.

SPAL - HELLAS VERONA in anteprima: Serve davvero la partita della vita per i gialloblù, SELVA 'la Belva' è in agguato e mangia spallini!

Pubblicato da andrea smarso sabato 17 aprile 2010 19:31, vedi , , , , , , , , | Nessun commento



SPAL - HELLAS VERONA: Una 'classica' ormai, allo stadio 'Mazza' di Ferrara, la partita fra la SPAL e l'HELLAS VERONA che sarà trasmessa in diretta televisiva dai RAI 3 per la sola zona del Veneto (decisione concordata tra prefettura e Lega Pro per ridurre al minimo il pericolo di scontro fisico tra le due tifoserie notoriamente 'nemiche') e che, almeno in linea teorica, non potrà vedere tifosi gialloblù fra gli spettatori. Nelle statistiche uno score di perfetta parità tra le due formazioni 6 vittorie e 10 pareggi per entrambe (fra campionato e Coppa Italia): l'ultima vittoria del VERONA in Emilia risale proprio alla scorsa stagione grazie ad un gol di quello che ora è il capitano degli scaligeri, Stefano GARZON (sperando che prima o poi, prima della fine della stagione, tocchi anche a Sam DALLA BONA). Gara da vincere a tutti i costi da parte dei gialloblù per rimenere in testa e rintuzzare gli attacchi al vertice di PORTOSUMMAGA e PESCARA ma la SPAL vuole salvarsi al più presto e non può cedere punti, per dirla con REMONDINA «Sarà una partita difficile. La Spal ha il proprio obiettivo da raggiungere, ovvero la tranquillità. Ha la necessità di allontanarsi il più possibile dalla zona pericolosa. Ogni palla sarà decisiva, noi abbiamo bisogno dei tre punti per vincere il campionato, loro per salvarsi» [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

SELVA
Verona 1-1 Spal del 22 Novembre scorso

QUI FERRARA: 4-4-2 per mister NOTARISTEFANO che dovrà rinunciare allo squalificato CABECCIA e, novità dell'ultim'ora, anche all'esperto LORENZI entrambi in difesa; sarà a disposizione invece il centrale a fine carriera ZAMBONI, nativo di Bussolengo e 'famoso' ex sia dell'HELLAS (18 presenze in Serie B nella stagione 2002/2003) che del CHIEVO. Hanno recuperato sia il 'vecchio' corsaro d'area BAZZANI e anche l'attaccante VALTULINA che nella vittoriosa trasferta di LANCIANO erano rimasti a casa. Nonostante i prezzi stracciati ed il "Progetto Famiglia", allo stadio non saranno in molti i ferraresi: solo 240 i ticket venduti fino a Venerdì...

Questa, da Spal1907.net in ordine alfabetico, la lista completa dei convocati:
Bazzani, Bedin, Bortel, Capecchi, Cipriani, Gaspari, Ghetti, Ioime, Laurenti, Licata, Marongiu, Meloni, Migliorini, Pedruzzi, Quintavalla, Rossi, Schiavon, Smit, Valtulina e Zamboni [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

GiornataVERONA (51)PORTOSUMMAGA (51)PESCARA (49)REGGIANA (46)TERNANA (45)
31^SPALFoggiaReggianaPESCARACosenza
32^TarantoPOTENZAFOGGIASpalMARCIANISE
33^RIMINICosenzaPotenzaPESCINAGiulianova
34^PortosummagaVERONAMARCIANISETernanaREGGIANA
In maiuscolo le gare da affrontare in trasferta

QUI VERONA: Schema tattico che il mister ha tenuto per sè onde non dare indicazioni agli avversari ma COLOMBO non s'è mai allenato in settimana (causa colpo di frusta alla schiena), non è stato nemmeno convocato, per cui è probabile lo schieramento di SELVA fin dall'inizio a supportare DI GENNARO davanti al 'solito' BERRETTONI sulla trequarti se il mister scegliera il 4-3-1-2 mentre, se si tornerà al 4-3-3, l'attaccante campano potrebbe addirittura sedersi in panchina in favore della 'Belva' che agirà in mezzo a BERRETTONI e FARIAS (o CIOTOLA). I 3 di centrocampo dovrebbero essere ancora PENSALFINI, ESPOSITO e RUSSO (che dopo la giornata di riposo contro il PESCARA dovrebbe tornare rinvigorito) ma ci sono buone possibilità di partire dal primo minuto anche per capitan GARZON che Domenica ha lottato da par suo. In difesa, squalificato COMAZZI, torna ANSELMI al centro vicino a CECCARELLI; sulle fasce PUGLIESE a sinistra e CANGI all'estremo opposto. RAFAEL starà come sempre a guardia dei pali.

Questa, da HellasVerona.it, la lista completa dei convocati:
Portieri: Ingrassia, Rafael
Difensori: Anselmi, Campagna, Cangi, Ceccarelli, Massoni, Pugliese;
Centrocampisti: Burato, Dalla Bona, Esposito, Garzon, Pensalfini, Russo;
Attaccanti: Berrettoni, Ciotola, Di Gennaro, Farias, Selva [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


[DICONO]
SELVA ex spallino (2 stagioni a Ferrara condite da 22 gol) sottolinea le ultime gare non esaltanti dell'HELLAS «Sono state due settimane dure: una per la brutta sconfitta di Marcianise, a seguito di una partita che mi ha visto mancare una facile occasione. Poi l'attesa per il match-clou col Pescara, una sfida in cui potevamo meritare qualcosa di più. L'episodio del sasso contro il pullman lascia un segno indelebile, non voglio neanche commentarlo» ma è carico come una molla: «In quattro mesi ho accumulato grande carica. Non vedo l'ora di giocare. La voglia di scendere in campo è tanta, guai a buttare tutto all'aria. Siamo più forti della Spal, pensiamo solo a noi stessi» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
SELVA 'sceglie' il 4-3-3 «Quel modulo è fondamentale ci ha portato ad essere primi fino ad ora. Poi abbiamo dovuto cambiare, pagando alla lunga. Ora che siamo quasi al completo il mister ha un'ampia scelta»... E nutre grande fiducia per la trasferta a Ferrara «Noi siamo forti, più della Spal non pensiamo agli altri ma a noi. Abbiamo bisogno dell'affetto e della stima dei tifosi. Serve giocare con tranquillità e i risultati arriveranno. Io ho quattro mesi di carica arretrata, non vedo l'ora di entrare in campo» (DNews.eu) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
BERRETTONI assicura «Hellas vivo, la Spal se ne accorgerà» poi aggiunge «Siamo una squadra forte, fortissima. E lo dimostreremo, come lo abbiamo dimostrato tante volte. Questo non vuol dire che non bisogna avere rispetto degli avversari. Il Pescara è una grande e il Verona lo ha affrontato a viso aperto, soffrendo, ma anche cercando di vincere. Questo ci fa ben sperare per il futuro. L’Hellas è vivo, è bene che lo sappiano tutti». Lo spogliatoio? «Siamo uniti. Lo spogliatoio è sano. Certo non è che stiamo ridendo per la situazione. Ma sappiamo anche che siamo molto forti e che se giochiamo come sappiamo fare non c’è n’è per nessuno» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
REMONDINA conferma fiducia ai suoi «Credo nella convinzione dei ragazzi. Non eravamo fenomeni prima, non siamo degli incapaci adesso. Nei momenti difficili come questo bisogna starci vicini» poi fissa il 'target' Ferrara «La Spal ha il proprio obiettivo da raggiungere, ovvero la tranquillità derivante dalla lontananza dalla zona pericolosa della classifica. Ogni palla sarà decisiva, noi abbiamo bisogno dei tre punti per vincere il campionato, loro per salvarsi» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
CECCARELLI2-68
RANTIER62513
SELVA52512
BERRETTONI102315
COLOMBO62311
FARIAS82212
CIOTOLA19-221
DI GENNARO8-210
PENSALFINI2-24
RUSSO1-23
ANSELMI1-12
CANGI1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON31-4
MASSONI-1-1
BURATO2--2
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
GUCCIONE1--1

[ALTRE NEWS]
VERONA-PORTOSUMMAGA del 9 Maggio in diretta su RAI SPORT PIÙ! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[IN BREVE]
ADDIO A RAIMONDO VIANELLO: Grande sportivo e tifoso del VENEZIA (era nativo di un isolotto in laguna), il quasi 88enne conduttore, comico impareggiabile e vero e proprio 'pilastro' della TV italiana è spirato in ospedale a Milano nella prima mattina di Giovedì.
PREMIER LEAGUE: Mentre il LIVERPOOOL è ufficialmente in vendita, il MANCHESTER vince il derby col CITY e continua ad inseguire il CHELSE, l'ARSENAL perde in casa con il TOTTENHAM e rimane terzo.
DISORDINI VERONA-PESCARA: Arrestati quattro tifosi pescaresi, si cerca il responsabile del lancio del masso contro il bus dei gialloblù. Il questore di Verona: «Estirpiamo le mele marce dalla curva»
CALCIO SPAGNA: Crisi economica dei team e ritardi negli stipendi ai calciatori, sfiorato lo scioper generale...
LEGA PRO: Anche la REGGIANA inciampa nello 'scoglio' POTENZA, un punto a ciascuno nel recupero... Nella finale di andata di Coppa Italia il LUMEZZANE spiana il COSENZA per 4 a 1!
SUDAFRICA 2012: File chilometriche per l'aquisto di un ticket ed un tifoso muore!
FORMULA 1: Nelle libere del GP della Cina davanti le 'frecce d'argento' e le MC LAREN mentre ALONSO rompe il motore ma nelle qualifiche la storia cambia: Pole position per VETTEL su RED BULL che partirà seguito dal compagno di scuderia WEBBER, terza la FERRARI DI ALONSO, settimo MASSA.
NUOTO: Negli assoluti italiani sempre super la PELLEGRINI nei 400 stile, delude la FILIPPI [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

GIOCO PRONOSTICI:
Nella Domenica forse più amara del campionato la spunta Bruni che con 8 punti è campione di giornata, bravi anche Pose secondo e Black terzo. Sfigadoni oltre a me anche Gede e Lucky. Ammoniti Barnaba e Bridget che non hanno giocato.

In classifica generale e sempre lassù Martino che però oggi cede un punticino all'immediato inseguitore Mister Loyal e addirittura 4 punti a Pose! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


CLASSIFICA DI GIORNATA
8 - Bruni
6 - Pose
4 - Black
3 - Ale90hvr, Gabri, Mister Loyal
2 - Martino
1 - Gede, Lucky, Smarso


CLASSIFICA GENERALE
135 - Martino
127 - Mister Loyal
126 - Pose
123 - Bruni
121 - Smarso
120 - Ale90hvr
117 - Bridget
109 - Black
106 - Lucky
105 - Gabri
100 - Barnaba
098 - Gede


CLASSIFICA PRECEDENTE
133 - Martino
124 - Mister Loyal
120 - Pose, Smarso
117 - Ale90hvr, Bridget
115 - Bruni
105 - Black, Lucky
102 - Gabri
100 - Barnaba
097 - Gede

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)



Venerdì 16 Aprile 2010
L’attaccante scalpita per giocare. La sfida con la Spal su RaiTre per Verona e provincia
Selva carica: «L’Hellas a Ferrara per vincere»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Purtroppo abbiamo avuto un calo fisico adesso e questo ha permesso alle altre di recuperarci». Senza peli sulla lingua, come sempre. Così, Andy Selva (nella foto Novelli) ieri è tornato a parlare ai microfoni. Poche parole ma sufficienti per capire perché il Verona, che era saldamente in testa al primato ora è costretto a dividerlo con il Portogruaro. E perché, questa squadra ha ancora tanto da dire (e da dare). «Giochiamo sempre per vincere - sottolinea la Belva -, anche a Ferrara sarà così. Alle volte può andarti male, ma questo è sempre stato il nostro spirito».
Domenica in campo. «Le scelte le fa il mister - sbotta il gialloblù -, ma io sto bene. Domenica dovrei partire io». Anche perché Colombo è ancora acciaccato. Dunque, Remondina partirà con Di Gennaro e Selva e forse ci sarà un ritorno al 4-3-3 con Berrettoni largo a sinistra.
O con noi o contro di noi. Remondina non ha avuto mezze misure ieri. «Troppo facile stare sulla barca solo quando si vince - ha detto l’allenatore -, è adesso che si vede chi è veramente tifoso del Verona». Il mister poi precisa . «Abbiamo trascorso una settimana tranquilla, mi aspetto una Spal con il coltello tra i denti. Non sarà facile. E’ il momento di stare tutti uniti».
Torna Anselmi. Scontato il rientro di Anselmi in difesa, vista l’assenza di Comazzi squalificato. Garzon, invece, potrebbe partire ancora titolare.
La gara trasmessa su RaiTre. La partita con la Spal (alle 15) non potrà essere seguita in trasferta dai tifosi del Verona per le disposizioni del Casms. Così il prefetto di Verona ha emesso un’ordinanza per trasmettere in diretta la gara sui canali di RaiTre, riservando la visione alla zona di Verona e provincia. (ass)

Giovedì 15 Aprile 2010
Il trequartista suona la carica. Da domani squadra in ritiro
Berrettoni: «Hellas vivo, la Spal se ne accorgerà»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Non siamo morti». La settimana più calda e più difficile dell’Hellas, sembra ormai alle spalle. Tutti guardano alla prossima gara con la Spal, tappa fondamentale se il Verona vuole ancora andare in B. E così Emanuele Berrettoni, uno di quelli che non ci sta ad alzare bandiera bianca, è pronto alla battaglia.
Squadra fortissima. «Lo sappiamo - dice Berrettoni - che siamo una squadra forte, fortissima. E lo dimostreremo, come lo abbiamo dimostrato tante volte. Questo non vuol dire che non bisogna avere rispetto degli avversari. Il Pescara è una grande e il Verona lo ha affrontato a viso aperto, soffrendo, ma anche cercando di vincere. Questo ci fa ben sperare per il futuro. L’Hellas è vivo, è bene che lo sappiano tutti». A Ferrara il Verona dovrà giocare una gara perfetta. Ma soprattutto dovrà vincere.
Spogliatoio unito. «Vorrei dire una cosa sullo spogliatoio - dice ancora Berrettoni - e ribadire che siamo uniti. Lo spogliatoio è sano. Certo non è che stiamo ridendo per la situazione. Ma sappiamo anche che siamo molto forti e che se giochiamo come sappiamo fare non c’è n’è per nessuno».
In ritiro da domani. La squadra scaligera intanto partirà per il ritiro domani mattina. Ieri si è riaggregato al gruppo Ciotola, mentre Bertolucci e Colombo hanno svolto lavoro differenziato. Solo corsa per Rantier. (ass)

Giovedì 15 Aprile 2010
Maxischermo in Bra: oggi la decisione
di Lillo Aldegheri
VERONA - Sono ore di trattative: si cerca una strada per consentire ai tifosi veronesi di assistere alla partita di domenica prossima dell’Hellas contro la Spal, a Ferrara. La trasferta è stata vietata ai supporter gialloblù, per motivi di ordine pubblico. E ieri il sindaco Tosi ha contattato sia il Prefetto che il presidente della Lega Pro, Macalli. In discussione due ipotesi: o la trasmissione della partita su un maxischermo da erigere in piazza Bra, di fronte a palazzo Barbieri, o far trasmettere l’incontro su RaiTre in bassa frequenza, solo per la zona di Verona. La trattativa è aperta e una decisione verrà presa probabilmente nella giornata di oggi. (ass)

FONTE: Leggo.it


SPAL - VERONA IN DIRETTA SU RAISPORT PIU'... (17 aprile 2010)
Il Prefetto della Provincia di Verona ha ordinato che, per motivi di ordine pubblico, la Direzione Rai del Veneto trasmetterà in diretta, per l'area della Provincia di Verona, la partita di calcio "Spal - Hellas Verona", valevole per il campionato Lega Pro, domani alle ore 15 in diretta dallo stadio "Paolo Mazza" di Ferrara. Trasmissione in onda sul canale satellitare RaiSport Più.
News inserita il 17 Apr 2010 da Renato Schena

DOMANI ARRIVA IL VERONA... ( 17 aprile 2010)
Venti calciatori in ritiro in attesa del Verona. Da questo pomeriggio la squadra è in ritiro nel solito hotel cittadino in attesa della sfida di domani. La notte ha portato con sè la novità influenzale del difensore Stefano Lorenzi: assente. Ecco quindi la lista dei convocati stilata dal tecnico Egidio Notaristefano: Bazzani, Bedin, Bortel, Capecchi, Cipriani, Gaspari, Ghetti, Ioime, Laurenti, Licata, Marongiu, Meloni, Migliorini, Pedruzzi, Quintavalla, Rossi, Schiavon, Smit, Valtulina e Zamboni.
News inserita il 17 Apr 2010 da Renato Schena

240 BIGLIETTI VENDUTI... (16 aprile 2010)
Prezzi stracciati ed iniziativa "Progetto Famiglia". Niente da fare ! Risultano essere solamente 240 i biglietti per ora complessivamente venduti in tutti i settori dello stadio "Mazza". La gradinata ospiti, in questa occasione utilizzata per l'iniziativa che dicevamo, non ha avuto il riscontro che si aspettava: 22 biglietti acquistati. Non serve però disperare. Domani, fino alle ore 19, sarà possibile presso la biglietteria dello stadio in Corso Piave, 28, acquistare i tagliandi per questo e comunque tutti gli altri settori.
News inserita il 16 Apr 2010 da Renato Schena

FONTE: Spal1907.net


HELLAS
L’ATTACCANTE È PRONTO A RIENTRARE DAL PRIMO MINUTO
Selva sogna il ritorno al tridente «Ci ha portato al primo posto». La punta gialloblu ritroverà la Spal, in cui ha giocato per due stagioni segnando 22 reti: «Noi siamo più forti, non vedo l’ora di giocare».
Andrea Spiazzi Verona
Se c’è un gialloblù che più degli altri può essere il trascinatore dell'Hellas nel finale del campionato è Andy Selva. Il sammarinese, dopo un lunghissimo calvario di guai fisici, è prontoa dare il suo contributo per la volata finale, a partire da domenica a Ferrara contro la Spal, in cui giocò due stagioni realizzando 22 reti. «Il mister sa quanto io tenga a qualsiasi partita », dice l’a tt a c c a n t e . Proprio Remondina e Bonato lo vollero fortemente in gialloblù, conoscendo le sue capacità e le doti da condottiero di cui dispone. Selva è tornato a vedere il campo a Marcianise: «Sono state due settimane dure: una per la brutta sconfitta in campania, e l'altra per l'attesa del match-clou col Pescara».

Vive con pathos il campo e lo spogliatoio, il romano d'adozione: «L'episodio del sasso contro il pullman - spiega - lascia un segno indelebile, non voglio neanche commentarlo». Il modulo 4-3-3 voluto dal mister all'inizio e poi variato potrebbe essere riproposto a Ferrara, con Selva al centro e Ciotola e Berrettoni esterni. «Quel modulo è fondamentale - dice Selva - ci ha portato ad essere primi fino ad ora. Poi abbiamo dovuto cambiare, pagando alla lunga. Ora che siamo quasi al completo il mister ha un'ampia scelta». «Noi siamo forti, più della Spal - aggiunge - non pensiamo agli altri ma a noi. Abbiamo bisogno dell'affetto e della stima dei tifosi. Serve giocare con tranquillità e i risultati arriveranno. Io ho quattro mesi di carica arretrata, non vedo l'ora di entrare in campo». Non è ancora ufficiale ma la partita Spal-Verona verrà probabilmente trasmessa in diretta tv su Rai 3 nella zona di Verona.

BERRETTONI INDICA LA VIA «A FERRARA PER VINCERE»
Hellas>> L’attaccante carica la squadra in vista dell’importante gara con la Spal. Colombo sta bene. Il rammarico di Cangi «Mi dispiace per i fischi il clima ostile ci può danneggiare»
Andrea Spiazzi Verona
Ho scommesso sulla promozione dell'Hellas il 15 giugno scorso quando ho firmato. Figuriamoci se non sono ottimista da primo in classifica a quattro gare dalla fine». Emanuele Berrettoni prova a scacciare i cattivi pensieri. Non ci sta al clima di rabbia che serpeggia in alcuni ambiti della tifoseria. Dopo la “domenica bestiale” che ha visto la squadra contestata e bersagliata dal gesto di un incosciente improvvisatosi sassaiolo, è ora, secondo l'attaccante, di voltare pagina e pensare a vincere il campionato. «In queste quattro partite che mancano al termine della stagione ci giochiamo tutto - afferma - la squadra ha le potenzialità sia fisiche che caratteriali per centrare il successo in campionato». Il calo nei risultati però, non lo si può negare. «Ci siamo involuti nel gioco, poi forse inconsciamente abbiamo mollato un po' la presa quando avevamo parecchi punti di vantaggio. Ma nulla è compromesso, siamo ancora primi e decisi a rimanerci. Andremo a Ferrara per vincere, cercando di fare meglio di quanto prodotto col Pescara».

A Berrettoni fa eco Francesco Cangi, che torna con la mente in campo al triplice fischio dell'arbitro di domenica scorsa. «Mi è dispiaciuto sentire i fischi del pubblico opposti agli applausi pescaresi - commenta il terzino - dobbiamo farci forza con la gente che ci ama, per non rischiare di sciupare tutto. Certo, un clima ostile non potrà che danneggiarci». Il calendario non è privo di insidie. «Sì - aggiunge Cangi - a mio avviso il cammino dell'Hellas è quello più difficile. Domenica il Portogruaro incontra il Foggia, il Pescara se la vedrà con la Reggiana. Poi ci sarà da vedere con che stimoli scenderanno in campo Potenza e Real Marcianise, che gli abruzzesi e i veneziani incontreranno da qui alla fine. Noi dobbiamo pensare a prepararci giorno per giorno, con la voglia di vincere a tutti i costi già a Ferrara. Solo con tranquillità, determinazione e unione d'intenti potremo arrivare primi».

La seduta di allenamento di ieri racconta intanto di un Nicola Ciotola tornato a lavorare col gruppo, mentre Colombo si è allenato a parte assieme a Bertolucci. Julien Rantier, concluse le terapie, è tornato a fare una leggera corsa. Ieri il recupero di Potenza-Reggiana si è concluso sullo 0-0, pareggio in base al quale i lucani agganciano il Pescina VG a 31 punti, mentre i granata staccano di una lunghezza la Ternana e si portano al quarto posto solitario a 46 punti.

FONTE: DNews.it


17/04/2010
Remondina manda l'Hellas all'assalto
LA VOLATA FINALE. Il tecnico del Verona fa il punto della situazione alla vigilia della partita con la Spal. «Credo nei miei ragazzi, in progresso anche psicologicamente»
Mille pensieri in viaggio per Ferrara. L'Hellas ha lasciato il centro sportivo di Sandrà per avvicinarsi anche logisticamente alla sfida di domani pomeriggio con la Spal. Il ritiro a Villabartolomea, la rifinitura a Castagnaro. Terre di frontiera, ai confini del Veneto, a due passi dall'Emilia. Lontano dalle tensioni di Verona, dalla contestazione dei tifosi, dalla depressione di un ambiente che ha cullato - forse troppo presto - il sogno della B e ora si ritrova a lottare con un Portogruaro mai domo, con il Pescara rinato. Ma l'Hellas è sempre primo in classifica, è stato raggiunto dal Portogruaro ma potrà affrontare i veneziani al Bentegodi nell'ultimo turno di campionato, ha respinto l'assalto del Pescara che è rimasto indietro, staccato di due punti. Adesso bisogna pensare alla Spal, i gialloblù devono ritrovare lo spirito giusto per fare punti al «Mazza». La truppa di Notaristefano ha portato a casa una vittoria importante da Lanciano, ora la salvezza è più vicina ma non può concedersi il lusso di lasciare punti per strada. Gli stimoli ci sono tutti ma il Verona ha più fame, più forza, più qualità. La vittoria manca da tanto, troppo, tempo. Non si può aspettare ancora. «Nello spogliatoio la situazione è migliore rispetto alla settimana scorsa - racconta Remondina - dopo la sconfitta con il Real Marcianise c'erano troppe tensioni. È vero, abbiamo raccolto solo un pareggio con il Pescara ma gran parte dell'ultima partita è stata positiva, siamo in progresso anche dal punto di vista mentale, stiamo molto meglio psicologicamente».

Le conferme possono arrivare proprio dalla sfida con la Spal. «Sarà una partita difficile come tutte le altre - continua il tecnico del Verona -. La Spal ha il proprio obiettivo da raggiungere, ovvero la tranquillità. Ha la necessità di allontanarsi il più possibile dalla zona pericolosa. Ogni palla sarà decisiva, noi abbiamo bisogno dei tre punti per vincere il campionato, loro per salvarsi».

Corrado Colombo non è al massimo, in settimana non s'è mai allenato, probabilmente dovrà saltare la partita del «Mazza». Cosa succederà in avanti? Si rivedrà il tridente con Di Gennaro e due esterni oppure tornerà in campo Selva dall'inizio? «Colombo ha avuto un colpo di frusta alla schiena - spiega Remondina - valuteremo fino alla vigilia della gara la sua condizione. Comunque gli altri attaccanti stanno bene, possiamo cambiare uomini e schemi d'attacco». Mancano quattro gare alla fine e Remondina non vacilla di fronte alle voci negative. «Insieme alla squadra abbiamo fatto bene per otto mesi su nove - afferma - ora c'è la volata finale. Non eravamo fenomeni prima, non siamo degli incapaci adesso. Nei momenti difficili come questo bisogna stare vicini ai ragazzi, è troppo facile criticare. Il Verona può chiudere la stagione in testa, credo nella determinazione di questo gruppo». Non c'è nulla di scontato, il Potenza è diventato la mina vagante del torneo. «Non ci sono mai partite semplici - conclude - il Potenza vuole di dimostrare quanto è sbagliata la decisione di farli retrocedere a tavolino. E, così, ha stimoli incredibili».
Luca Mantovani

17/04/2010
Ordinanza del prefetto: gara in diretta televisiva
La partita Spal-Hellas verrà trasmessa in diretta dalla Rai .
È questa la decisione emersa nel corso del comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico che si è tenuto ieri pomeriggio in prefettura.

È nei poteri del prefetto richiedere la trasmissione di una partita per garantire sicurezza. Si fa appello all'articolo 2 del testo unico per la pubblica sicurezza.

Il match in questione è a rischio per tafferugli accaduti nel girone d'andata. Così era stata vietata la trasferta dei tifosi veronesi ed era stata vietata la vendita di biglietti di ingresso allo stadio a veronesi non residenti nella regione emiliana. Questo aveva già creato un tam tam tra gli ultrà che stavano organizzando comunque trasferte. Proprio per evitare l'acuirsi di situazioni di tensione che avrebbero potuto portare a episodi di violenza e intolleranza, anche perchè gli ultrà ferraresi si erano già mobilitati per l'«accoglienza», il prefetto ha accolto le perplessità dei rappresentanti delle forze dell'ordine e ha preparato l'ordinanza da presentare alla Rai regionale. Sarà comunque la Lega a decidere se concedere o meno alla Rai la possibilità di trasmettere la partita, tenendo conto che la programmazione riguarderebbe comunque soltanto Rai 3 Veneto. Vista la richiesta è scontata la risposta.

«L'ordinanza è stata fatta proprio per scongiurare pericolo», ha detto Perla Stancari, «abbiamo saputo che gli ultrà veronesi più facinorosi s'erano già organizzati per recarsi comunque a Ferrara». Ciascuno potrà godersi la partita dal divano di casa, tifando per la propria squadra.A.V.

15/04/2010
Però, questo Potenza. L'Hellas ha un alleato
LA MINA VAGANTE. Radiata, riammessa e comunque retrocessa, la formazione molisana può diventare determinante nella classifica finale del campionato. La squadra di Capuano frena la Reggiana nel recupero: 0-0 E deve ancora vedersela con il Pescara e il Portogruaro
Il Potenza sta diventando una mina vagante: radiato, riammesso nel campionato ma già retrocesso, in tre partite ha guastato i piani di Foggia (1-1 in Puglia), Cavese (1-0 in casa) e ieri anche della Reggiana. Un altro 0-0, questa volta nel recupero della 12a giornata di ritorno, che fa fare solo un piccolo passettino in avanti agli emiliani, passati da 45 a 46 punti e pur sempre lontani cinque lunghezze dall'Hellas e dal Portogruaro. Scampato pericolo, dunque, per la coppia di testa che temeva di sentire sul collo il fiato della squadra di Dominissini.

«Questa squadra e questa società ora sono un esempio per tutto il calcio italiano e internazionale - aveva spiegato il tecnico del Potenza Ezio Capuano dopo la vittoria sulla Cavese - . L'immagine di Potenza ne esce alla grande finalmente e alla fine gli applausi e le lacrime della gente danno valore ai nostri risultati più di una Champions League. Noi siamo persone pulite, giochiamo con una grande motivazione che solo noi che viviamo qui possiamo comprendere, e cioè ridare a questa città e alla gente di questa città l'orgoglio di poter andare fieri della loro squadra e società». Concetti ribaditi ieri: «Sentirmi osannare è qualcosa che ha un valore inestimabile, la gente lo sa, come porto nel cuore Potenza. Penso solo a raggiungere una salvezza sul campo che sarebbe una impresa titanica, storica per tutto il calcio, poi vedremo cosa succederà».

Andrà come andrà, certo è che di questo Potenza adesso hanno rispetto, se non timore, tutti. Soprattutto il Pescara e il Portogruaro che lo incroceranno sul loro cammino rispettivamente alla terz'ultima e alla penultima giornata. Un'alleata in più, la squadra di Capuano, per il Verona che in questo momento è costretto non solo a fare la propria partita ma anche a seguire a distanza l'evolversi degli altri incontri.
Ma chi è che ha il calendario più agevole nella volata finale per il primo posto e i play off lanciata domenica scorsa e per ora guidata dal Portogruaro che ha preso il Verona? Ecco la situazione squadra per squadra.

VERONA (51 PUNTI). C'è poco da fare: è chiaro che a questo punto la partita decisiva è quella del 9 maggio, l'ultima, in casa con il Portogruaro. Sfida da vincere a tutti i costi, non importa come. Ma prima ancora l'Hellas dovrà ottenere punti (tanti) a Ferrara, in casa con il Taranto e a Rimini, dove i tifosi sognavano un week end di festa - due giorni al mare: la vigilia, sabato, è il primo maggio - probabilmente da rimandare. «Ma ce la faremo, me lo sento - è la premonizione del presidente Giovanni Martinelli - , il Verona tornerà in serie B. È la certezza che ho da lunedì, il giorno dopo la partita con il Pescara. Ho visto la reazione».

PORTOGRUARO (51 PUNTI). Società modellata sull'esempio del Chievo: piccolo è bello, ma si può diventare grandi. Basta azzeccare le mosse giuste e mettere mano al portafoglio: i giocatori possono essere un investimento, soprattutto se a guidarli è un tecnico come Calori che sa caricare la squadra al posto giusto. Domenica a Taranto Altinier e compagni sono andati sotto nel primo tempo ma nella ripresa hanno prima pareggiato con Marchi, sono rimasti senza Calori (espulso a cinque minuti dalla fine) e nella ripresa hanno trovato la zampata che vale il primato con Cunico. È in salute, il Portogruaro, che dovrà vedersela con Foggia, Potenza, Cosenza e Hellas.

PESCARA (49 PUNTI) E REGGIANA (46). Domenica c'è lo scontro diretto: favoriti i padroni di casa, ma attenti agli emiliani che a questo punto, per ottenere un buon piazzamento play off, proveranno a vincere. Il Pescara poi affronterà Foggia, Potenza e Real Marcianise, la Reggiana se la vedrà invece con la Spal, il Pescina e la Ternana.

TERNANA (45 PUNTI) E RIMINI (42 PUNTI). Considerati classifica e calendario, lottano più per il quinto posto, l'ultimo utile per i play off, che per il quarto. La partita più difficile per la Ternana sarà quella con il Pescara, per il Rimini quella con l'Hellas.

FONTE: LArena.it


17/04/2010 - 12:19
Spal-Hellas Verona: 19 convocati
Due portieri, sei difensori, sei centrocampisti e cinque attaccanti per la 31a sfida di campionato, in programma allo stadio "Mazza"
CASTAGNARO - Gian Marco Remondina ha convocato diciannove gialloblù in vista di Spal-Hellas Verona, gara valida per la 31a giornata del campionato di Prima Divisione (Girone B), in programma domenica 18 aprile allo stadio "Mazza" (fischio d'inizio alle 15).

Portieri: Ingrassia, Rafael
Difensori: Anselmi, Campagna, Cangi, Ceccarelli, Massoni, Pugliese;
Centrocampisti: Burato, Dalla Bona, Esposito, Garzon, Pensalfini, Russo;
Attaccanti: Berrettoni, Ciotola, Di Gennaro, Farias, Selva.
Ufficio Stampa

16/04/2010 - 17:07
A Castagnaro la penultima seduta in vista della Spal
Per i gialloblù riscaldamento tecnico, rapidità, palle inattive e partitella. Differenziato per Bertolucci, Dalla Bona e Rantier, a riposo Colombo
CASTAGNARO - Venerdì pomeriggio, presso gli impianti sportivi di Castagnaro (VR), i gialloblù hanno svolto il penultimo allenamento in vista della gara con la Spal, in programma domenica alle ore 15.

Per gli uomini di Remondina riscaldamento tecnico, rapidità, palle inattive e partitella. Differenziato per Bertolucci, Dalla Bona (a scopo precauzionale) e Rantier, a riposo Colombo. Domattina la rifinitura, sempre a Castagnaro.
Ufficio Stampa

16/04/2010 - 15:07
Richieste autorizzazione coreografie
Disponibile la modulistica da compilare in vista della gara di campionato col Taranto, in programma domenica 25 aprile

16/04/2010 - 12:41
Spal-Hellas Verona, arbitra Baratta di Salerno
Nella 31a di campionato il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Levato (Torino) e Granella (Nichelino)

16/04/2010 - 12:31
Un minuto di raccoglimento per le vittime della Val Venosta
La disposizione è stata impartita dal Presidente Federale per le gare dei campionati di 1a e 2a Divisione in programma domenica

16/04/2010 - 11:54
Giovanili: le gare in programma nel weekend
Ultima di campionato per la Berretti, che a Soave ospita il Bellaria. Doppia sfida col Mezzocorona per Allievi e Giovanissimi Nazionali

15/04/2010 - 17:35
Sandrà, giovedì pomeriggio partitella con la Berretti
Al match, a cui hanno assistito il presidente Martinelli ed il direttore sportivo Bonato, non hanno preso parte Bertolucci, Colombo e Rantier

15/04/2010 - 17:26
Da Luca Ceccarelli un "in bocca al lupo" alla Tezenis
Mercoledì il difensore gialloblù ha fatto visita alla squadra di basket per un saluto in vista del prossimo impegno che vale l'accesso ai play-off

15/04/2010 - 20:49
Presentata la mostra con i cimeli dell'Hellas Verona
Alla conferenza stampa, convocata presso la Sala Arazzi del Comune di Verona, ha preso parte il team manager gialloblù Stefano Fattori

15/04/2010 - 16:15
Remondina: "Credo nella convinzione dei ragazzi"
"Non eravamo fenomeni prima, non siamo degli incapaci adesso. Nei momenti difficili come questo bisogna starci vicini"
SANDRA' - Giovedì pomeriggio Gian Marco Remondina ha analizzato la prossima sfida di campionato della squadra scaligera, in programma domenica 18 aprile allo stadio "Mazza". Garzon e compagni affronteranno la Spal, reduce dal successo per 3-1 sul campo della Virtus Lanciano. Il tecnico ha commentato la situazione in casa Hellas evidenziando la crescita dell'ultima settimana, a testimonianza di quanto i suoi uomini stiano cercando di ritrovare la strada che conduce al successo finale. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù:

Com'è la situazione all'interno dello spogliatoio in vista della delicata sfida di Ferrara?
"Migliore rispetto alla settimana scorsa, in cui le tensioni erano parecchie. Gran parte dell'ultima partita è stata positiva, siamo in progresso anche dal punto di vista mentale".

Che partita si aspetta domenica?
"Difficile come tutte. La Spal ha il proprio obiettivo da raggiungere, ovvero la tranquillità derivante dalla lontananza dalla zona pericolosa della classifica. Ogni palla sarà decisiva, noi abbiamo bisogno dei tre punti per vincere il campionato, loro per salvarsi".

Colombo non è al massimo, probabilmente toccherà ad Andy Selva scendere in campo dal primo minuto.
"L'attaccante di Vimercate ha avuto un colpo di frusta alla schiena, valuteremo in questi giorni la sua condizione".

Qual è il suo stato d'animo a quattro giornate dalla fine?
"Quello di una persona che insieme alla squadra ha fatto bene per otto mesi su nove, adesso c'è il rush finale. Non eravamo fenomeni prima, non siamo degli incapaci adesso. Nei momenti difficili come questo bisogna stare vicini ai ragazzi, è troppo facile criticare. Garzon e compagni possono finire la stagione in testa, credo nella loro convinzione".

Il Potenza è la mina vagante del torneo.
"Non ci sono mai partite semplici, le motivazioni dei lucani si basano sulla volontà di dimostrare quanto è sbagliata la decisione di farli retrocedere a tavolino".
Ufficio Stampa

15/04/2010 - 16:38
Selva: "In quattro mesi ho accumulato grande carica"
"Non vedo l'ora di giocare. La voglia di scendere in campo è tanta, guai a buttare tutto all'aria. Siamo più forti della Spal, pensiamo solo a noi stessi"
SANDRA' - Per ritrovare la strada giusta l'Hellas Verona di Gian Marco Remondina ha bisogno anche di Andy Selva. Giovedì pomeriggio la punta sammarinese ha raccontato ai giornalisti locali, giunti a Sandrà per il consueto spazio interviste, la propria voglia di tornare a calcare il terreno di gioco nel ruolo del protagonista. Prima occasione utile la gara con la Spal, squadra in cui ha militato due stagioni, segnando 22 reti. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni dell'attaccante gialloblù:

Questo potrebbe essere anche il tuo momento.
"Il mister sa quanto io ci tenga a qualsiasi partita, cerco di garantire il massimo impegno sia la domenica che durante la settimana".

Hai ripensato alle occasioni che ti sono capitate in questi scampoli di partita in cui sei sceso in campo?
"Sono state due settimane dure: una per la brutta sconfitta di Marcianise, a seguito di una partita che mi ha visto mancare una facile occasione. Poi l'attesa per il match-clou col Pescara, una sfida in cui potevamo meritare qualcosa di più. L'episodio del sasso contro il pullman lascia un segno indelebile, non voglio neanche commentarlo".

Il pari col Pescara è indice di crescita da parte vostra?
"Eravamo un pò in difficoltà, la gara di domenica scorsa ha dato una piccola iniezione di fiducia".

Mancano i gol degli attaccanti, soprattutto adesso.
"Bisogna essere più concreti ed incisivi, creando un quantitativo di opportunità superiore. Noi attaccanti siamo i primi difensori, non dimentichiamolo. Da un pò di tempo meno, qualche problema è sorto".

Il 4-3-3 potrebbe essere riproposto con la Spal.
"Il modulo è fondamentale, ci ha portato ad essere primi fino ad ora. Poi per mancanza di giocatori fondamentali abbiamo dovuto cambiare, pagandolo alla lunga. Ora che siamo quasi al completo il mister ha un'ampia scelta".

La squadra di Notaristefano ha altri obiettivi rispetto a voi.
"Noi siamo forti, più della Spal. Non dobbiamo parlare troppo degli altri, pensiamo a noi stessi. Necessitiamo di affetto e stima dei tifosi, i presupposti per far bene esistono e ne siamo consapevoli".

Qual è la ricetta per terminare la stagione in testa?
"Serve giocare con tranquillità, senza cedere tanto facilmente il pallone agli avversari. I risultati arriveranno".

Tra le gioie dei gol in gialloblù ed i dolori derivanti dagli infortuni, la tua è stata una stagione molto particolare.
"Arrivo con quattro mesi di carica arretrata, non vedo l'ora di giocare. La voglia è tanta, guai a buttare tutto all'aria".
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


17/04/2010 12:00
Verona, ritorno al tridente. Remondina: Con la Spal non sbaglieremo
Remondina torna al tridente per battere la Spal e rilanciare la volata promozione del Verona: out Colombo, esterni Berrettoni e Farias, in vantaggio su Ciotola. Nel ruolo di punta centrale probabile Selva dall'inizio con Di Gennaro in panchina. Intanto l'allenatore promette: "Non sbaglieremo partita".

15/04/2010 17:33
Torna la mostra con i cimeli del Verona
E’ stata presentata ufficialmente nella Sala Arazzi del Comune di Verona la mostra dei cimeli dell’Hellas Verona, giunta alla terza edizione e intitolata “Una città, una bandiera, una maglia”.

15/04/2010 17:09
Selva incita i compagni: Contro la Spal riprendiamoci i punti dell'andata
Viste le condizioni di Colombo sembra quasi certo l'impego dal primo minuto di Selva a Ferrara contro la Spal al fianco di Di Gennaro: "Sto sempre meglio, è un mese che mi alleno con regolarità senza avvertire fastidio al polpaccio. E'stato un brutto periodo ma per fortuna è alle spalle. Deciderà il mister se farmi giocare, io sono pronto. Nelle prossime quattro partite vorrei essere decisivo per l'Hellas". Sulla gara d'andata: "Loro erano in assoluta difficoltà e ci hanno raggiunto su rigore. Abbiamo tenuto in nove rischiando di portare a casa la partita. E' giunto il momento di riprenderci i punti che ci mancano da quella partita".

15/04/2010 17:28
Verona Superstars: biglietti in vendita per il 25° dello scudetto
Sono in vendita i tagliandi d’ingresso per Gialloblù Superstars, evento celebrativo del 25° anniversario della conquista dello Scudetto 1984-’85, in programma mercoledì 2 giugno alle ore 20:30 allo Stadio “Bentegodi” di Verona. I biglietti possono essere acquistati presso le filiali abilitate UniCredit Banca (info: Numero verde 800 32 32 85 - Sito web www.unicreditbanca.it) e presso i punti vendita del circuito GeTicket (info Sito web www.geticket.it).

14/04/2010 18:24
Berrettoni: Lo spogliatoio è unito, siamo i più forti
Emanuele Berrettoni suona la carica in vista della prossima trasferta in casa della Spal: "Lo spogliatoio è unito e tutti noi vogliamo raggiungere la serie B. Abbiamo la consapevolezza di essere i più forti pertanto domenica vogliamo solo i tre punti. Penso che la gente contesti perchè il grande calcio manca a Verona ormai da troppi anni; dobbiamo essere bravi a saper raccogliere le critiche costruttive".

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

ADDIO A RAIMONDO VIANELLO: Grande sportivo e tifoso del VENEZIA (era nativo di un isolotto in laguna), il quasi 88enne conduttore, comico impareggiabile e vero e proprio 'pilastro' della TV italiana è spirato in ospedale a Milano nella prima mattina di Giovedì. PREMIER LEAGUE: Mentre il LIVERPOOOL è ufficialmente in vendita, il MANCHESTER vince il derby col CITY e continua ad inseguire il CHELSE, l'ARSENAL perde in casa con il TOTTENHAM e rimane terzo. DISORDINI VERONA-PESCARA: Arrestati quattro tifosi pescaresi, si cerca il responsabile del lancio del masso contro il bus dei gialloblù. Il questore di Verona: «Estirpiamo le mele marce dalla curva» CALCIO SPAGNA: Crisi economica dei team e ritardi negli stipendi ai calciatori, sfiorato lo scioper generale... LEGA PRO: Anche la REGGIANA inciampa nello 'scoglio' POTENZA, un punto a ciascuno nel recupero... Nella finale di andata di Coppa Italia il LUMEZZANE spiana il COSENZA per 4 a 1! SUDAFRICA 2012: File chilometriche per l'aquisto di un ticket ed un tifoso muore! FORMULA 1: Nelle libere del GP della Cina davanti le 'frecce d'argento' e le MC LAREN mentre ALONSO rompe il motore ma nelle qualifiche la storia cambia: Pole position per VETTEL su RED BULL che partirà seguito dal compagno di scuderia WEBBER, terza la FERRARI DI ALONSO, settimo MASSA. NUOTO: Negli assoluti italiani sempre super la PELLEGRINI nei 400 stile, delude la FILIPPI.
TANTE RICHIESTE, LIVERPOOL UFFICIALMENTE IN VENDITA
Il Liverpool è ufficialmente in vendita. Come si legge sul sito ufficiale dei ‘Reds’, i proprietari Tom Hicks e George Gillett Jr hanno infatti nominato con effetto immediato un nuovo presidente, Martin Broughton, il quale, considerate “le tante espressioni di interesse di terze parti”, avrà il compito di “supervisionare il processo formale di vendita lanciato dagli attuali proprietari”. Broughton affiancherà l'attuale managemente della società. Il club di Anfield Road evidenzia che dal 2007 le entrate sono aumentate del 55%, quelle commerciali dell'83% e i profitti operativi del 60%.

Il Liverpool, inoltre, non abbandonerà il progetto per la realizzazione di un nuovo stadio. “Possedere il Liverpool negli ultimi 3 anni è stata un'esperienza gratificate ed emozionante per noi e per le nostre famiglie”, dicono Hicks e Gillett in una nota congiunta. “Dopo aver portato il club a questo livello abbiamo deciso di venderlo a proprietari che si impegneranno per condurlo alla successiva fase di crescita e sviluppo”, affermano ancora. Il futuro tecnico dei reds è tutto da definire. Il manager Rafa Benitez è vincolato da un contratto valido fino al 2014. Il nome dell'allenatore è stato accostato alla Juventus, che attenderebbe una risposta definitiva in tempo brevi. Benitez ha chiesto alla dirigenza del Liverpool la disponibilità ad investire ingenti somme nel prossimo mercato. Al momento, però, dalle parti di Anfield Road non si può scommettere su una campagna acquisti faraonica.

VETTEL CONQUISTA LA POLE FERRARI OK CON ALONSO
La Red Bull occupa la prima fila del Gp di Cina davanti alla Ferrari di Fernando Alonso. Il tedesco Sebastian Vettel ha conquistato la pole position con il tempo di 1'34«558 e domani scatterà davanti al suo compagno di squadra, l'australiano Mark Webber (1'34»806). Come nel Gp di Australia, le Red Bull apriranno la griglia. Per Vettel, sul tracciato di Shanghai è arrivata l'ottava pole della carriera. Il team del magnate austriaco Dietrich Mateschitz si conferma praticamente imbattibile nelle qualifiche: 4 Gp nel 2010 e 4 pole position per la scuderia. La Ferrari deve accontentarsi della terza posizione con lo spagnolo Alonso (1'34«913), che in seconda fila sarà affiancato dalla Mercedes Gp del tedesco Nico Rosberg (1'34»913). La terza fila è monopolizzata dalle McLaren-Mercedes degli inglesi Jenson Button (1'34«979) e Lewis Hamilton (1'35»034). La Ferrari del brasiliano Felipe Massa (1'35«180) si muoverà dalla settima posizione, in quarta fila, davanti alla Renault del polacco Robert Kubica (1'35»364). Nono tempo per la Mercedes GP del tedesco Michael Schumacher (1'35«646), che ha preceduto la Force India del connazionale Adrian Sutil (1'35»963).

Molto indietro i piloti italiani. Vitantonio Liuzzi, con la sua Force India, partirà dalla 18esima piazza e chiuderà la nona fila. Al ventesimo posto, invece, c'è la Lotus di Jarno Trulli, preceduto dalla Virgin del tedesco Timo Glock. Come prevedibile, i tre nuovi team sono relegati in fondo alla griglia. L'undicesima fila comprende la Lotus del finlandese Heikki Kovalainen e la Virgin del brasiliano Lucas Di Grassi. Alle loro spalle, solo le Hispania Racing del brasiliano Bruno Senna e dell'indiano Karun Chandhok.

GOL DI SCHOLES, LO UNITED VINCE DERBY MANCHESTER
Una rete di Scholes in pieno recupero, al 93', consegna allo United il derby di Manchester contro il City, e rilancia la squadra di Ferguson all'inseguimento del Chelsea di Ancelotti, alle prese con il Tottenham nella stracittadina londinese. La partita fra City e United è stata arbitrata da Martin Atkinson, direttore di gara di riserva chiamato all'ultimo momento perchè quello designato, Steve Bennett, è dovuto rimanere in Romania (dove si trovava per un corso), fermato dal blocco del traffico aereo deciso dopo l'eruzione di un vulcano in Islanda.

Una rete di Scholes in pieno recupero, al 93', consegna allo United il derby di Manchester contro il City, e rilancia la squadra di Ferguson all'inseguimento del Chelsea di Ancelotti, alle prese con il Tottenham nella stracittadina londinese. La partita fra City e United è stata arbitrata da Martin Atkinson, direttore di gara di riserva chiamato all'ultimo momento perchè quello designato, Steve Bennett, è dovuto rimanere in Romania (dove si trovava per un corso), fermato dal blocco del traffico aereo deciso dopo l'eruzione di un vulcano in Islanda.

MORTO VIANELLO -FOTO/VIDEO SANDRA, MALORE IN OSPEDALE. GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA
E' morto Raimondo Vianello, attore e conduttore televisivo simbolo della tv italiana, che con la moglie Sandra Mondaini è stato uno dei volti più noti della storia televisiva nazionale. Il 7 maggio avrebbe compiuto 88 anni. Raimondo Vianello è scomparso stamattina alle sette meno dieci all'ospedale San Raffaele di Milano per l'aggravarsi delle sue condizioni fisiche. Sandra Mondaini ha avuto un malore: è stato necessario somministrarle dei calmanti per evitare che avesse un crollo. I funerali si svolgeranno molto probabilmente sabato alle 11 nella chiesa di Milano due, il quartiere dove viveva con Sandra...

ARSENAL KO, LO UNITED RESTA AL SECONDO POSTO
L'Arsenal esce battuto dalla sfida in casa del Tottenham e perde l'occasione di scavalcare il Manchester United al secondo posto della Premiership. I primi tre gradini della classifica, dopo gli incontri odierni della 34/a giornata, vedono il Chelsea in testa con 77 punti, lo United a 73 e l'Arsenal a 71. Seguono Manchester City (62) e Tottenham (61), ma con una partita in meno. Nelle altre partite in programma Aston Villa ed Everton hanno pareggiato 2-2, mentre Wigan-Portsmouth si è conclusa sullo 0-0.

FONTE: Leggo.it


19:23 del 15 aprile
Coppa Italia di C: Cosenza crolla a Lumezzane
Coppa Italia Lega Pro - Finale d'andata
Lumezzane-Cosenza 4-1
20' Daud (L), 33' rig. e 90' Emerson (L), 41' Bradaschia (L), 62' Porchia (C).

FONTE: CalcioMercato.com


Spagna
NO ALLO SCIOPERO I CLUB PAGHERANNO I VECCHI STIPENDI
L'Assocalciatori spagnola ha annullato lo sciopero indetto per il prossimo fine settimana nei campionati iberici. La protesta era stata indetta per i ritardi negli stipendi di molti club, che però adesso si sarebbero impegnati a saldare i debiti.

Disordini alla stadio
Identificazioni a tempo di record con i colleghi abruzzesi. Lancio di bombe carta, pietre e petardi ai domiciliari quattro ultras del Pescara
Si scava negli ambienti del tifo gialloblu per dare un volto al teppista che ha scagliato il masso contro il pullman dell’Hellas dal cavalcavia. Indagini in corso. Aperto un fronte investigativo sui danni compiuti lungo l’a u t o st r a d a

Il monito
Collaborare contro le frange del tifo violento. Il questore: «Estirpiamo le mele marce dalla curva»
Non aveva proprio voglia di scherzare Vincenzo Stingone. Le abituali battute in perfetto stile napoletano hanno lasciato spazio a parole durissime. Chi lo conosce bene sostiene di averlo visto raramente così arrabbiato. Almeno in pubblico. «La nostra - ha esordito il questore - è la linea dellafermezza, del rigore e della legalità contro i teppisti. In una curva composta da una stragrande maggioranza di tifosi perbene si annida un gruppo di mele marce. Centocinquanta, forse duecento lupi assatanati che fanno violenza sistematica. Provocano un danno enorme all’immagine della città. Dobbiamo dirlo con chiarezza. Questa gentaglia va isolata una volta per tutte - ha ammonito Stingone - guai ad essere troppo indulgenti perchè tanto i cattivi sono sempre gli altri. Non facciamo il bene dei nostri figli. Non possiamo tollerare ancora a lungo che l’at - teggiamento violento ed offensivo di unaminoranza tolga ai veronesi il piacere di andareallo stadio».

FONTE: DNews.it


17/04/2010
Italiani, super-Pellegrini fa il vuoto nei 400 stile
NUOTO. Lei: «Miglior tempo mondiale stagionale? Devo fare di più»

17/04/2010
Hamilton vola Schumi risorge La Ferrari rompe
FORMULA 1. Le prove libere del Gp di Cina
McLaren e Mercedes sono davanti mentre il motore di Alonso si ferma

16/04/2010
Migliaia in fila Tifoso muore per il biglietto dei Mondiali
SUDAFRICA 2010

FONTE: LArena.it


14.04.2010 17.06
ALTRE NOTIZIE
Lega Pro: Potenza-Reggiana finisce 0-0
di Matteo Bursi
Il recupero del girone B di Prima Divisione di Lega Pro tra Potenza e Reggiana termina senza reti. Questa la classifica aggiornata: Verona e Portogruaro 51, Pescara 49; Reggiana 46; Ternana e Rimini 42; Cosenza 40; Spal 38 e Taranto 38; Ravenna e Cavese 37; Real Marcianise e Virtus Lanciano 36; Andria Bat e Foggia 35; Pescina VdG 31; Potenza 31; Giulianova 29 (Foggia e Real Marcianise un punto di penalizzazione).

In Seconda Divisione, gruppo A, si è recuperata la sfida salvezza Villacidrese-Pro Sesto, finita 2-2 con doppietta di Iadaresta (Pro Sesto) e reti di Rabito e Cappai per i padroni di casa. Ecco la graduatoria aggiornata: Feralpi Salò e Alto Adige 53; Alghero e Spezia 52; Rodengo Saiano e Pavia 48; Legnano 45; Crociati N. 38; Canavese 37; Sambonifacese e Pro Vercelli 36; Valenzana e Carpenedolo 35; Olbia 34; Mezzocorona 33; Villacidrese 31; Pro Belvedere 24; Pro Sesto 19.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini