.

Cessione HELLAS VERONA: Ieri altra riunione fra RIMINI e BELLUZZO. MARTINELLI: 'Dovrebbe essere fatta'. Oggi riunione del CdA ma il 31 è dopodomani!

MARTINELLI: 'Mantengo le dita incrociate ma, con un piccolo ulteriore scacrificio, spero che tutti i nodi siano stati appianati e che per la fine della settimana dovrei essere il nuovo proprietario'. SALTATO MARTEDI' L'INCONTRO 'RIMINI-GATTIBONI' a causa dell'influenza che ha colpito quest'ultima (certo che ci si mettono tutte eh?). Continua intanto l'incertezza sul passaggio di proprietà: oltre alla ricapitalizzazione ci sarebbero problemi anche sulle plusvalenze dei giocatori. Da una parte non c'è accordo su modi e tempi in cui tornerebbero alla famiglia ARVEDI i soldi che dovrebbero pagare prima del 31 Gennaio per ricapitalizzare e, in secondo luogo, non ci si capirebbe nemmeno sui guadagni derivanti dalla valorizzazione dei giovani e sui guadagni derivanti dal loro impiego in campionato. Intanto oggi è prevista la riunione del CdA nella quale ci dovrebbero essere (il condizionale è più che mai d'obbligo viste le ultime 'sorprese') le dimissioni ufficiali dell'amministratore unico PREVIDI. BELLUZZO (avvocato della parte acquirente): 'Stiamo sbrogliando la matassa. Abbiamo trovato un set di opzioni ed ora la controparte può scegliere la più gradita. Non posso essere nè ottimista nè pessimista ma di certo posso dire che adesso gli ostacoli sono ostacoli oggettivi'

Add to Technorati FavoritesHellas Verona Style BONDOLA SMARSA - BloggedPligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

MARTINELLI: "Mantengo le dita incrociate ma, con un piccolo ulteriore scacrificio, spero che tutti i nodi siano stati appianati e che per la fine della settimana dovrei essere il nuovo proprietario". SALTATO MARTEDI' L'INCONTRO 'RIMINI-GATTIBONI' a causa dell'influenza che ha colpito quest'ultima (certo che ci si mettono tutte eh?). Continua intanto l'incertezza sul passaggio di proprietà: oltre alla ricapitalizzazione ci sarebbero problemi anche sulle plusvalenze dei giocatori. Da una parte non c'è accordo su modi e tempi in cui tornerebbero alla famiglia ARVEDI i soldi che dovrebbero pagare prima del 31 Gennaio per ricapitalizzare e, in secondo luogo, non ci si capirebbe nemmeno sui guadagni derivanti dalla valorizzazione dei giovani e sui guadagni derivanti dal loro impiego in campionato. Intanto oggi è prevista la riunione del CdA nella quale ci dovrebbero essere (il condizionale è più che mai d'obbligo viste le ultime 'sorprese') le dimissioni ufficiali dell'amministratore unico PREVIDI. BELLUZZO (avvocato della parte acquirente): "Stiamo sbrogliando la matassa. Abbiamo trovato un set di opzioni ed ora la controparte può scegliere la più gradita. Non posso essere nè ottimista nè pessimista ma di certo posso dire che adesso gli ostacoli sono ostacoli oggettivi"

Sondaggio a risposta singola
Fine 2008 pieno di eventi per l'Hellas Verona, si e' ad un passo dal cambio di proprieta', come vedi il futuro scaligero?

Sono ottimista: Martinelli portera' liquidita' nuove oltre a Ficcadenti e Mascetti! Che si vuole di piu'?
Sono moderatamente ottimista: buono il cambio ma per dire che ci abbiamo guadagnato aspetterei l'evolversi della situazione...
Chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa cosa lascia ma non sa cio' che trova. Rinvio il mio giudizio a fine campionato.
Sono moderatamente pessimista: il Conte avra' anche sbagliato ma con Previdi aveva fatto finalmente 'girare' l'Hellas, non ci voleva!
Sono pessimista: Martinelli sara' contestato come Arvedi, non sa nulla di calcio a 'sti Anteprima SAMBENEDETTESE-HELLAS VERONA: Gara durissima contro una SAMB molto rinnovata a partire dalla guida tecnica. TIBONI convocato CECCARELLI forse no...lli ed e' destinato a fallire anche perche' ne Mascetti ne Ficcadenti si faranno coinvolgere.


[ALTRE NEWS]
TIBONI «... Con la Cremonese Pronti a rifarci. I gialloblù si confermano grandi con le grandi e piccoli con le piccole. Non siamo riusciti a toglierci di dosso quest’etichetta, e allora cerchiamo di confermarla».
CAMMARATA «È così bello esultare che non ho proprio resistito. Purtroppo il mio primo gol non è bastato alla prima partita per spuntarla col Pergocrema. Questa doppietta, invece, è servita per vincere contro il Verona. Spiace per la mia ex squadra, con cui ho ottenuto le soddisfazioni più grosse della mia carriera con due promozioni in A. Vederla ora in Prima Divisione mi fa un effetto strano. Auguro all'Hellas di tornare quanto prima nella categoria che merita».
INFERMERIA SEMPRE PIENA: Differenziato per Christian CONTI ed Ivan LOSETO, terapie per Luca CECCARELLI, Domenico GIRARDI, Gabriele PUCCIO e Matteo SCAPINI.
C'E' TEMPO FINO AL 3 FEBBRAIO PER 'REGISTRARE LE ROSE': "...Il Consiglio Direttivo di Lega ha deliberato di fissare al 3 febbraio p.v. il termine per il deposito dell’elenco dei calciatori utilizzabili in gare ufficiali dei Campionati 2008/09"



[IN BREVE]
VITA DA EX: PAPA 'Station' WAIGO sbarca nel Salento, indosserà la maglia del LECCE per la seconda metà del campionato...
GOSSIP: TONI 'tacchina' la ex di Boris BECKER?
SCI ALPINO: A Schladming HERBST comanda nello SLALOM, l'azzurro MOELGG felice del suo 4° posto
BOXE: Terzo match fra TYSON e HOLYFIELD? Con i soldi arabi si potrebbe anche fare!
FORMULA 1: FLAMINNI propone un secondo GP d'Italia ad ECCLESTONE che ne sarebbe entusiasta. MONTEZEMOLO 'Non credo funzionerebbe...'.
GOSSIP: Nuovo flirt? TONI smentisce.
PREMIER LEAGUE: ROBINHO arrestato per violenza e stupro nei confronti di una 18enne di LEEDS. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Sarà derby di Spagna in semifinale tra VERDASCO e NADAL.

[ATTUALITÁ]
E' MORTO REITANO: Il cantante era famosissimo negli anni '60.
GOSSIP: 'Pizzicato' gigolò denunciato dall'amante lasciata.
PATATINE IN PIAZZA ERBE: è già polemica...
TOSI, USCITA CHE FARA' DISCUTERE (SPERO): Se non si farà il federalismo potrà succedere di tutto, secessione compresa.
UNO STUDIO RIVELA: Stanchezza e disturbi del sonno gli italiani sono “tecnostressati”. Soffre dei problemi di stress l’80% degli impiegati nell’Ict.

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Gran rientro di Black dopo l'ammonizione rimediata nella giornata 19: 8 punti oggi e conquista della classifica odierna in compagnia del ritrovato Bruni che rosicchia 2 punti al capolista RobRoy. Bravi anche Gabri e MR31032001 secondi e Ale90HVr, Bubu77, Pose Gialloblu, RobRoy terzi.

Io e Boro guadagnamo soli 2 punti e continuiamo la discesa in classifica ma c'è chi fa peggio: e la 'povera' Bridget che azzecca un solo pronostico ed è sfigadona di giornata.

In classifica generale è da sottolineare il bel salto di Gabri che è ora al terzo posto dietro a RobRoy e Bruni...


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy91
Bruni88
Gabri82
Boro, Martino81
MR3103200180
Bubu77, Pose Gialloblu79
Smarso79
Bridget72
Ale90HVr71
Mister Loyal, RougeHellas70
Black68


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- SOCIETÀ
Saltato l’incontro Rimini-Gattiboni. Oggi è prevista una riunione del Cda
Niente di nuovo sotto i nuvoloni che accompagnano la transizione societaria. L'incontro tra il giudice Gattiboni e l'avvocato Rimini è saltato a causa dell'influenza che ha colpito la togata. Due i nodi sui quali stanno lavorando gli esperti: ricapitalizzazione e plusvalenze dei giocatori. Non c'è ancora l'accordo tra le parti per trovare la formula che piaccia alla famiglia Arvedi e a Martinelli sul rientro dei denari che l'acquirente metterebbe in buona parte inizialmente, e che poi dovrebbero essere restituiti nel tempo. Inoltre, si sta disquisendo sulle entrate derivanti da eventuali riscatti di proprietà dei giocatori e sui soldi che arriveranno dalla Lega in base al minutaggio giocato sul campo dai giovani giocatori. Cavilli di non facile soluzione. Oggi si riunisce il Cda del Verona, in casa Hellas si auspica che quella possa essere la giornata risolutiva.



- HELLAS
L’ATTACCANTE È RECUPERATO AL 100%
Tiboni pensa già alla Cremonese «Pronti a rifarci». I gialloblù si confermano grandi con le grandi e piccoli con le piccole. «Non siamo riusciti a toglierci di dosso quest’etichetta, e allora cerchiamo di confermarla».
«Siamo stati ingenui e abbiamo affrontato la gara senza il giusto carattere». È il peana dello spogliatoio gialloblù alla ripresa, ieri, degli allenamenti, ricominciati senza alcun abbuono vacanziero nonostante il turno di pausa del campionato di domenica prossima. Il campaccio di San Benedetto ha lascito i segni nello spirito ma anche nel corpo, così ieri a Girardi e Ceccarelli sonostate applicate terapie per gli acciacchi riportati, mentre Conti e Moracci hanno svolto solo parte del lavoro. Christian Tiboni si sofferma sulla sua prestazione e su quella della squadra. «Fisicamente ho recuperato, ora sto bene - spiega l'attaccante - mi dispiace di non essere riuscito ad andare a segno con la Samb.

Il fatto è che la partita è stata decisa da alcuni episodi del primo tempo, a cui non abbiamo saputo rispondere con la dovuta grinta nella ripresa». E basta? «Leingenuità sipagano e loro non ci hanno perdonato. Abbiamo concesso su un piatto d'argento ai nostri avversari la possibilità di andare in rete, e così è stato». È un Verona grande con le grandi, ma spesso impacciato con le piccole del campionato. «Non siamo ancora risusciti a toglierci di dosso questa etichetta, vedremo intanto di confermarla nella prossima gara in casa con la Cremonese». A Tiboni fa eco mister Remondina: «Con l'approccio alla gara che la squadra ha avuto dopo il 3-2 della Samb il Verona può perderecontro chiunque.È mancata la reazione che si era vista altre volte . Ora pensiamo a rimetterci in carreggiata».

FONTE: DNews.eu


- Hellas, corsa contro il tempo per evitare il fallimento
L’imprenditore Martinelli però non molla: «Si può ancora bloccare la messa in liquidazione»
I professionisti sono al lavoro. Obiettivo: superare l’impasse e dare un futuro all’Hellas che non sia la liquidazione e il fallimento. Ieri l’avvocato Rimini, amministratore di sostegno di Arvedi (nella foto Novelli) e il commercialista Belluzzo si sono incontrati con il giudice del Tribunale per fare il punto della situazione e per cercare di sbrogliare l’intricata matassa. Il problema è un’ingente ricapitalizzazione che i figli del conte Arvedi dovrebbero fare per cedere poi la società a Martinelli, tenendo fede alla lettera d’intenti firmata proprio da Arvedi pochi giorni prima del tragico incidente. «Io comunque non mollo - ha detto l’imprenditore di Castelnuovo del Garda - e parteciperò anche a una eventuale asta fallimentare. Tuttavia il fallimento si può ancora evitare».
Oggi l’assemblea. Intanto Oggi è prevista l’assemblea della società con Previdi che dovrebbe ufficialmente dare le dimissioni da amministratore unico. La società continuerà l’attività solo se ci saranno stati concreti passi avanti nella trattativa o se oggi arrivassero novità positive. Viceversa la liquidazione sarà inevitabile.
Nessun alibi. Intanto la squadra si è ritrovata a Bussolengo per riprendere gli allenamenti. I giocatori cercano di non farsi condizionare da questo clima di incertezza, ma è inevitabile che il pensiero e le parole vadano su questo argomento. Lucida l’analisi di Tiboni. «Non cerchiamo alibi. La sconfitta di San Benedetto non è arrivata perché c’è questa situazione. A Ferrara i problemi erano gli stessi e abbiamo fatto una grande partita. Noi dobbiamo solo pensare a giocare e a vincere».
Garzon squalificato. Intanto è arrivata, com’era prevedibile, lo stop per Stefano Garzon che era in diffida. Il centrocampista salterà la prossima gara casalinga dell’8 febbraio contro la Cremonese al Bentegodi, dopo la sosta in programma domenica.

FONTE: Leggo.it


- L'aria è cambiata, la Samb torna serena
Dopo la bellezza di 6 sconfitte consecutive, la Samb torna al successo. Tra l’altro contro un Verona quotatissimo. Che bell’effetto fa la vittoria. Nel calcio è la migliore medicina. Il popolo del tifo sembra tornato a credere nella salvezza della ‘beneamata’, anche se restano le ‘raccichette’ contro i fratelli Tormenti. Finalmente, il presidente Giovanni ‘rilascia’ un sorriso nel commento a bocce ferme.



Gli addetti ai lavori rinfocolano la fiammella della speranza, sottolineando le dichiarazioni del mitico Palladini e dei bomber della domenica, Cammarata, Sirignano e Ferrini, sul ‘cambio di marcia’ della Samb. Il tecnico D’adderio, che dovrebbe essere l’indiscusso protagonista, dribbla gli elogi alla persona e, correttamente, ringrazia i ragazzi "perché nell’interpretazione della partita sono stati encomiabili" e lo sfortunato predecessore, mister Enrico Piccioni, "perché ritengo che abbia lavorato molto bene".

Insomma, c’è aria nuova in casa Samb e la serenità dell’ambiente è, innegabilmente, una carta di credito in più che mister D’Adderio potrà giocare per rimettere in sesto una ‘navicella’ che faceva acqua da tutte le parti, approfittando anche della domenica di sosta. La prossima trasferta a Cesena è in calendario l’8 febbraio. Detto questo, è d’obbligo porsi questi interrogativi.

E’ possibile che in appena 6 giorni, il neo allenatore della Samb possa aver imposto l’inversione di rotta, se non tatticamente (contro il Verona ha riproposto ‘l’albero di Natale’, il modulo 4 – 3 – 2 – 1), di certo in determinazione? Cosa può aver detto ai rossoblù per far sì che dopo il raddoppio di Girardi, la Samb riprendesse a macinare gioco sul pantano del Riviera delle Palme fino a chiudere il match con il poker di Ferrini, escluso domenica scorsa a Crema, per futili motivi? Di lottare fino al 100° minuto di gioco? Crediamo che anche mister Piccioni sollecitasse la Samb a dare il massimo fino al triplice fischio finale.

Allora, quale trucco ha tirato fuori dal cilindro del mago, mister D’Adderio? Nessuno. Tutti dobbiamo dire grazie a Ottavio Palladini, 38 anni che non dimostra affatto. Se non avesse inventato la ‘mandrakanata’ del fallo da rigore per il pari della Samb, staremmo qui a ‘pestare’ mister D’Adderio e il resto della truppa. Invece ora possiamo augurare al neo tecnico: buon lavoro!

FONTE: IlRestoDelCarlino.IlSole24Ore.com


- Cessione del Verona, la trattativa continua
I TEMPI STRINGONO. ORE DI RIUNIONE E CONVERSAZIONI TELEFONICHE FIUME TRA I CONSULENTI DI GIOVANNI MARTINELLI E L'AVVOCATO RIMINI PER TROVARE UN ACCORDO
Si va avanti, a denti stretti. Anche perchè non c'è molto tempo da perdere per salvare l'Hellas. Ieri mattina è saltato l'incontro tra il giudice tutelare Camilla Gattiboni, i professionisti dello studio Belluzzo che seguono la trattativa per conto di Giovanni Martinelli e l'avvocato Emanuele Rimini, ammistratore di sostegno di Piero Arvedi. Nessun contatto fisico ma ore e ore di riunioni, di conversazioni telefoniche, di conteggi. «Abbiamo incontrato problemi oggettivi - ammette il dottor Luigi Belluzzo - abbiamo cercato di risolverli e li abbiamo risolti. Adesso ci sono altre situazioni di criticità, abbiamo proposto un mix di alternative per superare anche questi ostacoli, ora attendiamo una risposta dalla controparte. Abbiamo la massimo disponibilità da parte di Giovanni Martinelli per continuare il lavoro e trovare un accordo e questo è molto importante».

In effetti non manca la volontà dell'imprenditore gardesano di acquisire il Verona, ha dimostrato in più di un'occasione anche grande elasticità su termini e date. Ha ribadito la sua decisione anche nei giorni scorsi, anche se ormai mancano poche ore alla fine del mercato. «Aspetto, seguo il lavoro dei miei consulenti e sono pronto a intervenire - ha detto - sicuramente la vicenda si è complicato, con Piero Arvedi avevamo già stabilito tutto e la trattativa era già chiusa, mancava solo la firma. Ora stanno valutando situazioni diverse». Bisogna comunque accelerare. Domani andrà in onda l'assemblea dei soci, il Verona dovrà essere ricapitalizzato, se l'avvocato Rimini - su consiglio dei figli di Arvedi - non provvederà a ripianare le perdite, si dovranno portare i libri in tribunale per aprire lo stato di liquidazione verso lo scioglimento della società, potrebbe essere l'anticamera del fallimento. «Faremo di tutto per chiudere prima la trattativa - puntualizza Martinelli - non puntiamo certo al fallimento ma presenterò un'offerta anche in caso di asta fallimentare».
Ormai è chiarissimo. Martinelli vuole il Verona. C'è e ci sarà fino in fondo.

- Hellas ai box per ricaricare le pile
LA PALLA AL MISTER. L'ALLENATORE GIALLOBLÙ TORNA A PARLARE DOPO AVER SCONTATO LA GIORNATA DI SQUALIFICA. «IN TRIBUNA SOFFRO DI PIÙ»
Un ko amaro per Remondina «Quanti errori domenica La sosta del campionato arriva al momento giusto»
Uno scivolone visto dall'alto è ancora più brutto. Gian Marco Remondina è stato squalificato dal giudice sportivo per una giornata e ha seguito la partita di San Benedetto dalla tribuna. «Più sei distante e più soffri - ammette il tecnico del Verona - sto molto meglio lì, in panchina, a due passi dalla linea, a pochi metri dai ragazzi».



Avrebbe fatto qualcosa di diverso?
«No, non sarebbe cambiato nulla. Bruni ha rispettato tutte le mie indicazioni ma la sconfitta non è arrivata perchè c'era il mio vice in panchina. Avevamo preparato bene la gara e s'è visto. Basta pensare ai primi quaranta minuti...»
Poi è arrivato il black out...
«Cinque minuti da dimenticare, nel finale del primo tempo. In quella manciata di secondi abbiamo compromesso il risultato ma c'era ancora un tempo, potevamo fare qualcosa di più e invece abbiamo accettato la sconfitta senza reagire. O meglio non abbiamo reagito come avevamo fatto in altre occasioni».
Cos'è successo?
«Non lo so esattament. O meglio penso di saperlo perchè è successo in altre occasioni ma pensavo che non si dovesse ripetere. Abbiamo pagato a caro prezzo la nostra ingenuità, la nostra inesperienza».
Un episodio negativo o una sconfitta che preoccupa?
«Io mi preoccupo sempre quando la mia squadra perde. Dobbiamo sicuramente rivedere gli episodi che hanno deciso l'incontro e capire cos'è successo. Ho visto errori individuali e di squadra, non si possono ripetere».
Basta ripensare al terzo gol...
«Ho rivisto qualcosa, dovrò soffermarmi con attenzione sui particolari. La prima impressione è quella che ho già detto prima, abbiamo commesso ingenuità incredibili. Un passo indietro inaspettato perchè la squadra ha fato benissimo in fase difensiva in campi delicati come Reggio Emilia, Busto o Venezia».
Un problema di carattere?
«Anche quello può incidere ma sorprende perchè questi ragazzi in più di un'occasione di avere una grande determinazione, di saper reagire anche nei momenti più difficili. Tra l'altro hanno dato anche a San Benedetto prova di carattere, hanno rimontato un gol, sono passati in vantaggio. Poi il crollo, inaspettato. Ancora una volta s'è visto che se questa squadra non dà il cento per cento incontra grossi problemi».
Il ko ha confermato le paure della vigilia, in questo campionato la Samb vale come la Cremonese...
«Lo sapevo e l'avevo detto. Avevo visto la partita della Samb con il Pergocrema e avevo capito che i marchigiani erano in ripresa, che potevano far male. Ma non possiamo dimenticare che il Verona ha fatto bene per quaranta minuti, vuol dire che siamo stati in partita, che non abbiamo sbagliato l'approccio con la gara. Però questa lezione ci può servire, non ci sono squadre fortissime e squadre materasso. Solo il Verona può fare la differenza, dipende da come gioca».
Una grande occasione gettata al vento?
«Abbiamo sprecato, questo è vero. Alla fine la vittoria della Samb è meritata ma l'Hellas poteva portare i tre punti con un po' di attenzione in più. Le prime della classe sarebbero ancora più vicine. Dobbiamo rivedere qualcosa, la sosta arriva al momento giusto, giocheremo fra quindici giorni ma siamo già qui in campo per non ripetere quello che è successo a Natale. Abbiamo già l'obiettivo sulla Cremonese».

- Cammarata non perdona
LA LEGGE DELL'EX. HA SEMPRE GIURATO FEDELTÀ AL GIALLOBLÙ MA DOMENICA HA GUIDATO LA SAMB ALLA VITTORIA
«Non consideratemi il salvatore della patria» invocava in sede di presentazione, appena giunto alla Sambenedettese. Ma i fatti l'hanno subito smentito. Tre gol in tre partite con una doppietta alla sua ex squadra, il Verona, che è valso il debutto vincente di Fulvio D'Adderio sulla panchina dei marchigiani. Fabrizio Cammarata è rinato. A 33 anni ha deciso di rimettersi in carreggiata, di svestire la maglia della Pro Patria (zero gol nella prima parte di questa stagione) e abbracciare nel mercato di gennaio i colori rossoblu. La Samb è l'undicesima squadra di una carriera lunghissima, cominciata nelle giovanili della Juventus, quando Cammarata, assieme a Del Piero, costituiva un tandem dorato nella Primavera vincitrice, nello stesso anno, dello scudetto e del Torneo di Viareggio. Ma nel suo cuore da sempre c'è il Verona.

Con gli scaligeri l'attaccante originario di Caltanissetta, non ancora ventenne, esordì in serie B nel :94/95. Cinque le stagioni trascorse in gialloblu per un totale di 126 partite e 42 gol, con tanto di debutto in serie A datato 15 settembre 1996 contro il Bologna. Cammarata, da infallibile ed esperto cecchino qual è, ha fatto valere la classica legge dell'ex. Domenica ha firmato una doppietta che ha lanciato il poker con cui la Samb ha steso il Verona. «È così bello esultare che non ho proprio resistito» ha dichiarato l'attaccante. Ancor più importanti, per il bomber siciliano, le tre reti firmate in rossoblù: miglior biglietto da visita non poteva esserci. «Purtroppo il mio primo gol non è bastato alla prima partita per spuntarla col Pergocrema. Questa doppietta, invece, è servita per vincere contro il Verona. Spiace per la mia ex squadra, con cui ho ottenuto le soddisfazioni più grosse della mia carriera con due promozioni in A. Vederla ora in Prima Divisione mi fa un effetto strano. Auguro all'Hellas di tornare quanto prima nella categoria che merita». Proprio in gialloblù ha realizzato i due gol che ricorda con più piacere. «Una doppietta contro la mia Juve, la squadra in cui per sei anni ho imparato a giocare a calcio».

FONTE: LArena.it



- Martinelli: entro fine settimana sarò il padrone del Verona
Giovanni Martinelli parla in esclusiva alla nostra trasmissione TuttoCalcio e annuncia: "Entro fine settimana, a meno di grosse sorprese, sarò il presidente del Verona". La trattativa potrebbe giungere al termine a breve. Già domani sono previste grosse novità in casa gialloblù
"Nel prossimo fine settimana si potrebbe completare l'operazione", così esordisce l'imprenditore Giovanni Martinelli, interpellato in diretta da Gianluca Vighini alla nostra trasmissione TuttoCalcio. "Sembra che siano stati risolti tutti i nodi. Mi auguro che non si vada in tribunale per risolvere la questione. La trattativa è a buon punto. Stiamo lavorando", Poi Martinelli rivela: ". Non sono nè ottimista nè pessimista. In questi giorni mi è venuta la voglia di mollare tutto ma poi mi sono deciso a fare altri sacrifici. Dalla lettera d'intenti sto facendo ulteriori grossi sacrifici perchè voglio assolutamente l'Hellas. Il nodo è sempre la ricapitalizzazione. Sembra che comunque siamo in dirittura d'arrivo".

Sono ancora in riunione l'avvocato Emanuele Rimini e il commercialista di Giovanni Martinelli, Luigi Belluzzo. Una lungo vertice per limare ancora i particolari, per cercare di superare gli ultimi ostacoli e per evitare soprattutto che domani il Verona vada in liquidazione.

Ieri Belluzzo aveva spiegato che la matassa inizia a dipanarsi e che i problemi da risolvere erano di "tipo oggettivo". Probabilmente il tentativo di dire che non esistevano pregiudiziali da parte di Rimini per cedere il Verona a Martinelli così come era contenuto nella lettera d'intenti firmata da Arvedi il 20 dicembre. Il problema è tutto nella ricapitalizzazione che Arvedi doveva fare prima di cedere la società a Martinelli. E proprio l'imprenditore di Castelnuovo starebbe andando incontro alla controparte cercando il più possibile di agevolare la conclusione della vicenda.

Dalle ultime notizie apprese da Tggialloblu.it la riunione continuerà fino a tarda sera. Tutti gli aggiornamenti saranno dati naturalmente sul nostro sito ma anche in tempo reale durante la trasmissione sportiva di stasera di Telenuovo, Tuttocalcio che inizierà subito dopo il tg delle 20.30, intorno alle 20.50.

FONTE: TGGialloblu.it


- Mercoledì doppia seduta per Corrent e compagni
Lavoro di forza in palestra al mattino, possesso palla e partitelle a tema sul campo di Bussolengo nel pomeriggio
Doppia seduta di allenamento nella giornata di mercoledì per i gialloblù di Gian Marco Remondina. Al mattino la squadra scaligera ha affrontato esercizi sul lavoro di forza in palestra, sotto la direzione del preparatore atletico Mazzurana. Dopo pranzo allenamento sul sintetico di Bussolengo caratterizzato da riscaldamento tecnico, possesso palla e partitelle a tema. Differenziato per Christian Conti ed Ivan Loseto, terapie per Luca Ceccarelli, Domenico Girardi, Gabriele Puccio e Matteo Scapini. Giovedì seduta pomeridiana presso gli impianti sportivi di Bussolengo (VR).

- Gomez "Mastino del Bentegodi" contro il Lumezzane
Tiboni sempre in vetta con 135 voti, Corrent secondo con 120, Garzon raggiunge Rafael in terza posizione a quota 116




[OFFTOPIC]
VITA DA EX: PAPA 'Station' WAIGO sbarca nel Salento, indosserà la maglia del LECCE per la seconda metà del campionato... E' MORTO REITANO: Il cantante era famosissimo negli anni '60. GOSSIP: 'Pizzicato' gigolò denunciato dall'amante lasciata. PATATINE IN PIAZZA ERBE: è già polemica... TOSI, USCITA CHE FARA' DISCUTERE (SPERO): Se non si farà il federalismo potrà succedere di tutto, secessione compresa. UNO STUDIO RIVELA: Stanchezza e disturbi del sonno gli italiani sono “tecnostressati”. Soffre dei problemi di stress l’80% degli impiegati nell’Ict. GOSSIP: TONI 'tacchina' la ex di Boris BECKER? SCI ALPINO: A Schladming HERBST comanda nello SLALOM, l'azzurro MOELGG felice del suo 4° posto BOXE: Terzo match fra TYSON e HOLYFIELD? Con i soldi arabi si potrebbe anche fare! FORMULA 1: FLAMINNI propone un secondo GP d'Italia ad ECCLESTONE che ne sarebbe entusiasta: MONTEZEMOLO 'Non credo funzionerebbe...'. GOSSIP: Nuovo flirt? TONI smentisce. PREMIER LEAGUE: ROBINHO arrestato per violenza e stupro nei confronti di una 18enne di LEEDS. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Sarà derby di Spagna in semifinale tra VERDASCO e NADAL.
VITA DA EX: PAPA 'Station' WAIGO sbarca nel Salento, indosserà la maglia del LECCE per la seconda metà del campionato...
- Calcio: a Lecce arriva Papa Waigo
L'attaccante senegalese Papa Waigo, 25 anni appena compiuti, è l’ultimo acquisto del Lecce. Il calciatore, che giunge nel Salento con la formula del prestito dalla Fiorentina, ha scelto il numero di maglia '35' e si aggregherà questa sera alla squadra. Di conseguenza è già disponibile per la gara di domani a Verona contro il Chievo.

FONTE: LaGazzettaDelMezzogiorno.it


E' MORTO REITANO: Il cantante era famosissimo negli anni '60. GOSSIP: 'Pizzicato' gigolò denunciato dall'amante lasciata. PATATINE IN PIAZZA ERBE: è già polemica... TOSI, USCITA CHE FARA' DISCUTERE (SPERO): Se non si farà il federalismo potrà succedere di tutto, secessione compresa. UNO STUDIO RIVELA: Stanchezza e disturbi del sonno gli italiani sono “tecnostressati”. Soffre dei problemi di stress l’80% degli impiegati nell’Ict. GOSSIP: TONI 'tacchina' la ex di Boris BECKER?
SCI ALPINO: A Schladming HERBST comanda nello SLALOM, l'azzurro MOELGG felice del suo 4° posto
BOXE: Terzo match fra TYSON e HOLYFIELD? Con i soldi arabi si potrebbe anche fare!

- Addio a Mino Reitano
_Muore il cantante dopo due anni di malattia che lo hanno tenuto lontano dalle scene.

- Gigolò e truffatore
LASCIA L’AMANTE E LEI LO DENUNCIA: ARRESTATO
All’ennesimo incontro per la consegna dei soldi davanti al ragazzo e all’amico si sono parati i militari dell’Arma che li hanno arrestati. Il processo
I protagonisti della storia hanno scelto di patteggiare e sono tornati liberi. L’accusato: «Lei mi manteneva per sua scelta»


- La polemica
Le critiche all’ok per la vendita di fritti e bibite nel salotto della città mettono d’accordo Benetti e Tamellini «No al mercato da stadio in piazza»
I due ex titolari del Commercio, già rivali sul regolamento, contestano l’apertura del loro successore Corsi a nuove merci per i “piassarotti”. Sì ai prodotti tipici. Tra la gente pareri diversi, ma prevale chi difende la storica piazza Erbe. In vendita anche caldarroste e frutta più ore per i banchetti nel week end.
Le modifiche presto in giunta.



- Tema caldo
Il sindaco: federalismo o si rischia la secessione

- Lo studio
L’ansia da abuso di tecnologia colpisce sempre di più i lavoratori. Stanchezza e disturbi del sonno gli italiani sono “tecnostressati”
Soffre dei problemi di stress l’80% degli impiegati nell’Ict. A rischio gli agenti finanziari. Coinvolti nel test duecento professionisti.

- Gossip
TABLOID TEDESCO: ”TONI HA UN FLIRT CON L’EX DI BECKER”
Sarebbe in crisi la relazione tra l’attaccante della nazionale Luca Toni e la modella Marta Cecchetto. Il bomber azzurro avrebbe un flirt, secondo il tabloid
tedesco Abendzeitung, con l’ex fidanzata di Boris Becker, Sandy Meyer Woeldern.


- SCI ALPINO
GARA A SCHLADMING
Herbst ancora padrone tra i paletti dello slalom Moelgg quarto e felice

- PUGILATO
AD OTTOBRE AD ABU DHABI
Terzo match Tyson-Holyfield con il denaro arabo si può fare

FONTE: DNews.eu


FORMULA 1: FLAMINNI propone un secondo GP d'Italia ad ECCLESTONE che ne sarebbe entusiasta. MONTEZEMOLO 'Non credo funzionerebbe...'. GOSSIP: Nuovo flirt? TONI smentisce. PREMIER LEAGUE: ROBINHO arrestato per violenza e stupro nei confronti di una 18enne di LEEDS. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Sarà derby di Spagna in semifinale tra VERDASCO e NADAL.
- Montezemolo: "GP a Roma? Se fosse solo una volta..."
Il presidente di Ferrari e Fiat frena sull'ipotesi di inserire in pianta stabile la capitale nel calendario iridato di Formula 1: "In Italia abbiamo già tanti circuiti sottoutilizzati. Ma se fosse un evento straordinario se ne potrebbe parlare"



- Toni: "Flirt? E' tutto falso" E parte l'azione legale
Il bomber della Nazionale smentisce il quotidiano di Monaco "Abendzeitung" che aveva sparato in prima pagina una presunta storia con la modella Sandy Meyer-Wolden. "Sono vittima di una speculazione. Parleranno i miei avvocati e quelli del Bayern"

- Robinho: arresto per stupro. Ma stasera sarà in campo
Il brasiliano in manette per l'aggressione sessuale a una 18enne di Leeds lo scorso 14 gennaio. E' stato rilasciato su cauzione e attraverso il suo portavoce ha negato ogni accusa. Secondo il Manchester City giocherà il match contro il Newcastle. Si spiega forse così la fuga dal ritiro di Tenerife della scorsa settimana

- Arriva Roma, 2 GP in Italia!
L'organizzatore Flammini lo ha proposto a Ecclestone che sarebbe entusiasta. Costerebbe 100-150 milioni "finanziati da investitori internazionali". La location sarebbe l'Eur. Monza non rischia ma la Lega è polemica: "Fateci correre le bighe"

- Semifinale, è derby. Sarà Verdasco-Nadal
Nei quarti degli Australian Open Verdasco elimina il francese Tsonga, finalista l'anno scorso, mentre il n°1 del ranking ha ragione di Simon. Nel tabellone femminile, Serena Williams va sotto con la russa Svetlana Kuznetsova, poi la temperatura di quasi 42 gradi costringe le giocatrici a una pausa. Alla ripresa la statunitense raccoglie nove giochi a uno e venerdì contenderà alla Dementieva un posto in finale

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini