.

CESSIONE HELLAS VERONA: GIACOPUZZI fiducioso, il 21 si farà! REMONDINA: Battere il LUMEZZANE per ARVEDI e la nuova proprietà, 'SCAPO' out un mese...

GIACOPUZZI: L'avvocato di ARVEDI fiducioso su una chiusura positiva entro il 21 per quanto riguarda la cessione dell'HELLAS VERONA al signor MARTINELLI. REMONDINA 'Contro il LUMEZZANE cercheremmo di vincere per dedicare i 3 punti al Conte ARVEDI e per fare bella figura con la nuova proprietà' insomma... Ai butèi in campo le motivazioni non dovrebbero certo mancare ammesso e non concesso che giocare al BENTEGODI davanti a 10.000 tifosi gialloblù almeno non sia già di per sè una enorme motivazione! 'Ho schierato sempre GIRARDI in coppia con GOMEZ TALEB e con il MONZA abbiamo vinto proprio con loro in campo, non sono riserve ma alternative importanti! Da GIRARDI non voglio miracoli ma solo che faccia quello che sa fare senza pressioni. GOMEZ TALEB stà giocando poco ma possiede notevoli doti tecniche e crea superiorità numerica nell'uno contro uno, con loro due in campo potremmo fare bene contro il 'LUME', ne sono sicuro'. SCAPINI operato presso la clinica ortopedica di Borgo Roma dopo la rottura di un menisco, ne avrà per un mese così come TIBONI! BANDIERE AL BENTEGODI? Sì ma con aste lunghe 125 cm, diametro 2 cm e cave all'interno. Comunicato al limite del surreale della Questura di Verona ma che, in tempi come questi in cui nel 'nostro' stadio non è più possibile introdurre nemmeno le bandiere senz'asta, non può che essere accolto con ottimismo! ALLENAMENTO DI IERI: Partitella contro la BERETTI di ZARATTONI, differenziato per Puccio e Franzese, fermi TIBONI e SCAPINI che, operato ieri, dovrà mantenere 10 gg. di riposo assoluto.VITA DA EX: STAMILLA al PERUGIA! E' ufficiale. Che fine ha fatto Aladino VALOTI centrocampista gialloblù con 65 presenze tra il '94 ed il '96? Fa il diesse per l'ALBINOLEFFE

Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi CondivisiAdd to Technorati Favorites

GIACOPUZZI: L'avvocato di ARVEDI fiducioso su una chiusura positiva entro il 21 per quanto riguarda la cessione dell'HELLAS VERONA al signor MARTINELLI. REMONDINA "Contro il LUMEZZANE cercheremmo di vincere per dedicare i 3 punti al Conte ARVEDI e per fare bella figura con la nuova proprietà" insomma... Ai butèi in campo le motivazioni non dovrebbero certo mancare ammesso e non concesso che giocare al BENTEGODI davanti a 10.000 tifosi gialloblù almeno non sia già di per sè una enorme motivazione! "Ho schierato sempre GIRARDI in coppia con GOMEZ TALEB e con il MONZA abbiamo vinto proprio con loro in campo, non sono riserve ma alternative importanti! Da GIRARDI non voglio miracoli ma solo che faccia quello che sa fare senza pressioni. GOMEZ TALEB stà giocando poco ma possiede notevoli doti tecniche e crea superiorità numerica nell'uno contro uno, con loro due in campo potremmo fare bene contro il 'LUME', ne sono sicuro". SCAPINI operato presso la clinica ortopedica di Borgo Roma dopo la rottura di un menisco, ne avrà per un mese così come TIBONI! BANDIERE AL BENTEGODI? Sì ma con aste lunghe 125 cm, diametro 2 cm e cave all'interno. Comunicato al limite del surreale della Questura di Verona ma che, in tempi come questi in cui nel 'nostro' stadio non è più possibile introdurre nemmeno le bandiere senz'asta, non può che essere accolto con ottimismo! ALLENAMENTO DI IERI: Partitella contro la BERETTI di ZARATTONI, differenziato per Puccio e Franzese, fermi TIBONI e SCAPINI che, operato ieri, dovrà mantenere 10 gg. di riposo assoluto.VITA DA EX: STAMILLA al PERUGIA! E' ufficiale. Che fine ha fatto Aladino VALOTI centrocampista gialloblù con 65 presenze tra il '94 ed il '96? Fa il diesse per l'ALBINOLEFFE...

I contributi filmati dal TGGialloblù:
- REMONDINA: CREDO IN GIRARDI
- FLASH: IL GOL DI GIRARDI CON LA SAMB

Sondaggio a risposta singola
Fine 2008 pieno di eventi per l'Hellas Verona, si e' ad un passo dal cambio di proprieta', come vedi il futuro scaligero?

Sono ottimista: Martinelli portera' liquidita' nuove oltre a Ficcadenti e Mascetti! Che si vuole di piu'?
Sono moderatamente ottimista: buono il cambio ma per dire che ci abbiamo guadagnato aspetterei l'evolversi della situazione...
Chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa cosa lascia ma non sa cio' che trova. Rinvio il mio giudizio a fine campionato.
Sono moderatamente pessimista: il Conte avra' anche sbagliato ma con Previdi aveva fatto finalmente 'girare' l'Hellas, non ci voleva!
Sono pessimista: Martinelli sara' contestato come Arvedi, non sa nulla di calcio a 'sti livelli ed e' destinato a fallire anche perche' ne Mascetti ne Ficcadenti si faranno coinvolgere.




[IN BREVE]
PESTAGGIO CON CANZONI ULTRA': Ci risiamo! La morte di Tommasoli ad opera di delinquenti comuni (che però per farsi forza e darsi stimoli cantano canzoni della Sud), non ha insegnato nulla e Sabato in centro la cosa si è ripetuta questa volta, fortunatamente, senza arrivare al tragico evento ma con qualche livido e tanto spavento...
ALPINISMO: Muoiono in due sull'ACONCAGUA.
MOGGI: condannati padre e figlio per poco più di un anno ma... Non ci stanno e faranno ricorso! E COBOLLI GIGLI, in puro 'stile JUVE', prende la palla al balzo e rivuole gli scudetti ritirati dalla FIGC
ANCHE I PALLONI D'ORO SI SCHIANTANO: Cristiano RONALDO ha distrutto la FERRARI ma se l'è cavata senza nemmeno un graffio...
DAKAR: COMA sempre più leader nelle moto, ex stelle del rugby che s'improvvisano rallysti e alla fine si scopre che TERRY, trovato morto sulla pista, poteva essere salvato se i soccorsi fossero stati più pronti ma forse, l'attrazione ultima della famosa (e famigerata) corsa che una volta partiva da PARIGI, è proprio quella della morte... Mah!
TENNIS: La SHARAPOVA ci illustra il suo uomo ideale, qualcuno vuole provarci?
BASKET NBA: I CELTICS beffati ancora! Stavolta in casa dagli OUTLAWS e sono 6 sconfitte in 8 partite...
LA PROCURA FEDERALE 'PERDONA' PLASMATI: Contro il TORINO aveva distratto il portiere avversario calandosi i pantaloncini, insieme ad alcuni compagni, davanti alla porta dei granata durante la battuta di un calcio di punizione a favore...

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Zampata di Bruni campione dell'ultima giornata di andata con 8 punti :!: Subito dietro la sorprendente Bridget con 6 e gradino più basso del podio a Martino, Mister Loyal, MR31032001.

Pessima giornata per me e RougeHellas ma fortunatamente Pose Gialloblu riesce a fare peggio di noi :!: Non ne ha azzeccata una e perciò va a mettere la tacca sullo speciale record degli 'zeromen' ;o) Bravo Pose UAUAUAUA

In classifica generale Boro acchiappa RobRoy sul fil di lana e perciò i campioni d'inverno sono loro, Martino si ferma ad un passo e Bruni, grazie all'exploit di oggi, è terzo assoluto... Forza butèi :!: I giochi si stanno facendo ora e... Sono apertissimi :!: :!: :!:


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Boro, RobRoy76
Martino75
Bruni73
Gabri70
MR3103200169
Bubu7766
Bridget, Smarso65
RougeHellas61
Mister Loyal, Pose Gialloblu60
Ale90HVr, Black57


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- E anche i tifosi si mobilitano in rete
Su Facebook circa 2500 si sono iscritti al gruppo “Forza conte, Verona è con te”. Tantissimi i messaggi di solidarietà per il patron
Verona si stringe attorno a Piero Arvedi. A segnalare che sia l’intera città, quella della gente comune, a dimostrare l’affetto nei confronti del conte è, su Facebook, il gran numero di aderenti raggiunto dal gruppo fondato da Matteo Venturelli “Forza conte Arvedi: Verona è con te” che conta quasi 2500 iscritti. Mario Michettoni scrive: “Grande Conte! Vinci questa battaglia e vieni con noi in B... A...” Stefano Saleri preferisce il dialetto “...conte tien bota!!! nn molar!” Venturelli commenta così “Dalle 20,30 di lunedì sera (22 dicembre, ndr) ad oggi (era il 24 dicembre, ndr) abbiamo superato i 1000 membri del gruppo. Grazie a tutti. Non appena il conte si rimette, lo facciamo iscrivere a Facebook...!!!”. Magari, sarebbe un altro successo.



- CESSIONE DEL CLUB
Richiesta al tribunale per la nomina di un tutore
Come anticipato da DNews, ieri mattina il commercialista on Giampaolo Fogliardi e l’avvocato Luca Giacopuzzi si sono recati alla Procura della Repubblica per depositare l’istanza di nomina di un amministratore di sostegno che possa traghettare in tempi brevi la società dell’Hellas nelle mani dell’i mprenditore Giovanni Martinelli. Quello che conta, ora, è la tempistica. Le lungaggini burocratiche potrebbero sfavorire un ingresso immediato della nuova proprietà, con notevole conseguente danno per il Verona. Proprio per questo anche oggi i professionisti avranno ulteriori colloqui. Sarà un giudice tutelare a nominare l’amministratore di sostegno, dopo aver esaminato tutte le carte necessarie e aver sentito alcune persone vicine ad Arvedi. Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare l’investitura del curatore. Proseguono, intanto, nel reparto di Terapia intensiva di Borgo Trento, i tentativi dei medici di ristabilire il conte Arvedi, impresa non facile data la precarietà della situazione generale. Tuttavia il patron dell’Hellas tiene duro e mostra segnali di un contatto sempre più cosciente con chi gli si presenta davanti. Non è ancora il caso di spargere troppo ottimismo, ma i segnali positivi non mancano, come ammesso nell’ultimo bollettino dell’ospedale, che risale a martedì scorso.

- REMONDINA CHIEDE AI SUOI UN SUCCESSO SIMBOLICO CONTRO IL LUMEZZANE
«Dobbiamo vincere per Arvedi». Allenatore e giocatori hanno fatto quadrato e a partire da domenica cercheranno un risultato da dedicare al presidente. Scapini fuori un mese. Al bomber di Bovolone è stata diagnosticata la rottura del menisco
La parola d’ordine è «Giochiamo uniti per il conte Arvedi ». Remondina e il suo gruppo fanno quadrato attorno al loro patron, che rimane aggrappato alla vita all’Ospe - dale di Borgo Trento mostrando giorno dopo giorno piccoli segni di miglioramento. Mentre si attendono, inoltre, gli sviluppi del passaggio di società a Giovani Martinelli, è mister Remondina a prendere la parola e a dettare la strada da seguire. «Abbiamo concluso l’anno nella maniera peggiore, restando attoniti per la notizia dell’incidente patito dal conte », spiega l’allenatore che andò anche a visitare Arvedi pochi giorni dopo il fattaccio, vestendosi di verde per poter accedere alla sala di Terapia intensiva del reparto di neurochirurgia. «Il conte dà dei segnali di miglioramento - aggiunge -, e anche noi domenica col Lumezzane vogliamo lasciare un segno, per far vedere che proprio in questi momenti sappiamo far venire fuori il carattere di un gruppo, anche per far capire a chi pare stia avvicendando il conte alla guida della società che ci siamo, e vogliamo lottare come e più di prima».

Non si molla l’osso «Siamo a ridosso della zona play off - continua il Remo - e lì vogliamo restare. Ad inizio campionato l’obiettivo era dare un’anima a questo gruppo, ora vogliamo proseguire la nostra corsa rimanendo agganciati al treno delle prime, non ci possiamo fermare sul più bello. Nelle prossime partite dovremo confermare quanto di buono abbiamo saputo fare». Il mister conferma quanto si era detto ieri riguardo l’im - possibilità di far giocare Tiboni e Scapini e del fatto che saranno Gomez e Girardi a sostituirli. Domenico potrà finalmente partire dal primo minuto, cosa che non gli accadeva dal 12 ottobre scorso quando l’Hellas perse in casa col Ravenna per 1-2. «L’ho sempre visto allenarsi con la voglia giusta - dice il mister - e gli ho detto che è proprio quando uno non gioca che deve dimostrare di essere pronto ad entrare. Sarà una bella occasione anche per lui».

Rafael: «Possiamo salire» Il portiere ha in questi giorni recuperato da un fastidio ad un polso e domenica ci sarà. Indica la gara col Lumezzane come «la prima finale, dobbiamo iniziare subito col piede giusto. Vincere è l’unica cosa che ci interessa». Rafael è convinto: «Possiamo puntare alla promozione. Ma per salire di categoria bisogna cogliere molte vittorie, quindi rimbocchiamoci le maniche e centriamo, intanto, quella di domenica col Lumezzane ». Intanto arrivano brutte notizie per quanto riguarda le condizioni di Scapini. Matteo, purtroppo, contro il Cesena ha riportato la lesione del menisco e oggi sarà operato in artroscopia presso la clinica ortopedica di Borgo Roma. Tornerà a disposizione, come Tiboni, solo a fine mese.

FONTE: DNews.eu


- Il tecnico e la sfida con il Lumezzane
Remondina: «L’Hellas vincerà per Arvedi»
«Vinceremo per patròn Arvedi. E anche per presentarci al meglio con la nuova proprietà quando ci sarà la cessione». Gian Marco Remondina tira fuori l’orgoglio nel momento più difficile della stagione. L’Hellas è senza guida societaria e se non avverrà in tempi brevissimi la cessione a Giovanni Martinelli, rischia pure il fallimento. Il tutto a tre giorni dalla delicata sfida con il Lumezzane.

Difficoltà che temprano. «Ho sempre detto che una squadra vera si vede nelle difficoltà - spiega il tecnico - e noi non tradiremo in questo momento. Faremo una grande prestazione contro il Lumezzane. Prima di tutto per dare una soddisfazione a Piero Arvedi. Se lo merita per tutto quello che ha dato alla società in questi anni. So che sta un po’ meglio, speriamo davvero di dedicargli i tre punti. E poi - continua Remondina - dobbiamo continuare a perseguire il nostro obiettivo: restare attaccati al carro play off».



Gioca Girardi. Out Scapini e Tiboni, saranno Girardi e Gomez a giocare titolari. «Una coppia ben assortita - spiega Remondina -, che in allenamento ho fatto giocare spesso assieme. Girardi? Continuo ad avere grande fiducia nei suoi mezzi, un ragazzo serio che non ha mai creato problemi. Questa è la sua grande occasione per cambiare faccia al campionato. Lui lo sa e farà una grande partita».

Attenzione al Lume... Remondina però invita a prendere con le molle il Lumezzane. «E’ una squadra brava a chiudersi e bravissima nel ripartire. Sono migliorati molto e sono a pochi punti da noi. Ma anche noi siamo molto migliorati in questi mesi. Siamo più consci dei nostri mezzi e abbiamo più equilibrio. Sono molto fiducioso».

FONTE: Leggo.it


- La Lega Pro se non fa tendenza, poco ci manca
L'Hellas ha la più alta media spettatori della Lega Pro, ma anche in Romagna c'è grande seguito. Cremonese con quattromila presenze a partita.
La nuova Lega Pro tiene botta alla voce spettatori, in barba alla crisi economica. Considerato il restyling della vecchia serie C messo in atto dal presidente Macalli, il portafoglio sempre più vuoto dei tifosi a causa della grave crisi economica e le molte trasferte vietate dall'Osservatorio per motivi di ordine pubblico, negli stadi della terza serie è stata scongiurata la fuga. Certamente, non bisogna fare salti di gioia, ma si vivacchia. La tendenza non è così distante dalla stagione scorsa e neppure mettendo a confronto le statistiche degli ultimi cinque anni. Al termine del girone di andata, dopo 17 gare, sommando i due gironi di Prima Divisione, la media generale degli spettatori si attesta intorno ai 2.450 a partita.

La flessione, tuttavia, è quasi impercettibile visto che nello scorso campionato la media generale era stata di 2.721 spettatori per gara. A fare la voce grossa è il girone settentrionale grazie a realtà importanti e popolose: Verona su tutte (10.534 spettatori comprendendo anche i biglietti omaggio), lo stesso pubblico, per fare un paragone di Parma e Bari nella serie cadetta. Nel girone meridionale domina il Foggia con quasi 4mila presenze fisse sugli spalti dello "Zaccheria". Seguono a ruota Perugia ( 3.868), Ternana ( 3.140), Cavese (2.601) e Juve Stabia (2.590). Il trend del girone, tuttavia, è negativo: una perdita media di quasi 700 spettatori rispetto alla passata stagione. Più pieni gli stadi della Seconda Divisione in particolar modo nel girone C (1.502). Il dato complessivo è senza dubbio "gonfiato" dal pubblico straripante di Cosenza (oltre 5mila) e Catanzaro (quasi 2.500) che insieme sfiorano quasi le 8mila presenze. Cifre da capogiro con il record di presenze raggiunto nella sfida Cosenza - Catanzaro, che ha visto una cornice di pubblico al "San Vito" di oltre 12mila spettatori.

Dunque da un'attenta analisi dei dati degli spettatori che hanno affollato gli stadi nel girone d'andata, si può chiaramente dedurre che la terza serie richiama attenzione e in alcuni casi senza paura di confronti con le categorie superiori. I casi di Verona, Cesena e Cosenza fanno scuola. Ma non ci sono solamente le big a suffragare la bontà di un sistema. Basti infatti pensare, da un lato, alle tante realtà che, in virtù della grande tradizione, anche in Lega Pro riescono a mantenere l'affetto dei propri tifosi (Foggia, Perugia, ma anche Cremonese e Padova) e dall'altro al tifo di chi i grandi palcoscenici vuole tornare a calcare dopo anni di assenza come Ternana, Cavese, Spal e Catanzaro.

FONTE: IlQuotidiano.it


- Remondina fa i conti con l'emergenza
UN ATTACCO DA RICOSTRUIRE. ARRIVA IL LUMEZZANE E L'ALLENATORE GIALLOBLÙ DOVRÀ RINUNCIARE ALLE DUE PUNTE CHE HANNO GIOCATO NELLE ULTIME PARTITE
Tiboni e Scapini infortunati Il tecnico punta su Girardi che farà coppia con Gomez «Mi danno grande fiducia»
Riparte il campionato e Gian Marco Remondina deve fare i conti con l'emergenza. Si sono infortunati Matteo Scapini e Christian Tiboni e l'allenatore dell'Hellas dovrà rinunciare ai due attaccanti che hanno sempre giocato da titolari nelle ultime partite del Verona. Tutto da rivedere il reparto offensivo per la sfida con il Lumezzane. «Scapini si sottoporrà a un intervento in artroscopia dopo la botta ricevuta a Cesena - spiega il tecnico - Tiboni ha un problema muscolare, non sembra molto importante ma non possiamo rischiare. Purtroppo non hanno recuperato nei giorni di riposo e, adesso, dobbiamo allenarci in una situazione molto difficile, campi ghiacciati oppure terreno troppo molle, non aiuta il recupero». Una scelta obbligata per Remondina, Gomez e Girardi in campo dal primo minuto. «Non si tratta di scelta obbligata - continua il tecnico - la considero un'alternativa importante. Ho sempre messo in campo Girardi e Gomez in coppia, mi sembrano due giocatori ben assortiti per completare il nostro reparto offensivo. Hanno fatto bene anche quando li ho fatti giocare in campionato, basta pensare alla sfida con il Monza, abbiamo vinto con loro due in campo».



Un test importante per Domenico Girardi che ritroverà una maglia da titolare con il Lumezzane. Doveva essere il colpo grosso del mercato gialloblù ma s'è trovato in panchina dopo l'esplosione in coppia di Tiboni e Scapini. «Ma Girardi ha sempre fatto bene, si è sempre allenato con grande intensità - ammette il mister del Verona - e quando l'ho mandato in campo mi ha dato risposte da professionista vero. Un po' di sfiducia ci può stare, arrivi all'Hellas per fare un campionato importante e non puoi recitare un copione da protagonista. Girardi però ha tutte le carte in regola per fare bene, senza strafare, non voglio questo da lui. Deve fare quello che sa fare, senza sentire troppa pressione addosso».

Con Girardi e Gomez in avanti cambieranno anche i compiti di Parolo che dovrà sostenere i due attaccanti. «Dobbiamo valutare tutte le alternative - spiega Remondina - ma non sono preoccupato perchè questo è un gruppo che mi ha sempre dato risposte positive. Gomez è un attaccante che ha caratteristiche diverse da Tiboni o Scapini ma ha grandi capacità tecniche, cerca l'uno contro uno, si destreggia bene anche in spazi limitati. Sono tranquillo, so che posso contare su questi ragazzzi, vorrei avere più alternative, questo sì. Veniamo da quattro settimane di riposo, non posso pensare di avere tutta la squadra al cento per cento». L'organico è praticamente al completo ma restano due o tre situazioni a rischio. «In effetti è così - aggiunge il tecnico gialloblù - abbiamo recuperato Bergamelli e Mancinelli ma dobbiamo fare i conti con qualche malattia di stagione, qualche problema imprevisto come la botta al polso di Rafael ma, piano piano, stiamo recuperando tutti».

Il Verona ritrova il Lumezzane. Sarà una partita diversa rispetto a quella che s'è giocata in territorio bresciano all'esordio. «Il Verona è cambiato, anche il Lumezzane è cambiato - assicura Remondina - hanno inserito tre o quattro giocatori giusti, adesso hanno una buona squadra, ben compensata tra giovani e vecchi con giocatori di categoria come Chiecchi, Scaglia, Dal Rio, Pintori o Pesenti. Li ho visti nella partita con il Monza, hanno fatto molto bene, sanno chiudersi e ripartire in contropiede, sono rapidi e possono far male. Dobbiamo fare una partita intelligente, il gol può arrivare anche all'ultimo minuto».

- Cessione dell'Hellas, la palla al Tribunale
LA SOCIETÀ IN VENDITA. MANCANO SOLO DUE SETTIMANE AL TERMINE PREVISTO DA MARTINELLI PER CHIUDERE LA TRATTATIVA E ACQUISIRE IL CLUB DI VIA TORRICELLI
Mancano due settimane al 21 gennaio, il termine indicato da Giovanni Martinelli come ultima data utile per acquisire l'Hellas. Le festività natalizie hanno sicuramente rallentato le operazioni per il passaggio del Verona dalle mani di Piero Arvedi a quelle dell'imprenditore gardesano ma ora non si può perdere altro tempo.

I professionisti che hanno seguito la trattativa - da una parte l'onorevole Fogliardi e l'avvocato Luca Giacopuzzi, dall'altra lo studio Belluzzo - hanno già illustrato al collegio dei sindaci dell'Hellas la situazione e presentato la lettera d'intenti che era stata firmata da Arvedi e Martinelli prima dell'incidente sull'Autobrennero. Alla vigilia dell'Epifania hanno segnalato alla Procura della Repubblica la necessità di nominare un amministratore di sostegno perchè entro il 31 dicembre del 2008 la società doveva essere ricapitalizzata, il finanziamento non c'è stato e per evitare di portare i libri in tribunale - il passo precedente al fallimento - bisogna trovare una soluzione al più presto.

Da una parte la società, dall'altra la squadra. L'amministratore unico Nardino Previdi ha dato da tempo le dimissioni, il suo mandato è scaduto da otto giorni e lui è rimasto in sella solo per grande senso di responsabilità, per svolgere mansioni di ordinaria amministrazione e per dare un punto di riferimento alla truppa di Remondina, in collaborazione con il diesse Riccardo Prisciantelli, che fra pochi giorni dovrà riprendere l'attività agonistica con la prima giornata di ritorno, in casa con il Lumezzane. Remondina non allenta la tensione e non cerca alibi. «In questo momento abbiamo solo un obiettivo - ammette il tecnico gialloblù - dobbiamo vincere per regalare una soddisfazione al Conte che lotta in ospedale. Torna il campionato e noi dobbiamo avere motivazioni ancora più forti». Nessun contatto con Martinelli e i potenziali acquirenti. «Non ho parlato con nessuno - conclude Remondina - so quello che sento in tv o leggo sui giornali. Se veramente la cessione è vicina dobbiamo fare bene per presentarci nel migliore dei modi alla nuova società»

FONTE: LArena.it


- Remondina: io punto su Girardi. Domenica è la sua grande occasione
L'allenatore scaligero è convinto che l'attaccante possa dare ancora tanto al Verona. E con il Lumezzane l'occasione è molto importante, visti gli infortuni di Tiboni e Scapini
Lumezzane sarà una gara molto importante per Domenico Girardi. L'occasione di "svoltare" la stagione e tornare protagonista. Ne è convinto mister Remondina: "Conosco bene Domenico e so che non ha mai mollato. Può fare molto bene ne sono convinto. Gli ripeto sempre che nel calcio succede spesso di sentirsi messi da parte, ma non è il suo caso. A volte basta un niente per cambiare un campionato". Girardi era arrivato quest'estate da Foligno via Chievo. Un ottimo attaccante, intelligente tatticamente, forse non molto prolifico, però capace di giocare per la squadra.



I problemi tattici iniziali con il 4-3-3 e il successivo accantonamento a favore della coppia Tiboni-Scapini lo avevano relegato però in panchina. Recentemente si è anche ventilato il suo addio al Verona con il Chievo che lo inserirebbe volentieri in qualche operazione di mercato, magari con destinazione serie B. Ora però arriva la gara con il Lumezzane. Un'occasione d'oro per Girardi di continuare l'avventura con il Verona conquistandosi una maglia da titolare.

- Giacopuzzi: sono fiducioso. L'operazione si chiuderà in tempi brevi
L'avvocato di Arvedi al lavoro per completare la cessione: "Ho riscontri oggettivi" ha detto stamattina a Tggialloblu.it "che mi inducono a pensare che i tempi saranno rispettati".
Il messaggio è arrivato. E a quanto appreso da Tggialloblu.it la Procura di Verona a cui è arrivata la segnalazione da parte dei professionisti di Arvedi per la nomina di un amministratore di sostegno che chiuda la cessione dell'Hellas è già al lavoro. Tra pochi giorni, forse meno di una settimana il giudice del Tribunale civile avrà in mano la pratica. La conferma arriva anche dall'avvocato Luca Giacopuzzi, legale di Arvedi. "Ho riscontri oggettivi" ha detto stamattina "che mi inducono a pensare positivo. Credo che la vicenda si chiuderà in tempi brevi. Tutti i soggetti hanno compreso la delicatezza del momento e l'importanza che il Verona Hellas ha per l'intera città".

Non appena nominato l'amministratore di sostegno si potrà procedere con la cessione dell'Hellas, così come voluto anche da Arvedi che aveva firmato una lettera d'intenti per vendere l'Hellas a Giovanni Martinelli. Martinelli poi dovrà immediatamente provvedere a ricapitalizzare il bilancio e potenziare la squadra scaligera con tre, quattro innesti. Anche per questo è necessario agire in tempi brevissimi.

- Tosi in esclusiva a Tggialloblu.it: spero in conclusione vicenda Hellas in tempi brevi
Il sindaco di Verona interviene sull'intricata vicenda: "Prima di tutto spero che Arvedi si riprenda al più presto. E poi spero si possa confermare quella che è anche la sua volontà. Vedere un Verona nuovamente competitivo sarebbe grande soddisfazione per l'amministrazione e la città. E' chiaro che la questione si deve risolvere nel più breve tempo possibile".

FONTE: TGGialloblu.it


- Introduzione bandiere allo stadio "Bentegodi"
Autorizzato dalla Questura l'ingresso di bandiere con aste lunghe 125 cm, diametro 2 cm e cave all'interno
La Divisione di Gabinetto della Questura di Verona ha reso nota l’autorizzazione per l’introduzione allo stadio "Bentegodi" di bandiere, con aste di lunghezza di 125 cm e diametro di 2 cm, cave all’interno. Le aste devono essere flessibili, mentre le uniche bandiere ammesse sono quelle riportanti esclusivamente i colori sociali dell’Hellas Verona.

- Test infrasettimanale con la Berretti per i gialloblù
Giovedì la squadra di Remondina ha affrontato una sfida undici contro undici sul campo dell'antistadio
Giovedì terzo appuntamento settimanale per la squadra scaligera all’antistadio. Dopo una serie di esercizi di riscaldamento, i gialloblù hanno disputato una partitella contro la Berretti allenata da Stefano Zarattoni. Differenziato per Gabriele Puccio e Francesco Franzese, terapie per Christian Tiboni, a riposo Matteo Scapini, operato in mattinata. Prossimo allenamento venerdì pomeriggio, sempre all’antistadio.

- Scapini, ok l'operazione di artroscopia
L'attaccante resterà a riposo assoluto per una decina di giorni, circa un mese il tempo di recupero

- Venerdì pomeriggio spazio interviste
A disposizione degli organi d'informazione ci saranno Gian Marco Remondina e Marco Mancinelli

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
PESTAGGIO CON CANZONI ULTRA': Ci risiamo! La morte di Tommasoli ad opera di delinquenti comuni (che però per farsi forza e darsi stimoli cantano canzoni della Sud), non ha insegnato nulla e ieri in centro la cosa si è ripetuta questa volta, fortunatamente, senza arrivare al tragico evento ma con qualche livido e tanto spavento...ALPINISMO: Muoiono in due sull'ACONCAGUA in ARGENTINA a 25 sotto zero. MOGGI: condannati padre e figlio per poco più di un anno ma... Non ci stanno e faranno ricorso! E COBOLLI GIGLI, in puro 'stile JUVE', prende la palla al balzo e rivuole gli scudetti ritirati dalla FIGC. ANCHE I PALLONI D'ORO SI SCHIANTANO: Cristiano RONALDO ha distrutto la FERRARI ma se l'è cavata senza nemmeno un graffio... DAKAR: COMA sempre più leader nelle moto, ex stelle del rugby che s'improvvisano rallysti e alla fine si scopre che TERRY, trovato morto sulla pista, poteva essere salvato se i soccorsi fossero stati più pronti ma forse, l'attrazione ultima della famosa (e famigerata) corsa che una volta partiva da PARIGI, è proprio quella della morte... Mah! TENNIS: La SHARAPOVA ci illustra il suo uomo ideale, qualcuno vuole provarci? BASKET NBA: I CELTICS beffati ancora! Stavolta in casa dagli OUTLAWS e sono 6 sconfitte in 8 partite... LA PROCURA FEDERALE 'PERDONA' PLASMATI: Contro il TORINO aveva distratto il portiere avversario calandosi i pantaloncini, insieme ad alcuni compagni, davanti alla porta dei granata durante la battuta di un calcio di punizione a favore... VITA DA EX: Che fine ha fatto Aladino VALOTI centrocampista gialloblù con 65 presenze tra il '94 ed il '96? Fa il diesse per l'ALBINOLEFFE...
PESTAGGIO CON CANZONI ULTRA': Ci risiamo! La morte di Tommasoli ad opera di delinquenti comuni (che però per farsi forza e darsi stimoli cantano canzoni della Sud), non ha insegnato nulla e Sabato in centro la cosa si è ripetuta questa volta, fortunatamente, senza arrivare al tragico evento ma con qualche livido e tanto spavento...
- Nuovo pestaggio, indagini Digos
>>POLIZIA AL LAVORO Caccia al gruppo di ultrà accusato dai giovani. L’avvocato: atto di squadrismo.
>>FERITA RIAPERTA La mamma di Tommasoli in lacrime: «Rileggete la targa per mio figlio

- L’aggressione di sabato Commando da identificare
Il nuovo pestaggio: investigatori a caccia di testimoni e video. Interrogati in questura gli amici dei tre ragazzi picchiati dal commando di ultras dell’Hellas sul piazzale antistante il locale di Ivo Spada.

- Botte Con il posacenere
Il difensore della ragazza: «Squadristi in giro di notte». E torna l’incubo del primo maggio in Corticella Leoni

- Reazioni
Il sindaco: sporcata l’immagine di Verona. Tosi: brutale aggressione Bonfante: clima violento. Il consigliere regionale del Pd: «In troppi si sentono autorizzati a fare cose di questo tipo, l’evidenza dimostra che non si tratta
affatto di casi isolati».


- La mamma di Nicola: «Rileggete la targa per lui»
Ferita riaperta Il dolore di Maria Tommasoli: «Non possiamo essere tutti uguali, le diversità arricchiscono»

FONTE: DNews.eu


ALPINISMO: Muoiono in due sull'ACONCAGUA in ARGENTINA a 25 sotto zero. MOGGI: condannati padre e figlio per poco più di un anno ma... Non ci stanno e faranno ricorso! E COBOLLI GIGLI, in puro 'stile JUVE', prende la palla al balzo e rivuole gli scudetti ritirati dalla FIGC ANCHE I PALLONI D'ORO SI SCHIANTANO: Cristiano RONALDO ha distrutto la FERRARI ma se l'è cavata senza nemmeno un graffio... DAKAR: COMA sempre più leader nelle moto, ex stelle del rugby che s'improvvisano rallysti e alla fine si scopre che TERRY, trovato morto sulla pista, poteva essere salvato se i soccorsi fossero stati più pronti ma forse, l'attrazione ultima della famosa (e famigerata) corsa che una volta partiva da PARIGI, è proprio quella della morte... Mah! TENNIS: La SHARAPOVA ci illustra il suo uomo ideale, qualcuno vuole provarci? BASKET NBA: I CELTICS beffati ancora! Stavolta in casa dagli OUTLAWS e sono 6 sconfitte in 8 partite...
- Tragedia sull'Aconcagua. Due i morti, raggiunti gli altri
Un gruppo di 4 italiani si è trovato in difficoltà sulla vetta più alta delle Ande argentine. Due le vittime, mentre i soccorritori stanno cercando di mettere al riparo il resto della spedizione, in gravi condizioni per ipotermia e disidratazione

- Gea, condannati i Moggi. Luciano: "Una vergogna"
Stravolte le richieste del pm Palamara: 1 anno e 6 mesi per l'ex d.g. della Juventus, un anno e 2 mesi per il figlio, con l'accusa di violenza privata e minacce. Assolti gli altri imputati Franco Zavaglia, Davide Lippi, Francesco Ceravolo e Pasquale Gallo. L'ex dg bianconero: "Mi spiace soprattutto per mio figlio, faremo appello"

- Gea, Cobolli tira le somme "Allora ridateci gli scudetti"
Il presidente della Juventus dopo le sentenze del processo Gea: "Condanne molto più miti rispetto alle richieste. Se ci saranno altre assoluzioni dovranno restituirci due titoli"



- C. Ronaldo, che botto! Distrutta la sua Ferrari
Il portoghese stava rientrando a Manchester dopo la trasferta di ieri in coppa di Lega. La sua supercar si è schiantata contro le barriere in un tunnel andando distrutta. Nessun danno fisico per il Pallone d'oro, sottoposto anche alla prova del palloncino

- Il Califfo non placca più. Ora è in corsa alla Dakar
Luc Alphand si è ritirato, ma alla Parigi-Dakar 2009 partecipano altri due grandi ex sportivi francesi, i rugbisti Bernat-Salles e Christian Califano. Dopo una vita da pilone tra Francia, Nuova Zelanda e Inghilterra, "le Calife" è saltato in sella per una nuova sfida

- Dakar, la tragedia di Terry "Poteva essere salvato"
L'autopsia effettuata sul corpo del motociclista francese parla di edema polmonare. Gli organizzatori hanno perso tempo prezioso: Terry sarebbe stato confuso con un altro concorrente. Intanto dopo sei tappe Coma sempre più leader nelle moto. Ritiro per Alphand

- L'uomo della Sharapova? "Lo voglio ricco e spiritoso"
La bella tennista russa è fidanzata per l'ennesima volta ma non perde occasione per parlare del suo compagno ideale: "Dev'essere una persona con un gran senso dell'umorismo e con i soldi". Maria ammette i propri difetti: "Sono testarda e dormo dodici ore"

- Celtics, continua la crisi. Outlaw beffa i Pistons
I campioni in casa contro Houston perdono la sesta partita su otto. Portland supera Detroit con un canestro dell'ala. Altro comodo successo per i Cavs, che ora hanno il miglior record della lega coi Lakers. Passeggiate per Utah e Minnesota, bene Orlando, Denver (senza Carmelo), New Jersey e Indiana

FONTE: Gazzetta.it


LA PROCURA FEDERALE 'PERDONA' PLASMATI: Contro il TORINO aveva distratto il portiere avversario calandosi i pantaloncini, insieme ad alcuni compagni, davanti alla porta dei granata durante la battuta di un calcio di punizione a favore...
- Procura federale archivia caso Plasmati
L'attaccante del Catania si era abbassato i pantaloncini prima di una punizione

FONTE: CorriereDelloSport.it



VITA DA EX: STAMILLA al PERUGIA. E' Ufficiale! Che fine ha fatto Aladino VALOTI centrocampista gialloblù con 65 presenze tra il '94 ed il '96? Fa il diesse per l'ALBINOLEFFE...
- Albinoleffe, il d.s. Valoti fa il punto sul mercato
...Aladino Valoti, ex regista di centrocampo di Verona, Piacenza, Vicenza e via discorrendo ed attualmente direttore sportivo dell'Albinoleffe.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

- Piacenza: Stamilla va al Perugia
Tre colpi di mercato per il Perugia (Lega Pro - Prima divisione girone B) che ha acquistato il difensore argentino Diego Gabriel Raimondi a titolo definitivo dal Pisa, il portiere Juri De Marco dall'Avellino e l'esterno Alessio Stamilla dal Piacenza.

FONTE: CalcioMercato.com
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini