.

Finisce 1 a 1 la 'sfida della vita' fra PAGANESE e HELLAS VERONA: le impressioni a caldo di mister Davide PELLEGRINI.

Finisce 1 a 1 la partita della vita fra due squadre che non si sono risparmiate per nulla (e vorrei vedere). Il diavolo non è tutto sommato così brutto come lo si dipinge: l'ambiente è stato caldo si ma corretto, peccato per l'espulsione di Ilyas ZEYTULAEV per doppia ammonizione in un'occasione del tutto veniale (perdita di tempo)... L'HELLAS si presenta con COMAZZI a destra e DI BARI a sinistra, al centro troneggiano ORFEI e SIBILANO. A centrocampo BELLAVISTA, CORRENT e GARZON supporteranno STAMILLA, CISSE' e ZEYTULAEV, si parte in un clima buono con tifo caldo (urla su ogni fallo e proteste dei paganesi) ma corretto
Finisce 1 a 1 la partita della vita fra due squadre che non si sono risparmiate per nulla (e vorrei vedere). Il diavolo non è tutto sommato così brutto come lo si dipinge: l'ambiente è stato caldo si ma corretto, peccato per l'espulsione di Ilyas ZEYTULAEV per doppia ammonizione in un'occasione del tutto veniale (perdita di tempo)... L'HELLAS si presenta con COMAZZI a destra e DI BARI a sinistra, al centro troneggiano ORFEI e SIBILANO. A centrocampo BELLAVISTA, CORRENT e GARZON supporteranno STAMILLA, CISSE' e ZEYTULAEV, si parte in un clima buono con tifo caldo (urla su ogni fallo e proteste dei paganesi) ma corretto.

ESPOSITO della PAGANESE prova a cambiare il fairplay in cui si sta svolgendo la partita: manata a DI BARI e successivamente trattenuta per la maglia al difensore gialloblù ma l'arbitro non vede nulla... All'11° primo corner per l'HELLAS ma è la squadra di casa che tiene il pallino del gioco anche se palesa evidenti limiti tecnici. CANTORO lasciato libero da SIBILANO ci prova di testa ma RAFAEL blocca.

Il VERONA risponde con un palo di GARZON dopo una bella combinazione in area CISSE'-STAMILLA e conquista successivamente il 2° corner; nel frattempo perdono sia il MANFREDONIA in casa con la PRO SESTO che il LECCO sempre in casa contro la CAVESE (che Domenica se la vedrà a CAVA DEI TIRRENI con la PAGANESE e già si vocifera di un possibile regalo fra cugini... Mah!). Al 36°FUSCO scappa a ORFEI sulla destra, botta micidiale e miracolo di RAFAEL! Al 43° FANASCA in velocità penetra in area gialloblù, niente di fatto ma la PAGANESE preme ed il VERONA appare bloccato nelle ripartenze: dobbiamo reagire!

Il LECCO pareggia, peccato e la squadra di casa conquista il secondo corner pareggiando il conto dei calci d'angolo già battuti da un volenteroso HELLAS. Fino ad ora ammonito solo STAMILLA nei minuti iniziali per un fallo che non appariva cattivo ma la gara scivola via tranquilla. Attenzione... RETEEEEEEEE ALE ALE ALEssio STAMILLA urla Roberto PULIERO! Il cuore trabocca di gioia: al termine di una mischia furiosa in cui CISSE' e ZEYTULAEV hanno fatto i mattatori è spuntato l'ex piacentino e ha ribadito in rete, OTTIMO! L'arbitro fischia è finito il primo tempo: le squadre entrano negli spogliatoi una alla volta per evitare casini prima la PAGANESE, una cosa mai vista ma va bene così, la soluzione appare garantire tutti! E in più i risultati delle concorrenti ci dicono benissimo (LECCO 1-3, MANFREDONIA 1-2)...

Ricomincia la partita ed i campani ovviamente non vogliono perdere: FANASCA subito pericoloso e poi ammonizione per ZEYTULAEV a causa di un fallo su MUVANA regista africano della PAGANESE (la reazione di quest'ultimo non è tenuta in nessun conto dall'arbitro). E' il 13° Davide PELLEGRINI fa una mossa che sorprende tutti: fuori Karamoko CISSE' che con la sua prestanza faceva reparto da solo e dentro MINETTI. Nessuno capisce il motivo di una sostituzione che appare difficilmente decifrabile: Karamoko non sembra avere prooblemi fisici, forse il mister conta sulla capacità di tener palla dell'ex messinese (fra l'altro un giocatore avversario viene ammonito per una sceneggiata sull'uscita del colored gialloblù)...

Il VERONA comincia da ora a rinculare e non appare più in grado di tenere lontano dalla nostra area gli avanti della PAGANESE, così non va! Punizione di CANTORO e parata goffa di RAFAEL, il MANFREDONIA pareggia ma l'HELLAS sembra finalmente scrollarsi di dosso la pressione avversaria: ZEYTULAEV si conquista un calcio d'angolo che però tarda a battere, l'arbitro lo ammonisce per la seconda volta e lo espelle... INCREDIBILE! E il MANFREDONIA stà addirittura vincendo,

La PAGANESE si riversa nella nostra metacampo è il 17° ed i campani capiscono che possono pareggiare, l'espulsione di ZEYTULAEV e la mancanza di CISSE' non ci volevano, tanto più che MINETTI appare evanescente! Al 19° traversa clamorosa di LOPEZ su tiro da lontano, al 23° TOZZi richiama la panchina gialloblù: CALMA! La squadra di PAGANI è all'assalto e l'HELLAS è rintanato in difesa: appare in balìa dell'avversario e infatti al 30° COMAZZI commette fallo in area su SCARPA, è rigore che la squadra di casa converte in gol, 1 a 1.

E' chiaro che se il VERONA gioca così non se ne esce, MINETTI non gira e STAMILLA è sovrastato davanti dai difensori campani, almeno la PRO PATRIA ha acciuffato il PAREGGIO sul campo del MANFREDONIA: in questo momento la PAGANESE è ultima e LECCO, HELLAS e MANFREDONIA sono penultimi tutti 28 punti. PIOCELLE entra al posto di un 'inutile' MINETTI: serve gente che lotta è il 41° e dobbiamo difendere il risultato. Da qui in avanti però la PAGANESE appare accontentarsi e dopo più di 5 minuti di recupero l'arbitro dice che può bastare.

Alla fine la sensazione è di aver perso due punti anche se devo dire che prima della partita avrei firmato per questo risultato. Se CISSE' fosse rimasto in campo... Se ZEYTULAEV non fosse stato espulso... Ma con i se e con i ma non si fa la storia (nemmeno quella sportiva e questa partita non rientra di certo fra queste) quindi accontentiamoci anche perchè per la classifica avulsa siamo in vantaggio sul MANFREDONIA (che a sua volta vince sul LECCO). Il 18 ed il 25 di Maggio giocheremmo da quart'ultimi in classifica i play-out: non male per una squadra che, fino a poco tempo fa ricordiamolo, non appariva nemmeno in grado di lasciare l'ultimo posto e Domenica il LECCO andrà a SESTO SAN GIOVANNI mentre il SASSUOLO (che deve vincere assolutamente per restare al primo posto) se la vedrà in casa col MANFREDONIA, noi dobbiamo 'sbranare' il NOVARA, mancano 180 minuti alla fine della regular season e non possiamo permetterci distrazioni.



Nell'immediato dopopartita Alessandro DE PIETRO di Radio Verona intervista Davide PELLEGRINI:
Allora mister un punto guadagnato o due punti persi? "Beh... Per come si era messa la partita potevamo anche vincere ma abbiamo giocato gli ultimi 20-25 minuti in dieci e abbiamo subito gol sull'unico errore difensivo che abbiamo commesso... Direi che è bene che accettiamo il verdetto anche perchè ho visto un buon VERONA, un VERONA in palla che mi ha soddisfatto!"

Era il VERONA che volevi? Hai detto in settimana che i ragazzi non si sarebbero fatti impressionare e avrebbero 'retto'... Ti sembra sia stato così? "Si... Certo... Conoscevamo bene la difficoltà di venire a giocare qui e aver conquistato un pareggio significa tenere la PAGANESE a due punti e aver recupearto un punto sul LECCO che ha perso. Adesso bisogna affrontare le prossime due gare con questa voglia e sperare che i prossimi 180 minuti ci portino a questi benedetti spareggi...".

Tra l'altro il VERONA è quart'ultimo negli scontri diretti con 7 punti mentre il MANFREDONIA si trova a 6 ed il LECCO a 1 quindi... Vabbè può ancora succedere tutto! Mister da casa chiedono in tanti come mai hai tolto CISSE', scelta tecnica o problemi fisici? "CISSE' aveva preso una botta nel primo tempo ad un piede o ad una caviglia e, all'inizio del secondo tempo, zoppicava in maniera anche vistosa... La sostituzione è stata dovuta a quello".

Ecco... Il VERONA nel secondo tempo è apparso rintanarsi indietro, merito della PAGANESE o scelta tattica precisa da parte del VERONA? "Mah... Sapevamo benissimo che la PAGANESE, dovendo recuperare, avrebbe affrontato il secondo tempo all'attacco e ci avrebbe messo in difficoltà. Non credo che comunque ci abbia provocato situazioni di grosso pericolo, la squadra era messa bene, stava bene ed era pronta per fare delle ripartenze importanti... Poi purtroppo siamo rimasti in 10 e abbiamo dovuto per forza giocare in un'altra maniera però anche in quel momento la squadra non s'è disunita, ha fatto ciò che doveva fare e ha rischiato poco... Purtroppo l'unica disattenzione ci è costata il calcio di rigore ed è andata così... Avessimo fatto i 3 punti saremmo stati più contenti però... Accettiamo il risultato del campo".

Davide si è parlato a lungo in settimana anche delle condizioni ambientali, com'è andata da questo punto di vista? "Non è successo assolutamente niente! Tutto regolare, è stata una partita di calcio normalissima".

Quindi il rammarico per aver perso i 3 punti stà solo nell'aver tolto un CISSE' che se stava male era d'altro canto giusto togliere ma che aver tenuto in campo sarebbe stato importante... "Se CISSE' fosse stato bene sicuramente non l'avrei tolto dal campo! Putroppo però non stava bene, altrimenti l'avrei tenuto per 90 minuti... Ma capita anche questo, si prendono delle botte, il ragazzo non stava bene, zoppicava vistosamente e per cui la sostituzione è stata obbligata".

La difesa era un po' rabberciata a causa delle squalifiche di GONNELLA e MANCINELLI però pare che anche dietro si siano comportati bene... O no? "Si ma tutta la squadra ha fatto bene, ha fatto il proprio compito, il proprio dovere, e di questo io sono pienamente soddisfatto".

Dopo l'1 a 1 ti aspettavi di soffrire di più? In fondo il VERONA non è che abbia sofferto tantissimo... "Pensavo sinceramente che avremmo sofferto di più però ho visto una squadra che non si è spaventata ha fatto quello che doveva fare, ha cercato di fare qualche ripartenza, ha giocato quando aveva la possibilità di farlo e di questo, come ho detto prima, sono soddisfatto! Dal punto di vista caratteriale la squadra dopo aver subito l'inferirorità numerica ed il gol non ha 'tirato indietro' e, a livello psicologico ha retto bene la pressione, non ha dato possibilità alla PAGANESE di fare chissà che cosa perciò vuol dire che siamo... Abbastanza sulla strada giusta".

Ok Davide è stata poi dipintapiù grande di quella che era, alla fine, questa gara con la PAGANESE? "Mah... Guarda... Cioè io credo che ogni partita ha la propria storia e le proprie difficoltà, noi sapevamo di dover incontrare dei problemi che in alcuni casi si sono evidenziati in altri no e adesso siamo magari quà a rammaricarci dei due punti che non abbiamo intascato però il verdetto è stato quello, dobbiamo accettarlo tenendo conto che abbiamo affrontato una trasferta difficile contro una squadra che nella nostra stessa situazione e che fino alla fine dovrà soffrire e accettiamo quello che è arrivato".

Vota questo articolo:Vota su DiggitaVota su PliggVota su ZicZacVota su Fai.InformazioneVota su Mixx

0 commenti:

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Juve Stabia 0-3 Verona: Gli highlights della gara

Juve Stabia 0-3 Verona: Le immagini