.

GARZON al 90% salterà PERGOCREMA-HELLAS VERONA, al suo posto più CAMPISI che PUCCIO e davanti TIBONI potrebbe fare spazio a GOMEZ al fianco di GIRARDI

REMONDINA: Dovrà rinunciare quasi certamente a GARZON che tanto bene stava facendo in questo avvio di campionato grazie anche al 4-3-1-2 in cui il centrocampista veronese ha potuto trovare più spazio a destra visto lo spostamento di BELLAVISTA davanti alla difesa e all'inserimento di PAROLO come trequartista. Al suo posto più probabile CAMPISI rispetto a PUCCIO (anche se io priviligerei il secondo per voglia di combattere e innato agonismo). Giovedì in allenamento il mister ha provato GOMEZ TALEB al fianco di GIRARDI e sembra che per l'argentino l'esame sia stato positivo... TIBONI comincerà in panchina? Chissà! Vero è che GOMEZ TALEB non aveva demeritato alla prima uscita in amichevole e sembrava godesse di ampia fiducia da parte del mister. D'altra parte le ultime prestazioni dell'ex attaccante atalantino sono state un po' sotto le aspettative e anche questo è strano visto che ha finito per giocare proprio dove in teoria si trovava più a suo agio... I video dal TGGialloblù: - MORACCI: LEZIONE IMPARATA - REMONDINA: EQUILIBRIO ESAGERATO - REMONDINA: DUBBIO TIBONI - GIRARDI: PIU' CATTIVI SOTTO PORTA. CORRENT: Non esistono partite facili e se il PERGOCREMA ne ha perso solo una su 5 qualche motivo ci sarà. Tra un mese potremo capire dove potrà arrivare questo HELLAS, nel frattempo col mister abbiamo provato diverse soluzioni per vedere di ricominciare a far punti già da Domenica prossima. GIRARDI: Voglio un VERONA più concreto, si va a Crema per vincere, noi siamo l'HELLAS il nostro blasone ce lo impone! Contro CREMONESE e PADOVA ottime prestazioni, resta il rammarico per non aver fatto punti. QUI PERGOCREMA: DELPIANO, direttore tecnico dei gialloblù nostri avversari nella prossima Domenica, invita i suoi a puntare tutto sulla carica agonistica ed il carattere che potrebbe fare la differenza contro squadre di maggior tradizione e tecnica. FORTUNATO, il mister del PERGO, si affiderà all'usuale 4-3-3 con il tridente d'attacco composto da LENOCI al centro supportato all'esterno FACCHINETTI e BONAZZI (Ex ALBINOLEFFE). Il giocatore più rappresentativo starà però fra i pali: Pierluigi BRIVIO (ex MANTOVA). ALTRE NEWS: MACALLI, el 'siòr paròn' della LEGA PRO, fa la voce grossa e minaccia di fermare il campionato se il 13 PADOVA-VENEZIA verra permessa solo ai tifosi biancoscudati. Ma il CASMS dell’OSSERVATORIO sulle manifestazioni sportive per ora non sembra voler fare marcia indietro... Certo che se siamo a 'stì livelli siam proprio messi male! PERGOCREMA-HELLAS VERONA in diretta su CONTO TV2; l'arbitro sarà il signor MAGNO di catania. GIALLO SISTEMI D'OMBRA, sponsor ufficiale dei gialloblù, ha regalato i pulmini al settore giovanile scaligero.

Add to Technorati Favorites
REMONDINA: Dovrà rinunciare quasi certamente a GARZON che tanto bene stava facendo in questo avvio di campionato grazie anche al 4-3-1-2 in cui il centrocampista veronese ha potuto trovare più spazio a destra visto lo spostamento di BELLAVISTA davanti alla difesa e all'inserimento di PAROLO come trequartista. Al suo posto più probabile CAMPISI rispetto a PUCCIO (anche se io priviligerei il secondo per voglia di combattere e innato agonismo). Giovedì in allenamento il mister ha provato GOMEZ TALEB al fianco di GIRARDI e sembra che per l'argentino l'esame sia stato positivo... TIBONI comincerà in panchina? Chissà! Vero è che GOMEZ TALEB non aveva demeritato alla prima uscita in amichevole e sembrava godesse di ampia fiducia da parte del mister. D'altra parte le ultime prestazioni dell'ex attaccante atalantino sono state un po' sotto le aspettative e anche questo è strano visto che ha finito per giocare proprio dove in teoria si trovava più a suo agio...

I video dal TGGialloblù:
- REMONDINA: DUBBIO TIBONI
- GIRARDI: PIU' CATTIVI SOTTO PORTA
- MORACCI: LEZIONE IMPARATA
- REMONDINA: EQUILIBRIO ESAGERATO

Stadio VOLTINI viale De Gasperi, 67 Crema - 129 km da Verona (circa 1 ora 43 min) - Tempo previsto: SERENO

Visualizzazione ingrandita della mappa


CORRENT: Non esistono partite facili e se il PERGOCREMA ne ha perso solo una su 5 qualche motivo ci sarà. Tra un mese potremo capire dove potrà arrivare questo HELLAS, nel frattempo col mister abbiamo provato diverse soluzioni per vedere di ricominciare a far punti già da Domenica prossima.

GIRARDI: Voglio un VERONA più concreto, si va a Crema per vincere, noi siamo l'HELLAS il nostro blasone ce lo impone! Contro CREMONESE e PADOVA ottime prestazioni, resta il rammarico per non aver fatto punti.

QUI PERGOCREMA: DELPIANO, direttore tecnico dei gialloblù nostri avversari nella prossima Domenica, invita i suoi a puntare tutto sulla carica agonistica ed il carattere che potrebbe fare la differenza contro squadre di maggior tradizione e tecnica. FORTUNATO, il mister del PERGO, si affiderà all'usuale 4-3-3 con il tridente d'attacco composto da LENOCI al centro supportato all'esterno FACCHINETTI e BONAZZI (Ex ALBINOLEFFE). Il giocatore più rappresentativo starà però fra i pali: Pierluigi BRIVIO (ex MANTOVA)



ALTRE NEWS: MACALLI, el 'siòr paròn' della LEGA PRO, fa la voce grossa e minaccia di fermare il campionato se il 13 PADOVA-VENEZIA verra permessa solo ai tifosi biancoscudati. Ma il CASMS dell’OSSERVATORIO sulle manifestazioni sportive per ora non sembra voler fare marcia indietro... Certo che se siamo a 'stì livelli siam proprio messi male! PERGOCREMA-HELLAS VERONA in diretta su CONTO TV2; l'arbitro sarà il signor MAGNO di catania. GIALLO SISTEMI D'OMBRA, sponsor ufficiale dei gialloblù, ha regalato i pulmini al settore giovanile scaligero.

Commenta l'articolo:oppure




Giornata di magra di punteggi rispetto alle ultime! Senz'altro qualche risultato ha sorpreso i giocatori B/=\S ;o) ... Ma del resto chi se lo aspettava che la CREMONESE cadesse in casa, come il NOVARA o che il RAVENNA le prendesse anche a LUMEZZANE?

Comunque il 'buon' Gabri (ma prima o poi ce la farai a capire dove sono e a portarmi anche Lucky da salutare Ah ah ) è il Campione della 5^ giornata seguito da me e Bubu77: bella giocata capo (Domenica, biglietti trovando, si va a CREMA con Bridget: Venite?).

Male MR31032001, peggio Pose Gialloblu Sfigadòn di giornata con la miseria di 1 punto (record uguagliato!). Ammonito RougeHellas che non ha giocato...

In classifica generale sono riuscito ad agganciare Bruni e spero che, come l'anni scorso, non si vada avanti punto-punto! E' stressante e... Poco divertente anche se... Stimolante! Ah ah...


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Bruni e Smarso23
Boro e Gabri22
MR3103200121
RobRoy20
Bridget e Bubu7719
Martino17
Scaligero16
Ale90HVr e RougeHellas13
Pose Gialloblu11


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- L'HELLAS PERDE ANACLERIO E GARZON
Indisponibili a Crema. Problemi fisici bloccano Stefano Garzon e Gigi Anaclerio che contro il Pergocrema non potranmno essere della partita

FONTE: RadioVerona.it



- “REMO” CAMBIA: FUORI TIBONI?
Hellas>> Contro il Pergocrema al fianco di Girardi potrebbe esserci Gomez Taleb. Ma il 4-3-1-2 non si tocca. Quasi sicuro il forfait di Garzon. Il centrocampista è sofferente per un problema al piede, se non ce la fa tocca a Campisi
Domenica verità per l’Hellas quella di dopodomani. Il risultato di Crema andrà a definire un mini bilancio di inizio stagione. Sulla carta il Verona ha sinora incontrato i cosiddetti “squadroni” come Cremonese e Padova, le compagini in difficoltà come la Sambenedettese, le medio buone quali Lumezzane e Spal. Il Pergocrema si inserisce fra le outsider più interessanti. Neopromossa, ha perduto solo a Busto Arsizio, regolata per tre a zero contro la scatenata prima della classe. Vero anche che il “Pergo” non ha mai vinto in casa (gli unici tre punti li ha presi a San Benedetto del Tronto). Dopo due sconfitte consecutive, un risultato positivo piazzerebbe il Verona nella fascia medioalta della classifica, un buon biglietto da visita per il prosieguo del campionato.

Sarà importante fare risultato soprattutto per il morale della squadra e per le certezze di Remondina, che potrebbero venir meno dopo un’altra pesca a vuoto. Il mister, sotto sotto, sta ragionando su alcuni cambi nella formazione titolare. Partendo dalla difesa, a Crema sarà con ogni probabilità confermata quella oramai usuale con Mancinelli, Conti, Bergamelli e Moracci. Sibilano scalpita per giocare, forse nessuno si aspettava un avvio così positivo dei due centrali, così il buon Lorenzo dovrà attendere in panca. A centrocampo al 90 per cento Garzon non ci sarà. Il piedone è gonfio e gli duole. Al suo posto è pronto Luisito Campisi che già aveva ben impressionato in precampionato. Veniamo ora all’attacco. Il “Remo” ha provato Giovedì Gomez Taleb vicino a Girardi, e l’impressione è stata positiva. Accantonamento temporaneo di Tiboni? Non da escludere, diciamo un cinquanta e cinquanta. Il modulo resterà il 4-3-1-2, Parolo non si tocca. Quello che conta sarà uscire bene dal campo di Crema, e questa volta non solo ben impressionando per come ci si esprime sul rettangolo verde, ma con dei punti in tasca. Solo in questo caso nell’Hellas si tornerà a respirare quell’aria di grande ottimismo di inizio stagione e si stroncheranno sul nascere i mugugni, che bene non fanno allo spogliatoio, di chi è ancora costretto in panchina.

- LEGA PRO
Domenica la sesta la Pro Patria andrà a Venezia derby Reggiana-Spal
>> Domenica si gioca la sesta giornata di campionato. Queste le sfide in programma alle ore 15: Lecco-Cremonese, Legnano- Cesena, Monza-Pro Sesto (lunedì ore 20.45 Rai Sport), Padova- Portogruaro, Pergocrema- Hellas Verona, Ravenna- Novara, Reggiana-Spal, Sanbenedettese- Lumezzane, Venezia- Pro Patria. La classifica: Pro Patria 15,Reggiana 10,Novara e Padova 8, Lumezzane, Cremonese, Spal e Verona 7, Venezia, Legnano, Pergocrema6, Portogruaro 5, Cesena, Lecco, Pro Sesto e Ravenna 4,Monza 3, Sambenedettese 0.

Il club gialloblù intanto comunica che all’Emporio (Vicolo Morette 4 - Via Roma) e da Gambini Sport (Via Salisburgo 6 - ZAI) è disponibile, al costo di 15 euro la nuova bandiera ufficiale dell’Hellas Verona. Fino a sabato 4 ottobre, chiunque acquisti la bandiera riceverà in omaggio un tappetino del mouse gialloblù. La radiocronaca integrale di Pergocrema-Hellas sarà in esclusiva su Easy Network (FM105.4), radio ufficiale dell’HellasVerona.

FONTE: DNews.eu


- Dopodomani in casa del Pergocrema. E sul derby di Padova, Macalli tuona: «Fermo il campionato»
Moracci: «L’Hellas vuole il primo colpo esterno»
Ma davvero giocare al Bentegodi è uno scoglio così duro da superare? Il “giovin” Hellas di Remondina smentisce seccamente. «La maglia è importante - dice Christian Conti, ormai titolare inamovibile -, ma questo è uno stimolo, mica un handicap». «La prima volta che ci ho giocato - gli fa eco Leonardo Moracci - il campo mi pareva enorme e un po’ di emozione m’è venuta. Ma è passato tutto e subito. Per me giocare qui è qualcosa di indescrivibile. Scendiamo in campo con una carica pazzesca».



Una carica che il Verona, dopo aver perso contro Cremonese e Padova dovrà per forza mettere in campo contro il Pergocrema (domenica, alle 15 a Crema). «E’ vero - aggiunge Moracci -, per noi adesso inizia un campionato nuovo. Ma abbiamo delle certezze. Dopo queste due gare, anche se abbiamo raccolto zero, abbiamo capito di starci alla grande in questo campionato. Insomma, non abbiamo paura di nessuno. A patto però di giocare sempre con la stessa grinta di queste domeniche».

Intanto si è acceso un piccolo campanello d’allarme per Stefano Garzon. Anche ieri il centrocampista ha fatto lavoro differenziato e a questo punto potrebbe essere anche in forse per la gara di Crema. Tutto dipenderà dagli ultimi due allenamenti della settimana. Altrimenti al suo posto giocherà Campisi. Infine, Mario Macalli, presidente della Lega Pro, minaccia di «fermare il campionato», dopo le restrizioni di aprire l’Euganeo ai soli tifosi cittadini lunedì 13 in Padova-Venezia, se non si farà marcia indietro da parte del Casms dell’Osservatorio sulle manifestazioni sportive.

FONTE: Leggo.it


- FACCIA A FACCIA.
IL DIFENSORE CONFESSA GRANDE OTTIMISMO E INTERVIENE SUL MOMENTO DIFFICILE CAUSATO DALLA DOPPIA SCONFITTA CON CREMONESE E PADOVA
Moracci sicuro: «Strada giusta forza, Verona» «Stiamo cercando la nostra identità, abbiamo solo bisogno di tempo. Gli errori servono a maturare» «Dobbiamo essere più precisi negli ultimi 25 metri, per concretizzare il lavoro. Ma finora, non ho visto squadre più forti dell’Hellas»
La Giovine Verona ha bisogno di tempo. Per capire, riflettere, imparare. Se sbagli, però, spesso paghi. E ci resti male. Ma l´errore, figlio dell´entusiasmo e della troppa voglia di fare, aiuta anche a crescere. Contro Cremonese e Padova l´Hellas si è dimostrato giovane e...sfortunato. Anche impreciso. "Perché gli errori - ha spiegato GianMarco Remondina - non sono mancati. E sarà nostro dovere sbagliare sempre meno. Questo è un campionato dall´equilibrio esagerato. Tutti possono fare male a tutti. Mettiamocelo in testa". Capito Depardieu? Lancia messaggi ai suoi ragazzi. E pretende risposte immediate. Perché dopo due sconfitte consecutive è indispensabile tornare a muovere la classifica. Il messaggio dell´allenatore gialloblù è chiaro. E tra Cremonese, Padova o Pergocrema non ci sarà grande differenza. Dunque, sarà fondamentale avere un approccio intelligente alla sfida del `Voltini´. La palla passa ai giovani. In questo caso a Leonardo Moracci, pendolino della mancina. Anche lui si è reso conto quanto sia difficile avanzare nel campionato di Prima Divisione. Se ti esalti e tutto va bene, voli in cielo. Appena abbassi la guardia, gli altri si mettono a scherzare con te. E sono dolori.

Verona penalizzato dagli arbitri? Vero anche questo. Ma è meglio cancellare tutto. Sembra più concreto parlare degli errori commessi sul campo dai gialloblù. "Dobbiamo migliorare negli ultimi venticinque metri - spiega Moracci -. Fin qui abbiamo prodotto tanto gioco, ma non sempre siamo riusciti a concretizzare. Mi rendo conto che non sempre è facile tradurre in gol una manovra. Ma avremo il dovere di essere sempre più precisi, sempre più concreti, sempre più efficaci. Lo abbiamo imparato a nostre spese: appena concedi qualcosa qui ti fanno male. L´esito delle ultime due partite di campionato non ci è piaciuto. Ma non possiamo fermarci a contemplare il passato. Gli errori devono essere capiti e rimossi. Il morale, comunque, resta alto perchè possiamo ripartire già da domenica. Preciso: quando parlo di crescita, non mi riferisco ad un solo reparto, ma alla squadra. Siamo un blocco unico, che gioca d´assieme, e che dovrà trovare nel tempo una consapevolezza utile al raggiungimento del nostro obiettivo".

Che fino a prova contraria resta la salvezza. Remondina, infatti, non si è ancora voluto sbilanciare. La dimensione Hellas si conoscerà dopo la decina giornata. Impossibile fare previsioni avventate. Moracci, segue la linea tracciata dal tecnico e mantiene il profilo basso. "La nostra identità è in costruzione. La stiamo cercando anche noi. Il tempo sarà regalarci tante risposte. Ma credo sia importante assumere un atteggiamento attivo e propositivo. Fino ad oggi non abbiamo mai subito gli eventi. In campo il Verona ha provato sempre ad esprimersi, a proporre il proprio gioco. Sono convinto sia la strada giusta. Quella che dovrebbe portarci il prima possibile a trovare una dimensione adeguata per le nostre esigenze e le aspettative della piazza".



Insomma, poche storie. Qui non è rimasto nemmeno il tempo di emozionarsi un pò. Moracci l´ha capito subito. Mettersi addosso la maglia dell´Hellas gli ha fatto venire il groppo alla gola la prima volta. Poi, però, le emozioni hanno lasciato spazio al senso del dovere. "Forse solo con la Sambonifacese - ammette il difensore - la tensione si è fatta sentire, poi col passare del tempo pensi solo a dare il meglio. Giocare in casa, di fronte a questo pubblico garantisce stimoli enormi. Il fatto di non aver mai sbagliato atteggiamento è un buon segno, possiamo dare del filo da torcere ad ogni avversario". Dunque, Crema è la prossima tappa. La Pergo è reduce da una brutta sconfitta contro la Pro Patria. La prima della stagione. "Noi ne abbiamo rimediate due di fila. Vogliamo tornare a sorridere".

- «L’Hellas troverà un Pergo da battaglia»
"Dovrà essere un Pergo da battaglia". Non servono tanti giri di parole. Alessio Delpiano, direttore tecnico dei gialloblù di Crema va dritto al sodo. "Siamo una neopromossa, dovremo affrontare ogni squadra buttando in campo grande personalità. Il carattere forte di una squadra che vuole vendere cara la pelle contro la qualità degli avversari che andremo ad affrontare di volta in volta". Il Pergo domenica ha subito la prima sconfitta stagione, perdendo 3-0 contro la Pro Patria.

Ieri, il tecnico del Pergo ha fatto le prove generali per la sfida con i ragazzi di Remondina. Fortunato utilizza il 4-3-3 come sistema di gioco. Anche contro il Verona, allora, sarà tridente. LeNoci giocherà al centro dell'attacco supportato da Bonazzi e Facchinetti. Quest'ultimo, ieri, non si è allenato a causa di un indolenzimento muscolare. Ma si tratta di un problema di poco conto. Per il resto, tutto è già stato confermato. In mediana agiranno Sambugaro, Brambilla e Guerci. La difesa si sorregge su Ragnoli e Quaresmini. Tra i pali c'è l'esperienza dell'eterno Brivio. Il Pergo in cinque partite giocate ha ottenuto sei punti. Uno solo in meno dell'Hellas. "Dovremo usare il cuore - chiude Delpiano - e mettere in campo le nostre qualità migliore. Soffrendo ce la faremo"

FONTE: LArena.it


- All'antistadio schemi sul possesso palla e partitella
Sabato mattina ultima seduta di lavoro prima del match col Pergocrema, in programma allo stadio "Voltini"
Sabato mattina ultima seduta di lavoro prima del match col Pergocrema, in programma allo stadio "Voltini". Nel pomeriggio di venerdì la squadra gialloblù ha sostenuto presso l’antistadio la penultima seduta di allenamento prima della gara col Pergocrema. Corrent e compagni hanno affrontato alcuni esercizi in palestra, schemi sul possesso palla e partitella. Differenziato per Luigi Anaclerio e Stefano Garzon. Prossimo allenamento questa mattina, a porte chiuse, sempre all’antistadio.

- Corrent: "Le partite semplici non esistono"
"La nostra squadra è compatta e determinata per raggiungere obiettivi importanti"
Venerdì pomeriggio, prima della penultima seduta di allenamento in vista del match di Crema, Nicola Corrent ha rilasciato alcune dichiarazioni di fronte a microfoni, taccuini e telecamere. Nel corso della settimana il tecnico Remondina ha provato diverse situazioni, in modo da velocizzare il gioco e chiudere gli spazi: "Bellavista fa da punto di riferimento centrale, anche se spesso la costruzione passa direttamente ai difensori. Tutti dobbiamo partecipare alla manovra, i terzini spingendo maggiormente e favorendo gli inserimenti, gli altri garantendo continuità. Vogliamo far bene già da domenica perchè ci teniamo tantissimo, sono convinto che questa sia la strada giusta."

Cinque gare non sono sufficienti per capire quali ambizioni avere: "Di certo la squadra è compatta e determinata per raggiungere obiettivi importanti. E’ presto per capire dove possiamo arrivare, vedo ampi margini di miglioramento. Tra un mese potremo capire che campionato affrontare. In questi ultimi due giorni a disposizione cercheremo di capire la condizione tecnico-tattica degli avversari, se hanno vinto il campionato significa che tra le loro fila ci sono giocatori forti e motivati. Le partite semplici non esistono."



- Girardi: "Non guardiamo in faccia nessuno"
"Siamo il Verona, scenderemo in campo per dettare il nostro gioco"
Tutto pronto in casa Hellas per la trasferta di Crema, in occasione della 6a giornata del campionato di Prima Divisione. Al "Voltini" infatti i gialloblù hanno la possibilità di invertire la rotta dopo due sconfitte consecutive. Anche le formazioni sulla carta meno attrezzate stanno dando del filo da torcere, come ha sostenuto venerdì pomeriggio Domenico Girardi: "Non ci sono squadre forti o deboli, questo è un campionato molto equilibrato. Nelle ultime due domeniche abbiamo dato vita ad altrettante ottime prestazioni di fronte a delle corazzate, resta il rammarico di non aver raccolto punti."

Presso la sala stampa dello stadio "Bentegodi" l’attaccante napoletano ha mostrato grande determinazione: "Andiamo in Lombardia per portare a casa una vittoria, gli avversari vantano buone individualità, ma dobbiamo pensare soltanto a noi stessi. Siamo il Verona, scenderemo in campo per dettare il nostro gioco, senza guardare in faccia nessuno. Il modulo conta relativamente, è l’interpretazione a fare la differenza." Dopo la rete realizzata con la Sambenedettese, l’ex Foligno spera di trovare nuovamente la via del gol: "Continuo a lavorare con professionalità ed impegno, voglio ripetere quanto fatto negli ultimi due anni anche in una piazza così importante. La squadra deve badare un pò meno alla forma, e maggiormente alla sostanza."

- Remondina: "Serve un Verona operaio"
"Cerchiamo di non mollare niente sotto l’aspetto dei centimetri"
Venerdì la squadra gialloblù ha proseguito la preparazione alla sfida col Pergocrema. Presso la sala stampa dello stadio "Bentegodi", il tecnico Gian Marco Remondina ha incontrato gli organi d’informazione. L’equilibrio è una caratteristica rilevante del campionato di Prima Divisione 2008/2009: "Tutte le squadre sono alla portata, ma l’organico talvolta fa la differenza. Il Pergocrema va affrontato con umiltà, mettendo da parte ogni presunzione. Sappiamo di dover lottare su ogni pallone. I nostri avversari scendono in campo con in campo con un 4-3-3, hanno con giocatori veloci davanti, tecnicamente validi. Inoltre ci sono un portiere e dei difensori centrali di grande esperienza."

Le buone prestazioni delle ultime domeniche non hanno comunque permesso di incamerare punti: "Cerchiamo di non mollare niente sotto l’aspetto dei centimetri, stando attenti in fase difensiva e a metà campo. A questo punto serve un Verona operaio, che sappia giocare su ogni pallone. Il lavoro affrontato in settimana si basava sulla velocizzazione della manovra, unita a chiusura degli spazi e ripartenze." La formazione scaligera deve continuare nella crescita-psicofisica: "Manca ancora qualcosa, l’importante è credere sempre in ciò che si fa. Le decisioni sugli undici di partenza le prendo domenica mattina, voglio di valutare ogni situazione."

- Consegnati i pulmini al Settore Giovanile gialloblù
Antonio Romano di Giallo – Sistemi d’ombra ha consegnato formalmente le chiavi a Stefano Zarattoni

- Pergocrema-Hellas Verona, arbitra Magno di Catania
Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Calogero Drago (Agrigento) e Sergio Roccasalvo (Catania)

- Pergocrema-Hellas Verona su Conto Tv 2
L'emittente televisiva trasmetterà in diretta l'incontro valevole per la 6a giornata di Prima Divisione (Girone A)

FONTE: HellasVerona.it



- Remondina prepara una mini rivoluzione: fuori Tiboni, dentro Gomez. Girardi: più cattivi sotto porta
L'allenatore gialloblù, in vista dell'impegno in trasferta sul campo del Pergocrema, sta meditando alcuni cambiamenti. Per sfruttare al meglio le caratteristiche di Girardi, Remondina potrebbe mandare in campo dal 1' l'argentino Gomez al fianco dell'ex attaccante del Foligno.
I due Ko consecutivi rimediati contro Cremonese e Padova hanno lasciato qualche strascico in casa gialloblù. L'allenatore Gian Marco Remondina, nella partitella di Giovedì pomeriggio sul campo dell'antistadio, ha provato con insistenza la coppia offensiva formata da Girardi e Gomez. Un'indicazione in vista del prossimo impegno di campionato?

"Abbiamo provato più soluzioni, ma è meglio non accellerare troppo i tempi considerando anche che Gomez nella sua carriera ha sempre giocato come esterno. Sicuramente - continua Remondina - per sfruttare al meglio le caratteristiche di Girardi, i nostri esterni dovranno cercare con più insistenza il fondo, cercando di promuovere più cross rispetto alle ultime prestazioni. E poi al suo fianco potrebbe agire uno che ha più velocità di Domenico".

- REMONDINA: DUBBIO TIBONI
- GIRARDI: PIU' CATTIVI SOTTO PORTA
- MORACCI: LEZIONE IMPARATA
- REMONDINA: EQUILIBRIO ESAGERATO

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
MOGGIOPOLI: CARRARO e GHIRELLI prosciolti MOGGI rinviato a giudizio insieme ad altri 23. CALCIO&GOSSIP: La moglie di JULIO CESAR rinuncerà a fare foto su playboy per amore. FORMULA 1: MASSA suona la carica e crede nell prossime 3 doppiette. MOTOCICLISMO: STONER il più veloce nelle libere al GP d'AUSTRALIA poi la pioggia ferma tutto. BRAD PITT: Il più bello di tutti vorrebbe essere... Valentino ROSSI!
MOGGIOPOLI: CARRARO e GHIRELLI prosciolti MOGGI rinviato a giudizio insieme ad altri 23. CALCIO&GOSSIP: La moglie di JULIO CESAR rinuncerà a fare foto su playboy per amore. FORMULA 1: MASSA suona la carica e crede nell prossime 3 doppiette. MOTOCICLISMO: STONER il più veloce nelle libere al GP d'AUSTRALIA poi la pioggia ferma tutto. BRAD PITT: Il più bello di tutti vorrebbe essere... Valentino ROSSI!
- Carraro e Ghirelli prosciolti Moggi e altri 23 a giudizio
Moggiopoli: prosciolti per non aver commesso il fatto i due ex dirigenti della Figc. L'ex d.g. della Juve e altri 23 imputati che devono rispondere di associazione per delinquere e frode sportiva sono stati invece rinviati al 20 gennaio 2009. È la decisione del Gup di Napoli

- Il sogno di Brad Pitt: "Vorrei essere Valentino"
L'attore di "Burn After Reading", intervistato dal magazine "Riders", rivela: "Il mio idolo è Rossi, darei tutto per essere come lui". Nel suo garage almeno una dozzina di moto: la più preziosa è una Harley-Davidson da 100mila dollari

- Susana, che brava moglie! No a Playboy per amore
La splendida consorte di Julio Cesar ha rifiutato di posare nuda per rispetto nei confronti del marito, portiere dell'Inter. Secco no anche alla proposta di un film: "Non riuscirei mai ad allontanarmi per due o tre mesi dai miei figli"

- Massa carica la Ferrari "Ora tre doppiette"
Il brasiliano resta fiducioso per la volata iridata: "Singapore da dimenticare ma il distacco si può ribaltare come successo a noi domenica. E poi abbiamo un'ottima F2008"

- Prima Stoner, poi la pioggia. In 250 comanda Bautista
Prime libere a Phillip Island con l'australiano della Ducati davanti a Rossi e De Angelis. Nella quarto di litro pole provvisoria dello spagnolo, Simoncelli quarto. In 125 bene Di Meglio, Corsi 13°

FONTE: Gazzetta.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageStumble Upon ToolbarSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini