunderland 37; Bolton 36; Stoke City 33; Newcastle e Blackburn 32; Fulham, Everton, Birmingham e Aston Villa 30; Blackpool 29; West Bromwich e Wigan 27; West Ham 25; Wolverhampton 24.

ROONEY, IL VIDEO DEL GOL DA ANTOLOGIA CONTRO IL CITY
Domenica 13 Febbraio 2011 - 14:59
LONDRA - Un gol da antologia, forse il più bello della stagione in tutta Europa. E' quello firmato da Wayne Rooney nel derby di Manchester contro il City di Mancini. La rovesciata vale il 2-1 ma soprattutto vale doppio perché consente allo United primo in classifica (57 punti) di allungare sui cugini, staccati di 8 lunghezze (e con una partita in più) e di tenere a distanza l'Arsenal (secondo a -4) che ha battuto 2-0 il Wolverhampton con la doppietta di van Persie. Vince in trasferta ed in rimonta il Tottenham (martedì avversario del Milan negli ottavi di Champions) che batte il Sunderland dopo essere andato in svantaggio per la rete di Gyan. Le realizzazioni di Dawson e Kranjcar rovesciano il risultato. Il Tottenham sale così a 47 punti, due sotto il City, ma con un incontro da recuperare. Nella 27/a giornata della Premier League da segnalare anche la frenata casalinga del Liverpool con il Wigan (vantaggio di Raul Meireles nel primo tempo, pareggio di Gohouri nella ripresa) ed il 3-3 tra West Bromwich e West Ham.

LAZIO E UDINESE VOLANO. CAGLIARI E SAMP OK (VIDEO)
Domenica 13 Febbraio 2011 - 17:51
Ultimo aggiornamento: 20:29
La Lazio vince a casa del Brescia e arriva a 4 punti dal Napoli, secondo in classifica dietro il Milan. Gonzalez al 17° del primo tempo e Kozak al 13° del secondo tempo firmano la vittoria dei biancocelesti, che chiudono con la porta inviolata. Nessun gol a Torino tra Juventus e Inter e Bari dove è ospite il Genoa. L'Udinese umilia il Cesena con due gol di Di Natale e uno di Inler. Il Palermo frena, battuto in casa dalla Fiorentina: i gol di Pastore e Nocerino non bastano. Gilardino, Camporese, Montolivo e un autogol di Bovo sigillano la sconfitta dei siciliani. Il Cagliari vince in casa per 4-1 contro il Chievo, con le reti di Conti, Canini e la doppietta di Nenè. Thereau firma l'unico gol del Chievo. Palombo, Gastaldello, Maccarone assicurano la vittoria della Sampdoria contro il Bologna, per 3-1. Catania batte Lecce 3-2 (doppietta di Lodi e gol di Silvestre per i siciliani, Jeda e Munari per i pugliesi).

POKER DEL MILAN COL PARMA PRIMO GOL DI CASSANO VIDEO
Sabato 12 Febbraio 2011 - 22:11
MILANO - Fantantonio Cassano è tornato e adesso gioca con la maglia del Milan. Altro che crisi, i rossoneri spazzano via il Parma con un comodo 4-0 e si tengono ben stretti il loro primo posto che gli emiliani non mettono mai in discussione. Seedorf, Cassano e due volte Robinho segnano e fanno divertire i tifosi con un gioco tutto palla a terra che esalta il grande talento a disposizione di Allegri. Che adesso si può mettere comodo davanti al televisore a vedere le dirette inseguitrici affrontarsi tra di loro. Assist e gol sono la specialità di Cassano che gioca tutta la partita dimostrandosi non solo il partner ideale di Ibrahimovic, ma meritandosi in pieno anche la definizione di «giocatore italiano di maggior talento» spesa per lui da Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Con attorno gente come Ibrahimovic, Seedorf e Robinho, il talendo di Bari Vecchia può solo divertirsi e se poi anche Gattuso si mette a servirgli un perfetto assist di sinistro, allora non può che essere felice di essere approdato in rossonero.

VIOLA OK A PALERMO -VIDEO. ZAMPARINI: "COLPA DI ROSSI"
Domenica 13 Febbraio 2011 - 15:05
PALERMO - La Fiorentina ha battuto il Palermo nell'anticipo domenicale del campionato di calcio di Serie A. Quattro le reti viola, firmate da Gilardino, Camporese, Montolivo più l'autogol di Bovo. Per i rosanero, a segno Pastore nel primo tempo e Nocerino nella ripresa. Il primo tempo si era chiuso in pareggio, ma la Fiorentina ha travolto gli avversari nella ripresa, chiudendo sul 4-2.

CAVANI, GOL DA RECORD: NEI TORNEI A 20 SQUADRE SOLO TONI MEGLIO
Domenica 13 Febbraio 2011 - 15:29
Ultimo aggiornamento: 15:29
NAPOLI Venti reti in 25 giornate di campionato: Edinson Cavani è il secondo miglior capocannoniere della serie A da quando questa è tornata a 20 squadre, ovvero dal 2004/05 ad oggi. Solo Luca Toni con la Fiorentina nel 2005/06 aveva fatto di meglio a questo punto del campionato, con 22 centri, anche lui su 25 presenze. Toni vinse la classifica marcatori 2005/06 chiudendo a 31 reti. Cavani, che ieri ha segnato la quinta doppietta in serie A, è a 54 centri in 134 presenze in serie A, alla media di una rete ogni 183', essendo rimasto in campo per 9870 minuti totali.

Aggiungendo i 10 gol segnati nelle 18 partite tra coppe europee e coppa Italia, Cavani sale a 64 reti in 152 presenze e migliora la media-gol che diventa di uno ogni 178', essendo rimasto in campo 11373 minuti totali. Straordinarie le cifre da quando milita nel Napoli: con 27 reti in 35 partite è il bomber principe del nostro calcio 2010/11, ex-aequo con Samuel Etòo, stasera atteso dal posticipo Juventus-Inter, sebbene l'uruguayano abbia una media stagionale migliore: per lui una rete ogni 104', essendo rimasto in campo 2815 minuti totali, contro una rete ogni 106' del camerunense, in campo per complessivi 2852 minuti. Un'ultima curiosità: con la doppietta di ieri Cavani è a soli due passi dal record di Antonio Vojak, miglior marcatore stagionale in un campionato di serie A nella storia del Napoli: nel 1932/33 chiuse a 22 centri. (A cura di Football Data).

POKER PIACENZA, VARESE FERMATO A PESCARA -VIDEO
Sabato 12 Febbraio 2011 - 18:07
Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Febbraio - 14:40
ROMA - Risultati della 26/a giornata del campionato di Serie B. A Bergamo: Atalanta-Siena 0-0 (ieri) a Crotone: Crotone-Albinoleffe 0-1 a Empoli: Empoli-Ascoli 1-0 a Frosinone: Frosinone-Cittadella 1-1 a Modena: Modena-Reggina 1-2 a Padova: Padova-Triestina 0-1 a Pescara: Pescara-Varese 1-0 a Piacenza: Piacenza-Grosseto 4-0 a Portogruaro: Portogruaro-Livorno 2-0 a Vicenza: Vicenza-Sassuolo 1-1 Novara-Torino (lunedì 14/2 ore 20.45).

FONTE: Leggo.it

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini