.

HELLAS VERONA-CREMONESE: I convocati, le ultime news, le immagini della sfida di andata ed i contributi filmati con MARTINELLI, REMONDINA e CECCARELLI

HELLAS VERONA-CREMONESE I CONVOCATI: PUGLIESE, VICENTINI e RANTIER ci sono, VANDEROEGHT no! Il sostituto di GARZON sarà uno fra capitan CORRENT ed il giovane CAMPAGNA; molto probabile l'impiego di RANTIER a fianco di GIRARDI e di PUGLIESE come terzino sinistro al posto dello 'spento' MORACCI degli ultimi tempi. Un minuto di silenzio per ricordare il giornalista Floriano Soldi REMONDINA: «Siamo a quattro punti dalla zona play off, a nove dalla vetta ho fatto due calcoli e ho capito che siamo ancora lì. Ci sono otto squadre che lottano per andare in B, una ci andrà direttamente, quattro passeranno attraversa la strettoia degli spareggi, tre saranno eliminate. Non dobbiamo essere tra queste tre, quindi dobbiamo cominciare a far punti subito» CECCARELLI sulla sfida odierna «Sarà una bella partita ci troveremo di fronte un'ottima squadra, aveva speso tanto in estate, durante la sessione invernale del calciomercato si è rafforzata molto. I grigiorossi verranno a Verona per fare la partita ma non dobbiamo avere paura. Faremo di tutto per vincere. Questa è un'occasione troppo importante per lasciarli sotto di noi in classifica e avvicinarci alla zona play off» LEGA PRO 21esima giornata: La presentazione di tutte le gare del Girone A STADI&NOMI: Chi era Marc'Antonio BENTEGODI e perchè a lui fu intitolato l'attuale tempio dell'HELLAS? Trovate la risposta a questa e altre domande poco più sotto. PRO SESTO 2-0 PADOVA: Va alla squadra di Sesto San Giovanni l'anticipo della 21^ giornata del Girone A

Add to Technorati FavoritesHellas Verona Style BONDOLA SMARSA - BloggedPligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

HELLAS VERONA-CREMONESE I CONVOCATI: PUGLIESE, VICENTINI e RANTIER ci sono, VANDEROEGHT no! Il sostituto di GARZON sarà uno fra capitan CORRENT ed il giovane CAMPAGNA; molto probabile l'impiego di RANTIER a fianco di GIRARDI e di PUGLIESE come terzino sinistro al posto dello 'spento' MORACCI degli ultimi tempi. Un minuto di silenzio per ricordare il giornalista Floriano Soldi
REMONDINA «Siamo a quattro punti dalla zona play off, a nove dalla vetta ho fatto due calcoli e ho capito che siamo ancora lì. Ci sono otto squadre che lottano per andare in B, una ci andrà direttamente, quattro passeranno attraversa la strettoia degli spareggi, tre saranno eliminate. Non dobbiamo essere tra queste tre, quindi dobbiamo cominciare a far punti subito»
CECCARELLI sulla sfida odierna «Sarà una bella partita ci troveremo di fronte un'ottima squadra, aveva speso tanto in estate, durante la sessione invernale del calciomercato si è rafforzata molto. I grigiorossi verranno a Verona per fare la partita ma non dobbiamo avere paura. Faremo di tutto per vincere. Questa è un'occasione troppo importante per lasciarli sotto di noi in classifica e avvicinarci alla zona play off»
LEGA PRO 21esima giornata: La presentazione di tutte le gare del Girone A
STADI&NOMI: Chi era Marc'Antonio BENTEGODI e perchè a lui fu intitolato l'attuale tempio dell'HELLAS? Trovate la risposta a questa e altre domande poco più sotto.
PRO SESTO 2-0 PADOVA: Va alla squadra di Sesto San Giovanni l'anticipo della 21^ giornata del Girone A... [COMMENTA]

Cremonese 3-1 Hellas Verona 21 Settembre 2008 (foto 640x480 pixel)


I contributi filmati del TGGialloblù
- TOSI: ORA LA RINASCITA
- TOSI SU ACQUISIZIONE CHIEVO
- MAZZI: AIUTIAMO MARTINELLI
- MARTINELLI SU ACQUISIZIONE
- MARTINELLI SULLO STADIO
- SBOARINA SU ACQUISIZIONE
- BOVO: CHIEDIAMO FIDUCIA
- REMONDINA: CONTENTO DEL MERCATO
- REMONDINA 2: RANTIER E' PRONTO
- CECCARELLI: GRANDI STIMOLI
- TOSI:"NON TIFOSI, MA DEFICIENTI"
- TOSI:"CONDANNA ADEGUATA AL GESTO"
- "MANETTE EDUCATIVE"

Sondaggio a risposta singola
Come giudichi le frasi di MARTINELLI che sul tema del razzismo invitano la piazza a cambiare registro?

Era ora che i vertici scaligeri prendessero le distanze da un certo modo di fare tifo
Frase coraggiosa da parte del presidente pero' intempestiva: cosi' corre il rischio di inimicarsi una parte importante del tifo scaligero
Il nuovo patron ha perso una buona occasione per stare zitto: che parlino prima i risultati!


[IN BREVE]
VITA DA EX: A CESENA niente CAMMARATA per una SAMB 'ritrovata'...
RUGBY 6 NAZIONI: Disastroso avvio della nazionale italiana contro un fortissima Inghilterra.
CALCIO SERIE B: Il LIVORNO torna in vetta, nel match clou tra BRESCIA e BARI vincono i pali.
PREMIER LEAGUE: Passo falso interno del CHELSEA contro il 'modesto' HULL, l'ASTON VILLA vola mentre si attende il LIVERPOOL.
BUNDESLIGA: L'HOFFENEIM pareggia ma tiene a distanza l'AMBURGO, oggi BAYERN-BORUSSIA. Luca TONI accusato di essere un cascatore.
TORNEO DI CLAUSURA ARGENTINA: Il BOCA favorito il RIVER arranca.
MOTOGP: STONER sempre in forma ma ROSSI si avvicina moltissimo.
BASKET: Dino MENEGHIN nuovo presidente FIP.
SCI DISCESA LIBERA MASCHILE: La delusione dell'azzurro FILL.
CICLISMO: Al GP degli Etruschi PETACCHI torna a volare!
VITA DA EX: ALTINIER è tornato 'il bomberino'! Con 10 gol è al secondo posto nei capocannonieri del Girone A [COMMENTA]



[ATTUALITÀ]
HELLAS VERONA TIFO VIOLENTO&CORI RAZZISTI: Il tam-tam mediatico non si placa; tutti i tifosi del VERONA associati a nazisti che la sera di meglio non hanno da fare che girare per la città a caccia dei 'diversi'. Quanto sia lontano dalla verità l'articolo che vi allego lo sa solo chi a Verona vive e lavora ma bastano 8 delinquenti o un qualunque episodio di violenza in centro condita da cori e slogan gialloblù che subito paga un'intera città! Giusto così? Non direi ma... Non si può nemmeno dire che ce la siamo voluta... Almeno in parte... Che tristezza.
MARTINELLI CHE SI 'SCAGLIA' CONTRO IL TIFO RAZZISTA è ripreso da qualche fonte a esempio di virtù ma questi articoli, generalmente, altro non fanno che dipingere a tinte fosche la nostra città partendo da un punto di vista diverso. Ripeto: CHE TRISTEZZA PROFONDA!
DOMENICA ECOLOGICA A VERONA con stop totale ad auto e moto. Con 1 euro si potrà circolare su qualsiasi mezzo ATV. Per i frequentatori dello stadio ampie deroghe in uscita dalle tangenziali e per molti percorsi verso il BENTEGODI. [COMMENTA]

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Gran rientro di Black dopo l'ammonizione rimediata nella giornata 19: 8 punti oggi e conquista della classifica odierna in compagnia del ritrovato Bruni che rosicchia 2 punti al capolista RobRoy. Bravi anche Gabri e MR31032001 secondi e Ale90HVr, Bubu77, Pose Gialloblu, RobRoy terzi.

Io e Boro guadagnamo soli 2 punti e continuiamo la discesa in classifica ma c'è chi fa peggio: e la 'povera' Bridget che azzecca un solo pronostico ed è sfigadona di giornata.

In classifica generale è da sottolineare il bel salto di Gabri che è ora al terzo posto dietro a RobRoy e Bruni...


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy91
Bruni88
Gabri82
Boro, Martino81
MR3103200180
Bubu77, Pose Gialloblu79
Smarso79
Bridget72
Ale90HVr71
Mister Loyal, RougeHellas70
Black68


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- Dal Meazza al Massimino: storie dei nomi da stadio
Il campione che fece la fortuna dell'Inter, il presidentissimo del Catania, famoso per il "C'è chi può e chi non può: io può", la granata austriaca che uccise Ferraris. Nostro ricordo degli uomini cui sono intitolati gli impianti del calcio
... IL BENEFATTORE - Un caso a parte, infine, è Marc'Antonio Bentegodi. A Verona una vera istituzione, quantomeno in ambito sportivo. E tutto pur essendo vissuto dal 1818 al 1873, quando il calcio in Italia ancora non esisteva. Figurarsi una squadra nella città veneta: l'Hellas, infatti, fu fondata nel 1903, e il Chievo nel 1929. Bentegodi, tuttavia, fu un benefattore prima e dopo la morte: lasciò un quarto della sua eredità affinché venissero sviluppate le attività sportive veronesi. Soprattutto atletica, ginnastica, scherma, nuoto e pallanuoto. Il pallone fece il resto, dedicandogli lo stadio nel 1963. A Verona, comunque, esistono anche una via e una scuola elementare intitolate a Bentegodi.

FONTE: Gazzetta.it



- Iª Div. A - 21ª giornata: presentazione
Riprende il Campionato dopo la sosta, nel fine settimana si è giocato solo il recupero valevole per la 18°Giornata Lecco-Pro Patria terminato col risultato di 1-1. Grande bagarre in vetta alla classifica, ben quattro squadre in tre punti..…
PRO SESTO- PADOVA: Anticipo del Sabato, ore 14.30, la squadra di Sala, che a Ravenna ha interrotto la striscia positiva durata sette gare, ha l’occasione di rifarsi della sconfitta patita all’andata con un sonoro 3-0, rientrano Bedin e Bertolini ma salteranno la gara per squalifica Tursi e Boisfer. I biancoscudati, rinforzati dagli ultimi innesti del mercato, devono dare continuità alla vittoria conquistata sul Novara per cercare di tornare in zona play off, distante un solo punto, ultima posizione utile occupata proprio dai piemontesi. Test impegnativo quello del ‘Breda’ per gli uomini di Tesser, che devono superare il problema trasferta, sin qui tallone d’Achille della squadra veneta.
CESENA- SAMBENEDETTESE: Cesena che vive un momento magico, in casa è la squadra che ha collezionato più vittorie ( ben sette su dieci gare) e più punti (23!), quattro vittorie consecutive nelle ultime gare disputate al ‘Manuzzi’, questo è il biglietto da visita che incute timore a qualsiasi team, figuriamoci ad una squadra come la Samb che in trasferta soffre tremendamente (sette sconfitte su dieci incontri in trasferta). La squadra marchigiana però, tra le più attive nel mercato di riparazione con una Rosa migliorata e molto ampia, grazie alla spettacolare vittoria sul Verona, che ha interrotto ben sei sconfitte consecutive, ha ritrovato morale e fiducia. Difficile comunque ipotizzare un risultato positivo nella proibitiva trasferta in terra romagnola. Non saranno della gara Biasi per il Cesena e Titone per la Samb, fermi per squalifica.
LUMEZZANE- PORTOGRUARO: Gara che dovrebbe rivelarsi equilibrata tra due compagini che nell’ultimo turno di Campionato hanno perso le rispettive partite, il Portogruaro in trasferta ha la difesa più battuta, insieme alla Pro Sesto, con ben diciannove reti subite, ma nel mercato di riparazione si è mosso bene. Tra i rossoblu non sarà della gara l’ex genoano Nicola, fermato per squalifica, mentre dovrebbero essere recuperati Lo Iacono e Ghidini.
NOVARA- LECCO: La squadra piemontese viene da due sconfitte consecutive e al ‘Piola’ arriva un Lecco in salute che ha conquistato due vittorie consecutive (contro rivali per la salvezza come Legnano e Venezia) oltre al pari nel recupero contro la Pro Patria. Gli uomini di Notaristefano devono ritrovare la convinzione e la determinazione che gli hanno contraddistinti nella prima parte del Torneo, dallo loro anche il vantaggio di affrontare i blucelesti senza gli squalificati Corti, Carrara e Montalto, oltre il tecnico Pellegrino. Tra gli azzurri assente Ludi per squalifica. Secondo le disposizioni del Prefetto della provincia di Novara, la partita sarà disputata con la chiusura del settore ospiti, vendita dei biglietti esclusivamente nella provincia di Novara e obbligo di vendita dei biglietti solo ai tifosi residenti nella provincia di Novara. Nei diciannove precedenti disputati a Novara, risultano nove vittorie locali, sei pareggi e quattro vittorie ospiti. Pronostico a favore degli azzurri.
PERGOCREMA- MONZA: Sulla carta si presenta come un incontro equilibrato, il Pergocrema è la squadra che ha vinto meno in casa (due volte) ed è quella che ha pareggiato di più (undici pari, sette in casa), a Legnano, nell’ultimo impegno, l’ennesima‘beffa’. Si attende il riscatto per dare seguito alla vittoria casalinga ottenuta contro la Samb. Di fronte il Monza, che viene da due risultati positivi contro compagini con grandi ambizioni come Novara e Pro Patria, corsari a Novara nell’ultima gara disputata fuori dalle mura amiche. Tanti gli ex tra i cremaschi, gli esperti Brambilla (con un lungo passato anche nella massima Serie con le maglie di Bologna, Parma, Siena, Cagliari e Torino), Brivio (in A col Vicenza), Rossi, Finetti, Bonazzi e Tarallo.
PRO PATRIA- LEGNANO: Derby molto sentito, il Prefetto di Varese ha decretato la chiusura del settore ospiti, la vendita dei biglietti ai soli residenti di Varese e provincia con divieto di diffusione e vendita, qualora prevista, on line dei biglietti al di fuori della stessa, divieto di cessione dei tagliandi, vendita di un tagliando per ciascun acquirente. I bustocchi hanno il favore del pronostico, non vincono da tre gare ed ora sono loro ad inseguire la vetta della classifica, mancheranno per squalifica due ‘pezzi da novanta’ come Toledo(fermato tre turni) e Correa che sino ad ora hanno realizzato ben quindici reti sui trenta totali. Sarà molto difficile per i lilla di Lombardo uscire indenni dallo ‘Speroni’, peggiore difesa del torneo con trentuno reti incassate, non ci sarà il difensore camerunese Enow per squalifica, dei trentuno precedenti a Busto Arsizio sono diciannove le vittorie dei ‘tigrotti’, nove i pareggi e tre le vittorie ospiti.
SPAL- RAVENNA: Un altro derby, regionale, gara molto interessante quella del’Mazza’, gli estensi non vincono in casa dalla 14°giornata (1-0 sul Novara), mentre il Ravenna, che viene dalla sontuosa vittoria sulla Pro Sesto per 4-1, in trasferta si esprime male subendo molte reti, addirittura sono trentuno giornate fuori casa che incassa goal! Per la squadra di Dolcetti è un occasione per dimostrare di aver recuperato lucidità e di poter competere per le primissime posizioni, mentre i bizantini, a metà classifica, sono in crescita e devono confermarlo. Non sarà della partita lo spallino Cazzola, fermato per squalifica.
VENEZIA- REGGIANA: Testa coda tra due squadre che chiaramente vivono momenti molto differenti, i lagunari non vincono da sei turni, mentre gli emiliani stanno attraversando un ottimo momento, condito da quattro vittorie consecutive. I granata hanno conquistato il comando della classifica, ma quest’impegno non deve far abbassare la guardia, anzi, ad attendere la capolista ci sarà una squadra stimolata e vogliosa di rifarsi, ma soprattutto che necessita assolutamente di punti per non perdere il treno per la salvezza. Partita che potrebbe nascondere insidie per la truppa del tecnico Pane.



VERONA- CREMONESE: Gara che ricorda precedenti anche nella massima Serie, negli anni ’80, quando entrambe le società erano al culmine della propria storia. Magica la Stagione 1984/85 che vide il Verona di Bagnoli conquistare lo storico Scudetto e la Cremonese disputare la Serie A dopo ben cinquantaquattro anni d’assenza, seppur chiuse mestamente all’ultimo posto insieme alla Lazio con soli quindici punti. Partita di cartello e molto interessante tra due compagini che non possono permettersi di perdere ulteriore terreno dalla zona play off. Mondonico, che ha sempre pareggiato in questo Campionato, deve fare i conti con diverse assenze, allo squalificato Pesaresi vanno ad aggiungersi gli infortuni di Guidetti e Temellin, probabile quindi l’esordio del neoacquisto Riganò (se l’ex spallino non dovesse recuperare), seppur non al meglio della condizione, supportato dalle invenzioni di Morfeo, in un ipotetico 4-4-1-1 con l’esordio in difesa dell’ex ravennate Anzalone. Al ‘Bentegodi,’ l’Hellas ha dimostrato più volte il suo valore (diciassette punti conquistati in nove gare), la vittoria sarebbe un segnale molto importante verso le rivali. Tra gli scaligeri è assente per squalifica l’ex Garzon.

FONTE: RealSports.it


- Lotta al razzismo, l'Hellas non molla
L'INIZIATIVA. IL CLUB DI VIA TORRICELLI HA DECISO DI ADERIRE ALLA RETE "FARE" PER SENSIBILIZZARE LA TIFOSERIA SUI TEMI DELLA DISCRIMINAZIONE E DELL'OMOFOBIA
Un no fermo ad ogni forma di violenza e razzismo è stato espresso dalla nuova proprietà dell'Hellas Verona, dopo l'arresto di otto persone ritenute gravitanti nel mondo della tifoseria ultrà scaligera per un pestaggio avvenuto la notte del 4 gennaio scorso. Ma non è finita. La società del nuovo presidente Giovanni Martinelli ha reso nota l'adesione alla rete Fare - Football Against Racism in Europe - il cui obiettivo è sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi dell'omofobia, della persistente discriminazione di genere, della totale esclusione di minoranze etniche e religiose dalla struttura calcio nel suo complesso, attraverso attività concrete svolte da tutti gli attori in gioco. Fare nasce da un gruppo di associazioni avverse al razzismo, patrocinata dalla Uefa, sviluppata in Italia dal Progetto Ultrà e Uisp, l'Unione italiana sport per tutti.

In occasione dell'incontro con la Cremonese, i ragazzi del Settore Giovanile gialloblù porteranno uno striscione che abbina il logo Hellas Verona al logo Fare, inneggiando al tifo sportivo. Lo stesso striscione verrà poi esposto nell'area Fair Play, davanti alle Poltrone Est. Agli ingressi saranno distribuite al pubblico sciarpe di carta riportanti i loghi delle due società. Questa iniziativa rappresenta il primo passo verso un rapporto che il club di Via Torricelli intende consolidare nel tempo, per sensibilizzare i propri sostenitori contro tutte le discriminazioni, per dare un segnale importante anche a livello mediatico. «Troppo spesso Verona è finita sulle prime pagine di giornali e tv per fatti che non hanno nulla a che fare con il calcio - ha detto nei giorni scorsi Giovanni Martinelli - e l'Hellas è sempre finito in mezzo. Questa situazione ha portato danno alla squadra, non solo dal punto di vista sportivo ma anche economico». Il momento giusto per voltare pagina. «Dobbiamo dare un segnale importante a tutti - ha puntualizzato - per tutelare l'Hellas».

- Remondina fa due calcoli «Ci giochiamo la B in otto»
LA PROVA DI MATURITÀ. DOPO LA SOSTA IL TECNICO HA INTENSIFICATO IL LAVORO PER INSERIRE NEL GRUPPO ANCHE I NUOVI ARRIVATI. «SONO SODDISFATTO DEI RINFORZI»
«Dobbiamo restare in corsa fino all'ultima gara del torneo Nelle ultime partite si deciderà il nostro
Quattordici giornate alla fine, Gian Marco guarda in alto e fa due calcoli. «Siamo a quattro punti dalla zona play off, a nove dalla vetta - spiega - ho fatto due calcoli e ho capito che siamo ancora lì. Ci sono otto squadre che lottano per andare in B, una ci andrà direttamente, quattro passeranno attraversa la strettoia degli spareggi, tre saranno eliminate. Non dobbiamo essere tra queste tre, quindi dobbiamo cominciare a far punti subito».

Già con la Cremonese?
«Certo, dobbiamo sfruttare il fattore campo. Giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi, dobbiamo fare festa tutti insieme».
Ma Mondonico guida una «corazzata»...
«È vero, la Cremonese è una squadra molto forte. Hanno costruito un gruppo pronto a salire direttamente in B, hanno speso molto come avevano già fatto l'anno scorso, hanno giocatori che hanno giocato in A o B fino a qualche mese fa. Le potenzialità ci sono e questa squadra va rispettata perchè ha giocatori che possono fare la differenza dal primo all'ultimo minuto ma in questo momento sono sotto di noi, vuol dire che anche loro hanno avuto dei problemi, vuol dire che hanno delle debolezze. Dobbiamo sfruttare proprio queste debolezze».
Il Verona ha motivazioni diverse...
«Il Verona deve dimostrare in campo di avere stimoli diversi, una squadra come la nostra non può adattarsi alle altre, deve dare il centodieci per cento per aver ragione degli avversari».



La sconfitta dell'andata può servire da lezione?
«La Cremonese troverà un Verona diverso, in quella partita sono emersi i difetti di una squadra che sa giocare alla pari con tutti ma che non deve mai abbassare la guardia. Abbbiamo pagato l'inesperienza e dopo un primo tempo da applausi abbiamo lasciato i punti agli avversari. Adesso è un'altro Verona, la squadra continua a mostrare un buon calcio ma in qualche occasione è diventata più concreta. Ora deve trovare continuità».
Mancherà Garzon, chi giocherà in mezzo?
«Ci sono Campisi e Corrent che hanno giocato sempre lì, insieme con Bellavista. In queste settimane ho provato anche Campagna, è un ragazzo che ha buona corsa e i tempi giusti per l'inserimento».
I nuovi arrivati sono già pronti?
«Rantier ha sempre giocato e può tornare utile in avanti, alle spalle della punta o sull'esterno. È a posto fisicamente anche Pugliese, dobbiamo valutare le condizioni di Vicentini che viene da un infortunio serio e di Vanderhoegt che non si è allenato per una decina di giorni. Ma tutti questi ragazzi possono essere utili per la squadra, meglio non parlare di problemi di abbondanza, preferisco avere alternative diverse anche in emergenza».
Sono i rinforzi che Remondina aspettava?
«Sono sooddisfatto di quello che ha fatto la società in poco tempo. Ha cercato di ritoccare i settori in difficoltà e ha fatto un buon lavoro. Adesso dobbiamo fare anche noi la nostra parte in campo».

- Ceccarelli ha fretta di tornare al Bentegodi «Una sfida da brividi»
Luca Ceccarelli non vede l'ora di tornare in campo. Il Verona non gioca da due settimane e la sosta ha portato tante novità in casa gialloblù ma la squadra ha già puntato l'attenzione sulla sfida di domani pomeriggio con la Cremonese. «Sarà una bella partita - ammette il difensore gialloblù - ci troveremo di fronte un'ottima squadra, aveva speso tanto in estate, durante la sessione invernale del calciomercato si è rafforzata molto. I grigiorossi verranno a Verona per fare la partita ma non dobbiamo avere paura. Faremo di tutto per vincere. Questa è un'occasione troppo importante per lasciarli sotto di noi in classifica e avvicinarci alla zona play off».

In questi giorni l'Hellas ha cambiato molto, sono arrivati quattro rinforzi. «Conosco solo Rantier - ammette Ceccarelli - perchè ci siamo affrontati spesso negli anni precedenti. Sappiamo quanto vale, potrà darci un aiuto importante fino al termine del campionato. Anche gli altri mi sembrano buoni acquisti, mi sembrano ragazzi in gamba che si sono già inseriti nel gruppo. Nel girone di ritorno daranno il loro contributo per raggiungere l'obiettivo finale». Novità anche a livello societario. «Siamo contenti - aggiunge - fino a qualche settimana fa eravamo preoccupati, ora c'è una certa stabilità. È giunto il momento di fare poche chiacchiere... e pedalare». Prezzi scontati e biglietti gratis ai bimbi, sarà un Bentegodi da brividi. «La società ha scelto queste iniziative per ricreare entusiasmo - conclude - spero di vedere lo stadio pieno. Serve una vittoria per dare o un segnale importante anche alle altre».

FONTE: LArena.it


- Rantier e Pugliese subito in campo. Fiducia a Girardi. Remondina: obiettivo playoff
Prima partita ufficiale per la nuova proprietà di Giovanni Martinelli. Domenica pomeriggio arriva al Bentegodi la Cremonese di Mondonico e l'allenatore gialloblù sta pensando di inserire subito nell'undici titolare sia Pugliese in difesa che Rantier in attacco. Al fianco dell'ex Piacenza ci sarà Girardi.
"Il cambio al vertice della società è stato molto importante, come l'innesto dei quattro giocatori che hanno sicuramente arricchito la rosa - ha dicharato Gian Marco Remondina - Sono soddisfatto del mercato perchè adesso ho a disposizione quattro forti attaccanti. Come sta Rantier? Bene, ha sempre giocato a Piacenza, quindi è pronto per la sfida contro la Cremonese".

Una partita, la prima della nuova società di Giovanni Martinelli, da non sbagliare contro la Cremonese. "La squadra di Mondonico è stata costruita per centrare la promozione e dopo il mercato di riparazione si è anche rafforzata - sottolinea Remondina - Sarà un'altra partita rispetto a quella dell'andata dove pagammo a caro prezzo la nostra inesperienza. Novità tattiche? Con l'arrivo di Rantier abbiamo più possibilità, ma ho sempre creduto soprattutto nel gioco e quando siamo passati al 4-3-1-2 i risultati si sono visti". Remondina è intenzionato a gettare subito nella mischia anche Pugliese al posto di Moracci, come terzino sinistro. A centrocampo Corrent dovrebbe sostutuire lo squalificato Garzon. "Ho analizzato attentamente la classifica - annota il tecnico - e ho notato che si sono 8 squadre che possono ambire ai playoff. L'Hellas deve centrare questo obiettivo".

FONTE: TGGialloblu.it



- Hellas Verona-Cremonese: 19 convocati
Due portieri, otto difensori, quattro centrocampisti e cinque attaccanti per la 21a sfida di campionato dei gialloblù
Nella tarda mattinata di sabato, al termine della seduta di rifinitura affrontata sul campo di Bussolengo, il tecnico Gian Marco Remondina ha reso noti i nomi dei convocati per Hellas Verona-Cremonese, in programma domenica 8 febbraio alle ore 14:30. Ecco la lista completa in vista della 21a giornata di Prima Divisione (Girone A):

PORTIERI: Franzese, Rafael;
DIFENSORI: Bergamelli, Campagna, Ceccarelli, Conti, Mancinelli, Moracci, Pugliese, Vicentini;
CENTROCAMPISTI: Bellavista, Campisi, Corrent, Parolo;
ATTACCANTI: Anaclerio, Girardi, Gomez, Rantier, Tiboni.

- Un minuto di raccoglimento prima della gara con la Cremonese
Autorizzata dalla Lega Italiana Calcio Professionistico la commemorazione della scomparsa del giornalista Floriano Soldi

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
HELLAS VERONA TIFO VIOLENTO&CORI RAZZISTI: Il tam-tam mediatico non si placa; tutti i tifosi del VERONA associati a nazisti che la sera di meglio non hanno da fare che girare per la città a caccia dei 'diversi'. Quanto sia lontano dalla verità l'articolo che vi allego lo sa solo chi a Verona vive e lavora ma bastano 8 delinquenti o un qualunque episodio di violenza in centro condita da cori e slogan gialloblù che subito paga un'intera città! Giusto così? Non direi ma... Non si può nemmeno dire che ce la siamo voluta... Almeno in parte... Che tristezza. MARTINELLI CHE SI 'SCAGLIA' CONTRO IL TIFO RAZZISTA è ripreso da qualche fonte a esempio di virtù ma questi articoli, generalmente, altro non fanno che dipingere a tinte fosche la nostra città partendo da un punto di vista diverso. Ripeto: CHE TRISTEZZA PROFONDA! VITA DA EX: A CESENA niente CAMMARATA per una SAMB 'ritrovata'... DOMENICA ECOLOGICA A VERONA con stop totale ad auto e moto. Con 1 euro si potrà circolare su qualsiasi mezzo ATV. Per i frequentatori dello stadio ampie deroghe in uscita dalle tangenziali e per molti percorsi verso il BENTEGOIDI. RUGBY 6 NAZIONI: Disastroso avvio della nazionale italiana contro un fortissima Inghilterra. CALCIO SERIE B: Il LIVORNO torna in vetta, nel match clou tra BRESCIA e BARI vincono i pali. PREMIER LEAGUE: Passo falso interno del CHELSEA contro il 'modesto' HULL, l'ASTON VILLA vola mentre si attende il LIVERPOOL. BUNDESLIGA: L'HOFFENEIM pareggia ma tiene a distanza l'AMBURGO, oggi BAYERN-BORUSSIA. Luca TONI accusato di essere un cascatore. TORNEO DI CLAUSURA ARGENTINA: Il BOCA favorito il RIVER arranca. MOTOGP: STONER sempre in forma ma ROSSI si avvicina moltissimo. BASKET: Dino MENEGHIN nuovo presidente FIP. SCI DISCESA LIBERA MASCHILE: La delusione dell'azzurro FILL. CICLISMO: Al GP degli Etruschi PETACCHI torna a volare! PRO SESTO 2-0 PADOVA: Va alla squadra di Sesto San Giovanni l'anticipo della 21^ giornata del Girone A... VITA DA EX: ALTINIER è tornato 'il bomberino'! Con 10 gol è al secondo posto nei capocannonieri del Girone A
HELLAS VERONA TIFO VIOLENTO&CORI RAZZISTI: Il tam-tam mediatico non si placa; tutti i tifosi del VERONA associati a nazisti che la sera di meglio non hanno da fare che girare per la città a caccia dei 'diversi'. Quanto sia lontano dalla verità l'articolo che vi allego lo sa solo chi a Verona vive e lavora ma bastano 8 delinquenti o un qualunque episodio di violenza in centro condita da cori e slogan gialloblù che subito paga un'intera città! Giusto così? Non direi ma... Non si può nemmeno dire che ce la siamo voluta... Almeno in parte... Che tristezza.
- La curva nera finisce in cella
Le serate degli ultrà del Verona: picchiare i diversi
Gente legata ai gruppi ultrà più violenti di una curva da sempre molto difficile, quella dell’Hellas Verona, e con simpatie politiche di estrema destra. Sono gli otto giovani arrestati ieri all’alba dalla Digos di Verona per una lunga serie di aggressioni avvenute in pieno centro e culminate nel pestaggio di un mese fa: alcuni ragazzi dall’aspetto «di sinistra» sono stati prima provocati con cori nazisti e razzisti e poi, a un minimo accenno di reazione, assaliti e picchiati dal branco...

FONTE: LaStampa.it


- Pestaggio di Verona, 8 arresti
Primi arresti, a Verona, nell'ambito delle indagini sul grave pestaggio avvenuto nella notte tra il 3 e il 4 gennaio scorsi quando alcuni giovani, davanti a un bar nel centro storico, tra via Alighieri e piazza Viviani, hanno colpito una ragazza al volto con un posacenere, causandole alcune fratture. Nell'occasione vennero colpiti anche due suoi amici, che sono finiti al pronto soccorso. Oggi otto giovani, vicini alle frange dell'estrema destra e degli ultrà dell'Hellas Verona calcio, sono stati tratti in arresto dalla Digos in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Sperandio...

FONTE: ForcheCaudine.com



MARTINELLI CHE SI 'SCAGLIA' CONTRO IL TIFO RAZZISTA è ripreso da qualche fonte a esempio di virtù ma questi articoli, generalmente, altro non fanno che dipingere a tinte fosche la nostra città partendo da un punto di vista diverso. Ripeto: CHE TRISTEZZA PROFONDA!
- Martinelli, neo presidente del Verona, si scaglia subito contro i razzisti
Basta con gli ululati contro i giocatori di colore o di altre razze.
Da sempre Verona è una pizza difficile, che spesso si è segnalata più per gesti di razzismo che per imprese sportive. Ora il neo presidente Martinelli ha detto basta per il bene della squadra. Nessun'azienda associerebbe mai il proprio marchio a quello di una squadra che ha per tifosi dei razzisti che ululano o che appendono manichini impiccati alle tribune. In questi anni a Verona se ne sono viste di tutti i colori ma per dare una sterzata e riportare l'Hellas nei piani alti del calcio italiano sarà necessario voltare pagina. Anche questo è simbolo di modernità.

L'obiettivo è quello di fare una ripolita in seno alla curva gialloblu individuando quegli "idioti" che rovinano le partite e soprattutto l'immagine del club. Cacciati via questi pochi pseudo-tifosi, Martinelli potrà impostare una nuova politica e puntare su un target di tifosi decisamente diverso, fatto di famiglie e di persone per bene che allo stadio ci vogliono andare per vedere la partita e per divertirsi. E come dargli torto? Al presidente Martinelli un grosso in bocca al lupo affinchè possa riuscire nella sua nuova impresa.

FONTE: Goal.com


DOMENICA ECOLOGICA A VERONA con stop totale ad auto e moto. Con 1 euro si potrà circolare su qualsiasi mezzo ATV. Per i frequentatori dello stadio ampie deroghe in uscita dalle tangenziali e per molti percorsi verso il BENTEGOIDI.
- Domenica ecologica, auto e moto ferme. Autobus potenziati
Molte le deroghe, consentito il transito verso lo stadio Bentegodi per Hellas-Cremonese. Via libera per car pooling, vetture a gpl, trasporto disabili. E con 1 euro si circola tutto il giorno sui mezzi dell'Atv

FONTE: LArena.it


VITA DA EX: A CESENA niente CAMMARATA per una SAMB 'ritrovata'...
- Cammarata ai box Samb senza bomber
L’ex Ferrini: "A Cesena per me non sarà una partita qualunque Io sono cresciuto al ‘Manuzzi’"

FONTE: IlRestoDelCarlino.IlSole24Ore.com

RUGBY 6 NAZIONI: Disastroso avvio della nazionale italiana contro un fortissima Inghilterra. CALCIO SERIE B: Il LIVORNO torna in vetta, nel match clou tra BRESCIA e BARI vincono i pali. PREMIER LEAGUE: Passo falso interno del CHELSEA contro il 'modesto' HULL, l'ASTON VILLA vola mentre si attende il LIVERPOOL. BUNDESLIGA: L'HOFFENEIM pareggia ma tiene a distanza l'AMBURGO, oggi BAYERN-BORUSSIA. Luca TONI accusato di essere un cascatore. TORNEO DI CLAUSURA ARGENTINA: Il BOCA favorito il RIVER arranca. MOTOGP: STONER sempre in forma ma ROSSI si avvicina moltissimo. BASKET: Dino MENEGHIN nuovo presidente FIP. SCI DISCESA LIBERA MASCHILE: La delusione dell'azzurro FILL. CICLISMO: Al GP degli Etruschi PETACCHI torna a volare!
- Disastro Italia all'esordio. L'Inghilterra passa 36-11
Nel primo match del Sei Nazioni 2009 il c.t. azzurro Mallett rischia e lancia Mauro Bergamasco mediano di mischia. Esperimento ridicolo e fallito. Inglesi in meta dopo 2', alla fine saranno cinque. Per Parisse e compagni solo una nel finale con Mirco Bergamasco. Marcato out per infortunio

- Valanga Livorno in vetta. Brescia e Bari, solo pali
Il 24° turno di B vede il nuovo sorpasso dei toscani in testa alla classifica dopo il 3-0 al Piacenza. Il match clou finisce 0-0 con un legno a testa per le due squadre. Gran colpo del Sassuolo a Grosseto. Empoli bloccato a Bergamo. Vittorie per Salernitana, Ascoli e Vicenza; pareggi in Modena-Pisa e Rimini-Treviso. Lunedì il posticipo Cittadella-Avellino



- Premier, il Chelsea stecca. Germania: Hoffenheim pari
Nella 25ª giornata di Premier League, i Blues non vanno oltre lo 0-0 casalingo con l'Hull. Vola l'Aston Villa, ora tocca al Liverpool. Bundesliga, 19° turno: la capolista strappa l'1-1 a Moenchengladbach nel finale e tiene a distanza l'Amburgo, sconfitto a Karlsruhe. Oggi Bayern-Borussia Dortmund

- Donoratico: è subito Ale-Jet. Petacchi inizia vincendo
Nel Gp Costa degli Etruschi, apertura della stagione italiana, lo spezzino della Lpr-Farnese si è imposto allo sprint sul neopro Jacopo Guarnieri e sul sudafricano Robert Hunter

- Bayern-Dortmund, scintille "Toni è il re dei simulatori"
Subotic, difensore degli avversari dei bavaresi, apre le ostilità: "Cade per qualsiasi contatto. Nessuno raccatta tante punizioni come lui”. E non è il primo a dare del cascatore all'azzurro, che ribatte: "Se proprio vogliono andare sui giornali, evitino di prendersela con gli altri"

- Boca, i campioni ripartono da Bianchi
Clausura al via: Riquelme e compagni favoriti d'obbligo. Poche cessioni e la novità dello spray. E il River arranca. Nella notte i due anticipi Tigre-San Lorenzo 1-3 e Huracan-San Martin de Tucuman 1-0

- Sepang, Stoner chiude 1°. Valentino è a un soffio
Ultimo giorno di lavoro per i team MotoGP in Malesia: l'australiano della Ducati ha preceduto la Yamaha del campione del mondo e la Suzuki di Capirossi

- Il gran giorno di Meneghin. È il nuovo presidente Fip
L'ex campione azzurro, già commissario straordinario, è stato eletto durante l'assemblea di Roma. Petrucci lo applaude: "E' il riconoscimento a una vita di lavoro, correttezza e lealtà"

- Fill si accusa ma non troppo "Ho sbagliato, ma la pista..."
L'azzurro più rappresentativo riconosce i suoi errori ma recrimina: "Le condizioni di visibilità non erano uguali per tutti". Heel soddisfatto: "Vi farò ancora divertire". Innerhofer: "Lento senza sapere perchè"

FONTE: Gazzetta.it



PRO SESTO 2-0 PADOVA: Va alla squadra di Sesto San Giovanni l'anticipo della 21^ giornata del Girone A...
- Lega Pro, Pro Sesto-Padova 2-0
Nell'anticipo della ventunesima giornata del girone A della Prima divisione

FONTE: CorriereDelloSport.it


VITA DA EX: ALTINIER è tornato 'il bomberino'! Con 10 gol è al secondo posto nei capocannonieri del Girone A
- Altinier, manca un rigore per essere il bomber n. 1
SECONDA DIVISIONE. CON DIECI RETI REALIZZATE, L'ATTACCANTE DELLA SAMBONIFACESE OCCUPA IL SECONDO POSTO NEL GIRONE A ALLE SPALLE DEL VARESINO DEL SANTE
«Ma quelli li tira Dimas Non pongo limiti ma conta di più il risultato collettivo della squadra»

FONTE: LArena.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini