.

Cessione HELLAS VERONA: Qualche intoppo imprevisto ma MARTINELLI è ottimista, ancora guai per CANNELLA, parlano BELLAVISTA e RAFAEL...

CESSIONE HELLAS VERONA: MARTINELLI  ammette l'esistenza di alcuni ostacoli ma si dichiara comunque ottimista per quanto riguarda la chiusura  positiva della vicenda  10.000 EURO DI MULTA ALL'HELLAS  e 6 mesi di squalifica a FERRANTE  e CANNELLA  che in quel periodo era diesse dei gialloblù. Il motivo? Una disputa riguardante il contratto del calciatore.  INTERVISTA  a RAFAEL il portierone che a Ferrara ha letteralmente salvato il risultato grazie ad una 'paratona-miracolo' 'Non avendo mai possibilità di andare in gol quando faccio interventi come quello mi esalto, come segnassi una rete!' e BELLAVISTA 'Questa squadra ha ancora molte potenzialità inespresse ma occhio alla SAMB! La prossima partita sarà anche più difficile di quella contro la SPAL... La migliore gara della stagione? Quella contro il CESENA anche se abbiamo perso, in quella con il LUMEZZANE invece REMONDINA è stato magnanimo nei giudizi'  ALLENAMENTO DI IERI:  Differenziato per Gabriele PUCCIO , terapie per Matteo SCAPINI

Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi CondivisiAdd to Technorati Favorites

CESSIONE HELLAS VERONA: MARTINELLI ammette l'esistenza di alcuni ostacoli ma si dichiara comunque ottimista per quanto riguarda la chiusura positiva della vicenda
10.000 EURO DI MULTA ALL'HELLAS e 6 mesi di squalifica a FERRANTE e CANNELLA che in quel periodo era diesse dei gialloblù. Il motivo? Una disputa riguardante il contratto del calciatore.
INTERVISTA a RAFAEL il portierone che a Ferrara ha letteralmente salvato il risultato grazie ad una 'paratona-miracolo' "Non avendo mai possibilità di andare in gol quando faccio interventi come quello mi esalto, come segnassi una rete!" e BELLAVISTA "Questa squadra ha ancora molte potenzialità inespresse ma occhio alla SAMB! La prossima partita sarà anche più difficile di quella contro la SPAL... La migliore gara della stagione? Quella contro il CESENA anche se abbiamo perso, in quella con il LUMEZZANE invece REMONDINA è stato magnanimo nei giudizi"
ALLENAMENTO DI IERI: Differenziato per Gabriele PUCCIO, terapie per Matteo SCAPINI

Hellas Verona 1-0 Sambenedettese 14 Settembre 2008 (foto 640x480 pixel)


I contributi filmati dal TGGialloblù
- BELLAVISTA: PUNTIAMO IN ALTO
- PREVIDI: MIO CICLO FINITO OGGI
- GARZON: VITTORIA PER ARVEDI
- CAMPISI: VITTORIA DEL GRUPPO
- REMONDINA: VITTORIA IMPORTANTE
- FLASH: IL GOL VITTORIA DI GARZON
- SPAL-VERONA 0-1: SERVIZIO VIGHINI
- SPAL-VERONA 0-1: LA SINTESI

Sondaggio a risposta singola
Fine 2008 pieno di eventi per l'Hellas Verona, si e' ad un passo dal cambio di proprieta', come vedi il futuro scaligero?

Sono ottimista: Martinelli portera' liquidita' nuove oltre a Ficcadenti e Mascetti! Che si vuole di piu'?
Sono moderatamente ottimista: buono il cambio ma per dire che ci abbiamo guadagnato aspetterei l'evolversi della situazione...
Chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa cosa lascia ma non sa cio' che trova. Rinvio il mio giudizio a fine campionato.
Sono moderatamente pessimista: il Conte avra' anche sbagliato ma con Previdi aveva fatto finalmente 'girare' l'Hellas, non ci voleva!
Sono pessimista: Martinelli sara' contestato come Arvedi, non sa nulla di calcio a 'sti livelli ed e' destinato a fallire anche perche' ne Mascetti ne Ficcadenti si faranno coinvolgere.




[IN BREVE]
TEAM IDEALE UEFA 2008: Nessun italiano nella squadra UEFA DOC dell'anno scorso.
MOGGI ASSOLTO DALLA DIFFAMAZIONE ALL'INTER: Ormai è quasi certo, sarà presto convocato anche in Vaticano per essere proclamato subito santo e martire...
CICLISMO: al Tour DOWN UNDER ARMSTRONG ci prova ma la stanchezza si fa sentire.
VITA DA EX: Antimo IUNCO in prestito alla SALERNITANA...
SCI ALPINO: Impressionante caduta di ALBRECHT a 140 Km/H nella libera di Kitzbuehel, perde conoscenza e finisce all'ospedale ma, pare, se la caverà.
PATTINAGGIO: FAIELLA-SCALI secondi difendono il podio.
CALCIOMERCATO: il REAL MADRID fa la lista della spesa per tornare grande, per la panca in lizza WENGER oltre a FABREGAS e KAKA; il MANCHESTER CITY su DROGBA?
DILETTANTI INGLESI: Il pappagallo disturba le operazioni in campo e l'arbitro lo espelle.
FORMULA 1: MASSA torchia la FERRARI bene la BMW di KUBICA.
TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Le azzurre salvano l'onore! Dopo la ERRANI anche la PENNETTA avanza, fuori Venus WILLIAMS.

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Pose Gialloblu aveva ragione :!: Stavolta è stato davvero bravo ma c'è chi ha fatto meglio: RobRoy :!: :!: :!: Ebbene sì siorre e siorri il campione di giornata è ancora lui con ben 8 tacche :!: :!: :!: Ad un punto si ferma, come anticipato Pose Gialloblu... 'Medaglie di bronzo' Ale90HVr e Bridget staccati di ben 4 punti dalla testa :!:

Sfigadoni in 3: Martino, MR31032001, RougeHellas un solo punto per loro :0(

Ammonito Black che non ha giocato...

In classifica generale RobRoy scavalca ancora Bruni che però è ancora secondo visto che Boro non ha saputo approfittare del mezzo passo falso del ViceRemondina ;o) è sempre più lotta a 3 visto che Martino e Gabri sembrano perdere terreno... Ma anche dietro è bagarre: Black gioca alla Tafazzi ed esalta la sua maglia nera ma son gomitate fra Ale90HVr, Mister Loyal, RougeHellas che dopo 19 gare non riescono a staccarsi :!:


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy85
Bruni80
Boro79
Martino77
Gabri75
Bubu77, MR31032001, Pose Gialloblu73
Bridget, Smarso71
Ale90HVr, Mister Loyal, RougeHellas65
Black60


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





CALCIO, VERONA: FERRANTE SQUALIFICATO 6 MESI
La Commissione disciplinare ha squalificato oggi per 6 mesi Marco Ferrante, ha inibito per lo stesso periodo Giuseppe Cannella, all'epoca dei fatti direttore sportivo del Verona, e ha multato di 1000 euro lo stesso club scaligero. Le sanzioni andranno scontate nella stagione sportiva di prossimo tesseramento. All'origine del provvedimento una disputa sulle date del contratto di Ferrante: secondo la società è da ritenersi nullo in quanto stipulato da Cannella, in quel momento soggetto a inibizione (l'accordo è stato depositato il 4 giugno 2007, il ds era stato inibito fino al 7 dello stesso mese). La Lega ha annullato il contratto e inviato gli atti alla Procura Federale per le verifiche e i provvedimenti di competenza.

FONTE: Repubblica.it



- TOMMASI CHIAMA MARTINELLI
Cuore gialloblù. Dopo aver chiuso col Qpr Damiano rivela: «In Italia giocherei solo col Verona». La cessione del club. L’imprenditore annuncia: «C ’è qualche difficoltà, ma sono molto ottimista»
Damiano Tommasi è disposto a tornare a giocare nell'Hellas, anche ora, in C1. Il centrocampista di Sant'Anna dal Faedo, dopo una gloriosa carriera nella Roma, è ora privo di contratto per la sua decisione di abbandonare l'avventura della Serie B inglese con i Queens Park Rangers di Flavio Briatore. Ieri Damiano ha espresso chiaramente il suo pensiero. «In questi giorni ho ricevuto chiamate da squadre italiane - ha detto Radio Easy Network nel corso del programma Cuore Gialloblù -, ma il mio procuratore sa già cosa rispondere: grazie, non interessa al mio assisitito». A meno che...«Non si tratti di una chiamata dall'Hellas. Sono disposto a tornare a giocare in Italia solo nel Verona, è una mia scelta che ho maturato da tempo». Al cuore non si comanda e di cuore gialloblù Tommasi ne ha da vendere.

A 16 anni iniziò le giovanili nella società scaligera, a 19 debuttò in Serie B, vinse un campionato, si sposò, fu convocato nella nazionale maggiore dopo aver giocato gli Europei Under 21. Poi Roma lo rapì, ci rimase più di dieci anni, vinse uno scudetto, giocò i mondiali nippocoreani. E soprattutto lasciò un ricordo indelebile per la sua serietà professionale e per la profondità della sua persona. «Ma Verona non l'ho mai scordata, come potrei?», dice. Così, mentre molte società italiane e non tentano in questi giorni di accaparrarsi le sue prestazioni sportive (ha 34 anni ma una condizione atletica ottima), l'Hellas non può nemmeno prendere in considerazione: la società attuale non può muoversi sul mercato, quella entrante non è ancora titolare ufficiale del club. A questo proposito ieri Giovanni Martinelli ha annunciato che il percorso per arrivare alla nuova proprietà necessita ancora di qualche giorno. «C’è qualche difficoltà - ha detto l’imprenditore gardesano -, ma stiamo lavorando per superarle e sono molto ottimista». I professionisti sono al lavoro, entro pochi giorni la situazione si potrebbe sbloccare. E chissà che la prima telefonata di Martinelli o di Ficcadenti non sia proprio a Damiano Tommasi.

- NOTIZIARIO
Vietata la trasferta di San Benedetto Multa di 10.000 euro per il caso Ferrante
>> Niente tifo gialloblù domenica prossima a San Benedetto del Tronto. Come previsto, a seguito della determinazione de ll’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, pubblicata il 19 gennaio, il Casms ha disposto la chiusura del settore ospiti per la gara Sambenedettese-Hellas Verona. Intanto la Commissione disciplinare nazionale ha inflitto sei mesi di squalifica a Marco Ferrante e diecimila euro di ammenda all'Hellas Verona. Inflitti, inoltre, sei mesi di inibizione a Giuseppe Cannella, all'epoca dei fatti direttore sportivo del club. All'origine del provvedimento una disputa sulle date del contratto di Ferrante: secondo la societa' e' da ritenersi nullo in quanto stipulato da Cannella, in quel momento soggetto a inibizione. Ieri la squadra di Remondina ha affrontato una doppia seduta di allenamento. Si è definitivamente aggregato al gruppo Tiboni, differenziato per Puccio, Campisi e Bellavista, ancora terapie per Scapini.

FONTE: DNews.eu


Cessione societaria in primo piano. E San Benedetto vietata ai tifosi
Hellas-Martinelli ai supplementari: «Ma sono ottimista, si può chiudere»
«La trattativa continua». Così ieri sera, dopo un colloquio con il suo commercialista, Luigi Belluzzo, Giovanni Martinelli ha ridato speranza al popolo dell’Hellas. La scadenza del 21 gennaio (ieri, appunto) che Martinelli aveva imposto dopo aver annunciato l’esistenza della lettera d’intenti firmata da patròn Arvedi, è stata superata. Martinelli vuole il Verona, a questo punto anche l’ostacolo (e non da poco) del calciomercato, che chiuderà i battenti il prossimo lunedì 2 febbraio, passa in secondo piano.

Ore frenetiche. La giornata si era aperta con un prolungamento della riunione tra l’avvocato Rimini, amministratore di sostegno di Piero Arvedi e il commercialista Belluzzo. Solo nel tardo pomeriggio Belluzzo è tornato a Verona e si è incontrato con Martinelli. «No comment», è stata la sua dichiarazione che per un po’ aveva fatto temere il peggio sull’esito della trattativa.

L’ottimismo di Martinelli. Poi però ha parlato Giovanni Martinelli. «Ci sono degli ostacoli - ha spiegato -, non lo possiamo nascondere. Ma stiamo lavorando perché tutto vada bene». E alla domanda più ottimista o pessimista? Martinelli ha risposto. «Beh, sono molto ottimista - con tanto di risata finale.



Trasferta vietata. In questo secnario convulso è arrivata la notizia che il Casms ha vietato la trasferta ai tifosi del Verona che dunque non potranno seguire la squadra di Gian Marco Remondina a San Benedetto del Tronto domenica. La partita è stata giudicata ad «alto rischio» a causa della ruggine che c’è tra le due tifoserie.

Tiboni ok. Segnali confortanti arrivano dalla squadra scaligera. Ieri Christian Tiboni, fermo da due gare per una distrazione agli adduttori, ha dimostrato di avere pienamente recuperato. Potrà dunque essere a disposizione del mister per la gara delicatissima nelle Marche. Hanno svolto lavoro differenziato Campisi, Puccio e Bellavista, ma per loro sono problemi di poco conto e non sono in dubbio per San Benedetto.

FONTE: Leggo.it


- Trasferta vietata ai tifosi gialloblù
PARTITA GIUDICATA A RISCHIO. LO HA STABILITO IL COMITATO DI ANALISI PER LA SICUREZZA DELLE MANIFESTAZIONI SPORTIVE: CHIUSO IL SETTORE OSPITI DELLO STADIO
Cartellino rosso non solo a Remondina, ma anche ai tifosi: come si temeva, ieri il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive ha disposto la chiusura del settore ospiti per la gara di domenica a San Benedetto del Tronto. Se il tecnico gialloblù, squalificato per un turno dal giudice sportivo, potrà seguire la partita dalla tribuna, lo stadio Riviera delle Palme sarà vietato ai sostenitori dell'Hellas.
Era stato l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive a invitare il Casms a prendere in considerazione provvedimenti interdittivi e così è stato.

ADDIO GEMELLAGGIO. E pensare che le tifoserie di Verona e Sambenedettese erano gemellate: nell'anno dello scudetto, alla prima trasferta dell'Hellas ad Ascoli, sostenitori rossoblù, rivali dei bianconeri, si erano infatti uniti alle Brigate. L'amicizia non è durata nel tempo: ne sono testimoni i cori ostili scambiati dalle due curve nella gara di andata al Bentegodi, risolta dal gol di Girardi.

SECONDA VOLTA. È la seconda volta, in questo campionato, che ai tifosi del Verona viene negata una trasferta: era già accaduto il 7 dicembre in occasione del derby con il Venezia, terminato 0-0. Un precedente anche nella passata stagione: Novara-Hellas si giocò senza sostenitori gialloblù allo stadio e finì 1-0.

SI TORNA A BUSSOLENGO. Ieri doppia seduta di allenamento per i gialloblù. Con il gruppo ha lavorato anche Christian Tiboni, sulla strada del recupero anche se è più che probabile che a San Benedetto del Tronto il capocannoniere parta dalla panchina. Allenamento differenziato per Antonio Bellavista, Luisito Campisi e Gabriele Puccio. Terapie per Matteo Scapini. Oggi seduta pomeridiana, ancora a Bussolengo.

TOCCA A «PISO». Con Remondina in tribuna, sarà Luciano Bruni a guidare dalla panchina il Verona. «Piso» l'ha già fatto domenica scorsa e a Cesena, seppure parzialmente: nelle ultime due trasferte infatti il mister titolare è stato allontanato dall'arbitro.

- Felicità Rafael «La paratona che vale un gol»
NUMERO 1. L'INTERVENTO DEL PORTIERE BRASILIANO SUL TIRO A BOTTA SICURA DI CAZZOLA È STATO DETERMINANTE PER LA VITTORIA DI DOMENICA
«Il miracolo al 94' con la Spal? Io non posso segnare. Ma se impedisco agli avversari di... bucarci, è come se lo avessi fatto»
Dilata le pupille, spalanca il sorriso: sono due sue tipiche espressioni. Ma quando gli ricordi la paratona al 4' di recupero con la Spal, gli occhi diventano due riflettori. «E già, mi è andata bene. Ho salvato il risultato - dice Rafael De Andrade, portierone dell'Hellas che a 26 anni finalmente si sta costruendo un futuro che non sia limitato a campi di serie C - . D'altronde io i gol non li posso mica fare e per contribuire alla causa posso solo evitare che gli avversari ce ne segnino». Replay di quel momento: Arma vede arrivare Cazzola, dimenticato dai difensori gialloblù. Bellavista si mette le mani nei capelli, sembra impossibile sbagliare. Botta sicura, ma davanti c'è Rafael, un gatto, e il pallone, anzichè in rete, rotola oltre la linea di fondo.

Come ha fatto, Rafael?
«Fortuna...».
Solo?
«Fortuna che per tutta la partita avessi mantenuto la concentrazione, anche se praticamente in 93 minuti non avevo fatto una parata nonostante fossimo sotto pressione. Ho esultato, Ceccarelli e Moracci mi hanno abbracciato come se avessi parato un rigore. E quando l'arbitro ha fischiato la fine mi sono ritrovato il pallone tra i guanti. L'ho calciato lontano, come un ragazzino. Ero felice».



Il Verona è rimasto così a ridosso delle prime.
«Non è un caso. Questa squadra è giovane ma ha fatto grandi progressi. Il segreto è il lavoro settimanale, l'impegno negli allenamenti: il risultato della domenica è solo una conseguenza. E c'è da dire che i miei compagni riescono a entrare in partita sin dal primo minuto, l'atteggiamento giusto per fare prima o poi il salto di qualità».
Anche Rafael ha fatto progressi. Solo per meriti propri?
«No, sono stato aiutato: devo molto a Massimo Marini, il nostro preparatore. Io, da parte mia, ci metto la voglia di crescere con la squadra. Ripeto: per mestiere non posso segnare, ma posso cercare di fermare gli avversari».
Con la Sambenedettese dovrebbe essere più facile. Loro in casa hanno vinto solo due volte, tre hanno pareggiato e quattro hanno perso. Non solo: hanno segnato solo quattro gol e ne hanno presi dieci...
«Lo so, la Sambenedettese non sta vivendo un gran momento. Ma ha un bisogno disperato di punti e cercherà di prendersi il massimo per venire fuori da questa situazione. Da qui alla fine del campionato potrebbe farcela: basterebbe che seguisse il nostro esempio dell'anno scorso...».
Una vittoria lontana dal Bentegodi, rotto il ghiaccio. A quando la prossima?
«Magari domenica». E Rafael rispalanca il sorriso.

FONTE: LArena.it


- Bellavista: abbiamo margini di miglioramento ancora inesplorati
Il centrocampista avverte: attenti perchè la gara con la Sambenedettese è una partita molto più difficile di quella che abbiamo giocato a Ferrara con la Spal2. E sul campionato dell'Hellas aggiunge: "Ho il rammarico di aver perso qualche punto per strada. A Cesena, forse abbiamo giocato la miglior gara della stagione, anche se abbiamo perso. Contro il Lumezzane, Remondina è stato persino troppo buono nel giudizio..."
"Abbiamo margini di miglioramento ancora inesplorati". Antonio Bellavista è già in clima pre gara. Il capitano dell'Hellas (ha la fascia da quando Corrent è in panchina) morde il freno. L'impresa di Ferrara lo ha galvanizzato ed ora ipotizza per il Verona un campionato d'alta classifica. "Sinceramente" spiega "non sappiamo ancora dove può arrivare questa squadra. Certo è che abbiamo lasciato per strada qualche punto di troppo. A Cesena, per esempio, dove abbiamo giocato una grande partita. Ma penso anche alla partita col Lumezzane. Il mister ha parlato di ruggine, è stato fin troppo buono".

La gara contro la Sambendettese è attesa da Bellavista con grande ansia. "Gara brutta, squadra ostica. Ha cambiato allenatore, sono arrivati molti giocatori. Non è difficile pensare a quello che ci aspetta".

- Martinelli "scavalca" la scadenza del 21 gennaio: vado avanti, la trattativa continua. Ci sono ostacoli ma sono molto ottimista
L'imprenditore di Castelnuovo del Garda ha parlato dopo un lungo colloquio con il suo commercialista reduce dalla riunione fiume di Milano. "Stiamo lavorando per portare in porto la trattativa. Logico che non molliamo"
"Andiamo avanti". Così Giovanni Martinelli ha risposto a Tggialloblu.it al termine di una giornata lunghissima e frenetica. Martinelli ha avuto un lungo colloquio con il suo commercialista, Luigi Belluzzo, reduce dalla riunione fiume con l'avvocato Rimini a Milano. "Stiamo lavorando" ha spiegato Martinelli a Tggialloblu. it "di più non posso dire". Chiaro che sulla strada della cessione, ci sono ancora ostacoli. "Ci sono ma appunto stiamo lavorando per superarli" ha spiegato Martinelli. Ottimista o pessimista dunque? "Molto ottimista" ha concluso l'imprenditore con una risata.

- L'otto in pagella costa altri 10 mila euro: irregolare il contratto di Ferrante, Cannella non poteva firmarlo
Diecimila euro di ammenda al Verona e sei mesi di squalifica a Marco Ferrante. Lo ha deciso la Commissione disciplinare nazionale, che ha inoltre inflitto sei mesi di inibizione a Giuseppe Cannella, all'epoca dei fatti direttore sportivo del club.
A Verona è passato alla storia per essersi dato un otto in pagella per il mercato che ha portato l'Hellas alla prima retrocessione in C della sua storia. L'oggetto misterioso Babù, l'ex giocatore Sartor, il "vecchietto" Ferrante alcune delle perle in quella campagna acquisti di Giuseppe Cannella, il cui operato (oltre ad un autentico salasso in fatto di contratti) costa ora al Verona altri diecimila euro. La multa inflitta all'Hellas per il contratto (anzi, i contratti...) di Marco Ferrante.



TRE CONTRATTI. L'indagine federale era stata attivata su impulso del Verona. All'origine del provvedimento una disputa sulle date del contratto di Ferrante: secondo la società è da ritenersi nullo in quanto stipulato da Cannella, in quel momento soggetto a inibizione (l'accordo è stato depositato il 4 giugno 2007, il direttore sportivo era stato inibito fino al 7 dello stesso mese). La Lega ha annullato il contratto e inviato gli atti alla Procura Federale per le verifiche e i provvedimenti di competenza. L'attività inquirente ha permesso di accertare l'esistenza addirittura di tre accordi tra l'Hellas Verona e Ferrante, due su moduli forniti dalla Lega, l'ultimo su modulo libero non autorizzato. Dei due contratti validi uno era di 90 mila euro netti a stagione (2006-07), l'altro del doppio (2007-08) ma questo era stato rilasciato dalla Lega con una data antecedente ed era stato dichiarato nullo dalla Hellas Verona a causa del deferimento di Cannella.

LA SENTENZA. Verificato che "la ricostruzione dei fatti prospettata in sede di indagini dagli incolpati non è credibile", per la commissione è evidente "non solo la contestualità temporale dei tre contratti, anche per la successione numerica, ma soprattutto che le parti intendessero eludere il divieto postI dalla Federazione di stipulare l'accordo poi riproposto nel contratto lasciato in garanzia" a Ferrante. Tra l'altro la stessa ricostruzione è stata smentita anche dalla società, che "ha sostanzialmente ammesso che l'accordo sarebbe stato raggiunto nel gennaio del 2007 e non più nel successivo mese di giugno, come precedentemente affermato".

FONTE: TGGialloblu.it


- A Bussolengo test infrasettimanale con gli Allievi Nazionali
Partitella sul sintetico di Bussolengo contro i ragazzi allenati da Luca Dall'Oglio per la squadra scaligera
Presso gli impianti sportivi di Bussolengo la squadra gialloblù ha affrontato giovedì il terzo giorno di allenamento in vista della sfida con la Sambenedettese. Dopo una serie di esercizi di riscaldamento, Corrent e compagni hanno disputato una partitella contro gli Allievi Nazionali allenati da Luca Dall’Oglio. Differenziato per Gabriele Puccio, terapie per Matteo Scapini. Prossimo allenamento oggi pomeriggio a Bussolengo (VR).

- Spazio interviste venerdì a Bussolengo
A disposizione degli organi d'informazione ci saranno Gian Marco Remondina e Leonardo Moracci

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
TEAM IDEAL UEFA 2008: Nessun italiano nella squadra UEFA DOC dell'anno scorso. MOGGI ASSOLTO DALLA DIFFAMAZIONE ALL'INTER: Ormai è quasi certo, sarà presto convocato anche in Vaticano per essere proclamato subito santo e martire... CICLISMO: al Tour DOWN UNDER ARMSTRONG ci prova ma la stanchezza si fa sentire. VITA DA EX: Antimo IUNCO in prestito alla SALERNITANA... SCI ALPINO: Impressionante caduta di ALBRECHT a 140 Km/H nella libera di Kitzbuehel, perde conoscenza e finisce all'ospedale ma, pare, se la caverà. PATTINAGGIO: FAIELLA-SCALI secondi difendono il podio. CALCIOMERCATO: il REAL MADRID fa la lista della spesa per tornare grande, per la panca in lizza WENGER oltre a FABREGAS e KAKA; il MANCHESTER CITY su DROGBA? DILETTANTI INGLESI: Il pappagallo disturba le operazioni in campo e l'arbitro lo espelle. FORMULA 1: MASSA torchia la FERRARI bene la BMW di KUBICA. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Le azzurre salvano l'onore! Dopo la ERRANI anche la PENNETTA avanza, fuori Venus WILLIAMS.
TEAM IDEAL UEFA 2008: Nessun italiano nella squadra UEFA DOC dell'anno scorso. MOGGI ASSOLTO DALLA DIFFAMAZIONE ALL'INTER: Ormai è quasi certo, sarà presto convocato anche in Vaticano per essere proclamato subito santo e martire... CICLISMO: al Tour DOWN UNDER ARMSTRONG ci prova ma la stanchezza si fa sentire.
- Uefa
NESSUN ITALIANO NEL TEAM IDEALE DELL’ANNO 2008
Nessun italiano nella squadra ideale 2008 scelta dagli utenti del sito internet della Uefa. Questa la formazione, con un modulo 4-4-2: Casillas; Ramos, Terry, Puyol, Lahm; C. Ronaldo, Xavi, Fabregas, Ribery; Messi, Fernando Torres.

- In tribunale
ASSOLTO MOGGI: NON DIFFAMÒ L’INTER PER IL CASO RECOBA
Luciano Moggi è stato assolto dal gup di Milano per l’accusa di diffamazione nei confronti dell’Inter. In un’intervista del 2006 l’ex dg della Juve aveva ricordato la vicenda del passaporto falso di Recoba parlando di un “patteggiamento” nerazzurro.

- CICLISMO
TOUR DOWN UNDER
Armstrong tenta la fuga ma paga la stanchezza

FONTE: DNews.eu


VITA DA EX: Antimo IUNCO in prestito alla SALERNITANA...
- CALCIO: SALERNITANA, ECCO IUNCO
Ciarcià e Giampà invece rescindono con il club granata
La Salernitana, tramite una nota sul proprio sito internet (www.salernitana1919.it), ha ufficializzato tre operazioni di mercato, una in entrata e due in uscita. A Salerno approda con la formula del prestito il centravanti Antimo Iunco, dal Chievo Verona. Lasciano invece il club granata i centrocampisti Giampaolo Ciarcià e Domenico Giampà, entrambi con la formula della rescissione contrattuale consensuale.

FONTE: IrisPress.it

SCI ALPINO: Impressionante caduta di ALBRECHT a 140 Km/H nella libera di Kitzbuehel, perde conoscenza e finisce all'ospedale ma, pare, se la caverà. PATTINAGGIO: FAIELLA-SCALI secondi difendono il podio. CALCIOMERCATO: il REAL MADRID fa la lista della spesa per tornare grande, per la panca in lizza WENGER oltre a FABREGAS e KAKA; il MANCHESTER CITY su DROGBA? DILETTANTI INGLESI: Il pappagallo disturba le operazioni in campo e l'arbitro lo espelle. FORMULA 1: MASSA torchia la FERRARI bene la BMW di KUBICA. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Le azzurre salvano l'onore! Dopo la ERRANI anche la PENNETTA avanza, fuori Venus WILLIAMS.
- Kitzbuehel, Albrecht cade. Guarda il video della caduta
Il campione elvetico è caduto sull'ultimo salto della Streif: un pauroso volo concluso rovinosamente. L'atleta ha perso conoscenza, ma poi si è ripreso: nessuna frattura, ma i medici temono un edema cerebrale. Sarà tenuto in coma artificiale sino a domattina



- Faiella-Scali difendono il podio
La coppia romana si conferma seconda nella danza quando manca solo il libero di domani per l'assegnazione delle medaglie...

- Il Real fa la lista della spesa. Per la panchina c'è Wenger
Il Daily Mirror sostiene che Perez vorrebbe acquistare l'allenatore dell'Arsenal, che agirebbe anche da general manager. Dai Gunners arriverebbe pure Fabregas, a far coppia con Kakà a centrocampo. Intanto per il Daily Mail il Manchester City avrebbe virato su Drogba

- L'arbitro mostra il rosso. L'espulso? E' un pappagallo
Un curioso episodio è accaduto nella partita dilettantistica tra Hertford Heath e Hatfield Town: il direttore di gara ha estratto il cartellino e allontanato dalla tribuna Me-Tu, un esemplare di pappagallo senegalese che continuava a fischiare confondendo i giocatori

- Massa torchia la Ferrari. Valencia, Bmw senza guai
Nuova giornata di test per i team. Il brasiliano del Cavallino fa 104 giri sul bagnato in Toscana, Kubica 99 in Spagna. Le altre squadre impegnate a Portimao

- La Pennetta salva l'onore. Venus Williams già fuori
Vince solo Flavia nella quarta giornata degli Australian Open. La brindisina batte la Moore e approda al terzo turno. Disastrosi gli altri azzurri: Cipolla, Fognini e Garbin raccolgono solo 12 game in tre. Nadal avanza, l'americana sconfitta dalla spagnola Suarez Navarro

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini