.

Lorenzo SIBILANO, dopo quasi un intero campionato di sofferenza, sembra essere tornato... Preciso in difesa e pericoloso in avanti!

Luca MANTOVANI ha intervistato Lorenzo SIBILANO; il difensore, dopo un campionato sofferto e pieno di problemi, è tornato alla garande con una grande prestazione da mastino della difesa e coronando il tutto con il gol vittoria contro il NOVARA (il secondo quest'anno, dopo quello rifilato al LEGNANO, quando però i legnanesi avevano già tirato i remi in barca e non volevano infierire più di tanto contro un'imbarazzante HELLAS VERONA. Gli impegni delle GIOVANILI. I consigli di chi sul sintetico lavora da anni: GELMETTI (allenatore del RIVOLI) e BRESCIANI (capitano del GREZZANA) suggeriscono ai gialloblù qualche trucco...
Luca MANTOVANI ha intervistato Lorenzo SIBILANO; il difensore, dopo un campionato sofferto e pieno di problemi, è tornato alla garande con una grande prestazione da mastino della difesa e coronando il tutto con il gol vittoria contro il NOVARA (il secondo quest'anno, dopo quello rifilato al LEGNANO, quando però i legnanesi avevano già tirato i remi in barca e non volevano infierire più di tanto contro un'imbarazzante HELLAS VERONA). Gli impegni delle GIOVANILI. I consigli di chi sul sintetico lavora da anni: GELMETTI (allenatore del RIVOLI) e BRESCIANI (capitano del GREZZANA) suggeriscono ai gialloblù qualche trucco...
- È TORNATO IL «MINISTRO DELLA DIFESA».
UNA GARANZIA IN AREA, BRAVISSIMO IN AVANTI: HA SEGNATO IL SECONDO GOL DELLA STAGIONE. «MA QUESTO VALE MOLTO DI PIÙ»
Sibilano prende il timone dell’Hellas: «A Manfredonia affronteremo il primo spareggio, ora dobbiamo ripetere le prestazioni delle ultime gare»
L’anno scorso era per tutti «il ministro della difesa». Merito della sua determinazione in area e della sua eleganza al termine della gara. Lorenzo Sibilano è sempre stato un punto di riferimento per tutto lo spogliatoio gialloblù. Doveva essere il vero leader della squadra anche in C1. Qualcosa non è andato per il verso giusto.

Una stagione balorda. Risultati negativi in campo, tante critiche, qualche infortunio di troppo. «Adesso sto meglio - ammette il difensore gialloblù - ma ho fatto fatica, tanta fatica. Soprattutto negli ultimi mesi, i miei compagni soffrivano in campo e non potevo fare nulla per aiutarli». Da qualche settimana anche Sibilano è tornato a disposizione, il suo è un contributo importante per la causa gialloblù. Insuperabile in difesa, domenica si è spinto in area avversaria e ha messo a segno la rete che ha regalato la vittoria all’Hellas. Il secondo gol stagionale, il primo l’aveva fatto al Legnano, quando il Verona aveva perso in casa contro i «lilla» di Notaristefano.


«Forse è inutile dirlo - sorride Sibilano - ma la rete con il Novara ha un sapore diverso, mi ha dato un’emozione speciale. Dovevamo vincere a tutti i costi e ci siamo riusciti grazie al mio colpo di testa. Adesso siamo ancora in corsa per i play out e c’è grande entusiasmo». Per non cadere direttamente in C2 bisogna strappare un risultato positivo anche a Manfredonia. Si potrebbe anche perdere uno a zero... «Fatemi un piacere, non pensiamoci neppure - continua il difensore del Verona - noi andremo a Manfredonia per giocare la nostra partita, senza pensare agli altri, senza fare calcoli. Siamo convinti che sarà il nostro primo spareggio per arrivare ai play out. Poi ne affronteremo altri due, quindi siamo pronti a tutto. C’è la tensione giusta per non cadere in trappola. Rispetto sì, paura no. Ora dobbiamo ripetere anche in Puglia le prestazioni delle ultime gare. Questo è il modo giusto per centrare l’obiettivo».

La rotta è tracciata, questo è il cammino da seguire. Anche se la trasferta di Manfredonia presenta mille incognite. Il campo è sintetico, per esempio. «Quello di Manfredonia lo conosco - spiega Sibilano - ho giocato lì con il Bari, cinque o sei anni fa. Abbiamo fatto un’amichevole con il Manfredonia proprio per inaugurare l’impianto. Non l’ho più rivisto da allora. Mi dicono, però, che l’erba sintetica, con il passare del tempo, si è rovinata e che ci sono delle zone spelacchiate. Obiettivamente non ci penso più di tanto, in questo momento un campo vale l’altro, non dobbiamo partire per l’ultima trasferta con strani pensieri che ci frullano in testa».

Per non lasciare nulla al caso, però, Pellegrini ha fatto testare un campo in sintetico alla squadra. Ieri pomeriggio, dopo la seduta mattutina all’antistadio, i gialloblù si sono allenati a Grezzana, dove il terreno di gioco è in erba artificiale. Un test importante, con ogni probabilità l’Hellas proverà anche nei prossimi giorni ma i giocatori non vogliono cambiare obiettivo. «I nostri avversari sono carichi? Troveranno una squadra ancora più carica - conclude Sibilano - perchè il Verona non può concedere regali. Lo so, loro cercheranno in qualsiasi modo di fare risultato. Nel finale di stagione tutti hanno fame di punti, soprattutto quelli che stanno in fondo alla classifica. Ma noi sappiamo di aver fatto un’annata al di sotto delle aspettative. Ora c’è l’occasione per riscattarsi».

- Allievi a Lugagnano, Giovanissimi a Reggio, Esordienti al Guidotti

- I CONSIGLI DEGLI «ESPERTI».
IL TECNICO DEL RIVOLI E IL CAPITANO DEL GREZZANA CONOSCONO BENE L’ERBA ARTIFICIALE
«Sul sintetico si vince così...». Le raccomandazioni di Gelmetti e Bresciani «Palla veloce, rimbalzi lenti. Attenti nei primi minuti»

FONTE: LArena.it




[OFFTOPIC]
CHAMPIONS LEAGUE: Il CHELSEA affonda il LIVERPOOL grazie ad un super DROGBA, cannoniere di razza. CALCIO&GOSSIP: Beccato con i viados e mollato dalla fidanzata, brutto momento per RONALDO. PALLACANESTRO VERONA: La BANCA POPOLARE cade anche a CREMONA ma la ROSSINI's vince di un solo punto, si abbandonano i playoff con onore...
CHAMPIONS LEAGUE: Il CHELSEA affonda il LIVERPOOL grazie ad un super DROGBA, cannoniere di razza. CALCIO&GOSSIP: Beccato con i viados e mollato dalla fidanzata, brutto momento per RONALDO. PALLACANESTRO VERONA: La BANCA POPOLARE cade anche a CREMONA ma la ROSSINI'S vince di un solo punto, si abbandonano i playoff con onore...
- CHAMPIONS LEAGUE.
SPETTACOLO E SUPPLEMENTARI NELLA SECONDA SEMIFINALE CHE ESALTA UN GRANDE CANNONIERE
Drobga trascina il Chelsea. Il Liverpool di Benitez va ko dopo 120 minuti. A segno anche Torres. Il 21 maggio gran finale col Manchester

- POVERO RONALDO. CHE MOMENTACCIO...
La fidanzata scappa E la Nike lo lascia!

- BASKET, B2.
SI CHIUDE AMARAMENTE LA STAGIONE DI GUEYE E COMPAGNI BATTUTI ANCHE NEL RITORNO PER UN SOLO PUNTO DALLA ROSSINI’S CREMONA
La Popolare al capolinea merita l’onore delle armi. S’è ripetuta la gara di Verona col sorpasso finale e la beffa immeritata. La squadra di Guadagnini esce a testa alta
Pakelo deve rompere la striscia negativa

FONTE: LArena.it

Vota questo articolo:Add to Technorati FavoritesAdd to Mixx!Votami su StumbleUpon

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini