.

HELLAS VERONA-NOVARA: Anteprima della 12^ Giornata. Probabili GIRARDI e SCAPINI con TIBONI inizialmente in panca. I piemontesi: attacco 'stellare'...

Sull'Arena di ieri segnalo un articolo a firma Bertoldi che è nella sostanza (e qualche volta addirittura nella scelta delle parole) 'curiosamente' simile a quello che scrissi io qualche giorno fa a proposito dell'inutilità di prendersela con ARVEDI e/o PREVIDI se le cose non stanno andando per il verso giusto e che fondamentalmente criticare il proprietario del VERONA è un po' come sparare sulla croce rossa (per la verità ho anche rafforzato questo concetto con un famoso adagio veronese hi hi...). Fa piacere sapere che non si è soli quando, come stà succedendo a me da qualche tempo, si nuota controcorrente e non a caso la rubrica di BERTOLDI si chiama PARERE CONTRARIO. Non sono il tipo (e chi mi conosce lo sa) che si oppone a prescindere, tanto per fare il 'Bastian contrario', mi piace invece ragionare con la mia testa e decidere da che parte stare a seconda della realtà che mi si propone (sempre pronto a ricredermi nel caso prenda un abbaglio).  Sono comunque felice di essere fra i pochi siti o fonti d'informazione sull'HELLAS che la pensano in maniera alternativa rispetto alla maggioranza, vuol dire infatti che stò seguendo proprio quello che mi ero riproposto di fare: FORNIRE UN PUNTO DI VISTA DIVERSO SU UNA FEDE UGUALE PER TUTTI!

Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi CondivisiAdd to Technorati Favorites

Sull'Arena di ieri segnalo un articolo a firma Bertoldi che è nella sostanza (e qualche volta addirittura nella scelta delle parole) 'curiosamente' simile a quello che scrissi io qualche giorno fa a proposito dell'inutilità di prendersela con ARVEDI e/o PREVIDI se le cose non stanno andando per il verso giusto e che fondamentalmente criticare il proprietario del VERONA è un po' come sparare sulla croce rossa (per la verità ho anche rafforzato questo concetto con un famoso adagio veronese hi hi...). Fa piacere sapere che non si è soli quando, come stà succedendo a me da qualche tempo, si nuota controcorrente e non a caso la rubrica di BERTOLDI si chiama PARERE CONTRARIO. Non sono il tipo (e chi mi conosce lo sa) che si oppone a prescindere, tanto per fare il 'Bastian contrario', mi piace invece ragionare con la mia testa e decidere da che parte stare a seconda della realtà che mi si propone (sempre pronto a ricredermi nel caso prenda un abbaglio). Sono comunque felice di essere fra i pochi siti o fonti d'informazione sull'HELLAS che la pensano in maniera alternativa rispetto alla maggioranza, vuol dire infatti che stò seguendo proprio quello che mi ero riproposto di fare: FORNIRE UN PUNTO DI VISTA DIVERSO SU UNA FEDE UGUALE PER TUTTI!

Dopo il poker contro la MONTEBALDINA, in cui tutti speriamo che il 'buon Matteo da Bovolon' abbia scaldato il piede per il NOVARA ed in cui TIBONI ha lavorato a parte a causa (pare) di un affaticamento muscolare (ancora non capisco come possa essere possibile per dei granatieri di 20 anni stancarsi! Lo capirei se fossero muratori, carpentieri o minatori... Al limite se lavorassero come operai o impiegati, ma uno che gioca una volta la settimana non puo' stancarsi! Sopratutto a 20 anni!), è alquanto probabile che ad affiancare SCAPINI sia GIRARDI che nella stessa amichevole ha realizzato una doppietta con il 'solito' PAROLO ad agire dietro le punte (anche se mi piacerebbe vedere in quella posizione ANACLERIO al posto del gioiellino ex-CHIEVO non tanto perchè lo ritenga tecnicamente migliore o più in forma ma semplicemente per il fatto che la panca da la sveglia e Dio solo sa quanto l'HELLAS abbia bisogno di un PAROLO 'sveglio'...). Qualche preoccupazione ha destato BERGAMELLI che ha rimediato una brutta botta e potrebbe non essere convocabile contro il NOVARA: poco male, ci sarà CONTI, che ha ben figurato nelle gare in cui è stato chiamato in causa, ad affiancare CECCARELLI...

Hellas Verona - Novara(27 Aprile 2008)


QUI NOVARA: I piemontesi arrivano al BENTEGODI lanciati da un campionato fino ad ora è stato molto positivo per la squadra di NOTARISTEFANO; con 15 gol all'attivo e 'solo' 9 subiti, il NOVARA era arrivato ad agganciare in testa la sorprendente PRO PATRIA ma il mezzo passo falso subito Domenica scorsa fra le mura amiche ad opera del 'modesto' PERGOCREMA ha costretto i biancoblù ad 'accontentarsi' del secondo posto in classifica. Brutta gatta da pelare per l'HELLAS che, se vorrà spuntarla, dovrà abbandonare ogni sorta di incertezza e aggredire gli avversari fin dal primo secondo utile eliminando le 'pause' che hanno frenato la corsa dei gialloblù e concesso agli avversari un tempo o più nelle ultime prestazioni. Squadra concreta e pericolosa, il NOVARA ha perso una sola volta in 11 partite ed è composto da gente esperta di categoria che conosce a memoria ritmi e tempi della C. SINIGAGLIA: Ho sconfitto un cancro e ringrazio la società per avermi aspettato; spero di ripagare la loro fiducia con tanti tanti gol...

I video dal TGGialloblù:
- L'ULTIMO VERONA-NOVARA 2-1
- BERGAMELLI: STO BENE
- REMONDINA: CREDO NEI MIEI BOMBER
- CAMPAGNA: SPERO DI GIOCARE SEMPRE
- BELLAVISTA: FELICE PER IL MISTER
- REMONDINA: ARVEDI? NON SI FA VEDERE



ALTRE NEWS: Il CONI spinge per eliminare i biglietti nominali e tornare all'antico rendendo così le cose più semplici ai tifosi normali ma anche ai delinquenti (che a dir la verità continuano ad agire più o meno indisturbati nell'ambiente checchè ne dica MARONI). Il VIMINALE si oppone vigorosamente adducendo la 'scusa' che i ticket identificano univocamente una persona e rendono più facile i controlli da parte delle forze dell'ordine... Forse sarà anche vero! Ma il problema è: come mai 'stì teppisti, pur beccati in flagranza di reato, vengono rilasciati dopo poche ore (vedi i tristemente noti fatti successi in occasione di ROMA-NAPOLI)? La storia è sempre quella: in Italia non esiste certezza della pena e finchè sarà così i problemi non si risolveranno (biglietti anonimi o nominali fa poca differenza). INTERVISTe a BELLAVISTA (paura di nessuno e coscienza serena), REMONDINA e BERGAMELLI VENETO BANCA, nuovo partner ufficiale dell'HELLAS VERONA. ANTEPRIMA, della 12^ giornata del Campionato di Lega Pro Prima Divisione Girone A, pronostici, numeri e news.

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
GABRI straccia tutti e con i suoi 7 punti porta a casa il Quanto era lungo il campo nel cartone animato Holly & Benji? Ve lo siete mai chiesto? CLAMOROSO: B/=\S ha la risposta!!! di Campione di Giornata :!: Bravi comunque MISTER LOYAL, POSE GIALLOBLU' e ROBROY a piazzarsi immediatamente alle spalle del campione...

Con la miseria di 3 punti io, ALE90HVR e MARTINO (a la Dominica costine :?: o Brise :?: Dai :!: Fame invidia :!: UAUAUA) siamo Sfigadoni :(

In classifica generale BRUNI sempre in fuga ma tallonato da vicino dall'Englishman in Middlesborough BORO e dalla coppia GABRY-ROBROY che si fa sotto :!: Dai butèi che lo ciapì ;o)


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Bruni50
Boro48
Gabri, RobRoy47
Bridget, MR3103200146
Smarso45
Martino43
Bubu7741
RougeHellas, Scaligero39
Ale90HVr, Mister Loyal36
Pose Gialloblu35


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- HELLAS, ULTIMA CHIAMATA
Domenica c’è il Novara>> Serve assolutamente una vittoria e Previdi manda tutti in ritiro. I gialloblù al bivio. 12 gol in amichevole a Caprino Scapini ne fa quattro doppiette per Girardi e Da Dalt problemi fisici per Bergamelli.
L’Hellas che non sa più vincere (ultimo successo il 14 settembre) ospita domenica la seconda testa di serie, il Novara di Notaristefano, nella prima di due sfide (poi si andrà a Busto Arsizio) alle migliori squadre del campionato. Il Verona prova, dunque, ad essere grande, almeno per una domenica e a trovare i tre punti contro il gruppone piemontese che pedalando a testa bassa, aiutato dagli spunti di alcuni ottimi solisti, sta macinando fior di risultati. Parlare di bivio, oramai, porta solo scalogna, ed in realtà l’Hellas è costretto a vivere alla giornata. Si è capito che il salto di qualità non può arrivare nemmeno in seguito ad un grande risultato, che ci si augura col Novara, ma che la squadra ha bisogno di crescere pian piano, trovando fiducia in se stessa.



Per tentare la vittoria col Novara, al di là delle promesse di battaglia, servirà una squadra all’unisono dal primo all’ultimo istante. Perchè in C1 un po’ di qualità fa una grande differenza e i vari Rubino e Bertani non aspetteranno altro che il piccolo black-out degli avversari per colpire. Previdi, il presidente, sa di giocarsi molto nella gara di domenica prossima e per questo, dopo aver parlato a lungo con la compagine gialloblù martedì scorso, ha mandato la squadra in ritiro ad Affi in cerca della giusta concentrazione. Ieri Remondina ha testato i suoi con una sgambata contro la Montebaldina Consolini, formazione di Caprino in prima categoria. Dodici a zero il risultato in favore del Verona, con Matteo Scapini sugli scudi autore di quattro gol. Due li hanno messi a segno Girardi e Da Dalt e in rete sono andati anche Gomez, Parolo e Campisi. Un autogol di Peretti aveva aperto le marcature. Il mister gialloblù ha mischiato le carte nella formazione, ma tutto fa pensare che col Novara saranno gli stessi undici di Sesto San Giovanni ad entrare in campo dal primo minuto. Con un pesante dubbio. Ieri nel corso del primo tempo Bergamelli ha dovuto abbandonare il campo per un dolore alla coscia. Oggi se ne saprà di più, intanto il suo sostituto naturale, Conti, è rimasto a riposo assieme a Tiboni, dopo la gara con la nazionale Under 20.

- GLI AVVERSARI
Evola spavaldo «Al Bentegodi faremo sicuramente una grande gara»
>> Il Novara ha perso il primato in classifica domenica scorsa dopo un passo falso casalingo i seguito ad un pari (1- 1) con il modesto Pergocrema giocando nell’ultimo quarto d’ora in undici contro dieci. La squadra di Egidio Notaristefano è una delle candidate alla promozione, avendo costruito, nell’anno del centenario della società, una squadra per salire di categoria. I numeri parlano chiaro, i piemontesi sono il terzo miglior attacco (15 reti) e la seconda miglior difesa (9 gol subiti), hanno vinto 5 volte, pareggiato 5 e perso una sola gara. Numeri d’alta quota, raggiunta grazie ad una buona organizzazione di gioco e a uomini in campo che in categoria sanno fare la differenza, come il portiere Brichetto, i difensori Morganti e Maggiolini, i centrali Evola e Gallo e gli attaccanti Rubino, Bertani e Sinigaglia. Francesco Evola ha dichiarato: «Siamo fiduciosi e convinti di fare una grande gara a Verona, ce la giocheremo fino in fondo, poi vedremo».

FONTE: DNews.eu


- Lega Pro 1/A, anteprima 12a
Nella dodicesima giornata del girone A della Prima Divisione di Lega Pro spiccano Spal-Pro Patria e Padova-Cremonese, due gare importanti in chiave promozione. Sul fondo il Portogruaro cerca la prima vittoria interna, mentre la Sambenedettese prova a riprendere la marcia verso posizioni tranquille. I nostri pronostici.
Cesena (13) - Monza (13). I bianconeri di Bisoli sono reduci dalla sonora sconfitta esterna con la Pro Patria. In casa hanno perso solo una volta (poi 3 vittorie e 2 pareggi, con 8 reti segnate e 5 subite). I brianzoli hanno raggiunto in classifica i loro avversari odierni e domenica, con il Portogruaro, hanno sfatato il tabù del Brianteo che resisteva dall’inizio del campionato. In trasferta hanno vinto solo 1 volta (poi 2 pareggi e 2 sconfitte, 4 reti segnate e 8 subite) ma possono contare su Torri, che ha raggiunto Correa in testa alla classifica dei cannonieri. Il pronostico è a favore dei locali, ma i lombardi saranno un avversario non facile da addomesticare (1).

Lumezzane (14) - Lecco (13). Le due squadre sono sostanzialmente appaiate in classifica. Il Lumezzane in casa è imbattuto, ma ha vinto solo 2 volte e domenica ha perso a Legnano. Il lecco in trasferta ha perso solo una volta (poi 4 pareggi e una sconfitta) e sta disputando davvero un buon campionato. Potrebbe uscirne un pareggio (X).
Padova (18) - Cremonese (19). Sfida al vertice ricca da fascino tra due squadre dall’indiscutibile blasone. Peccato per il divieto ai tifosi grigiorossi di effettuare la trasferta all’Euganeo, che toglie molto pepe a questa gara. I biancoscudata in casa sono imbattuti (3 vittorie e 2 pareggi. La Cremonese in trasferta vince poco, ma perde anche poco (1 vittoria, 3 pareggi e 1 sconfitta). Possibile un pareggio (X).
Pergocrema (12) – Venezia (8). Il Pergocrema ha sfiorato il colpaccio a Novara, nel turno scorso. In casa non ha ancora vinto (4 pareggi e 1 sconfitta). Il Venezia, imbottigliato sul fondo della classifica, ha cambiato lo staff tecnico (al posto di Serena è arrivato Cuoghi), ma in trasferta nio ha mai vinto (2 pareggi e 3 sconfitte). Il pronostico pende a favore dei locali (1).
Portogruaro (7) - Ravenna (11). La squadra di Domenicali (che è stato confermato in settimana sulla panchina) in casa non ha ancora vinto (3 pareggi e 2 sconfitte) e resta in ultima posizione. Il Ravenna è finito nelle sabbie mobili e, in effetti, sta disputando un campionato molto opaco. In trasferta i romagnoli hanno vinto una volta (poi 3 pareggie 2 sconfitte). Potrebbe essere la volta buona per il Portogruaro, che ha raccolto meno di quanto ha seminato (1).
Reggiana (16) - Legnano (13). I granata sono ai margini della zona playoff e Pane, nonostante le tante assenze, sta gestendo davvero bene il gruppo. In casa ha vinto una sola volta (poi 2 pareggi e 2 sconfitte). Il Legnano, ha superato un periodo di crisi e sta risalendo la classifica: la mano di Lombardo si comincia a vedere. In trasferta i lilla hanno vinto una volta (poi 2 pareggi e 2 sconfitte). La Reggiana si potrebbe assicurare i tre punti (1).



Sambenedettese (10) - Pro Sesto (11). La squadra di Piccioni cerca di bissare l’unica vittoria ottenuta al Riviera delle Palme (poi 3 pareggi e 1 sconfitta). Dall’altra parte i lombardi di Sala in trasferta non hanno ancora vinto (3 pareggi e 2 sconfitte). Pronostico a favore dei locali (1).
Spal (20) – Pro Patria (22). Una partita scoppiettante tra due squadre in forma. Gli estensi di Dolcetti in casa sono imbattuti (2 vittorie e 3 pareggi), possono contare sulla verve di Arma e hanno alle spalle un pubblico con i fiocchi. I tigrotti di Lerda domenica hanno ripreso la corsa, strapazzando in casa il Cesena. In trasferta i bustocchi non pareggiano mai (3 vittorie e 2 sconfitte). Potrebbe essere pareggio (X).

Hellas Verona (12) – Novara (20). Stagione grigia, quella dell’Hellas. I gialloblu viaggiano ai limiti della zona playout e non è certo quello che i suoi magnifici tifosi si aspettavano, dopo le angosce della stagione scorsa. In casa la squadra di Remondina ha vinto 2 volte (poi 1 pareggio e 2 sconfitte). Il Novara domenica ha visto le streghe con il pergocrema, riuscendo a raddrizzare una partita che si era messa male. In trasferta la squadra di Notaristefano è tostissima e non ha mai perso (1 vittoria e 4 pareggi). Possibile un risultato nullo (X).

FONTE: CalcioPress.net


- Hellas, pericolo Novara: «Non possiamo sbagliare»
Arriva il Novara, l’Hellas scalda il motore. E’ finito 12-0 il test di ieri con la Montebaldina Consolini (Prima categoria). Scatenato Scapini, autore di un poker. E dopo la rete realizzata a Sesto, si candida ancora titolare con i piemontesi (al Bentegodi, domenica alle 14,30). Al suo fianco probabilmente Girardi (doppietta nel primo tempo). Gli altri gol firmati da Da Dalt (2) Gomez, Campisi e Parolo.

Allarme difesa. Si è bloccato Bergamelli (risentimento alla coscia sinistra) Remondina è preoccupato. Se non ce la fa è pronto Conti che ieri però ha svolto solo un lavoro di scarico. Anche Tiboni ha lavorato a parte. Non temiamo nessuno. Capitan Corrent ha ribadito il concetto. «Non abbiamo paura di nessuno. Nemmeno del Novara: vogliamo vincere per dare una svolta». In ritiro. Da ieri sera il Verona è in ritiro ad Affi. «Dormiamo assieme un paio di sere - ha spiegato il diesse Prisciantelli - per trovare maggiore concentrazione. La gara con il Novara non si può sbagliare».

FONTE: Leggo.it


- Le critiche ai veterani del gruppo? Non mi toccano, ho sempre fatto il mio dovere
CACCIA ALLA VITTORIA. IL CENTROCAMPISTA DELL'HELLAS CARICA I COMPAGNI IN VISTA DEL PROSSIMO IMPEGNO CASALINGO. «DOBBIAMO RITROVARE ENTUSIASMO»
«Grande rispetto per Novara e Pro Patria ma possiamo giocare alla pari»
Lui sta sempre lì, in mezzo al campo. «A recuperar palloni...», canta Ligabue nella sua canzone dedicata ai mediani.
Come Totò Bellavista, una vita in quel ruolo. Adesso non mancano le critiche a Remondina colpevole di farlo giocare come un regista davanti alla difesa. «Lo so che non sono Pirlo - sorride Bellavista - ma so anche che sto facendo quello che mi chiede l'allenatore. Ho sempre giocato da mediano, non capisco quando la gente mi dice che ho fatto meglio l'anno scorso. Anche i giocatori capiscono quando fanno bene e quando fanno male. Penso di aver fornito finora prestazioni apprezzabili, sotto il profilo dell'impegno e della determinazione che metto in campo. Mi sono messo in discussione, credo nel progetto e cerco di dare una mano anche ai tanti giovani».

Come nel secondo tempo di Sesto?
«Tutta la squadra è cresciuta nella ripresa e anch'io ho cercato di dare una mano, di dettare i ritmi giusti, di richiamare questo o quello al momento del pressing».
Cos'è successo all'inizio?
«Siamo andati in difficoltà, il gol a freddo ci ha tagliato le gambe. Non è facile riorganizzare la squadra e ripartire quando si av subito sotto. Noi ci abbiamo provato ma abbiamo incassato anche la seconda rete dei padroni di casa. Siamo stati bravi a non mollare, a ripartire«.
Due tempi completamente diversi?
«Difficile spiegare questa metamorfosi però io ci credevo. Già alla fine del primo tempo la squadra veveva dato segnali di reazione, potevamo segnare con Scapini. Nella ripresa abbiamo fatto una grande partita, la migliore di quest'anno, e potevamo anche vincere».



Una squadra in altalena dall'inizio dell'anno...
«Questo è il nostro problema, non troviamo continuità. A volte giochiamo bene all'inizio, altre nella seconda parte della gara. Anche da questo punto di vista non siamo continui. Però fa parte del gioco, quando una squadra viene rivoluzionata, quando chiama in campo tanti giovani deve sapere che possono nascere questi problemi»«.
Si sono sbloccati Scapini e Tiboni, quanto mancano i gol degli attaccanti?
«Sono contento per loro, adesso deve fare centro anche Girardi. Attenzione, però. Se il Verona fa pochi gol la responsabilità non è solo degli attaccanti, vuol dire che dobbiamo diventare più concreti nella fase offensiva».
Quanto manca la vittoria a questo gruppo?
«Tantissimo, soprattutto psicologicamente. Anche perchè non vinciamo da otto giornate ma abbiamo offerto buone prestazioni e abbiamo raccolto meno di quello che abbiamo costruito. Basta pensare all'ultimo turno casalingo con il Leco».
Adesso arrivano Novara e Pro Patria, le prime della classe...
«Ho grande rispetto per tutti ma non ho paura di nessuno. Giocheremo con le prime della classe come abbiamo fatto con Cremonese o Padova, abbiamo dimostrato che possiamo giocare alla pari»
Previdi ha criticato pubblicamente i veterani dell'Hellas. Perchè?
«Non ho sentito. Penso solo a quello che Previdi mi dice personalmente. Dormo sonni tranquilli, ho sempre dato il massimo, non mi sono mai tirato indietro, queso mi sembra evidente»

- Gemellaggio a Caprino I gialloblù fanno 12 gol alla Montebaldina
Gemellaggio a Caprino nel segno del Punto Hellas. Anche la Montebaldina ha aderito al progetto per il settore giovanile del club di via Torricelli e, nell'ambito dell'iniziativa, Corrent e compagni hanno giocato un'amichevole con la prima squadra locale che gioca nel campionato di Prima Categoria.
La sfida è finita dodici a zero per i gialloblù. La gara è stata stata sbloccata da un'autorete di Peretti al 12', poi sono andati a segno Girardi (29' e 39') e Gomez (30'). Nella seconda frazione di gioco doppietta di Da Dalt (47' e 79'), poker di Scapini (54', 56', 85', 88'), e reti di Campisi (51') e Parolo (90').

Non hanno preso parte alla partitella Mancinelli, ancora terapie per lui, Conti appena rientrato dopo la gara di mercoledì con l'Italia Lega Pro e Tiboni che ha svolto un allenamento differenziato. Si è fermato precauzionalmente anche Bergamelli ma non dovrebbero esserci problemi per la sua disponibilità in vista della partita casalinga con il Novara.

Mister Remondina ha mescolato le carte senza dare punti di riferimento. Nel primo tempo ha schierato Campagna, Politti, Bergamelli e Loseto davanti a Loseto, Bellavista in regia, Puccio e Campisi come interni, Girardi e Gomez in avanti, Anaclerio alle spalle delle punte. Nella ripresa sono scesi in campo Rafael in porta, Hurme, Ceccarelli, Politti e Moracci in difesa, Corrent, Garzon e Parolo a centrocampo, Da Dalt Dianda e Scapini nel tridente offensivo. Tra gli spettatori anche Diego Caverzan, vice di Davide Pellegrini, grandi protagonisti dell'ultima salvezza gialloblù. Dopo l'amichevole i giocatori si sono fermati ad Affi dove resteranno per un «mini ritiro» fino a domenica pomeriggio. Oggi pomeriggio ancora un allenamento a Caprino, domani mattina seduta di rifinitura a porte chiuse.

- Sinigaglia, via dall'inferno
QUI NOVARA. L'ATTACCANTE DI NOTARISTEFANO HA SCONFITTO UN TUMORE E ADESSO FA GOL PER IL CLUB PIEMONTESE

FONTE: LArena.it



- Attenzione al super attacco del Novara. Ma il Verona non è da meno
Tutti gli addetti ai lavori reputano il reparto offensivo piemontese tra i più forti della categoria. Rubino, Bertani, Sinigaglia e Piraccini hanno realizzato nell'ultimo campionato 43 gol. La sorpresa è che il reparto offensivo gialloblù non è da meno: Scapini, Girardi, Anaclerio Gomez e Tiboni nell'ultima stagione hanno realizzato 41 reti. Remondina: "Vuol dire che la nostra è una buona squadra che può lottare per traguardi importanti"
Il Novara è una squadra costruita per salire di categoria. Una formazione con un attacco potente. Così molti addetti ai lavori parlano della formazione piemontese. In effetti Bertani, Rubino e Sinigaglia (a cui si deve aggiungere Piraccini) sono tre tipi da prendere con le molle. Nell'ultima stagione i tre hanno segnato la bellezza di 43 gol nelle rispettive categorie (Bertani a Ivrea in C2 ne ha fatte 23, Rubino 18 al Novara), e quest'anno sono già a quota 10. In realtà l'attacco del Verona non è molto lontano da quello piemontese. Andando a vedere cos'hanno fatto nell'ultima stagione Scapini e compagni si scoprirà che l'attacco del Verona "vale" (potenzialmente) 41 reti. 22 di Scapini, 10 di Girardi, 7 di Gomez, 1 a testa tra Anaclerio e Tiboni. Quest'ultimo ha giocato peraltro pochissimo tra Pisa e Sassuolo. Insomma l'attacco veronese (quest'anno sei gol all'attivo) non è secondo a nessuno. Sempre sulla carta, ovviamente.

- L'ULTIMO VERONA-NOVARA 2-1
- BERGAMELLI: STO BENE
- REMONDINA: CREDO NEI MIEI BOMBER
- CAMPAGNA: SPERO DI GIOCARE SEMPRE
- BELLAVISTA: FELICE PER IL MISTER
- REMONDINA: ARVEDI? NON SI FA VEDERE

FONTE: TGGialloblu.it


- Remondina: "Vedo i ragazzi determinati"
"Il Novara è stato costruito per vincere, vanta giocatori esperti, ma come gli altri è battibile"
Domenica pomeriggio si giocherà Hellas Verona-Novara, gara valida per la 12a giornata del campionato di Prima Divisione 2008/2009. Il tecnico Gian Marco Remondina ha incontrato i giornalisti presso gli impianti sportivi di Caprino Veronese, prima di guidare i suoi giocatori nella penultima seduta settimanale di allenamento. In vista della gara coi piemontesi, la squadra scaligera si trova in ritiro ad Affi: "Per noi è una partita molto importante, vogliamo prepararla al meglio, concentrandoci nel modo giusto. La società ha preso questa decisione per dare a tutti la possibilità di arrivare pronti all’appuntamento. Stiamo abbastanza bene, i piccoli problemi fisici riscontrati in questi giorni sono facilmente risolvibili."

La formazione di Notaristefano è una delle maggiori indiziate per la promozione in Serie B: "E’ una squadra costruita per vincere, dotata di gente esperta, ma come qualsiasi altra è battibile. I tre giocatori che compongono il reparto avanzato sono di valore molto elevato per la categoria, ma anche gli altri sono all’altezza. Dal mio canto, resto fermamente convinto che ci siano le possibilità per rimanere aggrappati alle compagini davanti in classifica. Vedo i ragazzi determinati a centrare questo obiettivo."

Con la Pro Sesto sono andati a segno Tiboni e Scapini: "Ho sempre detto che la questione-gol non riguardava soltanto gli attaccanti, nonostante loro abbiano avuto un maggior numero di possibilità. Anche centrocampisti e difensori si sono resi pericolosi. Il problema è andare a segno quando capita l’occasione."

- Bergamelli: "Nessun pronostico per domenica"
"Vorrei soltanto che la squadra si esprimesse come nel secondo tempo di Sesto"
A due giorni dalla sfida di campionato col Novara, il difensore gialloblù Dario Bergamelli ha incontrato gli organi d’informazione presso il centro sportivo di Caprino Veronese. In occasione del test infrasettimanale con la Montebaldina l’ex Manfredonia ha abbandonato il terreno di gioco a causa di un acciacco: "Ho avuto un piccolo problema alla coscia sinistra, già dopo il match di Sesto avevo avvertito un piccolo risentimento. Ci tengo comunque a scendere in campo domenica, stringerò i denti pur di giocare.Il prossimo avversario sta lottando per le prime posizioni di classifica: "Inizieremo ad analizzare la squadra piemontese dopo l’allenamento odierno, sappiamo che si tratta di una formazione costruita per arrivare in alto, con un tridente offensivo molto valido. Non hanno punti deboli, vogliamo comunque far bene."



In questi giorni la squadra di Remondina è in ritiro ad Affi: "Non si tratta di una decisione punitiva, cerchiamo solo concentrarci meglio in vista della partita. Giocare al "Bentegodi" dà grandi emozioni, basti pensare alla cornice di pubblico presente ogni volta. Questo è un motivo in più per dare il massimo. In difesa stiamo facendo bene, nonostante i due gol subìti con la Pro Sesto. L’augurio è di continuare su questa strada. L’arrivo di Ceccarelli ci ha dato una mano, premettendo che Conti ha sempre lavorato con grande impegno. Non faccio pronostici per domenica, vorrei soltanto che la squadra si esprimesse come nel secondo tempo di sabato scorso."

- Caprino, possesso palla e partitella per i gialloblù
Penultima seduta di allenamento in vista della gara col Novara, valida per la 12a giornata di campionato

- Hellas Verona-Novara, arbitra Baratta di Salerno
Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Auriemma (Napoli) ed Evangelista (Avellino)

- Veneto Banca nuovo Partner Ufficiale dell'Hellas Verona
La società cooperativa per azioni sarà al fianco dei gialloblù nella stagione 2008/2009

- Giovanili: le gare del weekend
Berretti ed Esordienti '96 contro il Rovigo, Allievi e Giovanissimi Regionali col Cittadella

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
Il CONI vuole il ritorno ai biglietti anonimi il VIMINALE no... TENNIS MASTERS SHANGHAI: FEDERER fuori ai quarti. RUGBY AZZURRO: Dopo la sconfitta con l'AUSTRALIA per l'ITALIA del pallone ovale è già tempo di rivincite, tocca all'ARGENTINA. CALCIO PREMIER LEAGUE: Per DROGBA, com'era prevedibile, arrivano multa e squalifica. FORMULA 1: HAMILTON vince il titolo ma per gli inglesi il migliore rimane ALONSO! PANIS, ex-pilota francese, problemi di autovelox: è stato beccato in autostrada, a bordo di una FERRARI, a 212 Km/H!
Il CONI vuole il ritorno ai biglietti anonimi il VIMINALE no...
- Dura la risposta del ministro Maroni: “Non se ne parla proprio”
APPELLO DEL CONI AL VIMINALE “BASTA CON I BIGLIETTI NOMINALI”
Il Coni alza la voce, ma il governo lo mette a tacere. Prima il presidente Petrucci ha lanciato l’appello contro i tagli allo sport previsto dalla Finanziaria. Ieri lo stesso Petrucci e il presidente Figc Abete hanno chiesto di rivedere la politica dei biglietti nominali nel calcio. “L'unico incidente è stato quello sul treno di Napoli, e ancora non ho capito cosa sia successo. Siamo stanchi di subire mortificazioni, chiediamo di tornare alla normalità e lo chiediamo a voce alta”. Dura la risposta di Roberto Maroni:”Non c'è ragione per cambiar regole che hanno dato risultati”, hanno fatto sapere dal Viminale.

FONTE: SeraQuotidiano.it


TENNIS MASTERS SHANGHAI: FEDERER fuori ai quarti. RUGBY AZZURRO: Dopo la sconfitta con l'AUSTRALIA per l'ITALIA del pallone ovale è già tempo di rivincite, tocca all'ARGENTINA. CALCIO PREMIER LEAGUE: Per DROGBA, com'era prevedibile, arrivano multa e squalifica. FORMULA 1: HAMILTON vince il titolo ma per gli inglesi il migliore rimane ALONSO! PANIS, ex-pilota francese, problemi di autovelox: è stato beccato in autostrada, a bordo di una FERRARI, a 212 Km/H!
- Federer manca le semifinali. K.o. decisivo con Murray
Dopo una partita combattuta e giocata ad alti livelli, lo scozzese batte in tre set l'ex n°1 e passa la fase a gironi del Masters di Shanghai, dove sfiderà Davydenko. Nell'altra semifinale Simon-Djokovic

- Ecco El Mago e l'Argentina. Azzurri pronti alla sfida
Sette giorni dopo la sconfitta di Padova contro l'Australia, l'Italia torna in campo a Torino contro i sudamericani che ambiscono a essere testa di serie nel sorteggio per la Coppa del Mondo 2011. Olimpico verso l'esaurito

- Drogba, ora arriva il conto. Squalifica e super multa
L'attaccante del Chelsea aveva reagito nei confronti del pubblico rilanciando al mittente una monetina e poi mostrando il dito medio. Critiche unanimi da parte delle autorità del calcio inglese. Ma Zola lo difende: "I giocatori sono degli esseri umani"

- Panis sfreccia su una Ferrari 212 km/h in autostrada
L'ex pilota di Formula 1 pizzicato oltre i limiti in autostrada tra Chamonix, cittadina francese ai piedi del Monte Bianco, e Ginevra. Patente ritirata e vettura sotto sequestro: dovrà comparire in tribunale il 23 marzo. In carriera ha vinto il GP di Monaco del 1996

- I lettori del Times: "Il migliore è Alonso"
Sorprendente verdetto nel sondaggio del sito del quotidiano londinese: il pilota spagnolo precede l'idolo di casa e neo-campione del mondo Hamilton. Terzo Massa, Raikkone sesto, Glock ottavo

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNews

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini