.

Arriva il mercato d'inverno e con esso la ridda di voci sul 'carrozzone del calcio' GIRARDI, CORRENT ed ANACLERIO in partenza? Spero di no...

Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi CondivisiAdd to Technorati Favorites

Arriva Gennaio e con esso la riapertura del mercato calciatori; per circa un mese voci, gossip e magari inattesi colpi di scena si rincorreranno dalla Serie A alla LEGA PRO. Per quanto riguarda l'HELLAS, il clima di fermento non potrebbe essere più accentuato sia dal punto di vista societario (per fine mese è atteso il più che probabile addio del presidente gialloblù PREVIDI) che dal punto di vista tecnico (lo stesso LEONardino ma anche la proprietà nella persona del Conte ARVEDI hanno annunciato più volte che in caso di bisogno si sarebbe messo mano al portafoglio) e non dimentichiamo che, su tutto, aleggia come spada di Damocle la ricapitalizzazione a suon di milioni di Euro che il 'buon' Piero dovrà avviare se vuole mantenere vivo il VERONA. La situazione insomma, più ingarbugliata non potrebbe essere, ma alcuni punti fermi per ogniuna delle tre delicate situazioni, ci sono:
- DIMISSIONI DI PREVIDI: Dopo l'intervista a radio Easy Network l'addio del presidente appare nientepiù che una formalità ma sono pronto a scommettere che, come tutti gli episodi nella carriera di Nardino, anche questo verrà curato nei minimi dettagli ed in maniera che crei il minor danno possibile alla società di Via Torricelli. In soldoni: se PREVIDI se ne andrà, il suo sostituto ufficiale o ufficioso secondo me è già pronto... Chi è? Ora pretendete troppo! Non ho contatti così importanti (ma le orecchie le tengo sempre ben spalancate). Il tutto chiaramente, dando per scontata la permanenza del Conte al vertice, altrimenti lo scenario cambierebbe drasticamente...
- RICAPITALIZZAZIONE: E qui veniamo all'altra questione 'spinosa'... 'Sta benedetta ricapitalizzazione va fatta assolutamente entro Gennaio. Dalle parole di ARVEDI e da quello che si vede in giro, il Conte rimarrà (da solo o come socio di maggioranza) volente o nolente al timone del VERONA almeno fino alla fine di questa stagione perchè i soldi che chiede, secondo me in maniera sacrosanta, sono inevitabilmente fuori mercato per una società di terza serie anche se si chiama HELLAS VERONA, possiede una storia gloriosa e ultracentenaria ed un bacino di tifosi molto interessante anche per squadre di Serie A. Se invece, per clamorosi quanto improbabili colpi di scena il patròn dovesse vendere (obtorto collo) allora ogni ipotesi di uomini e mezzi è valida. La terza soluzione? Che il Conte decida di non vendere e non ricapitalizzare! La logica conclusione sarebbe il fallimento e... Beh meglio non pensare oltre! Perchè non sono fra quelli che accetterebbero il fallimento come una soluzione percorribile a cuor leggero: il fallimento (strada comunque assolutamente improbabile) aprirebbe una serie di incognite e nessuna certezza se non, per ben che vada, il ricominciare fra i dilettanti.
- MERCATO: I primi indiziati per quanto riguarda le operazioni in uscita sono, per forza di cose, GIRARDI, CORRENT ed ANACLERIO ma, dipendesse da me, non toccherei la rosa quando finalmente le cose sembrano girare al meglio sia tatticamente che come risultati (siamo in serie positiva da 8 turni) e si vedono chiaramente in questa squadra ampi margini di miglioramento. L'equilibrio nello spogliatoio poi, basilare per fare bene in gara, non è mai stato messo in discussione (almeno per quanto ne sappiamo) ed ogni nuova aggiunta o mancanza potrebbe potenzialmente aprire qualche crepa... È vero che qualcosa andrebbe migliorato, in tutti i reparti, ma non rinuncerei a GIRARDI (cambio perfetto di TIBONI), capitan CORRENT poco impiegato ultimamente ma prezioso in questa LEGA PRO (e poi veronese 'de soca' con tutto quello che implica) o anche solo ad ANACLERIO (che sostituirebbe al meglio PAROLO). Per quel che riguarda il mercato in ingresso si era parlato di un interessamento del VERONA per FACCHETTI attaccante del COMO (e qualcuno era stato mandato in missione da PRISCIANTELLI per visionare l'esperto centravanti biancoblù in una partita di campionato contro la SAMBONIFACESE), poi si era parlato di BEGHETTO (esperta punta ex-CHIEVO ora di proprietà del TREVISO inseguita anche dal CITTADELLA) ma continuo a ritenere che più che pensare ad un'altra punta (perdipiù di una certa età) la società dovrebbe intervenire in difesa (centro ed esterno) forse a centrocampo (ma probabilmente sarebbe un di più) e tenersi GIRARDI visto che la coppia TIBONI-SCAPINI migliora di partita in partita ed il prestito del CEO potrà tornare utile alla bisogna...

Venezia - Hellas Verona(foto 640x420 pixel)


I contributi filmati del TGGialloblù:
- CECCARELLI: CONDANNATI A VINCERE
- LE SETTE PERLE DI TIBONI
- CONTI: OTTIMO PUNTO (INTEGRALE)
- CONTI 1: BICCHIERE MEZZO PIENO
- CONTI 2: CONSIGLIO PER TIBONI
- CONTI 3: PROBLEMA PALLE INATTIVE
- REMONDINA: L'INTERVISTA INTEGRALE
- REMONDINA 1: LA CLASSIFICA LA GUARDO
- REMONDINA 2: CORRENT SARA' TITOLARE
- REMONDINA 3: TIBONI PENSI A FARE GOL
- LIVE: IL DIVERBIO TIBONI-CAMPISI
- VENEZIA-VERONA: SERVIZIO VIGHINI
- VENEZIA-VERONA 0-0: LA SINTESI
- REMONDINA: POTEVAMO VINCERE
- GARZON: MERITAVAMO DI PIU'
- MANCINELLI: DUE PUNTI PERSI

QUI MONZA: IACOPINO centrocampista offensivo, era giovane e proveniva dalla SAMPDORIA quando arrivò all'HELLAS nell'ormai lontana stagione 1997-1998. Rimase un solo anno, con CAGNI in panca e collezionò 17 presenze... Ora lo ritroviamo 32enne in forza al MONZA e dice che quella contro il VERONA, nella prossima giornata di campionato, sarà una gara equilibrata: un solo punto separa le due compagini ed il tecnico dei brianzoli Dario MARCOLIN sembra aver dato al gioco ed allo spogliatoio biancorosso buona linfa. L'allenatore gialloblù invece, contro il suo omologo, per su stessa ammissione potrebbe schierare dal primo minuto GIRARDI e CORRENT al posto di TIBONI e CAMPISI per dare fiato ai due giovani ma sopratutto far sentire parte del progetto anche il centravanti ex-CHIEVO ed il centrocampista nativo di VERONA ultimamente relegati in panchina e sempre più abbacchiati: azzardo, rischio calcolato o pretattica? Lo si vedrà Domenica alle 14:30 al BENTEGODI.



ALTRE NEWS: VITA DA EX, il portiere DOARDO ha rescisso col BENEVENTO. INTERVISTA a Marco MANCINELLI, lo sfortunato jolly scaligero acciaccato a VENEZIA dopo una botta al tendine d'Achille e a CECCARELLI che dice 'Col MONZA condannati a vincere a causa della patta a VENEZIA.' AMICHEVOLE, finisce 2 a 0 contro il SANTA LUCIA; i gol entrambi nella ripresa ad opera di TIBONI su grande assist del nuovo tesserato BERETTI JORGINHO (17 anni e grandi numeri a sentire anche mister DE BENI dei Giovanissimi gialloblù) e DA DALT. Fermo MANCINELLI che probabilmente dovrà saltare la prossima gara interna contro il MONZA, al suo posto tornerà con ogni probabilità CAMPAGNA.

[OFFTOPIC]
CALCIO IN CRISI? Macchè! Da una recente analisi del 'Centro Studi della Lega Calcio' sono in aumento i tifosi che vanno allo stadio...
MONDIALI DI CALCIO 2018: C'è anche l'AUSTRALIA.
CALCIO&RITORNI: Il FENOMENO parla già da giocatore del CORINTHIANS anche se i suoi ex tifosi del FLAMENGO si sentono traditi.
PREMIER LEAGUE: Fra i migliori stranieri di sempre anche ZOLA! Cristiano RONALDO brilla invece per assenza.
COPPA UEFA: La FIORENTINA vince a BUCAREST e si qualifica per la 'coppa di consolazione'
FORMULA 1: Accordo fra i team, motori FERRARI 'sicuri' anche nel 2010 ma MOSLEY prevede altri ritiri oltre alla HONDA. MASSA entusista di tornare al lavoro a JEREZ.
CALCIOMERCATO: Colpo MILAN arriva THIAGO SILVA.
EUROPEI U21 CALCIO A 5: ITALIA in semifinale contro la SPAGNA favorita.
EUROPEI NUOTO VASCA CORTA: L'ITALIA domina con 2 ori, un argento, e 12 record del mondo! Strepitosi la SEGAT e ROSOLINO.
MOTOCICLISMO: Addio alla 250, dal 2011 arriva la MOTO2

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Englishman in Middlesborough ovvero mr. Boro è Campione di giornata oggi :!: Bravo Boro you're better than us even if you follow english Premier League much more than Lega Pro Girone A :!: ;o) Secondi Pose Gialloblu e RobRoy a pari merito e poi Bruni...

Sfigadoni in 4 e sono: Ale90HVr, Bridget, Gabri e Martino con soli 2 punti realizzati

Espulso Scaligero per doppia ammonizione consecutiva: mi spiace ma hai ancora 2 espulsioni da giocarti se volessi rientrare :wink: ...

In Classifica generale è sempre RobRoy al comando sempre a 3 punti ma Martino ha ceduto il suo secondo posto a Boro...


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy71
Boro66
Martino64
Bruni, MR3103200161
Gabri59
Bubu77, Smarso58
Pose Gialloblu56
Bridget55
RougeHellas53
Mister Loyal52
Ale90HVr50


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- Con loro pure Anaclerio: hanno 180’ per convincere Remondina
Corrent e Girardi si giocano l’Hellas
Tre uomini che possono dare ancora tanto all’Hellas. Tre uomini sulla stessa barca o se volete tre uomini che si giocheranno il Verona: Nicola Corrent, Gigi Anaclerio e Domenico Girardi saranno gli “osservati” speciali. Per un motivo o per l’altro i tre non hanno ancora dato l’apporto che la società si aspettava da loro. E a gennaio attorno al loro nome ruoterà, in un senso o nell’altro, il mercato gialloblù.



Prendete Girardi: l’attaccante è arrivato dopo l’ottima stagione a Foligno (10 gol), convinto che questo fosse il campionato di lancio verso categorie più importanti. Invece si è impantanato tatticamente e psicologicamente (solo una rete, quella alla Samb, tre mesi or sono). Ora è sempre più considerato da Remondina un rincalzo, sebbene di lusso. Stessa situazione per Nicola Corrent, il capitano del Verona. Splendido protagonista nella gara con la Spal vinta al Bentegodi, poi inesorabilmente sempre più “tagliato” dalle scelte del tecnico. Da quattro partite galleggia in panchina anche se Remondina ripete che Nicola fa ancora parte del suo progetto. Infine Anaclerio: era punto fisso del 4-3-3, poi quando Remondina ha cambiato il modulo per Anaclerio non c’è stato più spazio. Anche per lui i prossimi 180’ saranno decisivi.

FONTE: Leggo.it


- «IL VERONA STA DECOLLANDO»
Parla Mancinelli>> Secondo l’esterno l’amalgama tra vecchi e nuovi è ormai raggiunto. Col Monza servono tre punti «La squadra è carica a mille vogliamo vincere a tutti i costi e poi giocarcela a Cesena»
Passo dopo passo. Non ha mai fatto una stagione senza essere martoriato dagli infortuni. Ascoli, Martina ed Hellas sono le sue tre squadre (salvo una breve parentesi all’Ancona) nelle quali, nonostante le molte sfortune fisiche, Marco Mancinelli è sempre riuscito a mettere in mostra le sue qualità: corsa, buon piede, carattere e lavoro sulla fascia. Quella zona del campo dove a lui piacerebbe giocare più in alto ma dove da un po’manovra da terzino, con buoni risultati. «Mi va bene così - dice lui - sono contento di questo ruolo, vorrei fosse chiaro».

Tanto per restare in tema domenica a Venezia Marco ha rimediato un pestone sul tendine d’Achille.
«Non si è rotto - spiega - ma ci è mancato poco. Ora c’è un edema che deve assorbirsi e non posso allenarmi finché non si sgonfia la parte dolente».
I lagunari hanno menato di brutto, vistisi messi sotto sul piano del gioco dall’Hellas.
«Già, la maniera migliore per “vendicarci” delle botte sarebbe stata quella di segnare un gol, ma purtroppo non ce l’abbiamo fatta». Piccoli limiti di un Verona in crescita. «Siamo carichi a mille - aggiunge il Mancio - domenica col Monza vogliamo vincere a tutti i costi».
A Verona Mancinelli ha trovato la serenità necessaria. Ci vive con la moglie Gloria (qualche anno fa finalista a miss Italia) e la figlia Marissa.
«L’abbiamo chiamata così perché io e mia moglie ci appassionammo molto al personaggio di “The O.C.” Marissa Cooper” - spiega -. A Verona sto molto bene e vorrei togliermi ancora molte soddisfazioni». I tempi di burrasca sembrano essere passati. «Diciamolo piano, ma pare di sì».
La società è presente con voi?
«Sì, molto, non possiamo assolutamente lamentarci di come stanno gestendo la situazione».
Questo Verona sta decollando allora?
«Diciamo che l’amalgama tra nuovi e vecchi, essendosi perfezionato, ora sta dando buoni risultati. I giovani hanno voglia di fare ed hanno acquistato sicurezza, i più esperti sono in un buono stato di forma. Puntiamo alla vittoria col Monza per poi andarcela a giocare a Cesena. Passo dopo passo vogliamo fare sempre meglio».

FONTE: DNews.eu


- Il ritorno di Iacopino «Che sfida da brividi»
QUI MONZA. HA GIOCATO SOLO UN ANNO A VERONA CON GIGI CAGNI IN PANCHINA, ORA L'ATTACCANTE DI IMPERIA SI È RITAGLIATO UN RUOLO IMPORTANTE TRA I BRIANZOLI
Una stagione all'Hellas, ormai è passata una vita. Il ricordo è sbiadito, ma Vincenzo Iacopino ha grande rispetto per il Verona. «Sarà una partita ad armi pari», ammette l'attaccante brianzolo. L'ex di turno, oggi al Monza, la immagina così la sfida di domenica. Brianzoli e gialloblù sono separati da un solo punto in classifica. Nell'ultimo turno di campionato contro il Ravenna Taccucci e Samb hanno regalato tre punti d'oro alla squadra biancorossa. E adesso serve invertire un'altra tendenza: muovere passi importanti anche in trasferta. Lo ha spiegato il tecnico Dario Marcolin. Uno che ha dimostrato di avere le idee molto chiare da subito. «Il rapporto con Marcolin - spiega Iacopino - è molto buono. È stato molto bravo a calarsi nella nostra realtà. La nostra è stata una partenza in salita. Nelle prime nove giornate ci hanno dato otto rigori contro. Ma non ci siamo mai disuniti, e questa è stata la nostra forza».



Il parallelismo con il Verona di Remondina ci sta tutto. «Sì, perchè noi e anche loro siamo partiti andando alla ricerca di qualcosa di importante, e lo abbiamo trovato strada facendo. Adesso stiamo bene, abbiamo le idee chiare, e credo sarà proprio una bella partita».
Appunto una bella partita. Ma cosa può valere? Punti salvezza o punti per il paradiso? «Qui credo sia meglio non sbilanciarsi - ammette l'attaccante biancorosso -. La classifica è ancora molto corta. Appena sbagli qualcosa torni sotto. Stiamo finiti dentro ad un campionato molto equilibrato. Niente può essere dato per certo. Serve grande costanza, grande continuità. Lo abbiamo provato sulla nostra pelle». E il Verona di oggi, che squadra è vista da fuori? Qual è la percezione di quelli che osservano a distanza? «La considero una buonissima squadra - conclude -. La qualità non manca, e mi sembra che il momento sia anche dei migliori. Ripeto: chi ha grande costanza, alla fine riesce a mettere un fila punti importanti. Proprio la continuità può essere l'arma vincente»

- Remondina dimentica Venezia
OBIETTIVO MONZA. IL TECNICO DELL'HELLAS VOLTA PAGINA E PREPARA NUOVE MOSSE. «CORRENT E GIRARDI TITOLARI? NON ESCLUDO NULLA»
«Abbiamo lasciato qualcosa per strada ma non baratterei una prestazione convincente con una vittoria fortunosa»
«Punti buttati? È vero: anche a Venezia abbiamo lasciato qualcosa per strada, ma io non baratterei una vittoria sparagnina, frutto magari del caso, con la nostra mentalità vincente. Cui non sempre sono corrisposti i tre punti ma che alla fine, ne sono certo, paga molto di più»: Gian Marco Remondina guarda al classico bicchiere mezzo pieno. Ha evidentemente già digerito il pareggio avaro del «Penzo». O, più probabilmente, è già proiettato al Monza che domenica farà visita alla truppa gialloblù.

SENZA GOL. «È evidente che dobbiamo essere più convinti e capitalizzare meglio le occasioni che creiamo», spiega, «ma occorre riconoscere che i ragazzi stanno facendo bene. In campo si sbaglia. Ci sta. Io dico che bisogna avere sempre, in tutte le fasi dell'azione - anche sull'ultimo passaggio - la giusta lucidità. A Venezia, in questo senso, ci è mancato qualcosa. Purtroppo devo dire che è stata una delle migliori partite che abbiamo giocato ma senza gol la prestazione rischia di restare un po' fine a se stessa».
Sul calo accusato nell'ultimo quarto di gara il tecnico non si scompone: «È un fatto fisiologico. Va detto però che, al di là di tutto, abbiamo patito solo su qualche calcio piazzato perché su azione il Venezia non ci ha mai impensierito. Lavoreremo sull'attenzione da prestare sulle palle inattive». Resta, nonostante premesse e promesse, lo zero nella casella dei successi esterni: «Prima o poi, giocando così, cambierà. Insisto sulla mentalità della squadra. È quella che ci porta avanti», ripete l'allenatore. «E quella resta la medesima sia i casa che fuori, anche se giocare davanti alla nostra gente è un'altra cosa. È un elemento - credetemi - che ci dà decisamente una marcia in più».

GRAZIE TIFOSI. Remondina si sofferma sul particolare: «Avere 1500, 2000 persone al seguito può fare la differenza e vi posso assicurare che la squadra, a Venezia, ha sentito l'assenza dei nostri tifosi. Però ha dimostrato di poter comunque tenere botta in maniera eccellente. Anzi... Al Penzo c'erano tutte le intenzioni di vincere anche senza supporters. I ragazzi ci tenevano a vincere, lo meritavano, l'avremmo meritato tutti». Incalzato sui singoli, Remondina non si sottrae: «Corrent? L'ho escluso per una questione di assetto. E l'ho inserito nel finale perché ero convinto che servisse, anche in termini di esperienza, uno come lui. Comunque», aggiunge il tecnico, «si tratta sempre di valutazioni che faccio per il bene della squadra e spero di poterlo utilizzare di più perché lo merita. Col Monza, per esempio, non escludo di schierarlo dall'inizio». Una battuta anche sul nervosismo di Tiboni: «Tirargli le orecchie? Ci sta. Adesso cercano sistematicamente di fargli saltare i nervi e lui deve capire che deve essere più umile di prima, stare zitto e non rispondere. O meglio: rispondere solo facendo scuotere la rete. Campisi? Lo stava, giustamente, trattenendo. Ha fatto benissimo ad allontanarlo dalla zona... pericolosa».



TOCCA A GIRARDI? Infine un accenno a Girardi: «Sta bene e anche per lui non escludo un impiego dal 1'. Ma i ragazzi che alleno», ricorda l'allenatore, «sono tutti bravi a mettermi in difficoltà a a crearmi imbarazzi nelle scelte». Sono Monza e Cesena a dividere l'Hellas dalla pausa natalizia. Un doppio impegno delicato da cui ricavare almeno quattro punti e collocare i gialloblù, a fine andata, a quota 24: «Sarei contentissimo di toccare un traguardo del genere ma lo sapete: io tabelle non ne faccio. Per adesso penso soltanto alla partita col Monza e alle difficoltà che troveremo contro di loro. Il Cesena, al momento, non so neppure che cos'è... Ci penseremo all'inizio della settimana prossima». Il peso specifico dei tre punti da contendere ai lombardi, peraltro, pare più importante del solito. Perché - ferme restando le possibili, probabili difficoltà di Pergo e Lumezzane rispettivamente a Sesto e col Novara - battere il Monza potrebbe scavare un solco notevole tra le prime del gruppo (Hellas inclusa) e le tutte altre: «Diciamo», commenta Remondina, «che i punti sono tutti uguali ma che la posta, domenica, è importantissima. E noi non possiamo permetterci passi falsi. Conosco la mia squadra e so che possiamo restare appiccicati, a non più di due, tre punti, dalle prime sei, sette del torneo. Guai perdere contatto. Lì siamo e lì dobbiamo restare».

FONTE: LArena.it


- Mancinelli è ancora out. Pronto Campagna. Contro il Team S.Lucia (2-0) decidono Tiboni e Da Dalt
Nell'amichevole giocata questo pomeriggio sul campo di via Bisenzio, la squadra di Remondina si è imposta 2-0 con le reti, tutte nella ripresa, di Tiboni e Da Dalt. Ancora assente il difensore Mancinelli, che lamenta un forte trauma al tendine d'Achille. Al suo posto è pronto Campagna.
Nell'amichevole giocata questo pomeriggio contro il Team S.Lucia Golosine, società che milita nel campionato di Promozione, la squadra di Remondina si è imposta con il risultato di 2-0 grazie alle reti, siglate entrambe nella ripresa, da Tiboni e Da Dalt.

INDISPONIBILI: ancora assente Marco Mancinelli. Il difensore marchigiano lamenta un problema al tendine d'Achille e per questo il suo impiego contro il Monza, domenica pomeriggio al Bentegodi, al momento è in dubbio. E' pronto a rilevare il suo posto Dario Campagna. Ha partecipato all'amichevole, nel secondo tempo, Luisito Campisi, che ieri aveva svolto un lavoro differenziato.

PRIMO TEMPO: poche emozioni nella prima frazione di gioco, complice anche il terreno di gioco pesante. Remondina ha mandato in campo Franzese; Campagna, Conti, Ceccarelli, Loseto; Garzon, Bellavista, Corrent; Anaclerio; Gomez, Girardi.

RETI: a inizio ripresa ci ha pensato subito bomber Tiboni, con un pallonetto, a portare in vantaggio i gialloblù, sfruttando al meglio un'ottima verticalizzazione del giovane brasiliano, classe 1991, Giorginho, l'ultimo tesserato in casa Hellas che nel 2009 potrebbe anche esordire in Prima squadra. Da Dalt ha poi chiuso il risultato sul 2-0 appoggiando da comoda posizione in rete.

MODULO: nel primo tempo l'Hellas si è schierato con il consueto 4-3-1-2, mentre nella ripresa si è passati al 4-4-2, con Da Dalt e Morabito esterni a centrocampo e la coppia offensiva formata da Tiboni e Scapini. Dopo l'infortunio di Politti, Moracci è passato al centro, formando la coppia con Urbani.



- Ceccarelli: costretti a vincere con il Monza
"La partita pareggiata a Venezia" spiega il difensore "ci condanna a ottenere i tre punti contro i lombardi. Il nostro obiettivo è restare nelle zone alte della classifica. 24 punti alla fine dell'andata? Fosse per me ne vorrei 26..."
"A Venezia abbiamo perso due punti. Non ci sono dubbi. Anche se il pareggio fa classifica e ci permette di continuare la serie positiva. Ma adesso con il Monza siamo costretti a vincere se vogliamo restare nelle zone alte della classifica". Luca Ceccarelli non "misura" mai le sue dichiarazioni filtrandole di ipocrisia. Il difensore del Verona è uno dei più convinti all'interno della squadra scaligera sulle potenzialità del team gialloblù. Un vincente, per dirla in una sola parola. "Questo non vuol dire che dobbiamo perdere le nostre caratteristiche di umiltà" aggiunge. E quando gli chiedi se 24 è una quota sufficiente per terminare il girone d'andata risponde: "Sufficiente, anche se io non farei tabelle. In fondo possiamo "girare" anche a 26...". Più chiaro di così.

FONTE: TGGialloblu.it


- Hellas Verona-Monza, chiusi accrediti stampa
Scaduto il termine per le richieste in vista della 16a giornata di campionato

- Due reti nell'amichevole col Team Santa Lucia Golosine
Per i gialloblù a segno Tiboni e Da Dalt; alle 18:00 squadra, società e staff saranno ospiti del vescovo Zenti

- Venerdì pomeriggio spazio interviste
A disposizione degli organi d'informazione ci saranno Gian Marco Remondina e Marco Parolo

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
MONDIALI DI CALCIO 2018: C'è anche l'AUSTRALIA. CALCIO&RITORNI: Il FENOMENO parla già da giocatore del CORINTHIANS anche se i suoi ex tifosi del FLAMENGO si sentono traditi. PREMIER LEAGUE: Fra i migliori stranieri di sempre anche ZOLA! Cristiano RONALDO brilla invece per assenza. CALCIO IN CRISI? Macchè! Da una recente analisi del 'Centro Studi della Lega Calcio' sono in aumento i tifosi che vanno allo stadio...  COPPA UEFA: La FIORENTINA vince a BUCAREST e si qualifica per la 'coppa di consolazione'. FORMULA 1: Accordo fra i team, motori FERRARI 'sicuri' anche nel 2010 ma MOSLEY prevede altri ritiri oltre alla HONDA. FORMULA 1: MASSA entusista di tornare al lavoro a JEREZ. CALCIOMERCATO: Colpo MILAN arriva THIAGO SILVA. EUROPEI U21 CALCIO A 5: ITALIA in semifinale contro la SPAGNA favorita. EUROPEI NUOTO VASCA CORTA: L'ITALIA domina con 2 ori, un argento, e 12 record del mondo! Strepitosi la SEGAT e ROSOLINO. MOTOCICLISMO: Addio alla 250, dal 2011 arriva la MOTO2
MONDIALI DI CALCIO 2018: C'è anche l'AUSTRALIA. CALCIO&RITORNI: Il FENOMENO parla già da giocatore del CORINTHIANS anche se i suoi ex tifosi del FLAMENGO si sentono traditi. PREMIER LEAGUE: Fra i migliori stranieri di sempre anche ZOLA! Cristiano RONALDO brilla invece per assenza. CALCIO IN CRISI? Macchè! Da una recente analisi del 'Centro Studi della Lega Calcio' sono in aumento i tifosi che vanno allo stadio... COPPA UEFA: La FIORENTINA vince a BUCAREST e si qualifica per la 'coppa di consolazione'. FORMULA 1: Accordo fra i team, motori FERRARI 'sicuri' anche nel 2010
- La candidatura
ANCHE L’AUSTRALIA VUOLE ORGANIZZARE I MONDIALI 2018
L’Australia ha presentato la candidatura per organizzare i mondiali di calcio del 2018. Il governo locale ha stanziato l’equivalente di 22 milioni di euro per sostenere il progetto. Sono già dieci le candidature per la rassegna iridata.

- Brasile
RONALDO RADIOSO «FELICE DI ANDARE AL CORINTHIANS»
Non ha ancora firmato, ma Ronaldo già parla da giocatore del Corinthians: «Sarà una grande sfida - dice l’ex milanista -darò il massimo e
sono convinto che tutto andrà bene. So già che all’inizio avrò problemi fisici, ma ce la farò».


- Premier League
C’È ANCHE ZOLA TRA I CINQUE STRANIERI PIÙ FORTI DI SEMPRE
C’è anche Gianfranco Zola nella lista dei 5 migliori stranieri che hanno giocato in Premier League. Il fantasista sardo affianca stelle come Titì Henry, Dennis Bergkamp, Eric Cantona e Peter Schmeichel. Escluso il Pallone d’oro 2008 Cristiano Ronaldo.

- Il calcio tira ancora
NONOSTANTE TUTTO NEGLI STADI ITALIANI CRESCE L’AFFLUENZA
Trend positivo>> Intanto in Francia il Nancy richiama i propri tifosi aprendo gratis i cancelli
...E in Italia? Chissà che qualche presidente di serie A non voglia imitare il suo collega francese nelle prossime giornate. Ma l'ipotesi resta remota perchè nonostante gli alti prezzi dei biglietti, gli stadi poco moderni e i provvedimenti presi dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive per contrastare la violenza, i tifosi nel Belpaese tra stadio e tv sono in costante aumento. Questo secondo il Centro Studi della Lega Calcio, in riferimento alle prime sette giornate della stagione in corso...

- A BUCAREST PARTITA BRUTTA DECISA DAL CENTRAVANTI
Una perla di Gila stende la Steaua Fiorentina qualificata per l’Uefa

- FORMULA 1 SUMMIT A MONTECARLO
Accordo tra i team per ridurre i costi Ferrari soddisfatta
Sui provvedimenti resta il riserbo in attesa della ratifica del Consiglio Fia, ma il Cavallino Rampante potrà produrre i motori anche nel 2010.

FONTE: DNews.eu


FORMULA 1: MOSLEY prevede altri ritiri oltre alla HONDA.
- Formula 1
LE FOSCHE PREVISIONI DI MOSLEY “ALTRE SCUDERIE SI RITIRERANNO”
Fia e Fota sono riunite a Montecarlo per discutere di riduzioni dei costi

FONTE: SeraQuotidiano.it


FORMULA 1: MASSA entusista di tornare al lavoro a JEREZ. CALCIOMERCATO: Colpo MILAN arriva THIAGO SILVA. EUROPEI U21 CALCIO A 5: ITALIA in semifinale contro la SPAGNA favorita. EUROPEI NUOTO VASCA CORTA: L'ITALIA domina con 2 ori, un argento, e 12 record del mondo! Strepitosi la SEGAT e ROSOLINO. MOTOCICLISMO: Addio alla 250, dal 2011 arriva la MOTO2
- Massa: "Che belle le slick! Il Brasile? Già dimenticato"
Ultimo giorno di test a Jerez con Buemi davanti a tutti. Il ferrarista è tornato al lavoro: "È divertente guidare con le gomme lisce. Interlagos? Penso abbiano sofferto di più i miei, io guidavo... La crisi? Bisogna restare uniti, spero che la Honda resti"

- Colpaccio Milan Thiago Silva è rossonero
Il difensore della Fluminense arriverà domenica. Firmerà un quadriennale da 2,5 milioni di euro a stagione. Dieci vanno al club brasiliano. In quanto extracomunitario, il giocatore potrà essere schierato nella prossima stagione

- Euro Under 21, l'Italia avanza. In semifinale c'è la Spagna
Gli azzurrini di calcio a 5 hanno pareggiato a San Pietroburgo 2-2 contro la Russia, concludendo al secondo posto del girone alle spalle dei padroni di casa. Oggi alle 17 sfida alla Spagna, favorita per la vittoria finale

- Europei a sfondo azzurro. Segat record, Rosolino fa 59
La competizione continentale in vasca corta si apre nel segno della squadra italiana che raccoglie due ori, un argento e una dozzina di record. Strepitose le prove di Francesca Segat (primato continentale 2'07"73 nei 200 misti) e di Massimiliano Rosolino, argento nei 400 sl dietro a Biederman, al 59° podio internazionale. D'oro anche la staffetta mista con record mondiale (1'32"91)

- Ufficiale l'addio alla 250. Nel 2011 arriva la Moto2
La Federazione internazionale ha comunicato che l'attuale quarto di litro lascerà il posto a una nuova categoria con motori 600cmc a regimi più bassi e costi ridotti: tra le novità telaio libero ma meno elettronica e niente freni in carbonio

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNews

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini